Il Mio Personal Trainer di YogaIl Mio Personal Trainer di Yoga - Recensione 

Per rimettersi in forma o rilassarsi: ma Il Mio Personal Trainer di Yoga è davvero lo strumento giusto?

Il Mio Personal Trainer di Yoga è uno dei titoli che si propongono di aiutarci a mantenerci in forma o ad aiutarci a tornarci in maniera semplice, intuitiva e di facile approccio per tutti senza bisogno di scomodarsi dal salotto di casa propria. In questo caso attraverso la pratica dello Yoga, uno dei sistemi ortodossi della filosofia induista da cui la pratica occidentale ha tratto alcuni aspetti come la meditazione, gli esercizi di controllo del respiro e le asana (le celebri "posizioni" con cui lo Yoga viene comunemente identificato). Il risultato offerto da questo software per DS purtroppo è ben lungi dall'essere soddisfacente, a causa di una serie di peccati che possiamo considerare capitali che ne inficiano un utilizzo godibile e produttivo. Ma vediamo di analizzare le cose passo per passo: la prima cosa che ci viene chiesta di fare (dopo aver accettato un informativa per l'utilizzo) è di registrare il nostro profilo, inserendo nome e peso. Ci verrà poi chiesto di fare un test di respirazione che registrerà i nostri valori di espirazione/inspirazione. A questo punto potremo scegliere la modalità a noi più consona fra la "Power Yoga" e la "Yoga su misura". Il Power Yoga quotidiano prevede di imparare una sequenza di quattro giorni ed è volta all'ossigenazione. Ogni giorno dovremo eseguire una serie di figure, la prima delle quali prendiamo ad esempio. Dopo aver accettato una seconda informativa sui rischi che correremo se eseguiremo la figura senza rispettare i suggerimenti dati possiamo passare alla lezione relativa al "saluto al sole". Sullo schermo superiore del DS una figura ci mostrerà in che modo dovremo proseguire nell'esercizio, sostanzialmente un piegamento a gambe tese, ed in che modo dovremo mantenere la respirazione. E subito notiamo il limite di questo software: non avvalendosi di supporto vocale (il programma è sostanzialmente privo di qualsiasi indicazione registrata, l'unica colonna sonora è una pur noiosa musica d'ambiente) risulta assolutamente impossibile eseguire gli esercizi ed allo stesso tempo usare lo stilo per dare i comandi alla console e controllare il ritmo della respirazione come ci viene indicato. A meno di non farci crescere un paio d'occhi dietro la nuca, chiaramente. Questo problema, oltre ad obbligarci a spezzare il ritmo che dovrebbe essere regolare dello svolgimento dei nostri esercizi, vanificandone completamente il senso e lo scopo, risulta perfino pericoloso in qualche figura più avanzata che richieda il mantenimento di un certo equilibrio. Ad esempio: sul touch screen, nel corso degli esercizi, può lampeggiare il tasto "punto" che indica quando sia necessaria cautela durante l'esecuzione. Ma nel caso in cui ci si trovi in una posizione di equilibrio delicato come si può usare lo stilo per scoprire le "ulteriori informazioni" del momento? Magari mentre siamo in posizione ad arco? A queste domande l'unica risposta che ci sentiamo di dare è di farci supportare, nelle nostre lezioni, da un partner che ci illustri quanto accade a schermo. Necessità per nostra sicurezza e per rendere il software fruibile che, purtroppo, ne vanifica la natura "fai da te".

Il Mio Personal Trainer di Yoga - Recensione Il Mio Personal Trainer di Yoga - Recensione Il Mio Personal Trainer di Yoga - Recensione

Commento

Il mio personal trainer di Yoga è un prodotto che non ci sentiamo di consigliare a nessuno che abbia intenzione di avvicinarsi al mondo della meditazione e delle posizioni Yoga. I suoi difetti lo rendono infatti assolutamente non fruibile, costringendoci ad interrompere lo svolgimento di qualsiasi esercizio e perdere quindi posizione e respirazione per interagire attraverso lo stilo con la console. L'assenza di comandi vocali rende infatti impossibile seguire lo schermo mentre si dovrebbe essere concentrari in posizioni che richiedono attenzione, esponendoci potenzialmente anche al rischio di una perdita di equilibrio e conseguente caduta. Un esperimento fallito, quindi, a causa del mancato sfruttamento delle capacità della console. Pro:
Tematiche interessanti sulla carta
Contro:
Pericoloso se usato da soli Assenza di comandi vocali Impossibile eseguire le posizioni e controllare lo schermo allo stesso tempo