Speed Racer - Recensione  0

Nei panni di Speed Racer, a bordo della leggendaria Mach 5, potremo sfidare i piloti della World Racing League anche su Nintendo DS!

Corse & cazzotti

Se avete visto "Speed Racer" al cinema o vi ricordate la vecchia serie a cartoni animati da cui il film è tratto, avrete ben presente il tipo di corse a cui il protagonista partecipa a bordo del suo bolide ultratecnologico. Si tratta di eventi all'insegna delle scorrettezze, in cui le auto non solo viaggiano a una velocità quasi supersonica, ma sono munite dei più svariati gadget: missili, lame, speroni e quant'altro. Per difenderci dagli immancabili attacchi dei nostri avversari, dunque, ci troveremo a dover praticare il cosiddetto "karate car", ovvero dovremo speronare le altre vetture dopo aver effettuato dei salti con avvitamento. Si tratta di un elemento molto importante all'interno del gameplay di Speed Racer, che nella versione Wii viene enfatizzato ma che su DS diventa addirittura fondamentale per conseguire il successo in ogni gara, molto più dei boost: ogni volta che ci troveremo vicini a un avversario, dovremo premere il pulsante B per far partire una sequenza di combattimento in cui vince chi preme il tasto giusto al momento giusto, un po' come nei rythm game. Se l'attacco riesce, la vettura che ha la peggio viene fortemente rallentata nella sua corsa, mentre quella vincitrice vede riempirsi la barra del boost. Anche questo elemento è stato gestito in modo diverso rispetto alla versione Wii del gioco: la barra è unica e ci fa entrare nella "zona" (una sorta di "stato di grazia" in cui si viaggia velocissimi, sbaragliando gli altri concorrenti) solo quando è completamente piena. Per attivare il boost bisogna tenere premuto il tasto dorsale R, all'interno di un sistema di controllo che appare senz'altro ben organizzato: il pulsante A serve per accelerare, il pulsante B per saltare, il pulsante Y per raddrizzare l'auto in caso di sbandata, il dorsale L per frenare (e per prodursi in una derapata controllata) e il d-pad, infine, per sterzare e controllare la rotazione mentre la vettura si trova a mezz'aria. Questa versione per DS include anche una serie di possibilità inedite e un sistema di potenziamento interessante: più gare si vincono e più è alto il numero dei propri fan, con la conseguenza che si possono utilizzare nuove vetture per ognuno dei piloti disponibili.

Ogni volta che ci troveremo vicini a un avversario, dovremo premere il pulsante B per far partire una sequenza di combattimento in cui vince chi preme il tasto giusto al momento giusto.

Realizzazione tecnica

La grafica di Speed Racer è contraddistinta da un ottimo frame rate, che fa scorrere i circuiti con una fluidità e una velocità sorprendenti, senza incertezze o rallentamenti. Le vetture risultano ben fatte, accompagnate da effetti visivi che vanno a enfatizzare in modo efficace determinate situazioni (i giri della morte, le acrobazie, le derapate). Il design dei tracciati è ottimo e le piste sono molto diverse fra loro, anche e soprattutto per l'uso dei colori: rispetto alla versione Wii, le tonalità utilizzate sono decisamente più "classiche" che non "acide", ma il risultato finale è ugualmente ottimo. L'azione viene accompagnata da una serie di musiche di discreta fattura, coinvolgenti quanto basta e ben ritmate, mentre gli effetti sono nella media. L'organizzazione dei comandi è ottima, come già accennato, e l'uso dei tasti dorsali è ridotto quanto basta per poter sopportare lunghe sessioni di gioco. La risposta agli input è immediata e precisa, ma c'è anche da dire che le caratteristiche peculiari del DS non sono state minimamente sfruttate: stilo e touch screen non vengono mai chiamati in causa.

Commento

Ci troviamo di fronte a un ottimo tie-in, forse meno coinvolgente rispetto alla versione per Wii ma dotato di uno spessore superiore, grazie alla possibilità di usare diverse vetture per ogni pilota, che si sbloccano man mano che il numero dei nostri fan aumenta. L'approccio alle gare è differente, e su DS i combattimenti contano molto, forse troppo: ogni volta che si avvista un avversario è buona norma tentare di colpirlo, perché si tratta di una manovra più semplice del banale sorpasso (e, soprattutto, produce risultati migliori). La grafica è davvero ottima e scorre fluidissima: uno spettacolo per gli occhi. Insomma, Speed Racer si rivela davvero una bella sorpresa anche su Nintendo DS: l'acquisto ideale, se siete alla ricerca di un gioco di corse arcade veloce e divertente.

    Pro
  • Grafica fluida e colorata
  • Numerose vetture sbloccabili
  • Divertente e adrenalinico
    Contro
  • Sistema di "combattimento" limitato
  • Manca il multiplayer online
  • Azione in pista troppo orientata verso gli scontri