Shattered HorizonScontri a fuoco a gravità zero 

Autori di software di riferimento per il benchmark su PC, gli sviluppatori del Futuremark Games Studio debuttano su Steam con un FPS multiplayer a sfondo spaziale.

Anno 2050: le multinazionali stabiliscono basi operative sulla luna per l'estrazione di preziosi minerali, trasformando l'avventura spaziale in una grossa fonte di guadagno. Qualcosa però va storto, e una gigantesca esplosione riempie l'orbita terrestre di grossi asteroidi e frammenti di stazioni spaziali. Gli astronauti dell'International Space Agency (ISA) vengono incaricati di individuare i responsabili della catastrofe, che con ogni probabilità militano tra le fila della Moon Mining Cooperative (MMC). Scontri a fuoco a gravità zero Le due fazioni collidono, dando vita a uno scontro senza quartiere (è proprio il caso di dirlo) che si consuma a grande distanza dall'ignara popolazione del pianeta Terra. Quando arriveranno i soccorsi, con ogni probabilità troveranno un solo gruppo di sopravvissuti ad attenderli: ISA o MMC? È questo l'incipit di Shattered Horizon, first person shooter in multiplayer (disponibile esclusivamente per la piattaforma Steam) che costituisce il primo contributo di Futuremark Games Studio al mondo dei videogame per PC.

Nello spazio nessuno può sentirti chattare

L'azione di gioco viene fortemente caratterizzata dallo scenario e dalle sue leggi fisiche: nello spazio aperto non c'è gravità e i membri dell'ISA e dell'MMC si muovono utilizzando i propulsori delle proprie tute, con la possibilità però di "aderire" alla superficie più vicina per guadagnare stabilità e precisione di tiro. C'è purtroppo una sola arma a nostra disposizione, un fucile dotato di caricatori da sessanta colpi e munizioni infinite, che si presta a due modalità di tiro: quella standard a raffica e quella di precisione con zoom, colpi cadenzati e un forte rinculo. In entrambi i casi, sparare mentre si fluttua o farlo dopo essersi "ancorati" a una superficie produce effetti profondamente diversi. Ed è soprattutto su questo che si basano gli elementi strategici di Shattered Horizon: se ci spostiamo utilizzando i propulsori della tuta, guadagniamo in velocità ma gli avversari possono vederci e attaccarci anche da grande distanza; camminare su un muro o su una roccia, invece, significa procedere lentamente ma al contempo avere la possibilità di appostarsi e assalire un nemico a tradimento. È anche possibile spegnere i sistemi elettronici della tuta per muoversi nell'assoluto silenzio, esponendosi a dei rischi in cambio di una quasi totale invisibilità. Scontri a fuoco a gravità zero Le manovre di attacco alternative sono fondamentalmente due: la prima consiste nel colpire l'avversario in un corpo a corpo con la lama del fucile, la seconda implica il lancio di una granata "fumogena", a disturbo elettrico o repulsiva. Ci sono tre diverse modalità di gioco disponibili: Assault, Battle e Skirmish. Le prime due si basano sui punti di controllo: in Assault la nostra squadra deve a turno attaccare o difendere le proprie postazioni dai nemici, e al termine della partita vince la fazione che possiede più "territori"; in Battle, invece, le fasi sono miste e dunque non c'è una regola fissa, basta appunto conquistare il maggior numero di punti di controllo. La modalità Skirmish, infine, non è altro che il classico deathmatch in cui ciò che conta è il numero di uccisioni effettuate da una parte e dall'altra. In tutti i casi, può partecipare un massimo di trentadue giocatori (dunque sedici per squadra) e sono presenti diversi server con l'indicazione della latenza e del tipo di partita.

Godiamoci il panorama

Il prodotto di Futuremark Games Studio si distingue per il suo carattere esclusivo (solo per PC, solo su Steam, solo per Windows Vista o Windows 7) che poco concede anche dal punto di vista dei requisiti hardware, relativamente esosi. Nonostante tutto, abbiamo potuto provarlo senza troppi problemi utilizzando un buon vecchio Athlon64 X2 5000+: tenendo la risoluzione a 1680 x 1050, tutti i dettagli al massimo e l'antialiasing a 2X, il gioco gira a poco meno di 30 fps. Scontri a fuoco a gravità zero Considerando la grafica, però, ci si chiede in che modo venga impiegata esattamente la capacità di calcolo della nostra scheda video: i quattro scenari disponibili sono tutt'altro che sconfinati e lo sfondo è costituito unicamente dalla solita trama di stelle, nonché da una bella riproduzione del pianeta Terra. L'aspetto più debole è comunque il design, con le location che finiscono per somigliarsi tutte e una generale mancanza di idee. Le texture sono di buona fattura ma valorizzano solo le inquadrature ravvicinate, mentre è stato fatto un buon lavoro per quanto concerne le ombre e l'illuminazione. Ci sono delle ottime musiche, molto "cinematografiche", che però allietano unicamente le schermate dei menu, mentre durante l'azione gli effetti si mantengono su un livello medio, senza lasciare un particolare segno.

Clicca per votare!
7.3

Redazione

6.1

Lettori (11)

Data la sua particolare natura, Shattered Horizon finisce inevitabilmente per generare sensazioni contrastanti. Da un lato si possono considerare gli elementi strategici insiti nella particolare fisica dello scenario, dall'altro la mancanza di location di qualità che possano supportarli adeguatamente; da una parte abbiamo sessioni con trentadue giocatori che scorrono lisce come l'olio, dall'altra un arsenale limitato al solo fucile d'ordinanza. Per certi versi originale ma privo della solidità che contraddistingue i classici del genere, il titolo d'esordio di Futuremark Games Studio soffre un po' per l'inesperienza degli sviluppatori e si presenta dunque come un esperimento riuscito a metà. A fronte di un prezzo al pubblico non eccessivo, potrebbe tanto essere il titolo capace di farvi scoprire una dimensione alternativa ai soliti FPS, quanto quello che vi farà rimpiangere le meccaniche più tradizionali, con i "piedi per terra". Da provare.

Tommaso Pugliese

Pro

  • Gameplay per certi versi originale
  • Prezzo accessibile
  • Partite con trentadue giocatori

Contro

  • Scenari mediocri
  • Solo tre modalità di gioco
  • Tecnicamente tutt'altro che impressionante

Requisiti di Sistema PC

  • Configurazione di Prova
  • Processore AMD Athlon64 X2 5000+
  • Scheda video ATI Radeon HD 4870 con 1 GB di RAM
  • 2 GB di RAM
  • Windows 7
  • Requisiti Minimi
  • Processore Intel Core 2 Duo E6600 o AMD Athlon64 X2 5600+
  • Scheda video NVIDIA GeForce 8800GT o ATI Radeon HD 3870
  • 2 GB di RAM
  • 1,5 GB di spazio libero su hard disk
  • Windows Vista o Windows 7
  • Connessione a internet a banda larga
  • Requisiti Consigliati
  • Processore Intel Core 2 Quad Q6600 o AMD Phenom II X4 940
  • Scheda video NVIDIA GeForce GTX 260 o ATI Radeon HD 4870
  • 2 GB di RAM
  • 1,5 GB di spazio libero su hard disk
  • Windows Vista o Windows 7
  • Connessione a internet a banda larga

TI POTREBBE INTERESSARE