Amped: Freestyle Snowboarding-PAL-  0

Tutti sulla neve con la nuova simulazione di Snowboard targata Microsoft. Riusciremo a scalare le classifiche mondiali e ad attirare l'attenzione della stampa e degli sponsor?

Simulazione?

Amped: Freestyle Snowboarding nasce come simulazione. Questo basta a porre una netta distinzione tra il titolo Microsoft e SSX che di simulativo ha ben poco. Ogni aspetto dello sport della "tavola da neve", molto popolare in Nord America, è stato ricreato alla perfezione con una cura maniacale anche per i più piccoli dettagli che, per quanto piccoli, fanno sempre la differenza. Amped non è certo un racing e lo si capisce fin dai primi istanti di gioco. Azzardando un altro paragone, ci troviamo di fronte ad un gioco che vuole trasferire sulla neve ciò che Tony Hawk's Pro Skater rappresenta su strada. Non ci aspettano folli discese da insidiosi pendii ma acrobazie, salti e tutti quei numeri circensi che caratterizzano la disciplina del "freestyle". Le modalità di gioco disponibili sono carriera, gara singola e multiplayer. Se il vostro sogno è sempre stato quello di scalare le classifiche mondiali di freestyle sappiate che Amped vi offre la possibilità di entrare nel circuito professionistico di snowboard. La strada da percorrere per raggiungere i maestri della specialità è molto lunga e il modo migliore per iniziare l'avventura è quello di creare il vostro alter-ego digitale e di prepararlo alle competizioni. E' importante esordire nelle gare sfoggiando un equipaggiamento adeguato e quindi la prima cosa che vi toccherà fare sarà visitare un vasto guardaroba da cui scegliere pantaloni, giacca, cappello, occhialini e tutto ciò che sulla neve si rivela indispensabile. Si passerà poi alla tavola la cui scelta non sarà certo facile essendo disponibili decine di modelli di ogni misura e colore che si distinguono tra di loro per caratteristiche quali tenuta, salto, velocità, ecc... Una volta sistemati look ed attrezzaura, potrete finalmente mettere alla prova le vostre abilità nella prima di una lunghissima serie di competizioni.

Mettiamoci in posa per una foto

Per arrivare al successo non vi basterà eseguire trick più o meno complicati in quanto il vostro futuro nel circuito dipenderà non solo dai risultati agonistici ma anche dall'attenzione che vi riserverà la stampa e dal fondamentale appoggio che vi arriverà dagli sponsor. Per scalare la classifica e guadagnare credibilità, vi toccherà quindi affrontare prove che prevedono l'esecuzione di acrobazie di fronte ai giurati che vi assegneranno dei punti variabili in base alla spettacolarità delle figure eseguite. Sarà inoltre importante fare bella figura davanti ai giornalisti, ai fotografi, posizionati lungo i percorsi e pronti ad immortalare le vostre evoluzioni. Superando le prove vi verranno assegnati dei punti-esperienza da utilizzare per accrescere la vostra abilità in velocità, spinta e salto... Se riuscirete a convincere giurati e giornalisti, raggiungendo dei determinati punteggi richiesti per il superamento delle prove, vi si presenterà successivamente l'appuntamento con gli sponsor. Anche in questo caso il vostro compito sarà quello di eseguire acrobazie, cercando però di soddisfare i gusti specifici di ogni sponsor. Il livello di interesse dello sponsor è rappresentato su schermo da una barra che si riempirà gradualmente ogniqualvolta eseguirete un trick gradito allo sponsor stesso. Se riuscirete a riempire la barra, arrivando fino ad "Amped" (letteralmente "eccitato" o "drogato"), strapperete un contratto pubblicitario che prevederà nella maggior parte dei casi la fornitura di capi d'abbigliamento o attrezzatura. Le sfide non sono finite... Di tanto in tanto avrete la possibilità di sfidare i più affermati campioni della specialità, che affronterete in gare in parallelo in cui dovrete cercare di eseguire le stesse acrobazie del vostro avversario. Se sarete così abili da vincere la sfida, potrete sottrarre al campione appena battuto alcune delle sue abilità.

Ma che bel boschetto!

