6.7

Redazione

6.9

Lettori (6)


  • 0
  • 0
  • 0
  • 0

Max and the Magic MarkerOcchio alla penna! 6

Dopo il debutto su WiiWare e il seguente arrivo su PC e Mac, Max & The Magic Marker fa capolino su App Store in una versione pensata per sfruttare l'interfaccia touchscreen dei dispositivi iOS

Occhio alla penna! Quando un anno fa approdò sui lidi digitali di WiiWare, Max & The Magic Marker aveva attirato l'attenzione grazie alle sue meccaniche di gioco molto particolari, in grado di prendere spunto dall'ingegnosa idea alla base del puzzle game indipendente Crayon Physics Deluxe ed espanderla all'interno di un colorato platform. Dopo aver fatto tappa sia su PC che su Mac, il gioco del team danese Press Play è ora arrivato anche su App Store sotto il vessillo di EA Mobile, permettendo finalmente di interagire attraverso un'interfaccia tattile e accontentando chi si sentiva a disagio nell'agitare un telecomando per aria o nel disegnare con uno scomodo mouse.

Un platform creativo

Livelli da portare a termine, nemici da sconfiggere e ostacoli da evitare zompettando da una piattaforma all'altra. Quello che all'apparenza può sembrare un platform decisamente classico si apre già con una premessa atipica: un ragazzetto dai capelli arancioni entra in possesso di uno strano pennarello in grado di dare letteralmente vita ai propri disegni, ma tutti i suoi mondi colorati sono stati invasi da orde di mostri e il suo obiettivo è ora quello di scacciarli via, aiutato dallo strumento magico e da un pizzico di immaginazione. Giocando a Max & The Magic Marker, lo schermo del proprio iPhone si trasforma così in un foglio sul quale scarabocchiare con un dito: che si tracci una linea, una curva, un cerchio o un quadrato, tutto diviene soggetto alle leggi fisiche del gioco. In questo modo si può creare un masso da far cadere sulla testa di un nemico, disegnare un ponte per superare un burrone altrimenti invalicabile, o ancora dar vita a una scaletta sulla quale salire per raggiungere posti elevati. Si tratta di un'idea assai originale e che, almeno potenzialmente, potrebbe concretizzarsi in situazioni di gioco particolarmente divertenti. Purtroppo però sorgono due grosse problematiche, la prima delle quali è legata allo schermo fin troppo piccolo di iPhone: proprio perché è difficile riuscire a realizzare disegni precisi in così poco spazio, il più delle volte si finisce per scarabocchiare spirali o abbozzare gradinate sbilenche sulle quali, si spera, ci si possa arrampicare. Occhio alla penna! Con un po' di inventiva, in Crayon Physics era possibile creare complesse catapulte, carriole, traini e tanti altri marchingegni con i pochi strumenti a propria disposizione, ma in Max & The Magic Marker ci si ritrova a disegnare le stesse e banali cose dall'inizio alla fine. Nessuno degli enigmi proposti rappresenta una vera sfida, e anzi non ce n'è neanche uno in grado di brillare per ingegno e originalità. La necessità di dover raccogliere delle sfere d'inchiostro e riempire il pennarello prima di ciascun utilizzo fa in modo che il giocatore non bari o non si semplifichi troppo la vita, ma non è questo a rendere difficile il gioco: l'altro grave difetto del titolo riguarda infatti i controlli su schermo scomodi e poco precisi, le cui imperfezioni si fanno sentire soprattutto nei salti e nelle arrampicate. Non è una cosa da poco, considerando che molti enigmi sono pensati per essere risolti disegnando piccole piattaforme sospese in aria e saltandoci per un istante. Il risultato finale non è certo disastroso, sia chiaro, ma dà la netta impressione che iPhone non sia la piattaforma più adatta per le avventure di Max. Oltre ai problemi legati strettamente alle dimensioni dello schermo e alla nuova interfaccia touchscreen, il gioco di Press Play si trascina dietro gli stessi livelli noiosi e ripetitivi delle versioni Wii e PC, incapaci di regalare qualche sorpresa o, almeno, qualche piccola variazione che tenga alto l'interesse. Esteticamente il titolo si presenta invece molto bene, con musichette orecchiabili e una colorata grafica cartoon esaltata dal supporto a Retina Display, laddove molto piacevole è l'effetto stilistico che si ottiene mettendo l'avventura in pausa: il livello si trasforma in un'abbozzato disegno realizzato da un bambino coi suoi pennarelli, mentre il giocatore può disegnare senza alcuna fretta oggetti e forme da usare nel gioco. Occhio alla penna!

La versione testata è la 1.0.9
Prezzo: 1,59€
Link App Store

E' un vero peccato che sia proprio un dispositivo touchscreen ad accogliere il porting più infelice di Max & The Magic Marker. Per quanto gli sviluppatori abbiano provato ad offrire un'esperienza gradevole anche su iPhone e iPod Touch, lo schermo troppo piccolo rende impossibile disegnare linee e forme con sufficiente precisione. Le cose si fanno decisamente più interessanti su iPad, sebbene lo spazio più ampio mitighi solo in parte il problema dei controlli imprecisi. Max & The Magic Marker è sicuramente un platform atipico, ma è anche un gioco trascurabile, che si limita a scalfire la superficie di un'idea grandiosa e che ora ci lascia solo con la speranza di un improbabile seguito.

Vincenzo Lettera

Pro

  • Graficamente colorato e vivace
  • Idea parecchio originale...

Contro

  • ...ma sviluppata poco e male
  • Disegnare su iPhone è decisamente scomodo
  • Livelli ripetitivi poco interessanti