8.4

Redazione

1.0

Lettori (1)


  • 1
  • 1
  • 1
  • 0
  • Data di uscita: 22 febbraio 2010
  • Piattaforme: iphone
  • Tipologia di gioco: Action

Crap of DefenseBrutto è bello 7

Con uno stile grafico del tutto originale, il "gioco più brutto di sempre" ci propone un'interpretazione alternativa della guerra.

Le truppe nemiche avanzano verso la nostra roccaforte, e abbiamo il compito di eliminarle prima che succeda. Quante volte ci siamo trovati ad affrontare una situazione del genere, su iPhone? Con la crescente popolarità dei tower defense, meccaniche del genere rientrano ormai quasi nell'ordinaria amministrazione. Eppure Crap of Defense si presenta più come un action game che come uno strategico, sostituisce le decisioni tattiche con il tempismo e ci propone la bellezza di settantadue stage distribuiti fra due differenti campagne (standard e "invernale"), a loro volta divise in tre livelli di difficoltà. Brutto è bello Il gameplay risulta oltremodo semplice e immediato: all'interno di ogni scenario dobbiamo individuare i soldati nemici in avvicinamento, caricare il cannone e rilasciare colpi in grado di creare un'esplosione più o meno grande sul terreno di gioco, con tanto di cratere a testimoniare la violenza dell'impatto. Una barra ci indica quella che sarà la potenza del proiettile, e si carica tenendo premuto il dito sul touch screen finché non lo togliamo e spariamo la cannonata, che andrà a impattare nel punto esatto in cui la pressione sullo schermo si interrompe. A seconda della tipologia dei nostri avversari, che man mano diventano più rapidi e resistenti, dobbiamo calcolare il tempo impiegato dal proiettile per raggiungere il bersaglio e mirare di conseguenza. Colpire una fila di nemici "di striscio" spesso significa che li vedremo cascare e rialzarsi per poi procedere nuovamente verso la nostra base.

Che difesa di m...

Una volta avviato il gioco, possiamo selezionare una delle due campagne e quindi cimentarci con ognuno dei tre livelli di difficoltà presenti, superando gli stage uno alla volta. Le meccaniche rimangono sempre le stesse, fondamentalmente, anche se all'inizio di ogni missione possiamo leggere un breve briefing testuale che ci chiarisce i punti cardine di quel particolare livello: talvolta bisogna semplicemente eliminare tutti i nemici, altre bisogna resistere per un tot di minuti, e così via. Brutto è bello Andando avanti si ottengono cannoni più potenti e/o più veloci durante il caricamento dei colpi, così come da ogni cratere possono emergere dei potenziamenti da utilizzare lì per lì, toccandoli, e che ci offrono cariche esplosive extra, bonus temporali eccetera. Crap of Defense viene proposto su App Store a 1,59 euro, e il recente aggiornamento alla versione 2.0 ha portato all'aggiunta di una nuova campagna che di fatto ha raddoppiato il numero di stage disponibili. Tenendo presente dunque i soli numeri e il rapporto qualità/prezzo, parlare di un titolo consigliabile è poco. Tuttavia sono altri gli aspetti del gioco targato iFun4all che colpiscono fin dal primo momento, fra tutti l'originalissima realizzazione tecnica. Sebbene lo "sfondo" per ogni campagna rimanga sempre lo stesso, ovvero una fotografia digitalizzata che in contrapposizione agli altri elementi fa tanto "trash", l'insieme è stato pensato come una sorta di collage fatto da un bambino, con il nostro carro armato e i soldati nemici rappresentati come disegni su pezzetti di carta. A scuola tutti ci siamo divertiti a fare dei giochini del genere (si spera non durante la lezione...), e vedere la medesima soluzione applicata a un videogame non può che far sorridere. Diciamo che l'approccio è molto simile a quello del popolarissimo Doodle Jump, anche se nel caso di Crap of Defense l'idea è resa anche meglio. Aggiungiamoci anche delle musichette volutamente "stonate", una sorta di parodia delle colonne sonore epiche di certi film di guerra, e il quadro è completo.

La versione testata è la 2.0
Link App Store

Due differenti campagne, due modalità (normale e survival), un mucchio di stage e un'azione di gioco sufficientemente varia, immediata e divertente: sono questi i punti di forza di Crap of Defense, che al prezzo proposto non può non stuzzicare l'attenzione degli utenti attratti dall'originalità del prodotto. È però la realizzazione tecnica il vero tratto distintivo del titolo sviluppato da iFun4all, grazie a uno stile tremendamente "trash" ma efficace, con i vari elementi sullo schermo rappresentati come disegni su pezzetti di carta che si muovono sulla superficie di una fotografia. La continua introduzione di novità nel gameplay tende a scongiurare il rischio "ripetitività", e i controlli appaiono sempre reattivi e precisi. Da non perdere.

Tommaso Pugliese

Pro

  • Immediato e divertente
  • Stile grafico simpatico e originale
  • Un gran numero di stage e modalità

Contro

  • Gameplay un po' limitato