Si torna ad Adventuria, di nuovo  26

Quale maledizione ha colpito gli elfi? E come si potrà spezzarla? Scopritelo nel nuovo pacchetto di missioni per il pluripremiato Drakensang The River of Time

Nonostante negli ultimi anni moltissima utenza abbia abbandonato il PC per dedicarsi alle console di nuova generazione, diversi sono i generi che restano ancorati alla più vecchia piattaforma ludica attualmente in uso. Uno di questi è il Gioco di Ruolo, forte di uno zoccolo duro di appassionati e di una discreta difficoltà a portarlo su console per via dell'innata complessità, e inoltre oggetto proprio negli ultimi anni di una vera rinascita grazie a saghe quali The Witcher o Dragon Age, ma non esente tuttavia da alcuni scivoloni, come ha dimostrato il recente Arcania.

Sempre su PC si sta inoltre notando una sempre maggior presenza di titoli a prezzo budget, sviluppati magari da software house minori che, non potendo contare sui potenti mezzi delle grandi multinazionali, preferiscono dedicarsi allo sviluppo della giocabilità piuttosto che del mero aspetto grafico, puntando su prezzi di lancio ridotti e prodotti che, pur non rivelandosi dei capolavori, mantengono un rapporto qualità/prezzo notevole. Uno degli ultimi esempi è la fortunata serie Divinity, e, non ultima, l'ottima saga di Drakensang, ambientata nel mondo fantastico di The Dark Eye, noto GdR da tavolo e attualmente un buon concorrente allo strapotere di D&D - sarà colpa della 4a edizione di quest'ultimo? - di cui ci accingiamo ad analizzare l'ultima incarnazione.

Tradizione ad ogni costo

Drakensang: Phileasson's Secret è, come avrete già intuito, l'ultima espansione per il fortunato secondo capitolo della serie, nonchè prequel del primo, ed in comune con tutte le spansioni ha la necessità di possedere il titolo originale per poter essere giocata. Come da tradizione della serie il primo pregio è dato dal contenuto costo di lancio: la sola espansione costa 9.90 euro, e per chi non avesse l'originale a portata di mano, è stata rilasciata da poco un'edizione da collezione comprensiva di tutti i tre titoli della serie più colonna sonora a 20 euro, che, vista l'indubbia qualità del prodotto, dovrebbe essere un acquisto obbligato per chiunque si sia mai cimentato in un gioco di ruolo degno di tale nome.

Per quanto riguarda i contenuti Phileasson's Secret si avvicina più a quello che potrebbe essere un DLC piuttosto che una vera e propria espansione: non vi sarà infatti una nuova avventura principale, nè nuovi personaggi giocanti da aggiungere al party di River of Time, ma bensì un paio di nuove missioni secondarie che vedranno il giocatore confrontarsi con uno dei personaggi più importanti del gioco da tavolo cui è ispirato, ovvero il comandante Thorwaliano Phileasson, ora impegnato a risolvere alcuni misteri legati alla caduta della città elfica Tie'Shianna. In termini di gioco si parla di una decina circa di ore, di diversi nuovi nemici, alcuni dei quali piuttosto carismatici quali i giganti delle caverne o gli stessi elfi maledetti dallo stile dichiaratamente drow, e di parecchi oggetti e personaggi non giocanti inediti. Come da tradizione, comunque, rimane la possibilità di abbandonare in qualsiasi momento le quest e magari ritornare in seguito a completarle, lasciando quindi inalterata la struttura libera che ha fatto tanto per il successo della serie. Di contro vi è però da segnalare che i nuovi avversari resteranno legati ai luoghi delle missioni dell'espansione, senza che vi sia la possibilità di incontrarli nelle altre numerose quest.

E'appurato quindi che Phileasson's Secret non intende apportare alcuno stravolgimento al gameplay originale, mantenendolo infatti inalterato rispetto il già ottimo secondo capitolo: il discorso rimane lo stesso con gli effetti grafici, tali e quali a quanto già visto in precedenza, confermando tra l'altro la bontà del motore grafico, capace di regalare scorci davvero evocativi ed ambientazioni abbastanza epiche, pur mantenendo qualche dubbio nelle animazioni e nei modelli dei personaggi. Chi si aspetta quindi miglioramenti grafici o tecnici, come ad esempio successo nell'ottimo Divinity II, è avvisato: Phileasson's Secret non modifica il gioco originale, limitandosi a regalare nuovi intrighi e sotterfugi, peraltro ben orchestrati ed interamente doppiati in italiano, lasciando inalterata la trama principale di River of Time.
Per dovere di cronaca è doveroso segnalare che nel PC di prova sono capitati numerosi crash all'avvio del gioco, difetto che sembra tuttavia non ripetersi su altri sistemi, ma che comunque necessiterà di una patch correttiva nel breve periodo (sebbene tali crash siano rari ed una volta avviata l'avventura non avvengano).

Multiplayer.it

8.5

Lettori (32)

8.5

Il tuo voto

Drakensang: Phileasson's Secret soffre, forse, la sua stessa semplicità: per quanto il prezzo possa essere contenuto e l'avventura di ottima qualità, non aggiunge nè toglie niente al suo predecessore, presentandosi quasi come un DLC piuttosto che espansione nel vero senso del termine. Tutti coloro che hanno giocato e finito River of Time potranno apprezzarlo per questo, e magari avere una buona scusa per rigiocarsi l'intera avventura da zero con personaggi e scelte diverse lungo la trama, mentre chi non è interessato al gioco di ruolo puro e complesso offerto dalla serie, non troverà in questa mini espansione un motivo per cambiare idea. Resta il fatto che la saga Drakensang sia consigliabile a chiunque ami i giochi di ruolo e non, e vederla proposta al prezzo irrisorio di 20 euro per tutti i capitoli, non può che incentivare il consiglio all'acquisto, anche a chi non si sente attratto dal genere: con una spesa ridotta, si potrà infatti avere un'idea di cosa sia oggi un vero GDR. Aspettando Dragon Age 2, sarà difficile trovare di meglio.

PRO

  • Le nuove quest sono lunghe e ben strutturate
  • Il prezzo rimane imbattibile

CONTRO

  • Nessuna innovazione a livello di gameplay

Requisiti di Sistema PC

Configurazione di Prova
  • Processore: Intel core Quad 2.4 GHz
  • RAM: 4 GB
  • Scheda Video: NVIDIA GeForce9800 GT
  • Sistema Operativo: Windows 7
Requisiti minimi
  • Processore: Pentium IV 2.8 GHz
  • RAM: 1 GB
  • Scheda Video: 256 MB GeForce6600/Radeon X700 o superiore
  • Sistema Operativo: Microsoft Windows XP/Vista/7