rFactor - Recensione  9

Per chi non si accontenta di un semplice giochino di guida, ecco qui rFactor.

Personalizza, controlla, connetti

rFactor è un gioco presente sul mercato già da diverso tempo, ed è sempre stato distribuito tramite digital delivery. Poi è arrivata Koch Media, che resasi conto delle potenzialità del titolo ha deciso di creare una versione pacchettizzata e venderla nei negozi, proprio come accade per la concorrenza diretta (GTR, GT Legends, RACE 07 e via dicendo).
rFactor è progettato appositamente per essere in grado di riprodurre con un buon grado di realismo qualsiasi veicolo a quattro ruote, che si tratti di una Formula 1, una Ford Focus da rally, una Fiat Punto o un Bigfoot.
Come già accennato, giocare a una simulazione come rFactor richiede senza dubbio un impegno mediamente molto superiore a quello richiesto per altri giochi. Il livello di attenzione, soprattutto con certe categorie di auto, deve essere sempre elevatissimo, o si rischia di non riuscire mai a finire un giro di pista senza aver fatto incidenti.
Inutile dire che attivando gli aiuti di guida si perde completamente il senso di aver acquistato una simulazione e si snatura il gioco stesso: proprio per questo chi non gradisce un modello di guida così impegnativo dovrebbe orientarsi verso titoli meno realistici.

Personalizza, controlla, connetti

Allo stesso modo, è essenziale un buon volante (consigliati Logitech DFP o, per i più facoltosi, G25), perché cimentarsi a rFactor con joypad o tastiera è veramente impensabile.
Dal punto di vista della simulazione pura, rFactor può contare su un modello simulativo per i pneumatici che ha ben pochi rivali, ed è sicuramente superiore al Pacejka, utilizzato in molti altri titoli del genere. Pur ricordando il presupposto secondo il quale una vera e propria simulazione perfetta è ancora impossibile da ottenere, possiamo dire che anche la fisica e l’aerodinamica in generale sono complesse e riprodotte in modo piuttosto convincente.
Nella modalità per giocatore singolo si potranno affrontare gare e campionati a punti, ma durante il periodo di apprendistato è consigliato utilizzare solamente la modalità "time attack" per impratichirsi con i controlli, prendere confidenza col mezzo e, assolutamente fondamentale, imparare a conoscere bene le piste.

Multiplayer che passione

Uno dei punti di forza di rFactor è rappresentato da un multiplayer online dotato di un netcode molto avanzato, che permette di gareggiare a 30 giocatori in contemporanea senza particolari problemi di latenza. Oltre che partecipare o creare una sessione veloce, i veri appassionati di rFactor organizzano continuamente tornei, leghe e competizioni varie, accessibili tramite i vari forum e siti amatoriali. Collegandosi è impossibile non trovare decine e decine di server sempre piuttosto affollati. Ci sono addirittura piloti virtuali che organizzano veri e propri corsi di guida per i giocatori meno esperti, e il livello di competizione nelle gare online può arrivare ad essere molto, molto alto. Il sistema multiplayer di rFactor comprende una lista amici integrata, la gestione dei server preferiti, un sistema nativo di votazione e ban oltre a numerosi controlli di sicurezza per impedire eventuali scorrettezze. Fra le competizioni online segnaliamo Formula Simracing.

Il più amato (e modificato)

La cosa più sorprendente di rFactor è la community che ha saputo creare attorno a sé: un sottobosco così vasto che non può essere paragonato a quello di nessun altro titolo del suo genere. Le modifiche e gli add-on amatoriali, che siano essi relativi a tracciati, auto, skin o mod completi, spuntano come i funghi e spesso sono di qualità eccelsa. Il sito di riferimento per scaricare nuovo materiale (ed eventualmente inviare le proprie creazioni) è sicuramente rFactor Central, una vera e propria fucina di contenuti dove potrete trovare anche i vari software per effettuare le vostre modifiche. Particolarmente consigliati i seguenti mod: F1 1979 v2.0, Gallardo Challenge, Formula BMW, Megane Cup. Imperdibili anche piste come il vecchio Estoril 88, Nurburgring, Mugello e Misano.
Nell'immagine che segue potete vedere la nostra personale modifica alla livrea di una Lamborghini Gallardo, dedicata alla serie TV "I Soprano". La livrea è stata realizzata con Photoshop e poi importata su rFactor grazie ad appositi software.

