Restricted Area - intervista con Jan Beuck  0

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]



RPGPlayer: Puoi presentarci il gruppo di sviluppo? Come vi è venuta l'idea di sviluppare Restricted Area?
Jan Beuck: Ciao! Sono Jan Beuck, Direttore Generale della Master Creating, un team di sviluppo videogiochi situato in Amburgo, Germania. Il concetto di Restricted Area nacque nell'estate del 1999 e fu scritto da Martin Jeassing (Direttore Tecnico), Clemens Hell (Direttore QA) e me. L'ispirazione venne da diverse fonti, da film tipo "Blade Runner" e "Matrix", da giochi come "Deus EX" e la serie Quake, e dai cartacei RPG come "Shadowrun" e "Cyberpunk".

RPGPlayer: Restricted Area viene definito un Action CRPG con combattimenti in tempo reale. Sarete quindi orientati verso un gameplay immediato e veloce?
Jan Beuck: Si, il gameplay è davvero veloce e carico di adrenalina.

RPGPlayer: Ci sarà una modalità multiplayer? Se si, quanti giocatori potranno entrare nella stessa partita? Ci saranno server proprietari?
Jan Beuck: Ci sarà una modalità multiplayer, ma i dettagli non sono ancora definiti.

RPGPlayer: Il gioco è caratterizzato da quattro differenti e ben definiti personaggi; come garantirete una peculiarità differente per ognuna di queste classi?
Jan Beuck: Ad esempio Johnson, l'ex-agente delle forze speciali, può utilizzare tutti i tipo di armi mentre Takashi, il figliodi un boss della Yakuza, può usare spade giapponesi futuristiche. Vicky può utilizzare le facoltà PSI, un tipo di magia futuristica, e Jessica, l'esperta di computers, è protetta da un robot volante ed è l'unico personaggio che può entrarenel cyberspazio. Ci sono solo le caratteristiche base in comune: i personaggi sono differenti in moltissimi punti ed ognunodi essi ha una vasta quantità di abilità, garantendo un modo di giocare estramamente differente.

RPGPlayer: Un paragone con Diablo II è lecito e costruttivo: perchè un giocatore dovrebbe scegliere il vostro gioco anzichè quello della Blizzard?
Jan Beuck: Diablo 2 è un gran gioco, ma sta veramente invecchiando. Personalmente continuo a giocarci, ma come me molti vorrebbero giocare a qualcosa di nuovo. Purtroppo la maggior parte degli action-RPG usciti dopo Diablo 2 non sono stati molto divertenti da giocare, ed è questa una buona ragione per giocare a Restricted Area. Comunque, RA non è come Diablo 2 - per esempio lo scenario è molto differente, la tecnologia è completamente nuova ed il gameplay è (speriamo) migliore.

RPGPlayer: Oltre a Restricted Area avete in cantiere altri progetti?
Jan Beuck: Nessuno al momemnto. Prima sviluppammo IRIS, il motore che sta dietro RA, e ora siamo concentrati completamente in questo singolo gioco. Abbiamo idee per altri giochi, ma "uno alla volta" è un mentalità fondamentale per garantire la più alta qualità di gioco.

RPGPlayer: E' previsto che il gioco sia pubblicato anche in Italia? Quanto manca alla fine dello sviluppo? Pubblicherete una demo?
Jan Beuck: Non c'e' ancora una data di rilascio, ma credo che in Italia uscirà a fine 2003. Il concetto di RA è stato scritto nel 1999,il motore è stato sviluppato dal 2000 e abbiamo iniziato con il gioco in sè a Marzo del 2003. E si, rilascieremo una demo.



Sito ufficiale: http://http://www.ra2083.com/
Sviluppatore: Master Creating
Publisher: ?
Distributore: ?
Genere: RPG Sci-fi
Data di uscita: Fine 2003