GT Pro SeriesGt Pro Series 

Macchine da Gran Turismo, volanti senza fili, grafica cel shading, tutto insieme nel secondo titolo automobilistico di Ubisoft per Wii.

Gt Pro Series Gt Pro Series Gt Pro Series

Sterzo di plastica

Una delle fortune (o sfortune, a seconda dei punti di vista) del wii-remote è quella di potersi adattare in maniera pressochè completa ed economica a qualsiasi gioco si stia giocando: uno dei falsi storici più famosi dell'ultimo anno è stata la famosa appendice formata da spada e scudo che sarebbe stata in grado di trasformare il giocatore in un Link completamente armato, è notizia ormai risaputa la volonta di una nota casa di accessoristica di realizzare supporti in plastica da applicare (o per meglio dire, aggiungere) al wii-mote per trasformarlo visivamente in racchetta da tennis o mazza da golf. Ubisoft, che vede indubbiamente lungo, vista la presenza di due titoli di corsa nella propria line-up di lancio, ha pensato bene di inserire all'interno di ogni confezione di Gt Pro Series e di Monster 4x4 World Circuit un volante di plastica da utilizzare assieme al telecomando del Wii in maniera da ricreare in tutto e per tutto la sensazione di guida. L'accessorio (sviluppato da trustmaster e di assoluta qualità) si presenta nella scatola smontato e composto da tre pezzi facilmente assemblabili a cui -come nel miglior cartone animato d'animazione giapponese sui robottoni- si aggiunge la parte centrale più importante, il wii-mote. Il volante in mano è solido, decisamente più piccolo rispetto a quello che nella vita di tutti i giorni ci si trova ad utilizzare guidando una macchina, ma con lo stesso feeling tattile ed una buona ergonomia. Gt Pro Series, rispetto alla sua versione per Gamecube è stato completamente rivoluzionato sotto il profilo dei comandi, in questa versione per Wii è possibile ovviamente sterzare semplicemente girando in senso orario o antiorario il volante compiendo sostanzialmente gli stessi movimenti che si fanno guidando una macchina reale, con i pulsanti 1 e 2 sarà possibile rispettivamente accelerare e frenare, mentre con i tasti + e - si modificherà la visuale. Uno degli elementi più apprezzabili riscontrati è però rappresentato dal grande numero di configurazioni possibili del controller, selezionabili a seconda delle proprie preferenze in fatto di guida (con la guida manuale sarà anche possibile salire e scendere di marcia semplicemente inclinando rispettivamente avanti e indietro il volante).

Gt Pro Series Gt Pro Series Gt Pro Series

Tegole rosso metallizato

Per quanto, sulla carta, Gt Pro Series abbia le potenzialità per dimostrarsi un buon prodotto, è nel momento in cui si selezionerà una modalità a caso tra quelle proposte che il titolo dimostrerà purtroppo il suo scarso valore videoludico. La modalità principale legata al gioco è quella denominata Campionato in cui, alla stregua di Gran Turismo, il giocatore potrà partecipare a tutta una serie di campionati speciali dedicati a particolari categorie di automobili (secondo parametri di dimensione, numero di porte, marca e quant'altro) al cui vittorioso termine si otterranno come premi macchine extra e accessori utili a personalizzare la propria vettura. Il gioco infatti, oltre a presentare una scelta abbastanza variegata di mezzi su licenza (provenienti esclusivamente da case di produzione giapponesi come Honda e Suzuki, per esempio) permetterà al giocatore di intervenire sul classico tuning del mezzo andando a modificare i componenti della macchina per adattarla alle proprie caratteristiche di guida. I campionati proposti varieranno in base alle difficoltà, e se per il campionato per principianti non sarà richiesta l'acquisizione di alcuna patente i guida, quando la competizione salirà di grado il giocatore sarà tenuto a superare una serie di prove decisamente semplici e poco competitive utili soprattutto a capire il funzionamento dello stile di guida del gioco (a questo proposito è un mistero la scelta legata di inserire le patenti/tutorial solo dal secondo campionato in poi...). Oltre ai campionati, Gt Pro permetterà ai giocatori di cimentarsi con gare veloci, il classico time attack, un versus piuttosto banale ed infine una modalità chiamata drift combo dove al giocatore toccherà prodursi in una serie di derapate continue senza che la macchina esca di pista o incappi in incidenti di percorso.

