Gestisci la Fattoria - Recensione  0

Ah, la vita in campagna! Aratri e galline, sementi e tosatrici. Gestisci la Fattoria: per conoscere il lato meno romantico della vita nei campi

Gestisci la Fattoria è disponibile per Nintendo DS.

Commento

Gestisci la Fattoria è un titolo che si distingue per qualità, rispetto alla produzione di massa di titoli diretti ad un pubblico giovane e giovanissimo. La grande varietà di opzioni disponibili, la presenza di obiettivi sbloccabili e di una modalità wireless che ci permette di visitare le fattorie dei nostri amici ed invitarli a fare un tour della nostra permette al gioco di non essere mai noioso, nonostante l'apparente ripetitività delle azioni da svolgere quotidianamente per permettere lo sviluppo di colture e bestiame. Tecnicamente il gioco è altrettanto curato, con sistema di controllo, grafica ed audio di buona qualità.

    Pro
  • Buono tecnicamente e graficamente
  • Vario e mai tedioso
  • Obiettivi e toour alle fattorie via Wi-Fi
    Contro
  • Comparto sonoro un pò monotono
  • A qualcuno potrebbe non piacere l'aspetto poco romantico della campagna

Dopo esserci abituati ai simulatori di vita in campagna grazie alla serie di Harvest Moon, arriva su DS un nuovo titolo dedicato alle realtà rurali: Gestisci la Fattoria. Dopo essere stati abituati dalla serie Harvest Moon a simulazioni di vita di campagna condite da elementi romantici e fantastici, ci troviamo stavolta di fronte ad un titolo di impronta più realistica che ci porterà a dover gestire gli elementi chiave di una fattoria moderna, compreso l'uso delle macchine industriali che supportano il contadino moderno nella vita dei campi.
All'inizio del gioco, dopo aver scelto il nostro avatar, il nome della fattoria ed il suo simbolo, verremmo introdotti agli elementi essenziali che ci accompagneranno in ogni giornata di gioco. Prima di tutto dovremo visitare e conoscere i mercati generali, dove acquisteremo sementi, bestiame e nuove strutture e macchinari. All'inizio, tuttavia, non dobbiamo aspettarci di aver vita facile: cominceremo con un pezzo di terra piccolo ed incolto e guanti e zappa, unico supporto alla nostra buona volontà. Un piccolo budget ci servirà per comprare le prime sementi e poter avviare la nostra produzione. A questo punto, una volta avviate le prime colture, dovremo averne cura, giorno per giorno, innaffiando le piantine, irrorandole di pesticida qualora si verifichino infestazioni e fare tutto ciò che è necessario per arrivare al giorno del raccolto. Ma non di soli spinaci vive il contadino, ed infatti parallelamente alle colture altro nodo cardine del nostro sviluppo sarà la cura del bestiame. Ed anche per loro, una volta acquistate le strutture adeguate per allevarli come ovili e stalle, sarà necessario attrezzarsi di tutti gli strumenti necessari, come secchi per il latte, tosatrici, medicinali e così via. A mano a mano che progrediremo nel gioco e guadagneremo soldi dalla vendita dei nostri prodotti potremo allargare le nostre strutture, comprare nuovi macchinari, espanderci e di conseguenza aumentare la nostra produzione ed i nostri introiti. Un titolo lineare nelle sue funzioni, giorno per giorno dovremo svolgere le attività di routine mentre lentamente vedremo crescere la nostra fattoria, faticosamente, in rappresentazione virtuale della reale fatica della vita di campagna. Molto ben strutturato, piuttosto vario nelle opzioni e nelle tipologie di gestione disponibili. Una serie di avvenimenti periodici, come la Fiera della contea che si svolge alla fine di ogni stagione, intervengono per evitare che la routine del gioco, seppur varia, diventi tediosa. Il comparto grafico, come quello sonoro, sono sufficientemente ben curati, rendendo il gioco sempre gradevole e non stancante agli occhi. La gestione con pennino e comandi tradizionali è piuttosto comoda, intuitiva e precisa.