Arcanum: macchine a vapore e magia oscura  3

Benvenuti nel mondo di Arcanum, dove magia e tecnologia si fondono in un delicato equilibrio di forze, dove uomini e donne di ogni razza sfidano le arcani fonti magiche della natura con il futuro del progresso industriale...

Naturalmente sai chi sei...

Queste sono le parole che ci verranno dette appena rialzati da terra. Appena dopo esserci resi conto di essere l'unico sopravvissuto allo schianto di un dirigibile, abbattuto dalla contraerea mentre ci recavamo in terra straniera a cercar fortuna.
Cosa? E io dovrei credere alle parole di un pazzo che mi si avvicina e mi dice: "Intendo... sai chi sei? Sei la reincarnazione di un antico e potente elfo mago!
La mia religione ti venera!
" Nahh! Lasciamolo perdere... oppure potrei trarre qualche vantaggio assecondando questo tizio! Ok, per adesso lasciamoci coinvolgere nelle sue farneticazioni, poi si vedrà.
Ecco il primo esempio di una delle classiche decisioni che dovremo affrontare nel gioco, e che al pari di tante altre influenzeranno gli eventi nel corso del gioco.
Arcanum è un vero RPG in grande stile, e lo si capisce subito dai primi attimi che lo guardiamo: semplicemente la creazione del personaggio più varia e dettagliata che si sia mai vista. Potrete scegliere di "essere chiunque" all'interno di questo mondo. Ovviamente intendo: assumere le fattezze di una delle razze presenti nel gioco, essere un "tecnologico o un magico", essere un ladro o uno scienziato, un guerriero o un rifiuto dei bassifondi... la distinzione in classi non esiste a priori, siete voi che decidete come volete che si sviluppi il vostro alter ego distribuendo a piacere i punti attreverso le abilità messe a disposizione dal gioco. Di background poi, ce ne sono a bizzeffe. E l'intero gioco è dannatamente rigiocabile!
E non si tratta del solito specchio per le allodole che alcuni giochi vantano... è proprio vero: affrontare Arcanum in maniera diversa, porterà a scoprire quest secondarie rispetto alla trama, spesso lunghe e differenti nella sostanza e nella maniera di portarle a termine a seconda dell'allineamento e delle attitudini del nostro personaggio.
Esempio praticato da me: ho deciso di fare un personaggio crudele, un necromante/evocatore elfo, che ha fatto un patto con un demone vendendogli l'anima per ottenere più potenza nella magia. Arrivato in paese, ho contattato il capo, che mi ha pregato di aiutarlo a difendere la banca da una banda di ladri. Ho accettato. La sera alla locanda mi si avvicina un tizio ubriaco offrendomi di collaborare a svaligiare la banca!! Accetto di dividere la refurtiva a metà in cambio della combinazione. Il giorno dopo entro in banca e massacro la tizia allo sportello e una guardia. Nascondo i cadaveri e rubo i soldi. A sera torno dal tizio, gli do i soldi completo la quest... ma attenzione! Mentre esce lo pedino e lo faccio fuori recuperando i soldi. La mattina dopo bello tranquillo mi presento dal capo e assieme sgominiamo la banda di ladri, non ancora entrati nella banca, beccandomi pure la ricompensa e la quest! Ok, ora nessuno di voi vorrà uscire più con me a farsi un birra per paura di voltarmi le spalle, ma che soddisfazione poter compiere quelle nefande azioni in tutta libertà decisionale!!
Ma Arcanum non è solo profondo e bello da giocare... è anche espandibile! Grazie alla presenza dei MOD, si possono giocare livelli nuovi, selezionandoli dal menù di partenza. Un potente editor è presente assieme al gioco, e le tante possibilità di implementare degli script, fanno sì che la longevità già alta di questo titolo possa essere prolungata oltremodo. Per non parlare della modalità online, che di base fa pensare al deathmatch... ma vedremo se la comunità saprà sfruttare l'occasione per "sorprendersi" con nuove campagne, missioni, etc.

Tecnica e predizione

Il gioco tecnicamente si dimostra piuttosto valido, e secondo me rappresenta uno degli ultimi baluardi RPG in puro 2D style. La grafica degli ambienti e degli oggetti è molto dettagliata, gli stessi personaggi sono caratterizzati da vestiti d'epoca e fattezze diverse. Forse però, proprio i personaggi soffrono occasionalmente di animazioni un po' scattose, e il gioco ogni tanto swappa abbondantemente da hard disk per qualche secondo, "freezando" le imagini a video (questo indipendentemente dalla potenza della vostra macchina) ma è un dettaglio sul quale dopo un po' passerete sopra, o comunque vi ci abituerete. Il reparto audio è un po' poverino sinceramente, qualche musica evocativa in più non avrebe guastato.
Una cosa che mi sento di consigliarvi assolutamente è di installare la patch ufficiale del gioco, che oltre ad apportare alcune migliorie minori, aggiunge la possibilità di giocare in modalità full screen, premendo F10. alcuni screenshots testimoniano la bontà di questa decisione, dato che a grande richiesta del popolo la Troika si è accorta che l'interfaccia di gioco è sì utile in ogni sua parte, ma a volte è un pelino troppo ingrombrante.
Segnalo inoltre un bel manuale cartaceo a corredo, con notizie collaterali sulle razze, sulla scienza/magia di Arcanum e diverse illustrazioni di buon livello.
Un acquisto che mi sento di consigliare a chiunque sia smanioso di approdare in un mondo nuovo, ma senza snaturare i concetti base che ci sono tanto cari. Livelli, punti esperienza, magia e tecnologia. Ma anche dialoghi ben fatti e mani troppo intrusivi nel gameplay. Una chicca da non perdere, soprattutto se siete fan del 2D ben fatto e volete essere testimoni di un piccolo capolavoro di innovazione nel suo genere.

Altre immagini!

19

Locomotive e dardi infuocati

Diamine! E’ tutto il giorno che tento di concentrarmi sullo sviluppo di questa prodigiosa formula alchemica che ho appena scoperto… e non ci riesco!
Possibile che ormai le energie magiche positive emanate in questa zona siano completamente svanite per colpa di quel dannato macchinario a vapore, opera di quel nano… che gioca coi suoi ridicoli trabiccoli! Chissà se riuscirò a trovare rifugio nella comunità elfica dei maghi delle foreste.

Questo dialogo vi pare fuori luogo? Senza senso? Allora lasciatevi sorprendere da Arcanum, che fa della sua ambientazione qualcosa di innovativo, e semplicemente rinfrescante in questo mare di giochi spesso da noi bollati come sterili fotocopie di successi già consolidati.
Ambientato all'epoca della tarda rivoluzione industriale, il mondo di Arcanum è popolato però da tutte le razze che hanno reso famoso il genere fantasy: umani, nani, mezz'orchi, elfi, halfling, gnomi e mezzi ogre! Immaginate che effetto fa un mezz'orco che prende il the in cravattino e panciotto, schioccando le dita per scaldarsi l'acqua... come come? Sì! La magia esiste forte nella terra di Arcanum, e coesiste in un delicato equilibrio con l'avanzare della tecnologia.
Scuole di pensiero diferenti per un mondo tutto da scoprire, e che ci lascerà esterrefatti per la varietà di situazioni e le combinazioni fortuite nelle quali andremo a invischiarci.