Disney: Pensa In Fretta - Recensione  5

Disney pensa ai più piccoli con un quiz tutto speciale.

Ormai sdoganati, resi di massa, multitarget, per tutti, i videogiochi affrontano il mercato con una diversificazione che solo fino a un quinquennio fa sarebbe stata impensabile. Wii è sicuramente la console che meglio interpreta questa nuova filosofia, questa apertura a tutta la famiglia, dai più grandi ai più piccoli.

In questo contesto si trova pienamente a suo agio "Pensa in fretta" della Disney. Il titolo prende un po' da Trivial Pursuit, un po' da Buzz, un po' da "Chi vuol esser Milionario" e un po' dai tanti quiz televisivi e non. A condurre, l'ipotetico programma TV di cui siamo protagonisti, è il mitico Genio della Lampada del film Aladdin e le ambientazioni sono quelle classiche degli ancor più mitici film a cartoni animati della fabbrica di zio Walt!

Da bravo conduttore, il Genio, fa battute, introduce i round, pone domande, lancia video e mostra fotografie. Noi invece impersoniamo uno dei tanti personaggi creati dai geniali autori negli ultimi decenni. Da Topolino ad Amelia, da Paperino a Minnie troviamo quasi tutti i doppiatori originali a dar la voce a bei personaggi poligonali mediamente animati. Non che debbano fare tanto, in verità, se non esultare o fare faccette strane, sono comunque molto simili agli odierni -ma concedeteci molto poco ispirati- fantocci 3D che imperversano sulle TV nazionali al mattino. Il titolo è quindi basato su una buona quantità di quiz e domande. Il modo in cui vengono poste o portano a creare il punteggio è diverso a seconda della tipologia di "minigioco". Ci sono le classiche risposte multiple, la scelta tra due sole possibilità, la serie di domande inerenti un unico lungometraggio o i round dove chi sbaglia perde punti. Per differenziare l'azione si è cercato di inserire anche dei semplicissimi, e rari, minigiochi, adatti soprattutto per i più piccoli, come cercare di far canestro con una palla dopo aver opportunamente caricato una barra, o la scelta dell'intruso in una serie di figure. Ulteriore varietà è data dalle domande poste su determinati filmati, tra l'altro ben compressi, foto o disegni che man mano vengono svelati o disegnati e dalla presenza di quesiti esterni al mondo dei film.

Tutto è quindi studiato per rendere meno noioso e ripetitivo il titolo ponendo sempre delle difficoltà diverse, ma comunque molto chiare ed alla portata veramente di tutti. Malgrado, ovviamente, la struttura di gioco sia fortemente orientata ai bimbi il gioco riesce a piacere ed a interessare anche i più grandicelli. Ciò che rende adatto il prodotto a tutta la famiglia è soprattutto il fatto che vengono trattati praticamente tutti i grandi film, a partire da Biancaneve passando per la Sirenetta, la Carica dei 101, il Re Leone, arrivando agli ultimi blockbuster come Lilo e Stitch o Chicken Little. Questo ovviamente permette di fronteggiarsi sia tra adulti cresciuti a pane e Topolino -so che siamo tanti- sia con bimbi con l'intera collezione di DVD in casa! Le domande infatti sono ben strutturate e passano da quelle più ovvie a quelle decisamente più specifiche e complesse.

Ovviamente il gioco non ha tanto senso se giocato da soli, ma risulta un buon modo di passare una serata tra amici appassionati o con nipotini o figli. In questo caso il divertimento tipico di questo tipo di trivial game è ben presente e la sfida può farsi avvincente anche se ovviamente molto bonaria! Una critica che si potrebbe porre è dettata dalla totale mancanza di riferimenti al mondo dei fumetti, ma questo avrebbe voluto dire dover differenziare in maniera troppo netta i prodotti per ogni singolo paese, dato che ormai, da anni, solo alcune nazioni, tra cui per fortuna l'Italia, portano avanti il prodotto cartaceo.

Multiplayer.it

S.V.

Lettori (1)

7.0

Il tuo voto

Disney, Pensa in Fretta è chiaramente uno di quei prodotti casual che fa storcere il naso agli appassionati tradizionalisti di vecchia data. E' comunque ben realizzato e piacevole per una serata ogni tanto da passare con affezionati Disney o bimbi vari. La semplicità dei comandi, tutto è delegato alla croce direzionale, e la discreta varietà lo rendono un prodotto che sicuramente non è da disprezzare. Data l'alta specificità degli argomenti trattati, per tutti da assumere a piccole dosi; per gli appassionati dei lungometraggi Disney potrebbe diventare decisamente interessante.

PRO

  • Adatto veramente a tutte le età
  • Buona realizzazione tecnica e buon doppiaggio
  • Cerca in tutti i modi di non divenatre noioso

CONTRO

  • Alla lunga può diventare monotono
  • Da giocare solo ed esclusivamente in compagnia
  • Qualche minigioco slegato dalle domande in più non sarebbe stato male