Star Wars: Jedi StarfighterJedi Starfighter 

Finalmente dopo avervi proposto l'anteprima, arriva su Xbox Italia la recensione completa di Jedi Starfighter, titolo sviluppato dai Secret Level, un team interno di LucasArts, che ci guiderà nell'universo di Star Wars nel bel mezzo dei fatti narrati nel film Episode II. A curare l'articolo è stato il nostro Marco Miramonti che ci vizia con una recensione lunga e particolarmente dettagliata.

Jedi Starfighter

Adi Gallia & Nym

In Jedi Starfighter innanzitutto potremo utilizzare due personaggi differenti, Adi Gallia e Nym, a seconda della missione che ci troveremo a svolgere. Un valido modo per dare maggior risalto alla trama, e permettere al giocatore di cimentarsi in missioni che si svolgeranno parallelamente nel tempo. Questi due piloti ovviamente avranno una nave spaziale differente che menzionerò nella parte riguardante il gameplay della recensione. Siccome il gioco presenta un numero abbastanza elevato di personaggi principali e di contorno, qui di seguito ho riportato i nomi e una semplice e veloce biografia:
Adi Gallia: Maestro Jedi di origine correliana, è dotata di grandi poteri derivati dalla forza ed è membro del Consiglio Jedi. Essendo ritenuta un'abile pilota le è stato affidato il compito di provare il nuovo prototipo di Starfighter Jedi (la nave che utilizzerà nelle missioni).
Nym: Nym ha avuto un passato da criminale, ma ora grazie alla sua abilità di pilota e di stratega, si è messo a combattere contro la Federazione dei Mercanti che ha occupato la sua base su Look. Nym è a capo di una piccola sacca di ribelli che intende scacciare la federazione del commercio dal sistema di Karthakk.
Mace Windu: Mace Windu è la figura più potente ed importante del Consiglio Jedi di Coruscant, è colui che ha deciso l'invio in missione di Adi Gallia nel sistema di Karthakk, ed è in primo piano per la lotta contro il movimento separatista di Dooku.
Reti: Reti è un abile meccanico e un amico fidato di Nym, sarà presente in molte missioni che si affronteranno nel gioco e rappresenta un ottimo alleato.
Conte Dooku: Il conte Dooku è un Jedi oscuro, dotato di un grande carisma che utilizza per comandare un movimento separatista di cui fa parte anche la Federazione del Commercio. Il suo obiettivo sembra essere l'indebolimento del potere della Repubblica ma i suoi veri scopi sono avvolti nel mistero (chi ha visto Episode II avrà sicuramente capito il suo reale fine).
Cavik Toth: Cavik Toth è un giovane capitano, ambizioso e senza scrupoli, alleato della Federazione dei Mercanti; in segreto ha stretto un patto con Dooku per impossessarsi del sistema di Karthakk.

Jedi Starfighter

Introduzione

Jedi Starfighter, presenta una trama che si sviluppa a ridosso degli avvenimenti narrati nel film Episode II, ma focalizza l'attenzione su un fatto che nel film non viene menzionato: la pericolosa alleanza tra il conte Dooku e il capitano Cavik Toth, alleato della Federazione dei Mercanti. Ma per comprendere la situazione al meglio, vi illustrerò brevemente il background del titolo in questione. Sono tempi duri per la Repubblica, il movimento separatista con a capo il conte Dooku si sta preparando per un'imminente guerra, trovando un potente alleato nel capitano Cavik Toth, alleato della Federazione dei Mercanti. Il conte intende appropriarsi del sistema di Karthakk, particolarmente ricco di materie prime, utili per finanziare la sua guerra contro la Repubblica. Venuto a conoscenza di questo oscuro piano di conquista, il Consiglio Jedi con a capo il gran maestro Mace Windu, ha deciso di inviare il maestro Jedi Adi Gallia a Karthakk per dare aiuto al movimento ribelle che combatte contro Toth e contro la Federazione dei Mercanti. Il capo dei ribelli è il pirata Nym che si batte per riconquistare la sua base madre situata su Lok, ma occupata dalle forza della Federazione dei Mercanti. L'alleanza tra Adi Gallia e Nym sarà fondamentale per assicurare la vittoria finale sul pericoloso capitano Toth e sul terribile conte Dooku, che nel frattempo hanno creato un'arma segreta dal potenziale devastante... Non vi dico di più per non rovinarvi la trama del titolo, raccontata e illustrata da sequenze in computer grafica di grande impatto.

