KinectimalsKinectimals senza Kinect 

Orfani della piattaforma che li ha lanciati ma adottati dal touchscreen dei dispositivi iOS, i cuccioli di Microsoft tentano la fortuna anche in ambito mobile

Kinectimals per iPhone
In digital delivery su None

Versione testata: iPad

Kinectimals senza Kinect Assieme a Kinect Sports, Kinectimals ha rappresentato probabilmente la più efficace dichiarazione d'intenti di Microsoft relativa alla sua periferica di rilevazione dei movimenti: per un dispositivo che puntava ad ampliare il pubblico di Xbox 360 coinvolgendo i cosiddetti non-giocatori, un prodotto con dei deliziosi cuccioli da accudire era decisamente un ottimo biglietto da visita. Espletato il suo compito sulla console di origine, ecco che Kinectimals arriva ora anche sulle piattaforme della "nemica" Apple, con risultati più che soddisfacenti.

Pet therapy

L'idea alla base di questa versione portatile di Kinectimals è quella di riproporre in tutto e per tutto l'esperienza offerta dal titolo per Xbox 360, anche se ovviamente priva dei comandi gestuali che qui vengono sostituiti da un sistema di controllo che poggia esclusivamente su un'efficace interazione con il touchscreen: un tap per avvicinare l'animaletto allo schermo, uno strofinamento del dito per coccolarlo o spazzolarlo ed uno swipe per lanciargli le cose o farlo saltare Kinectimals senza Kinect rappresentano praticamente tutto ciò che serve per destreggiarsi con il prodotto Microsoft. Si sceglie uno fra i cuccioli di felino disponibili, gli si dà un nome e si è subito pronti a giocare con lui, senza tutorial o istruzioni di sorta: non propriamente un valore per un prodotto orientato ad un pubblico estraneo ai videogiochi, ma una mancanza che comunque viene compensata dalla generale intuitività del tutto. E' possibile interagire con l'animale a tempo perso, accarezzandolo, pulendolo o accettando di usare gli oggetti che di tanto in tanto si porta dietro, oppure partecipare ad una serie di attività con obiettivi specifici e relative ricompense. Si tratta di minigiochi molto semplici come il salto della corda ed il lancio della palla, suddivisi per livelli di difficoltà ma tendenzialmente molto indulgenti, la cui presenza serve non tanto a divertire l'utente quanto piuttosto a consentirgli di vincere monete virtuali da spendere nell'apposito negozio. Kinectimals senza Kinect Qui si trova tutto il necessario per il benessere del proprio cucciolo, dal cibo ai giocattoli agli strumenti per la pulizia, a dire il vero visualizzato da un'interfaccia che non brilla per comodità ed intuitività: ad ogni modo, l'acquisto di nuovi oggetti è di fatto il punto cruciale dell'esperienza, assieme al completamento della varie attività che porta a sbloccare tutta una serie di nuovi elementi quali scenari, prodotti del negozio e persino tipologie di animali. Come nella sua originale incarnazione per Xbox 360, dunque, Kinectimals non è un videogioco nel senso più classico del termine, quanto piuttosto un "simulatore di cucciolo" al quale dedicarsi quotidianamente per qualche minuto per tenere curata ed in salute la propria bestiola. Preso per quello che è, il titolo Microsoft svolge la propria funzione più che egregiamente, e sicuramente è una scelta azzeccata quale passatempo per i bambini, grazie anche ad un prezzo accattivante. Inoltre, la fedeltà visiva all'originale è senz'altro un valore aggiunto: i cuccioli appaiono ben realizzati e definiti, animati in maniera verosimile e dotati di routine comportamentali credibili, mentre gli scenari offrono dei gradevoli panorami bucolici ben valorizzati dagli schermi di iPhone ed iPad. C'è anche un piccolo contentino per coloro che possiedono il prodotto per Xbox 360, che grazie a questa versione mobile potranno sbloccare cinque nuovi cuccioli sulla console.

La versione testata è la 1.0
Prezzo: 2,39 €
Link App Store

Clicca per votare!
7.5

Redazione

4.8

Lettori (4)

Kinectimals su dispositivi iOS fa esattamente quello che promette, consentendo di accudire un cucciolo in qualunque momento della giornata, beneficiando di una qualità grafica notevole e di un sistema di controllo tramite touchscreen che non fa rimpiangere l'originale tramite Kinect. Considerando come si tratti di un prodotto evidentemente orientato ad un pubblico giovane o comunque non avvezzo ai videogames, la pressoché totale assenza di spiegazioni in-game può essere considerata un passo falso abbastanza ingenuo, che fortunatamente però non pregiudica la generale godibilità del prodotto.

Fabio Palmisano

Pro

  • Fedele alla versione Xbox 360
  • Controlli touch efficacy
  • Ottimo per i bambini...

Contro

  • ...noioso per chiunque altro
  • Mancano dei veri tutorial
  • Più limitato rispetto all'originale