Le piste non svolgono un ruolo unicamente scenografico in quanto la loro conformazione influisce in modo pesante sulla giocabilità. I 120 percorsi presenti non sono frutto della fantasia ma ispirati, in modo più o meno pesante, alle celebri discese di alcuni note località americane tra cui Brighton (Utah), Stratton (Vermont) e Snow Summit (California). Ciò che colpisce dei percorsi è la loro incredbile estensione in larghezza, non certo in lunghezza. Ai lati della pista principale si sviluppano altre piste, baite, boschi, fiumi ghiacciati e quant'altro si trovi realmente in montagna. Ne deriva che avrete a disposizione una notevole libertà di movimento in quanto potrete dirigervi verso qualsiasi direzione, facendovi strada tra file di alberi o di rocce.
Amped, come ogni simulazione che si rispetti, non è certo un gioco facile e almeno inizialmente metterà a dura prova la vostra pazienza. Dovrete infatti fare i conti con un sistema di controllo un po' ostico con il quale dovrete esercitarvi parecchio prima di poter eseguire le acrobazie più complicate. Dopo aver familiarizzato con il controllo, la vostra pazienza sarà premiata dalla gratificazione che arriverà col superamento delle prove, con la disponibilità di nuove prove ma soprattutto con l'incredibile varietà di azioni che potrete compiere.

Aldilà della modalità carriera, Amped offre la possibilità di sfidare subito i più famosi campioni in una sfida singola oppure di organizzare con tre vostri amici un'esaltante sfida a 4. Sfortunatamente è proprio la modalità multiplayer la sezione più povera del gioco e il fatto che permetta a 4 giocatori di sfidarsi giocando alternativamente (niente split-screen!) non aiuta certo a migliorare la situazione.

Una compilation di 150 canzoni

Dal versante tecnico ci arrivano solo buone nuove. Amped riesce agevolmente ad offrire una completezza e un realismo visivo decisamente superiore a SSX, ponendosi come punto di rifermento per le future produzioni. L'apprezzabile design dei percorsi, le ottime texture e le realistiche animazioni contribuiscono ad accrescere la sensazione che ci si trovi di fronte ad una delle migliori prove della potenza di XBox. Alcuni particolari come la neve che si alza al passaggio di un'atleta, la scia lasciata dalla tavola sulla neve, o i singoli cristalli di neve che brillano al sole, sono invece delle chicche che non possono non lasciare a bocca aperta. Allo stesso modo anche il sonoro è particolamente curato. Gli effetti sono sempre adeguati e realistici tanto che, per esempio, molti di voi non potranno non riconoscere l'inconfondibile rumore causato dal passaggio su neve fresca. Per quanto riguarda le musiche, ho faticato a credere che nel gioco fossero state incluse ben 150 canzoni ma alla fine mi sono dovuto arrendere all'evidenza. A conti fatti, le vostre orecchie potranno godere di ben 10 cd di buona musica di vari generi che vanno dall'hip hop al reggae. Se questo non vi bastasse, non vi resterebbe altro da fare che creare la vostra bella compilation trasferendo le vostre musiche preferite sull'hard disk di XBox.

In conclusione...

Amped è un gioco sorprendentemente vasto e realistico. Questa sua ultima caratteristica lo renderà forse poco accessibile a chi predilige invece uno stile di gioco più arcade, anche a causa di un sistema di controllo non proprio immediatissimo. Sono comunque molte le qualità di un gioco che riesce ad eccellere su quasi tutti i punti di vista, soprattutto sul lato tecnico, anche se si sente la mancanza delle competizioni di pura velocità e di una modalità multiplayer completa quanto il gioco in singolo. Mi sento comunque di consigliare l'acquisto di Amped a tutti gli appassionati (praticanti e non) di sport invernali e a chiunque voglia avere una prova di quello che può fare la console di Microsoft.

    Pro:
  • Simulazione
  • Eccezionale libertà d'azione
  • Grande completezza delle opzioni
  • 120 percorsi
  • 150 canzoni!!!
    Contro:
  • Controllo poco immediato
  • Modalità multiplayer un po' deludente
  • Mancano le gare di velocità

Il momento d'oro dello snowboard

Lo sport della neve per eccellenza non sembra più essere lo sci. Ormai da qualche anno l'attenzione si sta spostando lentamente sullo snowboard, derivato in parte dal ben più antico sport alpino ma soprattuto dallo skateboard che, come sapete, non ha nulla a che fare con la neve. Un contributo importante alla diffusione dello snowboard è arrivato anche dal mondo dei videogiochi grazie in particolar modo allo strepitoso successo ottenuto su console da SSX e dal "semi-seguito" SSX Tricky. Il titolo d'esordio della EA Sports Big è infatti arrivato a sorpresa su PlayStation 2 un anno e mezzo fa dimostrandosi non solo il miglior gioco del genere mai concepito ma addirittura la prima vera killer application disponibile per la console di Sony. I punti di forza di SSX si sono rivelati una giocabilità tanto semplice quanto coinvolgente e una realizzazione quantomeno bizzarra delle piste innevate. Sfruttando la scia del successo dell'illustre predecessore, anche Microsoft ha deciso di celebrare l'arrivo di XBox in Europa con un gioco ispirato al medesimo sport. Amped: Freestyle Snowboard ha però in comune con SSX solo la candida neve, tanta ambizione e nient'altro...