6.7

Redazione

6.7

Lettori (1)


  • 0
  • 0
  • 1
  • 0
  • Data di uscita: 1 settembre 2011
  • Piattaforme: iphone
  • Tipologia di gioco: Puzzle

Fruit RollSiamo alla frutta 5

Le virtù nutrizionali della frutta sono note ai più, ma grazie a Chillingo abbiamo scoperto che sotto sotto c'è qualcosa di più sostanzioso delle vitamine...

Versione testata: iPhone

La sindrome del primo colpo andato a segno che ti marca a vita, tipica ad esempio di alcuni cantanti che come meteore hanno solcato il firmamento musicale (grazie ad un tormentone) per qualche mese prima di scomparire, è sempre in agguato anche nell'ambito dei videogiochi: Rovio per esempio resterà indubbiamente legata per sempre al brand Angry Birds, così come Chillingo a quello dell'altrettanto famoso (e bellissimo) Cut The Rope. Siamo alla frutta Dopo l'acquisizione da parte di EA però, per Chillingo è arrivato il momento di uscire dagli stretti recinti di una scatola di cartone, cominciando a creare altri ID e cercando così di avvicinare, se non bissare, il successo clamoroso del suo primo grande best seller. Fruit Roll approda quindi su App Store con già sulle spalle un pesante fardello, un confronto tanto ingiusto quanto inevitabile con il titolo di punta della stessa software house, un po' il destino (triste) di "fratelli e sorelle famose" che, forse con l'esclusione della cara Pippa Middleton (e delle sue terga), sono costretti a vivere di luce riflessa.

Vitaminici rotolamenti

Fruit Roll può tranquillamente definirsi come un puzzle game in cui l'obiettivo principale è far rotolare un simpatico frutto giù da un piano, evitando ostacoli e insidie ma accumulando al contempo punti fino alla fine dei vari stage. Il concept di gioco nella sua semplicità racchiude però tutta una serie di complicazioni e varianti, a cominciare dalla possibilità del frutto di cambiare la sua natura. Il piccolo protagonista ha infatti la proprietà di assimilare la sostanza dei frutti con cui viene a contatto, potendone immagazzinare fino a tre tipologie diverse: basterà quindi incontrare un frutto rosso, uno giallo e uno viola per avere a disposizione queste tre trasformazioni, selezionabili dall'apposito menu/inventario sempre a portata di tap. Il perchè di queste varianti è presto detto: ad ogni colore corrisponde un nemico naturale che è possibile abbattere semplicemente correndogli incontro, facilmente individuabile proprio dalla tonalità cromatica: ci saranno quindi rane rosse da colpire "tappando" prima il medesimo frutto, così come scimmie marroni, vermi verdi e via di seguito. L'alternativa è saltare i nemici a tempo, cosa che farà proseguire nel gioco senza tuttavia accumulare i relativi punti; il salto, possibile anche doppio, serve infatti principalmente a raggiungere le classiche stelline, sempre con lo scopo finale di sommare punteggi stratosferici. Siamo alla frutta La difficoltà del gioco, inizialmente piuttosto bassa, cresce in maniera esponenziale avanzando nei livelli, perchè aumentano i nemici ma soprattutto l'inclinatura del piano di rotolamento; conseguentemente, già a a partire dal quarto o quinto stage il frutto scivolerà a velocità altissime, costringendo a veri e propri tocchi fulminei per l'ingaggio del colore desiderato o per effettuare il semplice salto su stelline e ostacoli. Quando si riesce a trovare tre frutti del medesimo colore (non importa quale), scatta una sorta di "bonus distruttivo", grazie al quale il piccolo vegetale si trasforma in un super frutto aggressivo in grado di trascinare con se tutti i nemici e le stelline possibili, senza subire alcun danno; questa sorta di "furia" risulta essere una vera e propria boccata di ossigeno quando la velocità di gioco si fa impegnativa, perchè permette qualche secondo di riposo dalla necessaria sincronia occhi/dita. Essendo sostanzialmente infinito, la longevità di Fruit Roll dipende fondamentalmente dal personale limite fisico di sopportazione, spingendo quindi i giocatori a cercare di superare il proprio record conquistato; per un confronto di punteggi e classifiche più sensato è ovviamente presente sia il pieno supporto a Game Center sia al sistema sociale rivale Crystal. Poco da dire infine sul comparto tecnico, aspetto assolutamente secondario come in genere avviene in questa categoria di giochi: molto colore (per forza di cose), stile divertente e leggero ma fluidità sempre ai massimi livelli, anche quando la velocità diventa insostenibile. Carini, anche se un po' ripetitivi, i motivetti di sottofondo.

Versione testata: 1.0
Prezzo: 0,79€
Link App Store

Nonostante Fruit Roll non possa assolutamente defnirsi un gioco brutto, siamo davvero lontani dalle gioie che Chillingo ha saputo dare in passato ai suoi estimatori. Il semplice rotolare di un frutto, per quanto diversificato e arricchito non può certo essere spunto per una nomination come miglior gameplay dell'anno; tuttavia resta l'impegno per aver creato un prodotto originale, senza spremersi troppo le meningi e riuscendo a trarre il massimo risultato possibile con il minimo impiego di risorse. Anche considerando il costo irrisorio e la firma prestigiosa che porta, l'acquisto è consigliato solo agli amanti del genere, per tutti gli altri resta comunque l'invito alla prova, magari in occasione di eventuali offerte gratuite.

Giovanni Polito

Pro

  • Originale
  • Graficamente carino
  • Infinito

Contro

  • Concept poco affascinante
  • Rischio ripetitività