MechAssault 2: Lone WolfRecensione MechAssault II : Lone Wolf 

Tornano i Lupi Solitari, vera bandiera degli albori di Xbox Live. Dopo il ciclone Halo 2, avrà MechAssault ancora il fascino degli esordi?

Chi fa da sé …

La campagna single player, ovvero il punto debole del primo MechAssault, è stata totalmente rivista. Ora le missioni sono più lunghe ed articolate, ed in particolare i nuovi oggettini a nostra disposizione modificano significativamente la meccanica di gioco. Nelle missioni non saremo più protagonisti solo come piloti di mech, ma avremo capacità d’azione anche da soldati a piedi che possono entrare in una BattleArmor, controllare un carro armato, delle installazioni, come torrette di difesa, utilizzare i VTOL (aeromobili di supporto tattico, a decollo verticale) ed ovviamente pilotare un mech.

Recensione MechAssault II : Lone Wolf Recensione MechAssault II : Lone Wolf Recensione MechAssault II : Lone Wolf

Chi fa da sé …

La Battle Armor è il pezzo forte delle varie modifiche al gioco, in questa modalità di combattimento le possibilità sono numerosissime, oltre ad essere un dispositivo agile e veloce, offre parecchi vantaggi al giocatore. Ad esempio ci si può appendere ad un VTOL, che sorvolerà l’area, lasciandoci concentrare solo sul fare fuoco, potremo andare a protezione di un mech, potremo anche assalire un mech nemico alle spalle e, agendo da veri e propri hacker, prenderne il controllo.

ora le città ed i palazzi sono più imponenti e la prospettiva di gioco varia a seconda che ci si trovi in combattimento come soldato o dentro ad uno dei mech

Chi fa da sé …

Una delle altre differenze rispetto al passato è un cambiamento di proporzioni, ora le città ed i palazzi sono più imponenti e la prospettiva di gioco varia a seconda che ci si trovi in combattimento come soldato o dentro ad uno dei mech più grossi, quelli d’assalto. Ovviamente come ogni seguito che si rispetti, anche in MechAssault2, sono state aggiunte nuove armi e nuovi mech, anche per quello che riguarda l’utilizzo di torrette e carri armati che, grazie ad un dispositivo stealth, possono risultare invisibili ai radar. Sono tutte migliorie che fanno solo del bene al gamplay e che permettono di diversificare il tipo di azione e di combattimento. Le missioni sono oltre 15, collegate tra loro da vari intermezzi realizzati con il motore del gioco, gli ambienti sono sicuramente più differenziati rispetto al passato, dalle foreste ad ambienti metropolitani, i livelli presentano, come accennato precedentemente, più possibilità al giocatore, ma non riescono ad annullare la sensazione di una progressione ancora un po’ troppo lineare. MechAssault 2 offre i tre classici livelli di difficoltà, selezionabili ad inizio campagna, e prevede una media intorno alle 15 ore per essere portato a termine.

Recensione MechAssault II : Lone Wolf Recensione MechAssault II : Lone Wolf Recensione MechAssault II : Lone Wolf

Tecnicamente parlando..

Anche sotto il profilo tecnico ci sono stati progressi interessanti e sotto numerosi punti di vista. Partendo dal sonoro, va subito detto che MechAssault 2 risulta estremamente curato per quello che riguarda questo aspetto. Musiche e colonna sonora dinamica, realizzata con la collaborazione di artisti come Papa Roach e i Korn, effetti ambientali in game con supporto Dolby Digital 5.1 sono promossi senza riserva. Dal punto di vista grafico, pur non risultando il motore più impressionante della line up Xbox, sono state fatte parecchie aggiunte e modifiche rispetto al passato.

Gli ambienti hanno una complessità poligonale maggiore, sono stati aggiunti nuovi effetti grafici per quello che riguarda l’utilizzo di armi e la distruzione di oggetti

Tecnicamente parlando..

Gli ambienti hanno una complessità poligonale maggiore, sono stati aggiunti nuovi effetti grafici per quello che riguarda l’utilizzo di armi e la distruzione di oggetti, come ad esempio la realizzazione di palazzi che possono venire danneggiati a più livelli, senza crollare immediatamente, ed anche il sistema di illuminazione è stato ottimizzato grazie alla maggiore esperienza nell’utilizzo dell’hardware della console Microsoft. Il frame rate è decisamente solido ed adeguato al tipo di gioco, i rallentamenti nella sezione single player o multigiocatore sono veramente rarissimi e non pregiudicano minimamente l’azione anche nelle fasi più concitate. Il punto debole della sezione grafica riguarda alcune texture ambientali dalla risoluzione incerta, ma il risultato finale è sicuramente più che gradevole.

Recensione MechAssault II : Lone Wolf Recensione MechAssault II : Lone Wolf Recensione MechAssault II : Lone Wolf

Live al massimo..