Jedi Starfighter

Jedi Starfighter

Il titolo si articola in due opzioni ben distinte, la prima riguarda le missioni standard da effettuare per terminare il gioco e la seconda riguarda il materiale bonus che si sbloccherà procedendo e portando a conclusione la campagna in giocatore singolo. Le missioni presenti nel gioco si dividono in 4 sezioni. La prima riguarda una sorta di addestramento dove si potrà imparare ad utilizzare ogni singolo comando del sistema di controllo e tutte le funzionalità che il gioco offre. Le altre sezioni prendono invece il nome di atti, ciascuno composto da un determinato numero di missioni da portare a termine. Per ogni missione, durante il caricamento, saranno comunicati gli obiettivi principali e quelli bonus, utili per sbloccare contenuti extra molto interessanti come navi potenziate e missioni secondarie. Nei vari livelli sono presenti anche degli obiettivi nascosti che, se portati a termine, garantiranno bonus speciali. Per ogni missione sarà possibile scegliere il livello di difficoltà (facile, medio e difficile) e la possibilità di svolgere il gioco in modalità cooperativa utilizzando un secondo pad collegato all'Xbox. Un elemento aggiuntivo molto interessante è l'assegnazione di medaglie nel caso si svolga la missione portando a termine tutti gli obiettivi, e garantendo ottime prestazioni di volo. La seconda opzione riguarda le features bonus, ovvero una serie di missioni e veicoli spaziali utilizzabili esclusivamente dopo aver portato a termine le missioni della campagna. I bonus spaziano dall'utilizzo del prototipo Jedi Starfighter avanzato alla modalità multiplayer che include un livello inedito (che non compare nella versione PS2) ambientato su Coruscant dove si potrà affrontare in un testa a testa Jango Fett in modalità a due giocatori. Tanto per citare la presenza massiccia di bonus, avremo la possibilità di utilizzare nelle missioni della campagna storica, veicoli come il Tie Fighter e l'X-Wing, oppure utilizzare l'Havoc di Nym modificato e con una potenza di fuoco devastante. Come molti altri giochi ci hanno ormai abituato, lo spazio sul DVD di Jedi Starfighter è stato occupato anche con l'inserimento, sempre sotto forma di materiale bonus, degli artwork delle navi fatte dagli svliluppatori, di alcuni filmati tratti dalla fase di programmazione del titolo e da due filmati speciali che mostrano due giochi davvero interessanti: Gladius e Indiana Jones.

Jedi Starfighter

Gameplay

Jedi Starfighter è un gioco dallo stampo decisamente arcade che ci mette alla guida di una nave spaziale con cui affrontare e portare a termine, le oltre 15 missioni che il gioco ci propone (escludendo quelle bonus e quelle dedicate al multiplayer). Il gioco ci permetterà di utilizzare due navi in particolare, il nuovo prototipo di Jedi Starfighter utilizzato da Adi Gallia e l'Havoc del pirata Nym. La giocabilità del titolo è decisamente elevata, tanto che si è in grado di padroneggiare al meglio la navicella nel giro di 5 minuti o anche meno, questo grazie anche all'ottimo sistema di controllo, semplice e intuitivo. Comunque per utilizzare al meglio tutti i comandi e le funzioni avanzate dell'astronave, come il puntamento dinamico e il controllo delle navi di appoggio, sono presenti alcune missioni specifiche di addestramento. Come ho già detto in precedenza il gameplay di Jedi Starfighter ricalca quello già visto nel suo episodio precedente (Star Wars Starfighter), ma lo arricchisce di alcuni elementi molto importanti che in alcuni casi risultano essenziali e determinanti per l'obiettivo della missione. Utilizzando Adi Gallia per esempio, avremo la possibilità di utilizzare quattro poteri Jedi come armi secondarie: lo scudo di forza, i fulmini, l'onda d'urto e la vista di forza. In particolare la vista di forza è in grado di alterare lo scorrere del tempo, rallentandolo e permettendo alla nostra nave di muoversi molto più velocemente, cosi da poter avere la meglio anche contro una flotta di nemici. I poteri jedi, sono attivabili mediante il tasto di fuoco secondario (B) e sono disponibili solo ed esclusivamente quando la barra della "forza" presente sullo schermo, risulta completa. Inoltre i poteri Jedi possono essere eseguiti in modalità alternative, premendo il tasto B per più o meno tempo, l'effetto è differente garantendo prestazioni ovviamente diverse. Per quanto riguarda Nym, egli avrà a disposizione delle armi aggiuntive secondarie che spaziano da missili bombardieri a siluri protonici a guida automatica. Una particolarità introdotta in Jedi Starfighter è la possibilità di dare ordini ai cosiddetti compagni d'ala, che ci affiancheranno in numerose missioni e ai quali potremo ordinare di colpire un bersaglio, scortare una nave o coprirci mentre ci addentriamo in territorio nemico. Sotto il punto di vista delle situazioni di gioco, il titolo in questione è davvero spettacolare, la varietà delle missioni è grande e spazieranno dalla scorta ad importanti navi cargo all'attacco e alla distruzione di basi nemiche dalla posizione strategica. Per esempio in una missione dovremo abbattere un'ondata di missili a testata batteriologica diretti su una colonia, mentre la Federazione del Commercio ci attaccherà con navi e sottomarini. Questa missione, soprattutto all'inizio, ricorda come stile un classico del passato, il mitico Missile Commander; ci troveremo infatti impegnati a distruggere tutti i missili prima che impattino contro le strutture civili. Posso quindi affermare che la varietà delle situazioni e delle missioni in cui ci ritroveremo sono uno dei punti di forza del gioco.

