Windows PhoneNokia Lumia 800 

Dal Lumia 800 ripartono le ambizioni di Nokia nel settore smartphone, e le speranze di Microsoft di imporre sul mercato il suo sistema operativo Windows Phone 7

Nokia Lumia 800 Ci sono stati grandi movimenti ultimamente nel mondo della telefonia, a fronte dell'urgenza sempre più impellente da parte dei grandi protagonisti del settore di limitare il successo della piattaforma iOS di Apple. Particolarmente interessante è apparso il matrimonio tra i giganti Microsoft e Nokia: il primo, alla ricerca di una consacrazione definitiva del proprio Windows Phone con l'acquisizione di maggiori quote di mercato, il secondo estremamente interessato a trovare uno sbocco importante nell'ambito degli smartphone che il sistema operativo proprietario Symbian non poteva ormai garantire. Il frutto di tale unione si chiama Nokia Lumia 800, un terminale interessante e che, tra le altre cose, esprime una integrazione con Xbox destinata a svilupparsi in futuro. Sia chiaro, Windows Phone non è esclusivo dei terminali Nokia; eppure le parole dei vertici delle due compagnie, dopo l'accordo e alla vigilia del lancio dei primi terminali, hanno sottolineato una sintonia senza dubbio promettente.

Lo Smartphone

Dal punto di vista puramente estetico, il Lumia 800 non è un prodotto particolarmente nuovo; la scocca è in larghissima parte ripresa dal precedente Nokia N9-00, cellulare molto amato anche se abbastanza sfortunato perchè equipaggiato del sistema operativo MeeGO. Si tratta quindi di un terminale UMTS candybar con touch screen estremamente minimalista nelle linee, e proprio per questo particolarmente elegante specialmente nel colore nero dell'esemplare da noi testato. Nokia Lumia 800 Perfetto l'assemblaggio così come la qualità costruttiva, degna della fascia alta del prodotto; gli unici tasti fisici sono quelli disposti sul lato destro, legati al volume, all'accensione e alla fotocamera. Quest'ultima, da 8mpx e con ottica Carl-Zeiss, flash led e autofocus, si è dimostrata valida e capace di registrare video a 720p e realizzare scatti di buona qualità anche in condizioni di luce non ottimali. Particolarmente felice invece la scelta dello schermo, un AMOLED da 3.7" con risoluzione 800 x 480, capacitivo e multi touch; al di là di nomi e cifre, è di fronte agli occhi che tale elemento dimostra la sua bontà restituendo immagini nitidissime, sature e con ottimo contrasto. Merita menzione la riproduzione del nero, grazie alla tecnologia ClearBlack che è davvero notevole. La visibilità resta sempre più che buona anche sotto la luce diretta del sole e con ampi angoli di visione, un fattore particolarmente importante per molti utenti. Lascia invece perplessi l'assenza di una videocamera frontale, che di fatto preclude la possibilità di fare videochiamate e che va in particolare contrasto con l'acquisizione di Skype da parte di Microsoft e la relativa piuttosto logica futura integrazione anche nella piattaforma Windows Phone. Senza particolari difetti l'ergonomia, così come la reattività del touch screen ai comandi impartiti; Il Lumia 800 è uno smartphone di una qualità che si percepisce sotto ogni aspetto, e il processore da 1.4 GHz single core con 512mb di RAM si dimostra sempre adatto a sostenere ed eseguire rapidamente le richieste dell'utente. Meno brillante è risultata però l'autonomia, autentica croce di buona parte degli smartphone moderni così votati alla multimedialità; sfruttandolo in maniera standard per chi vi scrive, siamo riusciti giusto ad arrivare a fine giornata, con l'obbligatoria ricarica notturna. Ovviamente ogni caso è a sé e soggettivo, ma di certo il Lumia 800 non è destinato a sorprendere per autonomia. Va detto che Nokia ha già previsto un paio di aggiornamenti a breve termine destinati a migliorare la durata della batteria, soprattutto per risolvere qualche bug lamentato da alcuni utenti sotto questo aspetto. L'elemento della connettività non trascura ovviamente il supporto al wi-fi, anche se manca la possibilità di rendere lo smartphone un hotspot mobile; anche in questo caso il produttore ha promesso di porre rimedio con un futuro update, ma l'assenza attuale potrebbe dar fastidio a chi necessita di tale funzione. Un ultimo appunto sulla capacità del terminale, 16Gb non espandibili.

