7.5

Redazione

6.4

Lettori (4)


  • 1
  • 1
  • 2
  • 0

Pizza vs. SkeletonsUna Margherita al tavolo 5! 5

E se per una volta a salvare il mondo da mostri e non morti, invece del solito supereroe, ci fosse una pizza alta tre metri?

Versione testata: iPhone

Ormai tutti conoscono la storiella di come Tohru Iwatani si sia ispirato a una pizza mangiucchiata per dar vita a un personaggio iconico e memorabile come Pac-Man. Una Margherita al tavolo 5! Eppure, sebbene ne condivida la stessa gustosa origine, la premessa dietro al protagonista di Pizza vs. Skeletons è assai meno elegante e decisamente più trash. Nel nuovo gioco mobile del team statunitense Riverman Media, il giocatore si trova infatti a dover affrontare un'apocalisse di scheletri impersonando nientemeno che una spaventosa pizza con un diametro di tre metri, affrontando una serie di sfide più o meno originali e accumulando abbastanza monete per personalizzare il proprio alter-ego. Senza acciughe, grazie.

È un uccello? È un aereo? No, è una pizza!

Pizza vs. Skeletons propone una lunga serie di livelli basati interamente sulla capacità del protagonista di rotolare a destra o a sinistra, saltare e schiantarsi contro i suoi avversari. Il tutto attraverso un sistema di controllo estremamente intuitivo, grazie al quale ci si sposta inclinando il dispositivo e si salta con un semplice tocco sullo schermo. Una delle sfide basilari consiste proprio nell'eliminare un certo numero di avversari rotolando e saltando, ma allo stesso tempo cercando di schivare pericoli come lance o aculei. A questa si affiancano altre tipologie di livelli: una è puramente platform e vede il giocatore utilizzare una serie di rampe per saltare di piattaforma in piattaforma fino alla fine del percorso; un'altra trasforma la pizza in una palla demolitrice e chiede al giocatore di distruggere le mura ai lati dello schermo, possibilmente evitando di colpire civili in carne e ossa; oppure in una sfida bisogna salvare tre cagnolini in gabbia e riportarli in casa superando i pericoli lungo il percorso; un'altra ancora, forse la più bizzarra e accessibile solo nella seconda metà del gioco, vede il giocatore impersonare una fetta di pizza in grado di nuotare nelle profondità dell'oceano. Una Margherita al tavolo 5! Se si esclude qualche piccolo capriccio nella veloce modalità platform, i controlli si dimostrano sempre eccellenti e reattivi, e in particolare l'utilizzo dell'accelerometro è calibrato alla perfezione. Alla fine di ciascuna sfida si viene premiati con un certo numero di stelle, fondamentali per accedere ai livelli più avanzati, e si ha la possibilità di partecipare a una sorta di roulette con delle monete in palio. Monete che, come accennato in apertura, possono essere spese all'interno di un ricco editor diviso per categorie: si possono acquistare nuovi e strampalati occhi, cappelli e parrucche, e ovviamente nuovi ingredienti per condire la propria pizza; oppure si può stravolgere completamente la base, impersonando così una luna o una palla da baseball gigante. Va detto che queste modifiche non influenzano in alcun modo il gameplay o le abilità del protagonista, ma le combinazioni si rivelano così strambe e fuori dal comune che ben presto l'editor diventa una tappa fissa da visitare alla fine di ogni livello. Inoltre, la compatibilità con Facebook e Twitter dà al giocatore la possibilità di condividere con i propri amici le stralunate creazioni. Ed è proprio questo il punto di forza del gioco: Pizza vs. Skeletons diverte e fa sorridere per le idee stupide e l'estetica trash, per la completa mancanza di senso e le piccole chicche (è possibile capire quanta energia rimane in base alla quantità di mozzarella sulla pizza), il tutto attraverso una serie di minigiochi che non spiccano certo per originalità, ma che si fanno giocare con piacere e divertono. 100 livelli sono però troppi per riuscire a mantenere alta la varietà del gioco, e per forza di cose ben presto alcune modalità, specialmente quelle che più si assomigliano, finiscono per risultare piuttosto ripetitive, sebbene gli sviluppatori ce l'abbiano messa tutta per introdurre nuove sfide ed elementi inediti, come nemici più pericolosi, cervelli sui quali rimbalzare e concitate battaglie con boss, in cui lo scopo è spingere il gigantesco avversario fuori dall'arena. Pizza Vs. Skeletons - Trailer Pizza Vs. Skeletons - Trailer

La versione testata è la 1.0
Prezzo: 2,39€
Link App Store
Versione Lite

Al contrario di una succulenta Capricciosa pronta ad essere divorata, Pizza vs. Skeletons è sicuramente un gioco da apprezzare in pillole, con brevi e sporadiche sessioni da affrontare di tanto in tanto. Il bizzarro gioco di Riverman Media sprizza humour e nonsense da ogni pixel, riuscendo a strappare più di un sorriso grazie al suo essere completamente trash e al non voler prendersi mai sul serio, ma le sfide, inizialmente varie e originali, finiscono per diventare sempre più ripetitive man mano che si procede nei 100 livelli già disponibili. A questo punto non resta che sperare che successivi aggiornamenti introducano sfide differenti, anziché limitarsi a piccole varianti di quelle attuali.

Vincenzo Lettera

Pro

  • Gioco ricco di humour e nonsense
  • Sistema di controllo intuitivo

Contro

  • Alla lunga può diventare ripetitivo
  • Qualche capriccio coi controlli nelle fasi platform