Grafica e sonoro

Pur non riuscendo a competere con certi titoli visti di recente su PC e console, uno su tutti Gran Turismo 5 Prologue, rFactor può vantare una veste grafica ancora di tutto rispetto. Il rapporto bontà visiva/prestazioni del motore nativo DirectX 9 (ma scalabile anche a 8 e 7) è sicuramente buono, tanto che il simulatore targato ISI riesce a girare molto bene anche sui PC un po’ datati e al tempo stesso fare la sua figura. Nel nostro caso particolare, con la configurazione che potete vedere nel box apposito, rFactor gira tranquillamente a 1920x1200 con tutti i dettagli e i filtri attivati senza scendere mai sotto i 50 FPS. La grafica “di base” può essere anche migliorata, scaricando gli appositi set di texture in alta risoluzione per le piste, che in molti casi fanno davvero la differenza (in altri peggiorano le cose).
Il sonoro è molto ben realizzato, e il rombo dei motori, vero e proprio cruccio della maggior parte dei giochi di guida, è assolutamente realistico e convincente.
rFactor è completamente localizzato in italiano, dai menu in gioco al manuale.

PC - Requisiti di Sistema


Requisiti Minimi

  • Sistema operativo: Windows XP/Vista
  • Processore: 1,4 GHz
  • RAM: 512 MB
  • Scheda Video: Geforce 4200/Radeon 9200 con 128 MB DirectX 9.0c
  • Spazio su disco: 2 GB
Requisiti Consigliati
  • Processore: Qualsiasi uscito negli ultimi 2 anni
  • RAM: 1 GB
  • Scheda Video: X1600 o equivalente
Configurazione di Prova
  • Processore: Intel Core 2 Duo E6400@3,1GHz
  • RAM: 2 GB
  • Scheda Video: Ati X1950Pro
  • Monitor: Dell 24”@1920x1200

Commento

rFactor non è un gioco per le masse. Per essere goduto al meglio richiede impegno, un certo periodo di apprendistato e anche un particolare hardware, ovvero sia il volante. E passione, altrimenti non si va avanti. Ma per i cultori delle simulazioni di guida rappresenta forse la scelta migliore fra le varie offerte presenti sul mercato, potendo vantare un modello di guida solido e piuttosto realistico, una veste grafica di tutto rispetto e, ultimo ma non meno importante, uno spaventoso numero di appassionati che sfornano a ritmo industriale miglioramenti, nuovi circuiti e nuove vetture. Sommando a tutto ciò una buonissima implementazione del multiplayer online, con tanto di tornei, leghe e competizioni varie, rFactor diventa semplicemente imperdibile.

Pro

  • Simulazione accurata e profonda
  • Buon multiplayer online
  • Enorme supporto amatoriale
Contro
  • Impegnativo oltre la soglia di sopportazione del giocatore medio
  • Comparto grafico non al passo con le milgiori produzioni attuali

rFactor è disponibile per PC.

rFactor è un gioco di guida come se ne vedono praticamente solo su PC: nei limiti della potenza di calcolo attuale, una vera e propria simulazione di guida automobilistica, senza troppi compromessi. Come i suoi colleghi NetKar Pro, GTR 2, RACE 07 o Live for Speed, rFactor punta al realismo, e ciò si traduce immancabilmente in un modello di guida ostico da padroneggiare e che non solo richiede molto apprendistato, ma anche un buon volante. Astenersi perditempo.