Il Tetris umano arriva in salotto!  0

La versione digitale di uno dei più celebri entertainment show americani arriva anche a casa nostra grazie a Kinect!

Il gioco è disponibile per il download tramite Xbox Live

Hole in the Wall lo conoscete tutti, anche se ancora forse non avete capito di cosa si tratta. L'ultimissima novità per Kinect è infatti la trasposizione videoludica di un celeberrimo TV Show giapponese chiamato "Nōkabe", soprannominato dai video apparsi su youtube come il "Tetris umano" e poi replicato anche nella tv americana e in qualche trasmissione italiana. In buona sostanza si tratta di dover "entrare" fisicamente attraverso una sagoma appositamente creata in un muro. Non siamo però noi a doverci passare attivamente, ma basta stare fermi assumendo

la posizione richiesta perchè il muro si muove nella nostra direzione e, in caso di posizione sbagliata, ci trascinerà nella piscina (virtuale) alle nostre spalle. Probabilmente è più facile da capire provando a guardare direttamente un video, che spiegandolo, ma tant'è si tratta di un concept veramente semplice che si adatta in modo meravigliosamente naturale al Kinect di Xbox 360. Hole in the Wall è un gioco che si sposa perfettamente con il concetto nato alla base con Kinect: rendere divertenti i videogiochi anche a chi non è un videogiocatore. "Anche" sottointende ovviamente che anche gli hardcore gamer possono trovare una fonte di soddisfazione in questi giochi, soprattutto se provati in compagnia di amici,

fidanzati o figli. Con (soli) dieci livelli disponibili possiamo scegliere se affrontarli singolarmente oppure scegliere l'opzione "Show", con la quale procediamo per gradi: ogni livello è formato da 3 step ed una prova finale, leggermente più difficile. Ogni step è infine composto da una serie di pose "a tema": le stagioni, ad esempio. Nel livello invernale dobbiamo per l'appunto assumere posizioni tipicamente usate dagli sciatori; a uovo, in bilico sugli sci, sullo skilift, e così via. Hole in the Wall è decisamente divertente ma manca però un vero scopo del gioco in quanto oltre al punteggio ottenuto non si vince assolutamente niente, ed il gioco non "sblocca" alcunchè a parte i classici obiettivi di Xbox 360.

Lo spirito dello show TV, inoltre, era quello di divertire gli spettatori grazie alle rovinose cadute nella piscina posta alle spalle dei partecipanti. Nel gioco su Xbox, per ovvie ragioni, non c'è niente di tutto ciò e quindi anche la sconfitta ha poco senso in quanto "non punitiva". Per chi se lo potesse permettere, consigliamo vivamente di porre una piscina gonfiabile alle spalle dei giocatori ed imporre il bagno in modo forzoso in caso di errore (potrebbe essere una buona periferica).

Obiettivi Xbox 360

Come ogni gioco scaricabile da Xbox Live Arcade, anche questo Hole in the Wall mette in palio 200 punti da sbloccare, attraverso 12 obiettivi. E' molto semplice ottenerli proprio in virtù dell'estrema brevità del gioco: ognuno dei dieci livelli può essere completato in una decina di minuti al massimo, ed una volta completato il gioco tutti i 200 punti saranno automaticamente ottenuti.

Come perdere la dignità con un videogioco

Indubbiamente assumere posizioni assurde e comiche davanti agli amici è divertente, sopratutto considerando che la telecamera di Kinect ci riprende costantemente e fotografa i momenti migliori, consentendo anche di salvarli su HD. Un ottimo modo per perdere quel briciolo di dignità che potevate avere - prima - di iniziare a giocare. Il rilevamento della telecamera è ottimo, a patto che disponiate di uno spazio adatto e sufficiente a contenere due persone che si debbano muovere e contorcersi. Si gioca molto per linee orizzontali: le figure disegnate sui muri non sono sempre centrali ma anzi, spaziano da destra a sinistra costringendoci a spostarci continuamente alla ricerca della posa migliore. Ovviamente è impossibile poter centrare perfettamente il "ritaglio" sul muro, ed ecco che entra in scena il sistema di punteggio studiato dagli sviluppatori. Una volta che il muro è partito nella nostra direzione, si ottiene un punteggio tanto più alto quanto risultiamo veloci a trovare la posizione giusta. Inoltre, "coprire" con il proprio corpo (che viene visualizzato su schermo con un'ombra verde) la maggior parte dello spazio comporta un extra bonus. Nell'ipotesi peggiore, ovvero non azzeccare per niente la posa, lo step viene ripetuto. Il Game Over vero e proprio avviene solamente nel caso in cui sbagliamo per tre volte nello stesso schema, altrimenti il gioco va avanti. Esiste una classifica online per paragonare i nostri punteggi con quelli degli amici su Xbox Live, ma la longevità del gioco rimane comunque molto, molto breve. Infine, c'è veramente poco da dire sul fronte tecnico. Graficamente il gioco è veramente scarno e non fa visualizzare nient'altro che il muro con le sagome, il nostro avatar e la piscina virtuale nella quale cadiamo in caso di errore. Anche il comparto sonoro non brilla di certo e si distingue (per modo di dire) per jingle abbastanza ripetitivi e poco caratteristici. I programmatori hanno lavorato veramente molto, molto poco in quest'ambito. Il concept del gioco è veramente interessante e siamo sicuri che uno sviluppatore con maggiori risorse potrebbe realizzare un titolo di questo genere con un gameplay più stratificato, appagante e longevo. Per adesso, Hole in the Wall rappresenta nient'altro che poco più di un "concept game" realizzato in poco tempo e si tratta per lo più di un passatempo curioso che potrebbe strappare più di un sorriso se giocato in compagnia di amici e parenti, ma nient'altro. Essendo un download da Xbox Live, ha il prezzo dalla sua e quindi una prova vale la pena farla.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

CI PIACE

  • Strappa piu' di un sorriso
  • Alla portata di grandi e piccini

NON CI PIACE

  • Molto, molto breve
  • L'intensità del gioco non decolla mai
  • Piscina gonfiabile non inclusa