8.0

Redazione

8.0

Lettori (3)


  • 1
  • 0
  • 1
  • 1

The Adventures Of ShuggyOh che bel castello 0

Arriva su Xbox Live Arcade un'avventura tutta piattaforme, quella di Shuggy!

Il gioco è disponibile per il download tramite il servizio Xbox Live

Piccoli Indie crescono. Chi segue la nostra rubrica Xbox Live Weekly, sa benissimo quanto teniamo ai piccoli progetti indipendenti, e i talentuosi studi che li curano. Tante idee, un pizzico di follia e quello spirito spesso anarchico, facilitato dalla libertà rispetto agli impegni dei fratelli più grandi. Qualcuno però ogni tanto oltrepassa la linea che divide il vivaio dalla lega dei professionisti, uno di questi è proprio il team Smudget Cat, che con il suo The Adventures Of Shuggy approda su Xbox Live Arcade. Si tratta di un platform bidimensionale, con forti elementi da puzzle game, che vede come protagonista una simpaticissima creatura con fattezze vagamente simili a un pipistrello, Shuggy appunto. Il nostro piccolo amico non può volare, ma con il suo mantellino da principe della notte, e i canini appuntiti, è in grado di fare moltissime altre cose. E' soprattutto avido di diamanti verdi, i piccoli luccicosi gioielli che dobbiamo raccogliere lungo i tanti livelli che ci aspettano. Proprio come un novello Pac-Man, Shuggy si ritrova a saltare a destra e manca per recuperare i preziosi gioielli, evitando però le varie minacce, che si presentano sotto forma di letali trappole o caparbie creature nemiche.

Principe dei mostri

Tutta l'avventura si svolge in un tetro castello, provvisto di molte sezioni diverse tra loro. Ci sono le aree principali che offrono l'ingresso alle varie stanze, ma Shuggy deve trovare un certo numero di chiavi per aprirle volta per volta. Questo accade semplicemente completando le stanze, una volta raccolto l'ultimo diamante verde, veniamo ricompensati con una preziosa chiave, e così via. Una formula apparentemente molto semplice, ma che viene costantemente ravvivata da una serie quasi interminabile di trovate, che mettono a dura prova sia il senso analitico del giocatore, sia i riflessi nel saltare con precisione le piattaforme, e vi assicuriamo che ce ne vuole molta. Oh che bel castello L'approccio al livello viene regolarmente stravolto una volta dettate le condizioni per superarlo, si passa dall'esigenza di ruotare lo schermo con i grilleti analogici per arrivare a zone altrimenti inaccessibili, a sezioni totalmente ribaltate, altre ancora che vedono il nostro protagonista dividersi in diversi cloni che possiamo comandare singolarmente, e la cui coordinazione risulta cruciale per risolvere lo schema. Una delle sezioni che ci ha maggiormente colpiti è quella subordinata ai varchi temporali. Il gioco tiene memoria delle nostre azioni, per poi riportarci indietro nel tempo. In questa maniera vediamo il vecchio pattern di Shuggy, che ripete fedelmente il percorso. Toccarlo però equivale a morte istantanea, ciò significa che è il nostro stesso protagonista a diventare un potenziale nemico. In questo modo dobbiamo ricordare con precisione le traiettorie, in maniera da evitare il fatale contatto. E' un'idea molto più difficile da descrivere a parole che giocarla. Ma vi assicuriamo che si rivela estremamente intuitiva e originale, portando un nuovo quanto entusiasmante grado di sfida.

Obiettivi Xbox 360

The Adventures Of shaggy propone i canonici 12 obiettivi dei giochi Live Arcade, per un totale di 200 punti giocatore. Per conquistare i più semplici bastano pochi schemi di gioco, ma raccoglierli tutti equivale a una sfida ragguardevole. Buona fortuna!

Guarda tutti gli obiettivi

Un diamante... E' per sempre

I livelli più avanzati offrono una scala più vasta, con presenza di scrolling, e talvolta sono popolati da comprimari da liberare per terminare lo stage. Il level design risulta veramente elaborato e appagante, ma non tutto è perfetto. L'assenza totale di checkpoint rende alcune parti piuttosto frustranti, specie quelle più lunghe. La morte del protagonista costringe a ripetere tutto il livello, e non è il massimo quando questo accade a un passo dalla suo completamento. Oh che bel castello La notevole varietà è un'arma a doppio taglio, non sapendo inizialmente cosa fare, il giocatore è in balia della tipica sindrome del trial and error, per fortuna mai soffocante, ma è indubbio che la vittoria è conseguita quasi sempre dopo una serie considerevole di morti, funzionali alla comprensione contestuale delle meccaniche ludiche. Tecnicamente The Adventures Of Shuggy si presenta come un prodotto piuttosto elementare, che svolge il proprio compito e poco più. Gli sprite sono ben disegnati, e l'umorismo parodistico rimanda ai grandi classici come Super Mario Bros, Castlevania e molti altri. Alla stessa maniera le musiche scanzonate sembrano resuscitare i sapori delle vecchie feste folcloristiche, suscitando piacevole allegria. Difficile non sorridere di fronte a questo universo minuscolo e colorato, che tradisce le origini da prodotto indipendente, ma risulta sempre funzionale e piacevole. E' supportato il gioco multiplayer locale o in cooperativa, attraverso specifiche modalità, per raddoppiare il divertimento. The Adventures Of Shuggy - Trailer in gioco The Adventures Of Shuggy - Trailer in gioco

The Adventures Of Shuggy è veramente una bella sorpresa nel panorama Live Arcade. Per dieci euro circa ci portiamo a casa un platform puzzle decisamente ingegnoso, straripante di idee, varietà e uno spirito d'altri tempi. Cervello e riflessi sono impegnati in pari misura, e la quantità elevata di schemi garantisce ore e ore di sano divertimento, da soli o con un amico. Non tutto è idilliaco, la struttura trial and error porta a qualche sporadica frustrazione, bisogna essere inoltre appassionati al genere, perché il gioco richiede notevole impegno e precisione nei livelli avanzati. L'estetica semplice, quasi da prodotto per smartphone, potrebbe allontanare i più distratti, ma il nostro consiglio è di dare alla fatica Smudget Cat l'attenzione che merita, ne vale davvero la pena.

Dario Rossi

Pro

  • Squisitamente retrò
  • Tante idee e varietà
  • Piuttosto longevo

Contro

  • A volte frustrante
  • I checkpoint non avrebbero guastato
  • Richiede una certa dedizione