8.0

Redazione

6.6

Lettori (5)


  • 2
  • 1
  • 5
  • 0

Let's Golf! 3 Freemium in buca 7

Una delle serie Gameloft più apprezzate, palesemente ispirata a Everybody's Golf, passa al modello freemium in occasione dell'uscita del terzo episodio

Versione testata: iPhone

Se avete letto la nostra recensione di Let's Golf! 2, saprete che abbiamo davvero apprezzato il lavoro svolto da Gameloft per la sua serie golfistica. Come spesso capita per le produzioni della casa francese, il gioco è indubbiamente "ispirato" al famoso Minna no Golf (Everybody's Golf in occidente), di cui riprende meccaniche e stile per adattarle nel migliore dei modi alle caratteristiche dei dispositivi Apple. Il secondo episodio è stato peraltro convertito anche per Nintendo 3DS e pubblicato sul relativo eShop (con il titolo di Let's Golf! 3D), anche se i risultati di tale operazione non ci sono sembrati straordinari, specie dal punto di vista tecnico. Freemium in buca Il franchise Let's Golf!, insomma, vanta ormai un gran numero di appassionati in tutto il mondo; perché dunque non farlo diventare un titolo freemium? In fin dei conti si tratta di un modello che sta prendendo piede, specie fra le serie più popolari, e che permette di giocare in modo completamente gratuito se si accetta di sottostare a determinati limiti. Nel caso di Let's Golf! 3, tali limiti sono rappresentati dalla quantità di "energia" di cui il nostro personaggio dispone, che si consuma nella misura di un punto per ogni buca e che può essere ricaricata in tre modi diversi: aspettando che il timer raggiunga i sessanta minuti (l'energia si ricarica di un punto); acquistando i punti energia utilizzando il denaro virtuale; acquistando i punti energia utilizzando il denaro reale. Sappiamo bene che ci sono titoli freemium che propongono transazioni in-game niente affatto "micro" (vedi il caso scoppiato per Gun Bros di GLU Mobile), dunque sarà interessante capire quali sono esattamente le intenzioni di Gameloft relativamente a questo nuovo progetto.

Paga e gioca?

Avviato Let's Golf! 3 per la prima volta, il gioco ci "conduce per mano" nella creazione di un personaggio, ci fa iniziare una partita e ci spiega come funzionano i controlli e l'interfaccia. Gli sviluppatori hanno dunque eliminato la rosa dei golfisti presenti nel secondo episodio (che pure aggiungevano un importante fattore di rigiocabilità per via delle loro differenze) in favore di un alter ego che possiamo "bilanciare" in un determinato modo e che possiamo far crescere e migliorare attraverso l'uso dei punti abilità, in un classico sistema a premi caratterizzato da una buona progressione. Possiamo altresì modificare l'aspetto del personaggio, pescando acconciature e vestiti dal negozio integrato e pagando con il denaro virtuale. Freemium in buca Meglio essere chiari fin da subito: nonostante tutti i possibili preconcetti verso il sistema freemium, abbiamo giocato letteralmente per ore con Let's Golf! 3 e ci siamo anche divertiti a personalizzare il nostro golfista, il tutto senza tirare fuori un soldo. Questo perché il gioco, nella sua attuale forma, premia la nostra bravura e ci concede una gran quantità di denaro virtuale a ogni vittoria, consentendoci dunque, alla bisogna, di procurarci punti energia senza mettere mano al portafogli. Per rendere l'esperienza più lunga e impegnativa possibile, inoltre, Gameloft ha pensato bene di aumentare il numero di modalità e gli scenari disponibili. Possiamo affrontare la carriera in single player all'interno di sei differenti ambientazioni (Isole Fiji, Egitto, Irlanda, Cina, "In fondo al mare" e Via Lattea) che si sbloccano man mano che saliamo di livello. Ognuna di esse contiene diciotto buche e tre diversi modi per affrontarle: "gara a colpi", "duello" e "sfida". Non mancano, inoltre, le modalità multiplayer: da quella online per quattro giocatori tramite il servizio Gameloft Live a quella in locale, a turno, sullo stesso dispositivo. Insomma, c'è davvero una notevole quantità di roba e potremo passare ore e ore a giocare, decidendo in piena libertà se è il caso o meno di spendere un po' di soldi per l'acquisto di elementi extra, potenziamenti, vestiti e quant'altro. Dal punto di vista del gameplay, il gioco risulta fondamentalmente invariato rispetto al secondo episodio, dunque sia i controlli touch che l'interfaccia sono davvero ottimi. Abbiamo invece notato un leggero passo indietro dal punto di vista tecnico e artistico, con scenari meno "brillanti" del solito, modelli poligonali che avrebbero giovato di una migliore definizione dei bordi e qualche fastidioso "scatto" nel frame rate.
Let's Golf! 3 - Trailer iPhone e Android Let's Golf! 3 - Trailer iPhone e Android

La versione testata è la 1.0.0
Prezzo: gratuito
Link App Store

Nella sua nuova veste freemium, Let's Golf! 3 può chiedervi dai 79 centesimi ai 39,99 euro per l'acquisto di denaro virtuale utile per giocare senza limitazioni, ma in realtà l'attuale formula premia generosamente la bravura e dunque c'è la concreta possibilità che possiate divertirvi per svariate ore senza tirar fuori un soldo. Le differenze rispetto all'eccellente Let's Golf! 2 in termini di gameplay sono pochissime, e il sistema del personaggio unico alla fine ha un suo perché. Le sfide si fanno impegnative solo dopo un bel po' di buche, dunque l'esperienza si rivela molto graduale e può contare su ottimi numeri, inclusa la modalità multiplayer online per un massimo di quattro giocatori. Ci saremmo aspettati un miglioramento della grafica anziché un passo indietro in termini di qualità degli scenari, è vero, ma in definitiva il gioco non ci ha per niente deluso.

Tommaso Pugliese

Pro

  • Si può giocare per ore senza spendere un soldo
  • Un sacco di modalità, anche in multiplayer
  • Grafica molto carina e colorata...

Contro

  • ...ma il secondo episodio appariva più "ispirato"
  • Gameplay fondamentalmente invariato
  • Il modello freemium può senz'altro stare antipatico