Bomberman DSBomberman 

Una delle saghe più longeve ed apprezzate della storia dei videogiochi approda sul nostro DS. E lo fa sfruttando doppio schermo, microfono, e soprattutto il Wi-fi

Bomberman Bomberman

In singolo…

Per ora riponiamo il pennino, e selezioniamo la modalità in singolo. Dopo la breve introduzione sarete subito al centro dell’azione e noterete che il gioco si sviluppa solamente nello schermo superiore del DS, nel classico schema di Bomberman. Lo schermo inferiore invece contiene un’interfaccia che riassume i vari tipi di bonus che avete a disposizione e che potete utilizzare per mezzo della pressione sulle varie icone (grandi abbastanza per essere attivate dal tocco di un dito) durante lo svolgimento della partita. Al contrario di quanto avete visto nei passati giochi di bomberman infatti i bonus non saranno attivati subito dopo che li avrete raccolti dalla mappa, ma saranno accumulati in questa interfaccia, e saranno pronti ad essere utilizzati subito. Che questa variazione sia stata o meno un pretesto per dare un senso alla funzione touch del DS, ne deriva comunque che dopo la morte del vostro bomberman, non sarete tristemente al livello di partenza, ma potrete subito aggiungere qualche potenziamento al personaggio in modo da ripartire già bello pimpante. I 100 livelli che andrete ad affrontare (divisi in 10 mondi) saranno intervallati da livelli bonus e livelli boss. In questi momenti l’area di gioco sarà estesa al secondo schermo e vi potrete spostare da uno schermo all’altro passando sui tunnel a confine degli schermi.
Insomma niente di veramente interessante o nuovo, sia per quanti conoscono già bene bomberman, sia per quanti hanno voglia di un gioco “DS Style”. Se il gioco si fosse esaurito qui, sebbene non si sarebbe potuto parlare di un gioco deludente o brutto, non ci sarebbe stato neache un motivo realmente valido per procurarsi una copia del gioco... ma fortunatamente arriva in soccorso al divertimento la modalità multiplayer.

Bombermand attualmente è una delle scelte migliori per quanto concerne il gioco multiplayer su DS

…e in compagnia

Questa modalità grazie alla funzione di gamesharing (che siamo sempre più convinti sarà uno dei punti distintivi della console) permette di giocare fino ad 8 giocatori con una sola copia del gioco. E il divertimento esplode (…) sui vostri e nostri DS. Nel caso vi mancasse qualche giocatore per completare l’ottetto, potrete attivare i bot offerti dal gioco e che dispongono di tre livelli di difficoltà. Ovviamente non dovrete giocare necessariamente in 8 ma potrete organizzare la partita come più vi aggrada, anche a squadre (attenzione al fuoco amico però!). Appena finito il download del gioco sui ds dei vostri amici, vi troverete di fronte a così tante variabili che alle prime battute sembreranno pure troppe. In realtà sono piccole opzioni che saranno assimilate molto in fretta. Prima di tutto bisognerà scegliere lo stage in cui cimentarsi, e sono veramente tanti. Si parte dal livello classico a quelli con trappole varie, tapis-roulant, frecce che cambiano la direzione dell’andamento della bomba, e “bastardate” varie.
Non appena scenderete in campo noterete che per questa occasione l’area di gioco si svilupperà in tutte e due gli schermi, scelta decisamente azzeccata che permetterà tutta una serie di situazioni veramente infami, come quelle di lasciare bombe sotto i tunnel di confine, oppure quelle di calciare bombe da uno schermo all’altro, mentre i vostri avversari saranno all’oscuro di tutto (fin quando non saranno talmente abili da controllare tutte e due le aree di gioco contemporaneamente, almeno). Dato che non c’è più spazio per l’interfaccia dei bonus, questi saranno attivati nel momento in cui li raccoglierete. In questa modalità inoltre fanno la loro comparsa anche i malus, che producono in genere gli effetti opposti ai bonus, e alcuni blocchi speciali che generano situazioni random. Lo scopo della partita è quello di rimanere in vita, ma in fase della scelta dello stage potrete selezionare alcuni livelli il cui scopo sarà quello di catturare una corona, o quello di colorare il maggior numero di piastrelle grazie al fuoco delle vostre bombe. E se uscite di scena prematuramente non disperate troppo, vi sarà possibile disturbare gli avversari lanciando le bombe dal bordo inferiore del secondo schermo, e lo farete per mezzo del touch screen. Le bombe sono al minimo della potenza, ma se sarete precisi nell’imprimere col pennino potenza al lancio, potrete essere letali. Questa opzione che può essere attivata o meno si chiama “Vendetta”, il nome è tutto un progetto, e può permette persino di tornare in vita! Tra i vari livelli di gioco, intoltre ce ne sono alcuni che permettono lo sfruttamento del microfono, per piazzare o detonare bombe e per attivare la difesa. Tuttavia nella nostra prova abbiamo notato che i microfoni sono troppo sensibili, e manca la possibilità di regolare la soglia del volume di innesco. Succede molto spesso quindi che un giocatore detoni le bombe di tutti i compagni lì intorno facendoli morire per il fuoco dei loro stessi ordigni, senza considerare poi che durante la partita vi è praticamente proibito fare commenti alcuni, e in giochi del genere qualche parola (forse non troppo educata) vi scappa sempre, garantito!

Bomberman Bomberman

Bomberman in questa incarnazione DS fa del multiplayer il suo punto di forza, come è sempre stato dopotutto. Il gioco è perfettamente fruibile da tutti, e organizzare sessioni multigiocatore sarà facilissimo: basta trovare persone DS munite, ed il gioco è fatto. La gestione Wifi è organizzata molto bene, e vi sarà possibile riorganizzare squadre e giocatori al termine di ogni match. Bombermand attualmente è una delle scelte migliori per quanto concerne il gioco multiplayer su DS, sia per la cura riposta dai programmatori per rendere ogni partita diversa dalle altre, sia per il tipo di gioco capace di attirare anche i alle prime armi. Per quanto riguarda il gioco singolo invece, a meno che non siate dei bomberman maniaci, vi consigliamo di direzionare i vostri acquisti verso qualcosa di più interessante. Magari qualcosa incentrato sulle caratteristiche del DS. Pro: Wifi fino ad 8 giocatori Molto divertente in multiplayer Contro: Singolo non troppo convincente Struttura collaudatissima e già riprosta

Il Nintendo DS è decisamente una console dalle grandi possibilità. La combinazione delle sue peculiarità la rendono una macchina piacevole ed interessante tanto per i giocatori quanto per gli sviluppatori. Ma se ai primi interessa solamente accendere la console seduti sul divano al riparo dal sole, o al fresco della panchina sul porticato, ai secondi spetta il compito di creare nuovi concept di gioco o di riformulare quelli classici che ci hanno accompagnati in tutti questi anni di gioco. Come dichiarato da alcuni sviluppatori il DS non è solo possibilità, ma in qualche caso è fonte di frustrazione nel trovare soluzioni adeguate a sfruttare almeno qualche funzionalità della console, nei giochi nati e pensati per altri hardware. Perché è sì vero, che il DS può anche essere sfruttato come una console portatile più tradizionale, ma è altrettanto vero che ognuno di voi appena spinge il bottone start della console con la mano sinistra, con la destra è già in cerca del pennino sul retro. Con Bomberman, gli sviluppatori si sono limitati a sfruttare le possibilità offerte dall’hardware DS, senza variare minimamente la formula classica che tutti conoscete.