8.6

Redazione

8.6

Lettori (9)


  • 5
  • 0
  • 11
  • 0

NBA JamHe's on fire! 7

Dopo il ritorno su Wii, PlayStation 3 e Xbox 360, NBA Jam debutta anche su App Store con una riduzione di eccellente qualità, a cui manca solo una cosa: il multiplayer

Era il lontano 1993 quando Midway portò nelle sale l'originale NBA Jam: un gioco di basket spiccatamente arcade, in cui squadre formate da due soli componenti si affrontavano nell'ufficialità del campionato NBA, con tanto di loghi e giocatori reali, a colpi di tiri da tre, salti e schiacciate talmente impossibili da conquistare tanto il pubblico degli appassionati di pallacanestro quanto chi non aveva mai visto una partita di basket in vita sua. He's on fire! Il successo fu immediato, il gioco fu convertito per tutte le piattaforme dell'epoca (SNES, Mega Drive, Mega CD, Game Boy e Game Gear) e produsse anche alcuni sequel, ma la storia si concluse più o meno tre anni dopo, fondamentalmente perché la serie aveva detto tutto e i tentativi da parte di Midway di reinterpretarla in chiavi differenti non ebbero il medesimo riscontro di pubblico. Lo scorso anno Electronic Arts ha recuperato il brand NBA Jam e ne ha realizzato un ottimo reboot per Wii, PS3 e Xbox 360, in grado di unire il gameplay classico degli anni '90 con soluzioni tecniche attuali, inclusa una modalità multiplayer online. La riduzione per iPhone del gioco è evidentemente figlia della medesima idea, ma sul dispositivo portatile Apple si presenta in una veste così convincente da dimostrare che l'App Store può essere senz'altro pieno di ultra-arcade e schiacciapensieri vari, ma che quando un publisher fa sul serio non ce n'è per nessuno.

Boom!

NBA Jam per iPhone è appunto NBA Jam, non una sua pallida imitazione. Il gioco ci mette a disposizione tutte le squadre della National Basketball Association e la struttura che gli appassionati della serie creata da Midway ben conoscono: partite veloci o una modalità carriera estremamente corposa, in cui al comando di una squadra abbiamo il compito di battere tutte le altre in un percorso man mano più impervio. La presenza di achievement sbloccabili si rivela un simpatico extra, ma è la giocabilità a svolgere un ruolo da protagonista, anche grazie a un ottimo sistema di controllo, basato interamente sul touch screen. Utilizzando uno stick analogico virtuale e tre pulsanti, abbiamo la possibilità di muovere il nostro giocatore sul campo, attivare il "turbo", schiacciare o effettuare tiri in sospensione, passare o rubare palla, realizzare spettacolari alley-oop e tanto altro ancora. Laddove non arrivano i singoli tasti, ci pensa la fantasia degli sviluppatori: tenendo premuto il pulsante del turbo ed effettuando uno slide verso il pulsante del tiro o verso quello del passaggio, possiamo eseguire rispettivamente una schiacciata con rincorsa o uno spintone. He's on fire! Gli elementi tipici del gameplay di NBA Jam ci sono tutti, non manca nulla, e l'unico limite, purtroppo sistematico, di questa soluzione sta nello spazio occupato dal nostro pollice sinistro, che inevitabilmente finisce per nascondere l'azione quando questa si sposta repentinamente nella parte sinistra dello schermo. I momenti di confusione durante le partite, in effetti, non mancano mai, ma si tratta alla fine dei conti di una delle peculiarità della serie: se durante la fase difensiva un avversario sfugge alla marcatura e si invola a canestro, è chiaro che il nostro giocatore impiegherà un po' per ridurre di nuovo le distanze, e il canestro sarà quasi inevitabile. La qualità dell'IA risulta anch'essa sorprendente, sia per quanto concerne il nostro compagno di turno, sia per quanto concerne gli avversari, con l'aumento del grado di difficoltà che viene reso molto bene, almeno fino a un certo punto. Ci sono giocatori e squadre da sbloccare a pagamento, ma in realtà ciò il prodotto EA ci offre in partenza è già abbastanza per divertirsi per ore. Allo stesso modo, la realizzazione tecnica del gioco è straordinaria: a parte la grossa differenza in termini di fluidità delle animazioni, la versione iPhone del gioco non è poi così distante da quella per Wii, telecronaca inclusa. Quello che proprio manca è una modalità multiplayer: la modalità carriera è corposa ma a un certo punto si esaurisce, e i pacchetti a pagamento da soli non garantiscono una maggiore longevità al prodotto. Speriamo che tale feature possa essere aggiunta con un futuro aggiornamento...

La versione testata è la 1.0.0
Prezzo: 3,99€
Link App Store

Non poteva esserci una riduzione migliore di questa per NBA Jam su iPhone, e se il gioco avesse avuto anche una modalità multiplayer online staremmo davvero parlando di uno dei migliori titoli mai pubblicati sull'App Store. È chiaro che questa nuova produzione Electronic Arts verrà apprezzata prevalentemente da chi conosce la serie e ne ha ben chiari i limiti storici (del resto di basket si tratta, e il basket di per sé non è lo sport più complesso e sfaccettato del mondo), tuttavia bisogna fare un plauso agli sviluppatori per aver realizzato un titolo di grande qualità, con un sistema di controllo preciso ed elastico all'occorrenza, che anche con la sola modalità carriera riesce a garantire svariate ore di divertimento. Quattro euro spesi magnificamente, insomma, nella speranza che in futuro arrivi anche il multiplayer.

Tommaso Pugliese

Pro

  • Il gameplay classico di NBA Jam
  • Grafica e sonoro eccellenti
  • Ottimo sistema di controllo...

Contro

  • ...anche se talvolta il pollice copre l'azione
  • Una sola modalità di spessore
  • Manca il multiplayer