My Happy Planet  0

Con il tema della salvaguardia dell'ambiente in primo piano da mesi, anche per le note vicende che riguardano la raccolta dei rifiuti in Italia, sembrava strano che ancora nessun sviluppatore di videogame si fosse mosso per dire la propria. Con My Happy Planet, I-play è il primo publisher a creare un prodotto che da un lato ha il chiaro intento di intrattenere il giocatore, dall'altro si pone l'obiettivo di informarlo su ciò che gli accade intorno.

La temperatura è sempre più alta, l'aria è sempre più inquinata e le risorse naturali si stanno esaurendo: è questa l'attuale situazione del nostro pianeta, una tendenza iniziata solo da un paio di secoli ma che sta portando la Terra sull'orlo del baratro. Le nazioni si stanno mobilitando, speriamo non con troppo ritardo, per attuare delle misure in grado di garantire alle prossime generazioni un ambiente vivibile e non devastato. Tuttavia, come spesso accade, il cambiamento deve partire dalla singola persona: dividere i rifiuti, usare i mezzi pubblici laddove possibile, evitare gli sprechi ecc. sono abitudini che bisogna diffondere perché la situazione possa davvero cambiare. E l'informazione rappresenta una parte fondamentale del processo, anche quando proviene da un passatempo spesso sottovalutato come i videogame. My Happy Planet ci propone una raccolta di otto minigame più o meno validi, con il comune denominatore di trattare argomenti "ecologici" e di fornire informazioni brevi ma interessanti su varie questioni di interesse generale.

Il gioco parte da un'immagine del pianeta Terra, con a fianco un termometro che indica il livello di guardia: per far scendere la "temperatura", dovremo cimentarci con i vari minigame e raggiungere risultati soddisfacenti, sbloccando man mano tutte le applicazioni. Alcune si presentano come una vera e propria prova di riflessi, in cui si deve agire su tutta la tastiera numerica per raggiungere i propri scopi, mentre altre possiedono un'impostazione più classica. Il minigame "Panico da incendio", ad esempio, ci vede gestire tre pompe che devono spegnere altrettanti alberi in fiamme. Ogni elemento è contrassegnato da un numero, che va premuto nel giusto ordine: se vogliamo raccogliere l'acqua dalla pompa con il numero 3 e buttarla sull'albero numero 4, dovremo premere i tasti corrispondenti. L'azione viene resa più varia dalla presenza di oggetti alternativi alle "gocce" d'acqua, come il cuore (che agisce come più gocce insieme, riportando in vita anche un albero ormai carbonizzato) o l'uragano (che, al contrario, fa divampare le fiamme). Il minigame "Disastro tossico", invece, possiede una struttura che si rifà agli sparatutto: nella parte bassa dello schermo abbiamo il nostro personaggio, che deve sparare blocchi di ghiaccio contro i barili di rifiuti tossici che vengono scaricati verso il mare, impedendo il contatto con l'acqua. Un'impostazione quasi identica la ritroviamo nel minigame "Mucche spaziali!!!", in cui dobbiamo sparare tappi verso il fondoschiena di bovini volanti inclini alla flatulenza, mentre in "Pendolari caotici" ci troveremo a gestire delle rampe automatiche perché ogni personaggio arrivi alla propria destinazione ideale (un autobus dello stesso colore, nella fattispecie).

La grafica del gioco è ben fatta, con una serie di personaggi simpatici e disegnati con un ottimo stile. L'animazione latita, purtroppo, ma si tratta comunque di otto diversi minigame, ognuno con una connotazione differente. Il livello di ogni applicazione è variabile, anche sotto il profilo estetico, e come al solito non mancano momenti meno brillanti di altri. L'azione viene accompagnata dalla versione MIDI di alcuni brani di musica classica: una soluzione quantomeno originale, per molti versi piacevole e sicuramente preferibile alle melodie anonime che troppo spesso si sentono nei videogame per cellulare.

Multiplayer.it

S.V.

Lettori

S.V.

Il tuo voto

My Happy Planet è una discreta raccolta di minigame, da tenere in debita considerazione se siete alla ricerca di un prodotto spensierato e divertente. Gli sviluppatori hanno voluto realizzare un prodotto che, nel suo piccolo, contribuisce a diffondere informazioni utili per la salvaguardia dell'ambiente e per la promozione di uno sviluppo sostenibile: raggiungere determinati punteggi in ogni applicazione ci permette di visualizzare volta per volta una "dritta" differente e quasi mai scontata. Come spesso accade per le raccolte, non tutti i minigame vantano la medesima qualità, ma il livello generale non va mai al di sotto della sufficienza. E non mancano i soliti "achievements", che contraddistinguono i titoli I-play...

PRO

CONTRO

PRO

  • Idea di base interessante
  • Buona realizzazione tecnica
  • Otto diversi minigame...

CONTRO

  • ...ma non tutti dello stesso livello
  • Struttura di gioco limitata
  • Risposta ai comandi non sempre immediata