Windows Phone 7.5

Chiuso il capitolo relativo all'hardware, almeno altrettanto interessante è quello in merito al software; come detto, il Lumia 800 monta l'ultima versione di Windows Phone ovvero la 7.5 Mango. Si tratta fondamentalmente della release della "maturità" per un sistema operativo che dimostra grandi qualità, soprattutto se confrontato in ambito Nokia con l'obsoleto e inadatto Symbian. Al contrario il sistema di Microsoft è moderno, piuttosto duttile ed estremamente focalizzato nell'ambito social. La home screen è organizzata tramite le tile, macro icone per le varie applicazioni dallo stile minimal che con grande vivacità si animano in relazione ai contenuti veicolati; per esempio quella dei contatti porta una rotazione delle miniature delle persone nella propria lista, magari importate da facebook. Già inclusi gratuitamente nel pacchetto vanno segnalati Nokia Drive, navigatore turn-by-turn piuttosto buono, e Nokia Music, servizio di streaming musicale estremamente personalizzabile. Dicevamo dell'integrazione con social network come Facebook e Twitter, oltre ovviamente a MSN; gli aggiornamenti compaiono direttamente nella relativa sezione senza necessità di scaricare applicazioni, ed è possibile anche postare status e contenuti in maniera estremamente pratica e rapida. Molto valida la navigazione internet grazie a Explorer, con un rendering delle pagine rapido e preciso, pur privo - ma ormai ce ne siamo fatti tutti una ragione - del supporto a Flash; altrettanto buona la gestione delle e-mail. Nokia Lumia 800 La home screen è ovviamente completamente personalizzabile per richiamare applicazioni più utilizzate tramite scorciatoie. Per quanto riguarda l'integrazione con Xbox Live, l'app dedicata consente fondamentalmente di avere accesso al proprio avatar, al gamerscore, alla lista degli amici con relativa possibilità di scambiare messaggi e vedere la loro attività. All'interno della stessa applicazione si può inoltre accedere alla lista dei giochi per la piattaforma Windows Phone 7 brandizzati "Xbox Live", che dovrebbe stare a garanzia di qualità e feature superiori; in tal senso però, pur con una manciata di esclusive come per esempio Ilomilo, Full House Poker, Fusion: Sentient e Kinectimals, l'offerta è praticamente composta dagli stessi prodotti offerti anche in ambito iOS e Android, pur in quantità ancora molto più ridotta. Inoltre il fattore prezzo, tanto caro tra ribassi e offerte gratuite su altri lidi, in casa Microsoft è invece piuttosto stabilmente fissato in fasce tarate verso l'alto: un Fruit Ninja da 0,79 su App Store, qui si chiama Ninja della Frutta e costa 2,99 euro, tanto per fare un esempio. Più in generale, anche il marketplace per le applicazioni non ludiche appare parecchio distante, per quantità e offerta, rispetto a quello dei sistemi concorrenti; se una maggiore sinteticità e sobrietà da questo punto di vista può far piacere a chi teme di perdersi nel mare magnum delle app, allo stesso tempo è evidente come l'ecosistema di Windows Phone 7 sia attualmente l'aspetto più debole dell'offerta. Merita invece un plauso il sito di riferimento windowsphone.com attraverso il quale si può navigare il marketplace, comprare app, gestire il proprio terminale e localizzarlo in caso di smarrimento. In definitiva, abbiamo trovato in questo Lumia 800 un prodotto davvero interessante e promettente; gli interessi di Microsoft e Nokia si sono amalgamati per dare vita ad un terminale destinato senza dubbio ad essere il primo di una lunga serie, e che offre una prospettiva intrigante per l'evoluzione della guerra degli smartphone che ormai di fatto può contare su tre grandi protagonisti. Il prezzo di vendita, al momento in cui scriviamo, è fissato attorno ai 499 euro.