Project I.G.I.  0

Diario di un infiltrato comodamente seduto davanti al pc…

Ho installato il gioco, ho selezionato la lingua (italiano, ma solo per i menu e i sottotitoli), ho settato la grafica al massimo delle possibilità del mio monitor (1024x768x32) e mi sono gettato subito nell'azione, quando ho visto che la prima missione era quella presente nel demo non mi sono sentito per niente annoiato, anzi… ho seguito attentamente il briefing in puro stile hollywoodiano e lanciatomi dal treno in corsa mi sono trovato nella base nemica con non proprio il più audace degli obiettivi per un eroe del mio calibro: rubare un camion… Pensate che sia stato facile? Nemmeno per sogno. I cattivoni di turno sparavano pallottole di vero piombo e ritrovarmi malconcio è questione di pochi secondi.
Quando ho disattivato le telecamere di sicurezza mi sono accorto che avevo 2 minuti per liberarmi delle guardie, sono uscito dall'edificio e ho notato con grande gioia che mi trovavo di fronte ad una base perfettamente ricostruita.
La grafica è di altissimo livello e non ho potuto fare altro che imbracciare il mio fido binocolo per trovare a colpo d'occhio le guardie nemiche che tanto attentamente quanto svogliatamente passeggiano su e giù alla ricerca di intrusi… peccato dover interrompere questo stato di tranquillità per salire sulla torre con il silos di acqua e uccidere il primo cecchino usando il mio affilatissimo coltello. Sceso dalla torre entro a curiosare nelle caserme… se non fosse stato per le voci che sentivo provenire da dietro un muro di legno e gesso… niente di meglio per testare le nuove peculiarità del modello fisico delle pallottole che bucano i muri più sottili. Quando ho dovuto ricaricare per loro era già troppo tardi, ho rubato le loro munizioni (buone come il pane… usatele bene!) e sono uscito dando uno sguardo al mio sistema satellitare. Ci vuole una manovra strategica, non si può proseguire fino all'obbiettivo sparando a tutto quello che si muove. Si comincia eliminando le telecamere a circuito chiuso. Qualcuno si è accorto della mia presenza e ha suonato l'allarme, tutti mi cercano ma nascosto dietro delle casse aspettavo che mi venga un'idea, quando mi sporgo per dare uno sguardo vengo visto e colpito nonostante sia "coperto" dalle casse, cerco di fuggire ma è inutile, l'IA dei nemici è degna di essere chiamata intelligenza anche se artificiale e allora mi nascondo in un hangar e aspetto che le acque si calmino, l'allarme smette di suonare ma le guardie non mi danno tregua, userò le granate che ho trovato ma ne ho solo 2, tolgo la sicura, metto un po' di forza e lancio… perfetto meno 2 guardie.

Diario di un infiltrato comodamente seduto davanti al pc…

Mi rimane da cercare una via per raggiungere l'obiettivo e decido di scavalcare una recinzione, ad attendermi altre guardie, questa volta mi accerchiano e si nascondono per evitare di essere colpite, una di loro si appresta a suonare l'allarme ma la freddo un attimo prima che ci riesca, ormai sono solo qualche decina di metri e ce l'avrò fatta, li colpisco mirando alla testa col mio mitra e rubo il camion… non è stato facile.
Questo ed altro è quello che può offrirvi Project I.G.I.
Le missioni successive hanno obiettivi diversi che vanno dal sabotaggio delle difese aeree di una base al salvataggio di ostaggi, gli ambienti sono realizzati in modo impeccabile.

Che cos'è in due parole questo Project I.G.I.?

E' uno shooter 3D con una cosa che lo rende differente dagli altri: tattica unita ad un sapiente utilizzo delle proprie risorse, siano esse munizioni o health point.
L'engine grafico si destreggia molto bene sia negli spazi chiusi sia nelle immense distese di poligoni e texture che formano il paesaggio. Oltretutto è l'engine di Joint Strike Fighter modificato per l'occasione… La qualità visiva è sempre di altissimo livello, le texture sono realizzate molto bene e non sono ripetitive specie per quanto riguarda gli esterni… ho provato ad usare il cheat per volare e movendomi verso l'orizzonte mi sono accorto che l'immagine che si vede non è un'immagine pre-renderizzata bensì il favoloso engine. Il frame rate non scende mai sotto i 30fps e giocare è una gioia per gli occhi. Gli effetti sono nella norma ma non aspettatevi un qualcosa paragonabile a Sacrifice… le esplosioni, una delle poche cose che mi hanno lasciato perplesso, potevano essere realizzate decisamente meglio e per quanto riguarda gli effetti delle armi "convenzionali" è stato fatto un buon lavoro, si vedono schegge e schizzi di sangue proiettati in base alla direzione delle pallottole.Anche il sonoro è eccezionale, il supporto EAX di Creative con un impianto a 4 casse rende l'emozione di gioco ancora più forte. Le musiche sono di buona fattura ma in un gioco come questo non ci si fa nemmeno caso data la concentrazione richiesta per giocarci con qualche risultato…
Per la prova ho usato il mio K7 800 con Geforce2 ma l'ho anche provato su un Celeron 500 con una "ormai vetusta" Voodoo2 e la fluidità in 800x600x16 è più che buona.
E' importante ricordare che non ci saranno le migliaia di impostazioni grafiche per personalizzare la qualità visiva alle prestazioni del proprio pc, ci sarà una più intuitiva barra che diminuirà il dettaglio in favore delle prestazioni e viceversa.
Le aspettative positive scaturite in fase di preview sono state confermate quando ho potuto toccare con mano questa nuova creazione Interloop Studios/Eidos.

Premessa

Tra i tanti FPS in circolazione c'è n'è qualcuno che vi abbia stupito? Che vi abbia fatto sentire veramente dentro al gioco con l'adrenalina in circolo nel vostro organismo?
Forse allora è il caso che continuiate a leggere…