Jedi Starfighter

Multiplayer

Il gioco in multiplayer può essere suddiviso in due settori, il primo riguarda la possibilità di eseguire la campagna in modo cooperativo con un altro giocatore, mentre il secondo, presente nel settore bonus, permetterà di cimentarsi in missioni espressamente dedicate al multiplayer. Le missioni in questo caso, spaziano dalla scorta di una flotta alleata al testa a testa con Jango Feet (cacciatore di taglie presente in Episode II) su Coruscant. In particolare nella modalità cooperativa, una volta portati a termine tutti gli obiettivi, verrà visualizzata, nella schermata riguardante la missione, una medaglia speciale.

Jedi Starfighter

Grafica e Sonoro

Dal punto di vista grafico, il titolo in questione presenta un dettaglio degno di nota, soprattutto durante gli scontri nello spazio dove sono presenti navi di gradi dimendioni ricreate molto bene. In più sono quadi sempre presenti sullo schermo molti veicoli ricchi di poligoni e di effetti speciali davvero convincenti, che il motore del gioco riesce a gestire in maniera dinamica e molto fluida. Gli effetti di trasparenza e riflessione sono splendidi, cosi come la nebbia, e, più in generale, gli effetti particellari e volumetrici. Le navi sono ricreate con texture di ottima fattura e con una ricchezza di poligoni senza precedenti. Da notare la presenza del filtro antialiasing, che riduce al minimo il problema delle scalettature sulle superfici inclinate ed oblique. Per quanto riguarda l'aspetto sonoro, il gioco ci propone i motivi più famosi ed epici della saga di Star Wars, garantendo una colonna sonora d'eccezione. Un fattore positivo è la completa localizzazione del titolo in italiano, parlato compreso, che aggiunge un tocco di atmosfera in più al gioco. Per esempio durante gli scontri avremo la possibilità di ascoltare i commenti e gli scambi di battute tra i protagonisti impegnati in azioni spericolate.

Jedi Starfighter

Conclusioni

Eccoci alla fine della recensione di Jedi Starfighter. Ormai vi sarete di certo fatti un'idea di cosa penso di questo gioco (tra le altre cose sono anche un fanatico della saga di George Lucas). Dopo aver analizzato tutti gli aspetti di questo titolo, dallo stile decisamente arcade, posso dirvi di non aver trovato difetti di sorta. L'unico è quello relativo al genere, combattimento spaziale arcade, che ad alcuni potrebbe non piacere. Per il resto il gioco è ottimo sotto tutti gli aspetti, compreso quello della longevità assicurata dalla presenza di bonus speciali davvero difficili da sbloccare. Jedi Starfighter si è rivelato decisamente superiore al suo capostipite, sotto tutti i punti di vista... insomma se vi piace il genere non vi pentirete di averlo scelto.
Pro: Star Wars Giocabilità alle stelle Materiale bonus incredibile Completamente in italiano Ottima realizzazione tecnica Contro: Ad alcuni potrebbe non piacere il combattimento spaziale Materiali: Screenshots Anteprima di Jedi Starfighter Tips

Jedi Starfighter
Jedi Starfighter Jedi Starfighter
Jedi Starfighter Jedi Starfighter
Jedi Starfighter Jedi Starfighter
Jedi Starfighter Jedi Starfighter
Jedi Starfighter

La saga continua

Con il lancio mondiale di Episode II, la LucasArts ha colto l'occasione di presentare al pubblico il suo ultimo titolo tratto dall'universo di Star Wars, il gioco che mi accingo a recensire rappresenta infatti il nuovo capitolo della serie iniziata con Starfighter. Jedi Starfighter si differenzia dal primo titolo, principalmente per la collocazione temporale: si svolge prima e durante i fatti narrati da Episode II riagganciandosi in alcuni tratti al film ma presentando situazioni e personaggi differenti. Per quanto riguarda la struttura di gioco, Jedi Starfighter riprende quella già vista nel suo predecessore ma la arrichisce di innumerevoli aspetti che vi illustrerò nel corso della recensione.

TI POTREBBE INTERESSARE