Battlecruiser Millennium  1

Il simulatore spaziale che tutti noi abbiamo sognato sin da piccoli: Battlecruiser Millenium Comanda la tua nave stellare sino agli angoli più remoti dell'universo, esplorane i pianeti, scegline uno e atterra. Ora non ti rimane che camminare per giorni interi, con solo il tuo fucile sulle spalle e tanta determinazione nel cuore, alla ricerca del tuo destino...

La versione che tutti si aspettavano da anni

In che senso Millennium è la versione della serie BC3000 che tutti si aspettavano da anni?
Ebbene, chi ha seguito l'avventura di Derek Smart nello sviluppo di questo titolo, sa che ne ha passate di tutti i colori e tante volte ha creato delle aspettative enormi nei fans che poi alla fine non venivano soddisfatte per motivi vari, ma spesso non per colpa sua.
Ad esempio ci sono stati problemi con il manuale, e la persona che doveva stilarlo è stata licenziata da Derek perché non all'altezza della situazione (ha provocato un ritardo nell'uscita del gioco con la sua incompetenza, quindi e' stato licenziato per un motivo più che legittimo)!.
Per non parlare poi dei problemi con la casa produttrice del box del gioco e della mappa galattica (inizialmente monocromatica, poi splendidamente stampata a colori!), dei ritardi dovuti a problemi burocratici con l'editore ed il problema avuto con un master non funzionante perché la versione dell' Installshield usato era buggata.
Insomma, abbiamo sudato per meritarci questo splendido gioco che con il supporto Directx 8.1 ed un motore grafico in grado di affrontare qualunque situazione ambientale, dallo spazio profondo alla esplorazione planetaria fino alla soggettiva in prima persona (si! avete letto bene! è come avere tre giochi in uno!) sembra proporsi come IL simulatore spaziale per eccellenza!

Massima interazione e profondità di gioco

L'universo di gioco è incredibile: ci sono circa 80 pianeti e più di 100 lune da visitare. Naturalmente ogni pianeta ed ogni luna si può esplorare in dettaglio, sia a bordo di un caccia sia a piedi che su un veicolo terrestre.
I mondi sono resi con un realismo notevole e non mancano i soliti effetti ambientali come la pioggia. Le armi a disposizione sono tante e farebbero invidia al marine di Aliens vs Predator 2!
All'inizio del gioco si potranno scegliere diverse carriere e razze aliene da impersonare. Naturalmente a seconda della carriera sarete maggiormente impegnati in uno scenario terrestre con la soggettiva in prima persona oppure spaziale con la visuale classica dei sim spaziali, ma questo non significa che, qualunque carriera sceglierete, sarete costretti a giocare solamente in prima persona o solamente a bordo di una nave!
Il punto di forza del gioco sta proprio nella possibilità di poter fare qualunque cosa ci venga in mente, nel vuoto dello spazio, o in una landa desolata di un pianeta roccioso.

Le carriere

Per quanto mi riguarda, la carriera più interessante è quella di comandante di una nave stellare, cosa che non può non ricordarmi le atmosfere di Star Trek e le avventure del capitano Kirk!
Come comandante, possiamo guidare la nostra nave attraverso questa enorme galassia di cui ho parlato, commerciare, schierarci per una delle fazioni e combattere per essa, oppure semplicemente esplorare la galassia e contattare le razze aliene presenti (ce ne sono più di 10, ognuna diversa e particolare!).
Oltre alla carriera di comandante di una nave stellare possiamo sceglierne molte altre, come ad esempio il marine dello spazio, lo scienziato, l'esploratore, il ribelle, il commerciante, il diplomatico. Come dicevo l'interazione è massima, e si possono guidare diverse decine di veicoli, dalla suddetta nave con equipaggio di migliaia di persone ai caccia stellari e planetari, fino persino ad alcuni veicoli di terra. Non pensiate però che si tratti di un semplice sparatutto perché non è così.

Strategia simulata o simulazione strategica?

Pur essendo un sim spaziale, il gioco vanta un sistema manageriale (come quello delle risorse del Battlecruiser, ad esempio) che è molto complesso ed appagherà i cuori dei fan degli strategici di alto livello!
Come quindi il capitano Kirk, possiamo dare quegli ordini tipici che hanno senso solo nella gestione di una nave di proporzioni enormi, come l' Enterprise o il Battlecruiser che è la nave protagonista del nostro gioco: potremo allestire ad esempio spedizioni scientifiche o militari ed usare il famoso "teletrasporto" oppure cimentarci in incredibili battaglie mozzafiato con altri colossi dello spazio.

