6.0

Redazione

1.0

Lettori (1)


  • 0
  • 1
  • 0
  • 0

Star Marine: Infinite AmmoQualcuno ha detto Contra? 0

Prendendo chiaramente ispirazione da shooter vecchia scuola, e in primis dallo storico Contra, GlitchSoft ha realizzato un nuovo sparatutto a scorrimento ricco di power-up e giganteschi boss

Versione testata: iPhone

Col boom del mercato mobile, publisher e sviluppatori non ci hanno messo molto a notare quanto l'utente medio di iOS accolga con entusiasmo iniziative nostalgiche. Forse legato a un complesso di inferiorità rispetto ai grossi franchise su console casalinghe e portatili, il fenomeno ha portato da un lato a un'invasione di remake di vecchi classici, il più delle volte adattati in malo modo, dall'altro al proliferare di giochi che, pur essendo inediti, riportano alla memoria le glorie di un tempo. Qualcuno ha detto Contra? Alcuni esempi possono essere Final Freeway, titolo di guida chiaramente ispirato a OutRun, oppure Minotron: 2112, lo psichedelico shooter di Jeff Minter basato ispirato anche nel titolo al cult Robotron: 2084, ma l'ultimo arrivato si intitola Star Marine: Infinite Ammo, shoot 'em a scorrimento che si è guadagnato un caldo posticino sotto ai riflettori per le sue palesi somiglianze con lo storico Contra. Ma sarà sufficiente a farne un bel gioco?

Freemium nel cuore

Fin dai primi minuti, il gioco di GlitchSoft si presenta come un carnevale di cliché del genere fantascientifico. Il giocatore impersona infatti un Star Marine tutto muscoli, rapito e torturato da un esercito di alieni il cui intento è quello di prendere il controllo della razza umana e conquistare il pianeta Terra. Chiaramente il nerboruto protagonista non ci sta e decide di fuggire e sterminare, senza aiuto alcuno, tutti i fastidiosi invasori. Va detto che il team di sviluppo ha tentato goffamente di rende più credibile l'azione inscenando una ribellione da parte degli umani, ma sfortunatamente questa si riduce a un incontro di pochi secondi con un personaggio femminile totalmente inutile sia ai fini della trama che del gameplay. Quando non prova ad ostentare una maldestra narrazione, Star Marine è esattamente ciò che ci aspetterebbe da uno sparatutto simil-Contra, col giocatore che salta da una piattaforma all'altra e spara in 8 direzioni. Man mano vengono introdotti nuovi nemici, e ben presto ci si ritrova ad affrontare orde di alieni, torrette, insetti volanti e umani convertiti, un pot-pourri abbastanza vario ma che non si dimostra mai davvero in grado di offrire una sfida interessante. Diverso è invece il discorso con i boss di fine livello, non sempre all'altezza ma comunque in grado di spezzare l'azione con battaglie più o meno massicce. Merito anche di una componente grafica vivace e parecchio curata, fiore all'occhiello di un gioco che invece zoppica quando, alzando il volume del proprio iPhone, si viene bombardati da effetti sonori assai carenti e da pistole che emettono lo stesso rumore di una sparagraffette. Ben presto si prende confidenza col sistema di moltiplicatori del proprio punteggio, il quale aumenta man mano ogni volta che si elimina un nemico, stando però attenti a non far trascorrere troppo tempo tra un'uccisione e l'altra o, semplicemente, a non essere colpiti. Accumulando punti e portando a termine piccole sfide si possono accumulare delle gemme da spendere in tutta una serie di potenziamenti, vite aggiuntive e armi, le quali spaziano dal classico fucile d'assalto al lanciafiamme, da un cannone a ioni a un fucile sparafulmini. Qualcuno ha detto Contra? Probabilmente nelle intenzioni degli sviluppatori, il discreto numero di armi da fuoco e la possibilità di potenziarle avrebbe dovuto calamitare l'interesse del giocatore e spingere a rigiocare più e più volte uno stesso livello, ma la verità è che il titolo è talmente avaro di gemme che non è improbabile terminare la campagna con una sola arma in più e pochi altri potenziamenti. Dopo poco appare infatti chiaro come GlitchSoft abbia cercato di sfruttare e monetizzare il loro gioco in tutti i modi possibili, ma mentre si può chiudere un occhio sul banner pubblicitario che appare all'avvio e che riporta a un'altra app del team di sviluppo, il voler invogliare gli utenti ad utilizzare denaro reale per acquistare nuove gemme è una particolarità troppo intrusiva e che poco si adatta a un gioco già di per sé a pagamento. Il vero problema di Star Marine riguarda però i pessimi controlli, croce di un'interfaccia touchscreen che ancora una volta si trova in difficoltà a trasmettere quel tipo di precisione e reattività richiesto dalle sessioni platform: sul piccolo schermo di iPhone troppe volte si sbaglia un salto, si spara a vuoto o si viene colpiti per errore, e nei livelli più avanzati non sono rari i momenti di frustrazione, fermo restando che il gioco in sé resta su livelli di difficoltà mai troppo elevati. Star Marine: Infinite Ammo - Trailer Star Marine: Infinite Ammo - Trailer

La versione testata è la 1.0.0
Prezzo: 1,59€
Link App Store

Star Marine: Infinite Ammo aveva tutte le carte in regola per diventare un gioco perfetto per gli amanti di Contra e degli shooter vecchia scuola, ma un pessimo bilanciamento nell'accumulo di gemme e, soprattutto, controlli macchinosi e poco precisi lo rendono un titolo quasi frustrante nonostante un livello di sfida mai troppo elevato. Dove tuttavia il titolo di GlitchSoft si riprende è nella grafica piacevole e nei combattimenti coi giganteschi boss di fine livello, sebbene il peso che gli acquisti in-app hanno sull'economia del gioco è talmente elevato da far storcere il naso a molti.

Vincenzo Lettera

Pro

  • Graficamente gradevole
  • Piacevoli battaglie coi boss

Contro

  • Pessimi controlli
  • Tasso di sfida mai davvero elevato
  • Difficile accumulare un buon numero di gemme (a meno di non ricorrere a microtransazioni)