Una canna fatta di magia  12

Se l'idea di girare in barca, fermarvi davanti a paesaggi splendidi e fare qualche lancio con la canna da pesca vi attira, Fishing Kings è il gioco che fa per voi.

Quello delle simulazioni di pesca è un genere videoludico molto particolare, che si ama o si odia. A prescindere dalle idee di ognuno di noi circa la caccia come attività sportiva, infatti, riprodurre fedelmente sessioni, magari anche piuttosto lunghe, in cui si getta l'amo e si aspetta che qualche pesce abbocchi può non essere la cosa più vicina al comune concetto di "divertimento".

Gameloft cerca di cambiare un po' la situazione, presentandoci un prodotto che non solo fa tutto il possibile per vivacizzare l'azione tipica di questo filone videoludico, ma aggiunge al pacchetto di base un enorme carico fatto di equipaggiamento potenziabile, gare e tornei da affrontare, numerose location da visitare e un completo database riguardante i pesci. Terminata la fase introduttiva costituita da un breve tutorial, quindi, ci si trova a tu per tu con una mappa su cui si trovano molti luoghi che possiamo esplorare e che faranno da scenario alle nostre sessioni di pesca, che siano completamente libere o che rientrino nell'ottica di una gara ufficiale.

Giri il mondo come i marinai...

Il gameplay di Fishing Kings si basa fondamentalmente sulle azioni che ogni volta dobbiamo eseguire per pescare un pesce. La nostra barca si ferma in un punto predefinito all'interno di ogni scenario, ma possiamo muovere la visuale per individuare il punto in cui gettare la lenza, quindi toccarlo sul touch screen. A quel punto entra in gioco per la prima volta l'accelerometro integrato nel nostro dispositivo Apple, che ci permette di mimare il gesto del "lancio" con la canna da pesca, sempre tenendo l'iPhone in orizzontale.

Una volta arrivata a destinazione, l'esca comincia a scendere inesorabilmente verso il fondo marino, ma possiamo far sì che non tocchi terra e che invece continui a muoversi per attirare l'attenzione dei pesci, precisamente in due modi: scuotendo l'iPhone oppure agendo sul mulinello con un dito, riavvolgendo la lenza poco alla volta. Quando un pesce cerca di ingoiare l'esca, dobbiamo in primo luogo "strattonare" la canna per agganciarlo, quindi cimentarci con una sorta di minigame basato sul tira e molla: quando la nostra preda cerca di fuggire, dobbiamo inclinare il dispositivo nella sua stessa direzione e cercare di far rimanere la barra della tensione in una zona neutra. Mollare troppo la presa significherebbe perdere il pesce, mentre tirare troppo romperebbe il filo. Quando la preda è stanca, possiamo finalmente agire sul mulinello e con uno "scossone" finale issarla a bordo, per poi decidere se tenerla o rimetterla in libertà. Durante le sessioni di pesca libera, raccogliere pesci ci fa ricavare denaro, che possiamo spendere per migliorare il nostro equipaggiamento nonché per acquistare accessori indispensabili per pescare in determinate location. Il gioco utilizza un sistema a premi che sblocca man mano i nuovi stage e ci propone gare e tornei tramite un PDA virtuale, a cui si aggiunge il database a cui abbiamo fatto cenno in apertura, su cui possiamo annotare tutte le razze di pesci con cui ci troviamo a contatto. La sistematica ripetitività dell'azione viene mitigata dunque da un contorno mai così ricco e curato, che ci sprona a visitare tutti i luoghi presenti sulla mappa e a partecipare a tutti i tornei. Tecnicamente, poi, gli sviluppatori di Gameloft hanno fatto un lavoro straordinario: la resa degli scenari è superba per dettaglio e illuminazione, così come l'acqua è stata realizzata davvero bene. Peccato che le animazioni dei pesci si rivelino fin da subito molto limitate, minando il grado di realismo della simulazione, e peccato anche per i frequenti cali nel frame rate.

La versione testata è la 1.0.0
Link App Store

Multiplayer.it

8.0

Lettori (2)

5.2

Il tuo voto

Con l'App Store letteralmente stracolmo di action game e tower defense, una simulazione di pesca può costituire la scelta ideale per "staccare" e dedicarsi a un passatempo che magari non avremmo mai pensato potesse essere divertente. Fishing Kings utilizza ognuna delle caratteristiche peculiari del dispositivo Apple ai fini del gameplay, e lo fa davvero bene: tutta la fase che va dal lancio dell'esca alla cattura del pesce risulta divertente (anche se talvolta la precisione lascia a desiderare), e il contorno costituito dalle gare, dall'equipaggiamento potenziabile e persino dalle funzioni online non fa che contribuire alla durata del prodotto. Il prezzo di vendita, fissato a 2,39 euro, appare proporzionato a quanto offerto dal titolo Gameloft, che si pone dunque come una simpatica alternativa ai soliti generi: da provare.

PRO

  • Soluzioni originali e divertenti
  • Un gran numero di scenari e di gare
  • Grafica davvero ottima...

CONTRO

  • ...ma per le animazioni bisognava fare di più
  • Azione piuttosto ripetitiva

VAI ALLA SCHEDA DEL GIOCO

In digital delivery su None