HAWXCombattimenti aerei tascabili 

Il capitano David Crenshaw, uno dei migliori piloti di caccia dell'esercito USA, insieme alla sua squadra si occupa di supportare dall'alto la lotta al terrorismo. Questo finché la sua divisione non viene dismessa, cosa che porta lui e i suoi compagni a firmare un contratto con l'agenzia privata Artemis, che presta i servizi del proprio esercito a chiunque ne faccia richiesta. A un certo punto, però, le cose cambiano e Crenshaw deve fare una scelta...

Appena uscito per PlayStation 3 e Xbox 360, HAWX rappresenta insieme al recente EndWar un tentativo perpetrato da Ubisoft per allargare i confini della serie Tom Clancy's, finora appannaggio esclusivo di giochi d'azione con visuale in prima o terza persona. Nel gioco, come anticipato, vestiremo i panni del capitano David Crenshaw e vivremo gli anni più intensi della sua carriera, che lo porteranno a lavorare per la Artemis fin quando l'agenzia non svelerà i propri piani. Si tratta di un prodotto estremamente simile al famoso Ace Combat, persino nella configurazione dei controlli, che però si perde un po' nell'implementazione degli elementi innovativi che avrebbero dovuto differenziarlo dal titolo Namco Bandai. Combattimenti aerei tascabili Il risultato è uno shooter discreto, che con una maggiore attenzione ai dettagli e a determinati aspetti del comparto tecnico poteva diventare un punto di riferimento per il genere, soprattutto sulla console Sony. La riduzione mobile per i dispositivi Java-compatibili è stata affidata alle mani esperte di Gameloft, che per l'occasione ha deciso di cimentarsi con uno dei generi videoludici più antichi e affascinanti di sempre: gli shoot'em-up a scorrimento verticale.

Una volta iniziata la partita, bisogna per prima cosa scegliere l'aereo che desideriamo pilotare fra i quattro immediatamente disponibili: il MIG-31 Foxhound è molto veloce ma possiede armi poco efficaci, che una volta potenziate rendono più ampio il raggio d'azione ma solo in linea retta; il Rafale C è invece lento ma potente, con le raffiche che grazie ai power-up si aprono in orizzontale e permettono di colpire più nemici contemporaneamente; l'Eurofighter Typhoon è l'aereo più equilibrato fra velocità e potenza, con lo sparo che si inspessisce grazie ai potenziamenti; il Saab 35 Draken, infine, è anch'esso molto equilibrato e vanta dei cannoni piuttosto minacciosi, che con un certo numero di power-up possono davvero aprire delle brecce fra le fila nemiche. Completare i nove stage che compongono il gioco sblocca un ulteriore livello di difficoltà e ci permette altresì di utilizzare nuovi e più potenti caccia. Ad ogni modo, terminare il gioco non è propriamente una passeggiata e talvolta sarà inevitabile ricorrere a un "continua" per riprendere l'azione dall'ultimo stage raggiunto. Il gameplay di HAWX è quello classico degli shoot'em-up di questo tipo, con le formazioni di veicoli ostili che si muovono sullo schermo seguendo pattern predeterminati, mentre ci sparano addosso a intervalli regolari. Non mancano i nemici più grossi e duri da abbattere, davvero una tragedia da affrontare se le nostre armi non sono potenziate. Nella parte bassa dello schermo sono presenti due barre, che si caricano col tempo e ci permettono di ricorrere a una "smart bomb" (tasto 0) oppure a una raffica di missili a ricerca (tasto *). Per fortuna è possibile impostare l'autofire dalle opzioni, in modo da controllare il d-pad con due dita per un maggiore controllo dell'aereo durante le immancabili "schivate". In alcuni frangenti ci viene proposta un'azione alternativa e spettacolare, tramite una sorta di "bullet time" oppure quando bisogna schivare dei palazzi per raggiungere la fine dello stage.

Di solito gli shoot'em-up per cellulare presentano stage tutti molto simili fra loro o addirittura senza differenze, nonché nemici poco ispirati. Da questo punto di vista, HAWX risulta davvero ottimo, con gli scenari quasi sempre differenti e spesso ottimi per design e cura dei particolari. Lo scrolling è discretamente fluido, mentre i veicoli ostili si muovono fra alti e bassi, con alcuni esempi mediocri (gli elicotteri, alcune torrette) e altri davvero ben fatti (i nemici più grossi e i boss). Volendo muovere una critica al prodotto Gameloft, si può dire che il fuoco nemico non è sempre ben distinguibile dallo sfondo, cosa che può sfociare in morti non preventivate. Il comparto sonoro, infine, offre musiche discrete e qualche buon effetto campionato.

Clicca per votare!
S.V.

Redazione

S.V.

Lettori

Completamente diverso dalla versione per PS3 e Xbox 360, HAWX su cellulare è un gioco davvero valido e divertente, che farà la felicità di tutti gli appassionati di shoot'em-up. Vedere una casa esperta come Gameloft cimentarsi con un genere così particolare e caro ai nostalgici è molto interessante, ed è ancor più interessante notare gli sforzi che sono stati fatti per superare quelli che sono i limiti intrinseci di questo filone, ovvero la mancanza di varietà e la scarsa longevità. Le sezioni alternative, in tal senso, non stravolgono il gameplay ma riescono a spezzare in modo efficace i soliti pattern, mentre la presenza di diversi aerei e di nuovi livelli di difficoltà può spingerci a portare a termine le nove missioni più volte. È stato fatto un ottimo lavoro anche per quanto concerne la realizzazione tecnica, con gli stage ben disegnati e fortemente differenziati fra loro, mentre i controlli rispondono prontamente e senza incertezze ai nostri input. Insomma, questa riduzione mobile di HAWX riesce laddove tante conversioni hanno fallito, stravolgendo le meccaniche originali in favore di un risultato forse poco originale ma certamente ben fatto.

Tommaso Pugliese

Pro

  • Gameplay solido e collaudato
  • Ottimi scenari, ottimi boss
  • Diversi aerei differenti

Contro

  • Fuoco nemico non sempre distinguibile
  • Non molto longevo

TI POTREBBE INTERESSARE