6.8

Redazione

7.8

Lettori (6)


  • 1
  • 1
  • 6
  • 0

ChuChu Rocket!Il gatto e il topo 9

Uno dei titoli più curiosi e divertenti per Dreamcast, il primo a implementare una modalità multiplayer online, arriva dieci anni dopo su App Store... ma senza multiplayer online!

Non c'è dubbio che il Dreamcast sia rimasto nel cuore di moltissimi appassionati di videogame, e uno dei motivi per cui lo si ricorda ancora con grande affetto è la sua capacità di innovare. Nel caso di ChuChu Rocket!, uscito dieci anni or sono, abbiamo infatti assistito a uno dei primi titoli per console dotati di una modalità multiplayer online. Il gatto e il topo Pur scontrandosi con la pessima qualità delle connessioni a internet di allora, dunque, i giocatori potevano sfidarsi con l'obiettivo di totalizzare più punti dell'avversario, ricorrendo a meccanismi ancora oggi molto attuali. La conversione di questo particolare puzzle game per iPhone e iPod Touch si è fatta un po' aspettare, ma ora è pronta per prendere il posto che le spetta all'interno della pur ricca offerta di titoli SEGA presenti su App Store, e da videogiocatori della "vecchia guardia" non possiamo che esserne contenti. Solo un paio di elementi ci rendono perplessi: in primo luogo, ci troviamo di fronte a un prodotto vecchio di dieci anni che non è stato in alcun modo attualizzato, né dal punto di vista del design né da quello del gameplay; in secondo luogo, il tanto decantato multiplayer online che rendeva unica la versione originale di ChuChu Rocket! è stato misteriosamente eliminato e sostituito da una semplice modalità competitiva in locale per quattro persone.

Topi spaziali

In ChuChu Rocket! abbiamo un branco di topolini (ChuChu) che, in ognuno dei venticinque stage disponibili, devono imbarcarsi su un razzo spaziale e fuggire da un pianeta evidentemente abitato da enormi gatti famelici. Per chi non conoscesse il puzzle game SEGA, si tratta di un titolo fondamentalmente basato sul "trial & error", dotato di un pulsante per avviare l'azione e di uno per resettarla, di modo che si possa osservare il movimento dei personaggi per decidere quali operazioni effettuare. Una volta premuto "start", i topolini di cui sopra escono dalle proprie tane e cominciano a muoversi all'interno dello scenario, girando sempre a destra nel momento in cui incontrano un ostacolo. Quello che noi possiamo fare per permettergli di salire sui razzi (posizionati in una zona random dello schermo) è piazzare delle "direzioni obbligatorie" che spezzeranno il normale tragitto degli animaletti per fargli prendere una deviazione decisiva. Il numero di "cartelli" a nostra disposizione è limitato, tuttavia, dunque non ci saranno che poche soluzioni al problema che di volta in volta saremo chiamati a risolvere. Il gatto e il topo Le "direzioni obbligatorie" influenzano anche il movimento dei gatti, e in determinati casi dovremo appunto utilizzarle in questo modo per impedire che essi vengano a contatto con i ChuChu: perdere un solo topolino implica il game over. La mappa è divisa in caselle quadrate, dunque non è difficile capire quali siano i percorsi dei personaggi, a meno che gli ostacoli presenti non siano così abbondanti da rendere il tutto poco "leggibile". A differenza della versione originale per Dreamcast, in cui bisognava utilizzare il controller per selezionare la casella in cui piazzare una "direzione obbligatoria", su iPhone basta toccare con un dito la zona interessata e "scivolare" nella direzione verso cui vogliamo che i topolini (o i gatti) si muovano. Un sistema di controllo molto più semplice e immediato, dunque, ma rimane l'amarezza per la mancanza della modalità multiplayer online: l'alternativa in locale è molto divertente e peraltro può essere giocata anche da soli contro l'IA, ma non è chiaramente la stessa cosa. Per quanto riguarda la realizzazione tecnica, si sente il peso del tempo soprattutto per quanto concerne il design dei personaggi.

La versione testata è la 1.0.1
Prezzo: 3,99€
Link App Store

Evidentemente figlio di una "operazione nostalgia", ChuChu Rocket! arriva su App Store in una versione per alcuni versi migliore dell'originale (grazie all'efficace sistema di controllo basato sul touch screen), per altri decisamente castrata. Tradurre su iPhone e iPod Touch uno dei "simboli" del multiplayer online su console senza che tale feature sia disponibile ci sembra infatti una scelta discutibile, fa il paio con un prezzo di vendita sproporzionato all'offerta. Sono infatti numerosissimi i puzzle game di tipo "action" venduti a 79 centesimi ma dotati di un design attuale e di una struttura ricca di spessore. Il gioco è senz'altro divertente, ma si finisce abbastanza in fretta e le sfide supplementari non bastano ad allungarne più di tanto la vita. Piuttosto che una semplice conversione serviva forse una reinterpretazione del titolo SEGA, ammodernata e densa di contenuti.

Tommaso Pugliese

Pro

  • Semplice e stuzzicante
  • Imperdibile per i nostalgici
  • Buon numero di stage...

Contro

  • ...che però si completano in fretta
  • Manca il multiplayer online
  • Design vecchiotto