Goldenland - RPGPlayer intervista Burut  0

Intervista a Vladimir Nikolaev della Burut, software-house che sviluppa Goldenland

RPGPlayer: Per iniziare perchè non ci presenti il team di sviluppo e non ci dici qualcosa sui piani futuri?
Burut: Burut CT è stata fondata nell'ottobre 1999. Inizialmente svuluppavamo software educativo e enciclopedie multimediali. Quando il nostro team è diventato un gruppo ben coordinato, abbiamo deciso di provare a sviluppare un videogioco. Il primo progetto, l'RPG fantasy "Heath", è stato un successo. E' stato rilasciato nel Marzo 2001 e ci ha portato una preziosa dose di esperienza nell sviluppo di videogiochi così come una reputazione nell'industria dei giochi. Ora stiamo sviluppando due progetti differenti: FPS Kreed e GoldenLand. Nel futuro abbiamo intenzione di sviluppare giochi di qualità e di suspence (thrilling).

RPGPlayer: Ci puoi spiegare come mai avete deciso di sviluppare un gioco di ruolo?
Burut: Lo sviluppo di un RPG ci permette di crearci un mondo tutto nostro, popolarlo con creature uniche e lasciarle vivere di vita propria. Subito dopo lo sviluppo di "Heath", eravamo pieni di nuove idee che volevamo realizzare e che non avevamo avuto la possibilità di implementare in “Heath”.
Fra di queste vi era il concetto generale del modello di personaggio principale, riguardo i suoi parametri principali, la sua interazione con il mondo, la creazione del sistema di forze magiche, presenti nel mondo e che influenzano tutti gli eventi; senza dimenticarci dei dialoghi, armi, tattiche e così via.


RPGPlayer: Siete stati ispirati da qualche gioco in particolare durante lo sviluppo di GoldenLand oppure avete provato a implementare le vostre idee che già avevate in precedenza?
Burut: In primo luogo abbiamo cercato di dare risalto alle nostre idee di cui abbiamo parlato anche nella domanda precendente. Allo stesso tempo però riteniamo sia stato utile non rifiutare tutto ciò che di buono viene introdotto dagli altri giochi. Probabilmente questa nostra posizione è anche giustificata dal nostro fine principale che è quello di permettere al giocatore di apprezzare a pieno il gameplay senza provare anche quel senso di noia che può' scaturire dalle idee di sviluppo specie se indirizzate verso la sensazione di far vivere il giocatore completamente in un mondo persistente.

RPGPlayer: Puoi parlarci di GoldenLand?
Burut: Prima di tutto qualche parola riguardo la trama. “Heath” introduce la storia, finiva con la vittoria del bene sul male, ma la vittoria non era stata facile e il male era stato solo addormentato.
Le persone iniziarono a dimenticarsi degli orrori del passato. Gli eroi che sconfissero l'incarnazione di Drakh-Shoo vennero canonizzati, i rituali definiti e il culto degli Eroi prese le menti e le anime della popolazione.
Sembrava che nulla potesse turbare la pace di GoldenLand e anni di quiete e prosperità segirono la caduta di Drakh-Shoo, facendo pensare che questa pace dovesse durare in eterno.
Ma dopo 300 anni i non morti uscirono dalle loro tombe e si riversarono nelle valli; la carestia, le epidemie e le guerre nuovamente raccolsero il loro raccolto di sangue e morte.
In quel periodo solo un Prete Supremo del culto degli eroi era rimasto, era stato avvertito che questi eventi sarebbero sorti esattamente 300 anni dopo la caduta di Drakh-Shoo. Egli inoltre sa che nessuno sarebbe stato in grado di opporsi a tali eventi tranne il grande e antico warlock Shurba-Khal.
Così decide di indirre il gran consiglio, dove i sei grandi preti eleggono tre accoliti per opporsi al male in accordo con le decisioni del Gran Consiglio.
Questi tre accoliti sono Seager, Gartranger e Taciturn.
Ognuno di questi è maestro in una determinata abilità: Seager è un grande guerriero, Gartranger un abile sorcerer e Taciturn un esperto ranger.
Il giorno dopo i tre accoliti partono alla ricerca di Shurba-Khal. Questa è la volontà di Kotar, il più grande fra i Grandi Preti del concilio.
Ma le cose diventano molto difficoltose, gli dei danno un'indicazione al Prete Supremo, che sarebbe utile assegnare la missione ad un'altro uomo, uno sconosciuto accolito del tempio del culto degli eroi. E così inizia la ricerca del personaggio principale che sarà colui che salverà il mondo.
Il mondo di GoldenLand è formato da quattro differenti regioni, ognuna con il suo clima, abitanti e fauna.
GoldenLand è una terra fertile e ricca dal clima mite, abitata da gente agiata e libera, questa terra è la terra natia del personaggio principale.
Marvia è la seconda regione, dove il personaggio trova se stesso. Questa terra incarna tutte le qualità dell'est, eventi inaspettati, misteriosi intrighi e incontri interessanti.
Turbern è la regione montagnosa, patria di severi barbari e scontrosi dwarves che preferiscono l'uso delle macchine a quello della magia.
Alberia è una terra fredda e inospitale, patria delle poco amichevoli Amazzoni, una terra poco conosciuta e piena di misteri.
Nel mondo vi è una conoscenza avanzata della magia, recentemente suddivisa in sei scuole, ciascuna aventi molti seguaci.
In accordo con la leggenda un uomo in grado di padroneggiare tutte e sei le scuole diventerà simile agli dei e sarà in grado di riunificare le quattro terre in una.
Oltre la razza umana il mondo è popolato da numerose creature, lupi e hidrae, viventi in numerosi ambienti, strani rooirri e lenti alberi viventi compresi numerosi ibridi nati dagli esperimenti di maghi inesperti.
Questo è il mondo di GoldenLand, non molto amichevole ad una prima occhiata, il mondo dove il personaggio principale si schiererà nella lotta fra il bene e il male.