purtroppo le texture sembrano provenire da un gioco prima generazione per psx e le macchine a volte ricordano più dei grossi cubi colorati

Tegole rosso metallizato


Le tegole citate nel titoletto legato al paragrafo purtroppo però non tardano a presentarsi e, soprassedendo parzialmente sul fatto che piste, macchine, accessori e modalità provengono in blocco dalla versione per cubo, il gioco ha un'enorme neo: la realizzazione grafica. Decisamente sottotono anche solo per un Gamecube, anni fa gli sviluppatori di GT Cube avevano messo da parte il realismo irraggiungibile (?) del cugino GT più famoso per puntare a qualcosa che si avvicinasse alla commistione di grafica poligonale e vetture realizzate in cell, risultando comunque assolutamente inadeguati ai mezzi del tempo e soprattutto somigliando più ad un prodotto per la generazione passata. Come se la lezione ricevuta con il gioco per cubo non fosse stata abbastanza, anche in questa versione per Wii non ci sono stati miglioramenti di sorta, con texture che sembrano provenire da un gioco prima generazione per psx e macchine che a volte ricordano più dei grossi cubi colorati che la loro effettiva controparte reale. A tutto questo si unisce un comparto sonoro decisamente sottotono, con effetti assolutamente sotto la norma (i motori "suonano" tutti alla stessa maniera) ed una colonna sonora da dimenticare.

Gt Pro Series Gt Pro Series Gt Pro Series

In definitiva Gt Pro Series si può giudicare come un titolo decisamente semplice che ha il grosso peccato di risultare un riciclone di un titolo vecchio e, già ai tempi, poco seguito. Gli errori del passato non sono stati corretti e, sistema di controllo a parte, non sono state apportate novità. L'inserimento del volante venduto in bundle al gioco non è abbastanza per mettere una pietra sopra alla mancanze del titolo, e così nemmeno il nuovo modo di intendere la guida. Resta il fatto che l'accessorio contenuto nel pack sarà sicuramente utile per i prossimi racer per Wii; il primo in arrivo, ve lo ricordiamo, è un certo Excite Truck. Pro: Fare air-driving è decisamente divertente Il volante nella confezione è un gradevolissimo extra Controlli curati e precisi Contro: Grafica assolutamente inadeguata Scarsa longevità Il titolo per Wii non ha nessuna novità rispetto a quello vecchio per GC

Uno dei momenti più tragici in assoluto di ogni software house si può identificare nel lancio di una nuova console: hardware non ancora capiti a fondo, mancanza di tempo e tanta voglia di dimostrarsi presenti con grandi numeri sul mercato, spesso giocano brutti scherzi. Se questa console fa di nome "Wii", allora le cose si complicano all'ennesima potenza, nell'estremo tentativo di avere giochi che suscitino un certo interesse nel pubblico. Uno dei tentativi di Ubisoft legati al lancio, si chiama GT Pro Series, trasposizione di quel GT Cube mai uscito dal Giappone e di cui davvero poche persone hanno ricordo (sono ancora meno quelli che lo ricordano positivamente), ricostruito di tutto punto per sposarsi alla nuova tipologia di gioco imposta dalla console Nintendo. Riuscirà Gt Pro Series a ritagliarsi un posticino nella memoria dei videogiocatori o rimarrà per sempre marchiato dal sigillo legato ai giochi di lancio di una nuova console? La risposta all'asfalto.

TI POTREBBE INTERESSARE