SimCity Creator - Recensione  4

Scopriamo insieme se Wii è adatto ad ospitare un nuovo capitolo di SimCity...

Eccesso di zelo

SimCity Creator si presenta all'utenza con il chiaro intento di offrire agli appassionati una versione del gioco sufficientemente profonda, e al tempo stesso di poter inserire i novizi in un contesto facile da apprendere e -possibilmente- divertente. Un'impostazione validissima dal punto di vista teorico, che però è stata applicata dagli sviluppatori di EA in maniera non sempre ottimale. Dal punto di vista contenutistico, dunque, ci si trova di fronte ad un SimCity a tutti gli effetti: come ben sapranno i meglio informati, lo scopo del gioco è quello di costruire ed amministrare una città partendo dal nulla, con l'ambizione di arrivare a gestire una metropoli ricca ed efficiente. Obiettivo raggiungibile costruendo zone residenziali, commerciali ed industriali, pianificando strade e ferrovie e fornendo alla popolazione servizi adeguati (scuole, ospedali, parchi gioco e via discorrendo), il tutto tenendo sempre sott'occhio il bilancio ed altre variabili quali il tasso di smog, il morale degli abitanti ed altro ancora. Su Wii, SimCity Creator conta su quasi tutte le caratteristiche che hanno reso famosa la serie, inserendo nel piatto anche qualche interessante novità. Il prodotto EA è ad esempio il primo capitolo a permettere all'utente di realizzare tratti di strada curvi, ma offre anche qualche divertissement simpatico anche se estemporaneo: vi è dunque sezione che permette di guidare un aereo tramite il Remote, mentre la gestione dei disastri (calamità più o meno naturali che servono al semplice scopo di distruggere parti della città per il puro gusto di farlo) viene gestita in real time dai movimenti effettuati dall'utente tramite i due controller. Di converso, il gioco è stato privato di alcune delle sfumature più complesse: viene da pensare alla grande semplificazione dell'aspetto finanziario, o in generale alla riduzione del carico di lavoro assegnato al giocatore per quanto riguarda le infrastrutture (non è più necessario costruire acquedotti, ad esempio). Una scelta tutto sommato condivisibile, se non fosse che a volte sembra andare decisamente oltre. Ci riferiamo all'(in)utilità dei vari consiglieri, che vengono stipendiati esclusivamente per fare battute di dubbio gusto su argomenti assolutamente slegati dal contesto; o ancora alla pletora di futili messaggi che affollano il banner nell'angolo dello schermo, il quale teoricamente servirebbe a dare informazioni circa le principali problematiche della città. Insomma, EA si è un po' lasciata prendere da mano nell'intento di rendere SimCity Creator meno “serioso” e più vicino al fantomatico concetto di Nintendo Difference.

Non controllo il controller

Altra critica da muovere agli sviluppatori riguarda il sistema di controllo di questo SimCity Creator: l'idea di sfruttare il Remote in qualità di puntatore è ovviamente valida, ma l'applicazione in questo caso presenta diversi punti oscuri. Anzitutto, la mancanza di precisione della periferica risulta palpabile soprattutto quando si tratta di selezionare una porzione di terreno destinata alla costruzione o di costruire tratti di strada e ferrovia. E' però lo scrolling della mappa l'aspetto ad irritare di più: invece di delegare tale funzione al Nunchuck o alla combinazione tra un tasto e l'azione del motion sensor, EA ha deciso di lasciare il tutto al semplice movimento del puntatore su schermo, con risultati davvero poco felici. Succede dunque spesso di spostare involontariamente la visuale mentre si cerca di tratteggiare una striscia d'asfalto, e si è costretti a mantenere sempre il controller in direzione dello schermo, pena l'avvio dello scrolling e la perdita della visuale sulla sezione che si stava analizzando. Ingenuità che compromettono il valore di un prodotto già piuttosto macchinoso di suo: affermare che SimCity si gioca sempre e comunque meglio con mouse e tastiera è una banalità, ma questa versione Wii non rende l'esperienza tanto superiore rispetto a quella sperimentata con controller tradizionali. Aggiungiamo al tutto una realizzazione tecnica non particolarmente curata ed apparirà evidente come SimCity Creator non stabilisca nuovi standard per la serie su console, anche se EA ha comunque scongiurato un'estrema banalizzazione del gameplay originario. Peccato, perché il titolo metteva delle buone carte in tavola: gli Hero Buildings (costruzioni monumentali che influenzano con il loro stile le immediate vicinanze della città), una modalità a missioni con obiettivi specifici ed una sezione online dove confrontare i propri risultati con quelli di altri giocatori. Purtroppo, a SimCity Creator manca un po' troppa sostanza.

Commento

Nonostante alcune buone intuizioni di contorno, SimCity Creator non riesce ad offrire su Wii quell'esperienza rivoluzionaria che sembrava promettere: il sistema di controllo non è dunque particolarmente affidabile, e la struttura ludica -pur non eccessivamente spolpata- denota ingenuità e lacune a più livelli. In definitiva, il prodotto EA si attesta su una posizione transitoria, che rischia di scontentare i fan e di non offrire sufficiente attrattiva ai casual gamers.

Pro

  • Un paio di buone idee
  • E' sempre SimCity
Contro
  • Sistema di controllo poco funzionale
  • Consiglieri e messaggi on-screen fastidiosi
  • Tecnicamente insipido