8.7

Redazione

7.2

Lettori (5)


  • 2
  • 1
  • 5
  • 0
  • Data di uscita: 14 luglio 2011
  • Piattaforme: ipad, iphone

Reckless GetawayUn colpo quasi perfetto 18

Impersonare un malvivente in fuga dopo una rapina forse non è politicamente corretto...ma può essere dannatamente divertente!

Versioni testate: iPad e iPhone

Un colpo quasi perfetto Gli sviluppatori di Reckless Racing, dopo aver fatto divertire i possessori di dispoitivi iOS sui polverosi circuiti da rally, hanno deciso di spostare l'attenzione verso un'altra e decisamente diversa tipologia di gare, meno soggetta a regole (anzi, a dirla tutta, completamente priva di regole) ma altrettanto spettacolare. Parliamo degli inseguimenti in stile guardie e ladri, genere che ha reso famosi i primi episodi di Need for Speed e che vede in questo Reckless Getaway una riproposizione molto particolare, ricca di extra interessanti e divertenti.

Seminando la madama

In Reckless Getaway protagonista è uno sfortunato rapinatore di banche che, dopo ogni colpo, si ritrova alle calcagna decine di auto della polizia decise ad arrestarlo o peggio a procurargli incidenti per fermarlo ad ogni costo. Nonostante a causa delle notizie finanziarie riportate ovunque il crimine del protagonista sia visto ai giorni d'oggi quasi come un gesto alla Robin Hood (che, lo ricordiamo, rubava ai ricchi per dare ai poveri), la legge resta pur sempre tale, con le conseguenze inevitabilmente nefaste date dalla sua violazione. Ogni livello infatti inizia con la fuga del protagonista, braccato dalle volanti, attrverso strade, autostrade, incroci e scorciatoie di una ipotetica città invasa sempre e costantemente dal traffico. Il ladro infatti, alla guida della sua vettura in modalità Getaway o di un possente Tir in quella Wreckless, deve affrontare tutta una serie di ostacoli, a cominciare proprio dagli altri veicoli immessi normalmente nel flusso viario; andando a velocità ridotta, le auto dei passanti diventano in sostanza delle barriere da superare per raggiungere in tempo la via di fuga. Alla guida del Tir però il problema non è dato dalle semplici vetture, facili da eliminare vista la mole del mezzo, bensì da altri camion e inquietanti mezzi spazzaneve, in grado di ditruggere il possente veicolo con un solo frontale ben piazzato. Naturalmente c'è poi la polizia, le cui auto si attiveranno non appena lo sfortunato malvivente passerà nelle loro vicinanze, cercando in tutti i modi di speronarlo. L'abilità richiesta è dunque piuttosto impegnativa, nonostante l'aspetto semplice e colorato del gioco: schivare le auto del normale traffico, evitare quelle della polizia e al contempo non scontrarsi con tunnel, pali, guardrail e tutto l'arredamento urbano presente nei 16 diversi circuiti può sembrare facile solo in apparenza, perchè alla resa dei conti superare indenne un livello risulterà quasi impossibile se non dopo molta pratica. Un colpo quasi perfetto Il sistema di controllo del mezzo in fuga è affidato ai classici comandi touch, basati su due frecce laterali per la sterzata, oppure ai soliti accelerometri, la cui sensibilità regolabile è in grado di soddisfare qualunque richiesta; nessun tasto per accelerare o frenare è presente nell'hud di gioco, perchè durante la fuga non si staccherà mai un attimo il piede dall'acceleratore. Oltre agli obiettivi "passivi", cioè legati alla sopravvivenza fisica del mezzo, in Reckless Getaway sono presenti anche bonus da collezionare al fine di incrementare il punteggio o integrare power up per facilitare la salvezza; in particolare questi ultimi sono di tre tipi ossia un classico turbo, una sorta di impulso che allontana i veicoli vicini e un salto da fermo che permette di superare blocchi di auto o altri ostacoli. Lo stile di guida una volta al volante è ovviamente totalmente arcade, seppur basato su una fisica molto accentuata: per esempio salti e repentini cambi di direzione costringeranno a recuperi del mezzo agendo intensamente sullo sterzo, pena il ribaltamento e quindi l'arresto della corsa. La telecamera dall'alto a "volo d'uccello" permette una visione della strada sufficiente per schivare gli impedimenti ma non per l'individuazione dei bonus e power up, la cui posizione di fatto deve man mano essere imparata a memoria al fine di recuperarli poi al successivo restart. Una sorta di "try and die" più soft dunque, ma necessario per raggiungere le difficili 4 stelline d'oro; 12 stelline daranno poi via libera al livello successivo. Seppur di rilevanza marginale, anche l'aspetto tecnico compie egregiamente il suo compito, grazie agli ambienti coloratissimi e alla buona (ma non ottima) fluidità di gioco; inutile quindi la ricerca della texture poco definita o degli effetti particellari trascurati, vista la grande concentrazione necessaria per portare a casa la pelle. Un ultimo accenno solo alla completa integrazione con Game Center e al supporto del gioco promesso dagli sviluppatori, che hanno annunciato già nuovi livelli e modalità diverse nei futuri aggiornamenti. Reckless Getaway - Trailer Reckless Getaway - Trailer

La versione testata è la 1.0.3
Prezzo: 2,39€
Link Apple Store

Continuano le perle scovate nell'immenso oceano di App Store: in Reckless Getaway un sapiente mix di divertimento e impegno restituisce al giocatore una sensazione di appagamento piacevole ad ogni stellina sbloccata, quasi si trattasse di collezionarle impersonando un idraulico baffuto italiano. Anche senza scomodare paragoni ingombranti e fuoriluogo però, il titolo vale sicuramente la spesa necessaria per il suo acquisto, considerando pure la sua universalità per tutti i device Apple di ultima generazione.

Giovanni Polito

Pro

  • Divertentissimo e impegnativo
  • Colorato e allegro
  • Prezzo equo e universale

Contro

  • A tratti forse troppo impegnativo per lo standard Apple
  • Per imparare a trovare i bonus necessitano molti riavvii