8.2

Redazione

6.6

Lettori (3)


  • 2
  • 2
  • 3
  • 0

DodoGo!E' nato prima l'uovo o il Dodo? 9

Su Dsi Ware arriva il modo migliore per farvi odiare le frittate!

Il Gioco è disponibile per il download sul servizio DSi Ware

C'è stata un'epoca in cui tutti quanti impazzivamo per far sopravvivere gli immaginari Lemmings; oggi i tempi si sono evoluti e, ecologicamente, dobbiamo cercare di salvare delle piccole e simpatiche uova di Dodo. Il concetto alla base dei due titoli, e di molti altri che sono stati sviluppati nel mezzo, è, infatti, lo stesso: manipolare l'ambiente per cercare di far arrivare dal punto A al punto B delle piccole "creature" indifese e che hanno il vizio di cercare sempre la morte nei modi più stupidi...

Un uovo coperto di pece?

Tutta l'azione si svolge su una splendida isola, in ambientazioni abbastanza classiche come la spiaggia, la foresta e le grotte. Milioni d'anni fa una gigantesca ondata ha generato due conseguenze: sparpagliare tutte le uova dei paciosi Dodo e far giungere un cattivissimo coccodrillo che odia i futuri pulcini. Nostro compito è di recuperare le uova e difenderle dagli attacchi del feroce rettile. L'ambientazione tropicale e la facile storia non devono trarre in inganno: DodoGo! può essere considerato un bellissimo rompicapo per tutti e non solo per i più piccoli. Ne è prova la complessità e la difficoltà della seconda parte del gioco; se infatti i primi mondi risultano un lungo e a volte banale tutorial, proseguendo con i livelli ci sono tali e tante complicazioni da richiedere più tentativi per arrivare all'uscita con successo. E' nato prima l'uovo o il Dodo? I percorsi, infatti, si potranno manipolare con pale, seghe, spazzole, corde, blocchi di pietra, esplosivi, ventilatori, draghi, interruttori; e poi si devono considerare il vento, il fuoco l'acqua... E tanto altro compreso in un lungo elenco che farebbe felice Umberto Eco, ma molto meno i nostri lettori. Da evitare ci sono, come da tradizione, innumerevoli trappole: partendo dalle ovvie caratteristiche fisiche dei livelli, passando per animaletti vari come serpentoni e tirannosauri, finendo con fiamme, baratri e altezze spaccagusci. Durante il gioco si ha la possibilità di mettere in pausa in modo da usare al meglio gli strumenti a nostra disposizione, ma a complicare il tutto si pone la necessità di effettuare delle azioni con le uova in movimento. Tutto funziona molto bene, dato che queste ultime non sono mai tantissime e che risulta comunque predominante la parte di predisposizione e programmazione delle proprie strategie. Le azioni da effettuare in movimento, quindi, non fanno altro che aggiungere un po' di sano pepe al tutto. Solitamente quindi si dà una bella occhiata al livello, s'inizia a riempire un buco, creare una rampetta, dare fuoco ad un blocco di legno, tutto rigorosamente in pausa. Passo successivo è rimettere in play e vedere a quali inevitabili effetti a catena le nostre azioni hanno portato, se tutto è andato a buon fine si fan partire le uova, con un doppio tocco sul display o con un "Go!" urlato nel microfono. Quando necessario, infine, si devono correggere ancora alcuni aspetti in dinamica in modo da arrivare al sicuro paniere. Gli "Alien After All", sviluppatori del gioco, hanno anche introdotto un altro concetto: lo stato d'animo delle uova; oltre all'integrità strutturale dei nostri gusci si deve anche far in modo di farli arrivare felici al traguardo. Questo aspetto avrebbe potuto essere sviluppato decisamente di più, ma qualche cosetta aggiunge comunque. Se infatti facciamo cadere da troppo in alto un oviforme, lo lasciamo troppo tempo in acqua e altro, questi inizia ad alterarsi e dovremo letteralmente coccolarlo per farlo tornare felice. In caso invece di frattura si deve provvedere alla riparazione con i cerotti e poi alle suddette coccole per consolarlo. Idea simpatica ma ancora un po' acerba dato che queste operazioni vengono utilizzate relativamente poco. Ulteriore aggiunta per variare un po' sono i livelli bonus: in questi compare la sola componente di predisposizione dei percorsi che si devono fare affrontare a delle particolari uova test. Lungo la via si devono recuperare tutti i pallini presenti ed arrivare sani e salvi all'uscita; questi livelli risultano, giustamente, più complessi e difficili rispetto a quelli tradizionali e richiedono di sfruttare a fondo l'intuito e il pensiero laterale. Superati con successo, verranno elargiti avatar e personalizzazioni diversi delle uova.

Può una spazzola incendiare il legno?

La cosa che più stupisce è come tutto riesca ad essere molto accessibile e chiaro fin dalle prime occhiate al livello. E' nato prima l'uovo o il Dodo? La grafica ed il design molto piacevoli e molto chiari aiutano non poco anche nelle situazioni più complesse dove lo schermo si riempie di elementi differenti. Sul display superiore è stato intelligentemente posizionato lo schema del livello con tanto di uova in movimento. Basta una rapida occhiata per capire in qualsiasi momento se tutto sta andando come deve senza continuamente scrollare il campo di gioco sul touchscreen. La risposta ai comandi è quasi sempre molto buona, anche se a volte risulta poco reattiva o poco chiara. Capita, infatti, di non riuscire prontamente a fermare un uovo o a tagliare una corda, ma sono difetti abbastanza ininfluenti allo svolgimento e quindi li si perdona con facilità. Anche la musica e gli effetti sonori sono decisamente simpatici con la canzoncina iniziale, dove viene canticchiata la parola DodoGo! , che inizierete a ripetere ossessivamente con un sorriso ebete per tante, troppe volte... Infine si segnala anche una lunghezza decisamente adeguata: ci passerete diverse ore, a volte spaccandovi per bene le meningi, altre con una punta di soddisfazione per aver "capito" subito il livello. Inoltre molti mondi vanno ripetuti per cercare di ottenere il punteggio massimo, ricavato valutando tempo, felicità delle uova e riparazioni effettuate. Non si può quindi che rimanere piacevolmente colpiti da quanto un titolo distribuito attraverso il non certo incredibilmente eccitante DSi Ware possa risultare curato, divertente, longevo e decisamente consigliabile ad ogni giocatore.

DodoGo! è una piacevolissima e graditissima sorpresa, un titolo tanto complesso quanto equilibrato, un rompicato tanto intrigante quanto semplice. Risulta infatti difficile trovare degli appigli per criticare questo titolo che offre invece tanto sano divertimento, una bella grafica ed un sonoro azzeccato e funzionale. Forse manca ancora di un "quid" in più per renderlo un classico ed alzare ancora di più il voto ma infine, a noi, a fronte di tanto spensierato divertimento, interessa poi così tanto? 800 punti più che ben spesi, quindi.

Andrea Franzone
 

Pro

  • Complesso ma intuitivo
  • Buona realizzazione tecnica
  • Semplicemente divertente

Contro

  • Qualche imperfezione nei controlli
  • Storia marginale
  • Manca qualcosa per renderlo perfetto