RPGPlayer: Saremo in grado di esplorare immediatamente tutto il mondo del gioco o sarà necessario attivare alcune quest per poter avere accesso ad alcune locazioni?
Burut: Il mondo del gioco sarà costituito da diverse locazioni accessibili attraverso lo svolgimento della trama. Dovendo puntualizzare si può dire che alcune locazioni saranno sempre disponibili mentre ad altre il giocatore avrà accesso solo dopo aver fatto determinate cose. Stiamo cercando attualmente di far decrescere il numero delle locazioni accessibili solo con quest, questo per rendere GoldenLand molto simile ad un mondo reale!!

RPGPlayer: Con che genere di svolgimento della trama avremo a che fare? Saranno implementati finali diversi?
Burut: Lo svolgimento della trama è stato pensato in modo da permettere al giocatore la massima libertà possibile nella scelta delle azioni di gioco consentendo così ad ognuno di mostrare le proprie abilità e i propri stili di gioco. Ovviamente seguendo questo schema di gioco permetteremo al giocatore di scegliere tra la Luce e l'Oscurità, in modo da consentire al player di liberare il mondo dall'Oscurità o di unirsi ad essa oppure, in alternativa, di seguire un percorso diverso. In poche parole il gioco non avrà una sola definita fine.

RPGPlayer: Come è gestito l'avanzamento del personaggio?
Burut: Il sistema di ruolo presuppone l'avanzamento del personaggio da un livello all'altro provvedendo che il sistema di punti d'esperienza rimanga, ciò da la possibilità di modificare il modo di avanzamento del personaggio.

RPGPlayer: Potremmo crearci un intero party?
Burut: All'inizio si avrà la possibilità di selezionare i parametri base solo per il personaggio principale, ma con l'avanzamento del gioco si potranno reclutare fino a sei compagni. Alcuni di loro si uniranno a voi per un ideale, altri saranno solamente dei mercenari, ci sarà quindi una certa scelta. Il gioco offrirà una certa varietà di interazione fra il personaggio e il suo party: si potranno cambiare o distribuire oggetti fra i membri del party, imporre un certo stile di comportamento o addirittura si potrà litigare con loro.

RPGPlayer: Ci sarà una solida e profonda trama e una grande varietà di interazione fra i personaggi o il gioco sarà orientato perlopiù all'azione?
Burut: Il gameplay sarà incentrato su entrambe le cose, un giocatore diplomatico preferirà negoziare e un giocatore guerriero considererà un buon colpo l'argomento migliore per una discussione. Attualmente il gioco potrà essere ultimato senza uccidere nessuno oppure massacrando tutti quanti.

RPGPlayer: Parliamo della struttura dei dialoghi. Ci saranno risposte multiple da scegliere? In quale maniere diverse risposte avranno effetto nel gioco?
Burut: I dialoghi nel gioco saranno molto vari e si dirameranno in diversi modi. Generalmente saranno costruiti in modo che il giocatore abbia la sensazione di interagire con un essere umano. Un sacco di cose nel gioco dipendono dal comportamento nei confronti di quello o quell'altro NPC, ma il comportamento degli NPC dipende dal giocatore, dalle sue azioni passate, dalla sua reputazione e dalle dicerie su di lui.

RPGPlayer: La conversazione sarà solo scritta o magari anche parlata?
Burut: Stiamo doppiando moltissimi dialoghi, eccetto quelli di minore importanza.

Domanda : Ci sarà un'opzione multiplayer? Cosa ci dici riguardo la possibilità di vivere la stessa trama con i nostri amici su internet?
Burut: Stiamo pianificando una modalità multiplayer, ma gli aspetti di questa non sono ancora stati definiti completamente al momento, così è troppo presto per darvi una risposta definitiva a riguardo.

RPGPlayer: Gli effetti grafici degli spell o altri effetti speciali si avvalleranno delle nuove tecnologie?
Burut: Noi non obbligheremo l'utente a fornirsi di un'hardware particolare; noi pensiamo ad un gioco in grado di girare perfettamente su un'hardware standard, specialmente se qualche aggiunta personale sarà usata.

RPGPlayer: Qual'è attualmente lo stato dei lavori?
Burut: Stiamo attualmente lavorando sui dettagli dello sviluppo del sistema di ruolo, locazioni del gioco e altre cose, testando alcune nuove idee che ci vengono in mente durante i lavori.

RPGPlayer: Pubblicherete GoldenLand in Italia?
Burut: Noi contiamo su una distribuzione planetaria, ma questo è il lavoro del nostro publisher e agente russo, la compagnia Russobit- M.




Sito ufficiale: GoldenLand
Sviluppatore: Burut
Publisher: Russobit-M
Distributore: N.D.
Uscita prevista: Estate 2003
Intervista - Anteprima - Screenshots