7.3

Redazione

5.7

Lettori (11)


  • 6
  • 1
  • 11
  • 4

ShadowgunGuns of War 9

Accompagnato da una notevole hype per merito della sua sontuosa veste grafica, Shadowgun è finalmente disponibile su App Store: è tutto oro quello che luccica?

Versione testata: iPad

Guns of War Gli sviluppatori di MadFinger Games non sono certo gli ultimi arrivati sui sistemi iOS, forti del successo di critica e di pubblico dei loro precedenti lavori, ovvero Samurai: Way of the Warrior ed il suo seguito Samurai II: Vengeance. Già in queste occasioni, il team si era distinto per l'ottimo lavoro svolto sotto il profilo tecnico, un po' meno per quel che concerne il gameplay, per entrambe le volte apparso valido ma fondamentalmente derivativo e tendente alla ripetitività. Di conseguenza, si può dire che con questo attesissimo Shadowgun la software house sia arrivata al classico esame di maturità videoludico, ossia quello spartiacque che divide gli sviluppatori "normali" da quelli sopra la media. Vediamo dunque in quale delle due categorie si può collocare MadFinger Games...

Marcus Fenix Jr.

Shadowgun è a tutti gli effetti un clone di Gears of War, con tanti e tali riferimenti al capolavoro di Epic che risulta obiettivamente impossibile non affibbiargli questa antipatica definizione. C'è un'ambientazione ostile piena di nemici grossi, muscolosi e verdastri, un nerboruto protagonista vestito di un'armatura pesante come un mezzo corazzato, diverse armi dal look "sospetto" con cui fare a pezzi i nemici e soprattutto un gameplay che poggia quasi esclusivamente su un'azione shooter infarcita da un cover system ricalcato paro paro dallo stile di Marcus Fenix: persino le animazioni dell'eroe di turno in fase di copertura sono praticamente indistinguibili da quelle del suo illustre mentore. Insomma, se a tutto ciò aggiungiamo anche uno storyline buttato lì giusto per dovere di cronaca e dei personaggi anonimi (a voler essere gentili), Shadowgun incarna praticamente tutti quegli elementi che spesso vengono criticati ai titoli Gameloft. Esistono però anche delle analogie positive con le produzioni della software house francese, più precisamente quando si parla della qualità della realizzazione tecnica. MadFinger Games ha sfruttato infatti in maniera eccellente l'hardware Apple, realizzando di fatto uno dei giochi visivamente più impressionanti disponibili su App Store. Il motore gestisce senza il minimo singhiozzo ambientazioni estese e piuttosto dettagliate, condite da ottimi effetti di luce e da texture ben definite; decisamente sopra la media anche i modelli poligonali dei personaggi, belli massicci e animati con perizia. Guns of War Il colpo d'occhio è insomma di quelli che lasciano il segno, soprattutto quando Shadowgun decide di esagerare e mettere in scena boss enormi che spaccano tutto a colpi di mitragliatore e razzi a ricerca calorica. A voler cercare il pelo nell'uovo, si può criticare agli sviluppatori una certa mancanza di stile ed una palpabile ripetitività negli scenari, ma in linea di massima il risultato è comunque di altissimo livello. Lo stesso, ahinoi, non si può dire per ciò che concerne l'aspetto ludico, solamente discreto. Shadowgun paga il fatto di essere una copia carbone di Gears of War, senza condividerne però il carisma e la personalità: certo, ci sono le sparatorie ed il cover system, ma il level design si limita a riproporre lo stesso elementare schema (ovvero ripulire una stanza dai nemici, aprire una porta e ripetere il processo) per tutte le 5-6 ore necessarie a portare a termine l'avventura, andando così ad inficiare la godibilità del prodotto. Peccato, perché le doti tecniche non mancano a MadFinger Games anche per ciò che concerne il sistema di controllo, preciso ed affidabile nonostante l'assenza di un supporto fisico. Si può usare qualunque punto della metà sinistra del touchscreen per comandare il personaggio, e la stessa cosa si applica alla parte destra dedita alla gestione della visuale; la copertura si attiva in automatico ogni qual volta ci si appoggia ad una parete o ad un ostacolo, l'inventario è comodamente posizionato nell'angolo alto dello schermo e i soli due tasti virtuali servono a ricaricare l'arma e a fare fuoco o ad eseguire un'azione contestuale. Shadowgun è un action game dotato dunque di una forma sopraffina, che però non si accompagna ad una sostanza altrettanto valida...
Shadowgun - Trailer di presentazione Shadowgun - Trailer di presentazione

La versione testata è la 1.0.2
Prezzo: 5,99 €
Link App Store

Atteso come nuovo benchmark delle capacità grafiche dei dispositivi iOS, Shadowgun non tradisce le aspettative in tal senso, dimostrandosi in effetti uno dei più convincenti esempi di come sia possibile avere la "graficona" anche su iPad ed iPhone. Sotto questa splendida superficie, però, troviamo uno shooter nella media, caratterizzato da meccaniche alla Gears of War che si accompagnano ad un design poco ispirato e ad un'azione ripetitiva nonostante la tutto sommato breve durata dell'avventura. Una bella dimostrazione di forza da parte di MadFinger Games dunque, ma poco più.

Fabio Palmisano

Pro

  • Graficamente al top
  • Sistema di controllo affidabile
  • Gameplay valido...

Contro

  • ...ma eccessivamente debitore a Gears of War
  • Level design elementare
  • Privo di personalità e replay value