Strategia simulata o simulazione strategica?

Una particolarità del gioco e' che il più delle volte non utilizzeremo laser e torpedo come in Star Trek, ma, e questo mi ricorda molto la serie TV Andromeda di Gene Roddenberry, essendo il Battlecruiser principalmente una "portaerei", farete largo uso dei vostri caccia per difendere la nave e per sconfiggere gli avversari. E naturalmente c'è la possibilità di impersonare uno dei piloti dei caccia! Incredibile, vero?

I difetti

Adesso però passiamo alla parte "sgradevole" della recensione, cioè parliamo dei difetti del gioco.
Innanzitutto non c'è l'opzione di multiplayer. Smart pensa di fare una patch futura che risolverà questo problema ma non sappiamo quando sarà disponibile. Di conseguenza l'unica modalità di gioco è il singleplaying.
A tal proposito non possiamo fare a meno di accennare alla campagna, costituita da 15 missioni. E' ben strutturata, sebbene manchi dell'epicità di altri titoli, come Klingon Academy, ad esempio. Sicuramente ciò che più attira è, al di là della campagna, la possibilità di esplorare una galassia in continua evoluzione, senza limiti di tempo, seguendo il proprio istinto e cercando di guadagnare abbastanza per migliorare la propria nave.

I difetti

Per quanto riguarda la grafica, è sicuramente degna di altri titoli simili attualmente in commercio (ed è possibile selezionare risoluzioni fino a 1280x1024), ma manca di quella spettacolarità che, ad esempio, è presente in Independence War 2 - The Edge of Chaos.
Anche il sonoro presenta una qualità decente ma non eccezionale. Insomma, questo per dirvi di non aspettarvi il gioco dell'anno per quanto riguarda grafica e sonoro ma aspettatevi il gioco del secolo per quanto riguarda interazione, gameplay e profondità di gioco e di ambientazione.

Conclusioni

Dove lo trovate un altro sim spaziale dove potete esplorare la galassia con la vostra nave, superare l'atmosfera di un pianeta ed esplorarne i continenti, scegliere un punto dove atterrare, atterrare e scendere a piedi per farvi un giretto con il vostro fedele fucile laser, pronti a massacrare i poveri alieni indifesi? (indifesi si fa per dire).E' come avere Elite unito a Tribes 2!

Conclusioni


Caldamente raccomandato quindi ai fanatici di giochi alla Elite e X-Beyond The Frontier, ma e' un prodotto che consiglio anche a coloro che amano i giochi in soggettiva dove c'e' da ragionare e comunque tutti quei giochi dove la liberta' d'azione e l'interazione sono ai massimi livelli.
In conclusione, e' assolutamente un gioco da avere a tutti i costi: pollici su, quindi!
Ed ora selezionate la rotta e... buon viaggio.

Introduzione

Devo essere sincero. Ho sempre amato i giochi alla Elite, dove si ha la sensazione di poter fare qualunque cosa e andar così "laddove nessun uomo è mai giunto prima" ;). Sebbene quindi il genere sia sicuramente uno dei miei preferiti, vi assicuro che anche se avessi odiato questo tipo di giochi, probabilmente avrei comunque scritto una recensione favorevole, come è quella che mi appresto a fare.
Recensire Battlecruiser Millennium non è comunque semplicissimo. Il gioco è enorme, sia per ambientazione, sia per la quantità di cose che si possono fare. Ma andiamo con ordine.
Produttore e capo progetto è Derek Smart. Si tratta di una persona molto motivata che quando ha pubblicato nel 1996 con la Take 2 Interactive la prima versione della serie BC3000AD ed ha ricevuto forti critiche, non si è lasciato vincere dalla situazione negativa ed ha continuato a credere nel suo (e nel nostro!) sogno: un sim spaziale universale. Un paio di anni dopo Derek ha completato la versione 2.0 di Battlecruiser ed e' stato subito successo tra le file degli appassionati del genere.
Nonostante i problemi del gameplay e del motore grafico datato non ne hanno decretato il successo assoluto che si sarebbe meritato, e quindi il Battlecruiser 3000 2.0 di quegli anni è passato un pò in sordina, senza suscitare grossi clamori. Recentemente, Derek ed il suo team di sviluppo hanno fatto una terza versione, chiamata stavolta Battlecruiser Millennium, ed e' finalmente la versione che tutti si aspettavano da anni!