Il nucleo di MechAssault 2 è nuovamente la sezione multigiocatore che, oltre a riproporre tutto quanto avevamo già potuto vedere nel primo capitolo, aggiunge due punti di grande importanza da sottolineare: la modalità Conquista e l’inclusione dei nuovi mezzi da combattimento anche nel multiplayer. Partiamo da qualche numero: i giocatori supportati nei match arrivano ad un massimo di 12, e le modalità di gioco selezionabili sono 10 e comprendono dal più classico Deathmatch, fino alla guerra tra basi, passando per le classiche Ultimo uomo, Cattura bandiera, od alcune più ricercate come il Controllalo, in cui, giocando in una squadra, bisogna ottenere il controllo dei cinque chekpoint nel livello. Altro particolare da ricordare è un’ottimizzazione ulteriore del già ottimo codice implementato per la gestione delle partite online, anche in match con parecchi giocatori.

grazie a queste aggiunte, gli scontri a squadre sono diventati sicuramente più tattici e molto più divertenti che in passato

Live al massimo..

Nella sezione multigiocatore le aggiunte come la battle armor o il controllo dei mezzi VTOL modificano significativamente il metodo e le strategie di gioco. In una squadra ben affiatata, il controllo dei mezzi VTOL, ad esempio, può ribaltare le sorti di uno scontro anche verso avversari più capaci, infatti, questi mezzi possono trasportare armi e supporto tattico come powerup, essere utilizzati per spostare i propri compagni gravemente danneggiati, oppure per velocizzare il movimento dei giocatori con le battle armor in modalità come il Cattura Bandiera.. I carri armati, grazie alle loro caratteristiche stealth, allo stesso modo possono diventare molto più utili e letali in scontri online, che non nella modalità singleplayer. In definitiva, grazie a queste aggiunte, gli scontri a squadre sono diventati sicuramente più tattici e molto più divertenti che in passato.

Recensione MechAssault II : Lone Wolf Recensione MechAssault II : Lone Wolf Recensione MechAssault II : Lone Wolf

Guerra Galattica

La modalità Conquista, è forse la più grande novità implementata nella sezione multigiocatore. Il concetto rappresenta quello di un’esperienza più o meno persistente nel mondo Live, in cui, grazie alle opzioni di Xbox Live 3.0, un clan, o meglio una delle “casate”, partendo da un pianeta nativo, deve progressivamente conquistare gli altri pianeti o difendere i propri territori.

un clan, o meglio una delle “casate”, partendo da un pianeta nativo, deve progressivamente conquistare gli altri pianeti o difendere i propri territori.

Guerra Galattica

Ogni pianeta è diviso in territori, ed il modo per conquistare il pianeta è ottenere un numero minimo di punti, che il clan acquisisce vincendo gli scontri con gli altri giocatori. Da precisare il fatto che, in base al pianeta, possono cambiare anche le modalità di scontro, quindi non solo assalti furiosi in deathmatch a squadre. Dal menu di gioco è possibile selezionare tre opzioni principali: Attacco, Difesa o Rinforzo, rispettivamente per entrare in uno scontro per conquista di un nuovo pianeta, per la difesa dei propri territori, o come rinforzo ad un attacco già in corso.

Recensione MechAssault II : Lone Wolf Recensione MechAssault II : Lone Wolf Recensione MechAssault II : Lone Wolf

Commento

MechAssault 2 porta numerose aggiunte e modifiche rispetto al precedente episodio e anche se la struttura, fortemente incentrata sulle modalità in multigiocatore, rimane la stessa, numerose sono le aggiunte che danno una maggiore corposità anche al gioco in single player. MechAssault 2, supportando come il suo predecessore i contenuti scaricabili dal live, è un acquisto interessante anche in ottica futura, grazie ad aggiornamenti su tutti i fronti. Rimane un acquisto sicuramente consigliato a chi vive di pane e Xbox Live, ma anche tutti gli appassionati di Mech e scontri spettacolari sono invitati a dare un’occhiata, nonostante la relativa brevità della campagna in singolo. Pro: Meccanica di gioco rinnovata Colonna sonora Live ben sfruttato Contro: Alcune texture da rivedere Ancora troppo lineare. Un pò troppo breve

Sono passati oltre due anni dall’ uscita di MechAssault, uno dei giochi di lancio per il servizio Xbox Live. Durante questo arco temporale, il titolo sviluppato dai Day 1 Studios è stato il precursore anche per quello che riguarda il download di contenuti dal Live, nonché uno tra i giochi più diffusi ed utilizzati sul servizio in rete offerto da Microsoft. Oggi per i Wolf Dragon è tempo di tornare a combattere, MechAssault II: Lone Wolf inizia poco dopo la fine del primo capitolo, sbarcati sul pianeta Dante, e con l’aiuto di una nuova tecnologia, la “Battle Armor”, sviluppata da alcuni dati presenti nella testa di un Ragnarok, dovremo rovinare una volta per tutte gli ambiziosi piani di conquista di Word of Blake.

TI POTREBBE INTERESSARE