Strong Bad Episode 5: 8-Bit Is Enough - Recensione  1

Ultimo episodio della serie: i videogame invadono il mondo di Strong Bad e nulla sarà più lo stesso...

Si conclude alle porte del Natale la lunga corsa di Strong Bad, con un quinto episodio assolutamente degno del resto della serie e capace di riassumere tanto lo spirito oramai noto del sito internet a cui tutte le avventure si ispirano, quanto le peculiarità che hanno fatto di questa produzione un caso quasi unico, non rendendola un semplice fan service ma facendone un prodotto appetibile e anzi gustosissimo per tutti gli amanti delle avventure grafiche. Dopo mille peripezie, tra band di dubbio talento e stati indipendenti non legittimi, questa quinta iterazione è autoreferenziale, focalizzata sul mondo dei videogame e riempita di citazioni, chicche e prese in giro.

Fuori dai cabinati

La storia è come sempre fuori di testa: la già conosciuta macchina arcade Videlectrix impazzisce e, per una sorta di magia, tutti i giochi al suo interno si materializzano nel mondo di Strong Bad, intenzionati a usare le loro terribili - e pixellose, si parla pur sempre di 8 bit - armi per distruggere e conquistare ogni cosa. 8-Bit is Enough dispone quindi di una trama folle ma, inaspettatamente, anche solida e ben scritta, con ogni singolo spunto ironico e parodistico che si rivela inserito in un contesto credibile, così da non renderlo un semplice insieme di gag ma un vero racconto, impossibile da non apprezzare per qualsiasi giocatore tanti e tanto ben fatti sono i riferimenti e le citazioni, anche agli altri episodi della serie stessa. Il gioco in sé, nella sua accezione più strettamente ludica, non offre praticamente nulla di non visto e mescola con la solita saggezza i dialoghi alla raccolta degli oggetti alla risoluzione di enigmi tutto fuorché impossibili o cervellotici, scorrendo veloce e senza intoppi anche grazie al solito sistema di aiuti regolabile a seconda delle necessità. Doversi muovere come tra i livelli dei giochi stessi divenuti realtà aggiunge comunque qualche idea inedita e, tutto sommato, ci si può tranquillamente considerare al cospetto dell'episodio più vario e quantitativamente corposo. La longevità è al solito limitata a una manciata di ore ma sono stati inseriti una buone dose di extra, abbastanza da invogliare a prendersi qualche sessione di gioco supplementare prima di archiviare il tutto e mettersi in attesa dei prossimi, non annunciati ma molto più che probabili seguiti.

Scalette che passione

Lo stile grafico è il solito misto di tratti essenziali, colori sgargianti e la pressoché perfetta somiglianza con gli episodi disponibili sul web, sicuramente non di nuova generazione o dall'eccezionale prestanza tecnologica, ma efficace e divertente. I riferimenti ai videogame sono anch'essi credibili e pur non apparendo nessun personaggio o ambientazione direttamente riferibile a un titolo non sviluppato da TellTale, molti elementi occhieggiano a produzioni celebri appartenenti al catalogo di softco come Cinematronics e Nintendo, oppure a intere epoche con enormi sprite squadrettati e spigolosi. Parimenti valido e suggestivo il sonoro, che per la prima volta ripone grande cura non solo nel doppiaggio - da sempre il pezzo forte - ma anche nelle musiche e negli effetti.

Commento

8-Bit is Enough è la conclusione che tutti aspettavamo e fortunatamente non ha deluso: la commistione di umorismo, follia e videogame riesce a divertire per tutta la lunghezza dell'avventura e alcune trovate in particolare lasciano veramente soddisfatti, specialmente per come sono inserite in un gameplay non innovativo ma leggermente più vario che in passato. Gli amanti della serie lo possono prendere a occhi chiusi, gli altri dovrebbero recuperare i passati capitoli, sarà difficile pentirsene

Pro

  • I videogiochi sono al centro delle vicende
  • Enigmi e situazioni semplici ma divertenti
  • Personalità unica
Contro
  • Resta un prodotto di nicchia
  • Solo in inglese

PC - Requisiti di Sistema


Requisiti Minimi

  • Processore: 1.5 GHz
  • RAM: 256 MB
  • Scheda Video: 3D con 32 MB
  • Spazio su disco: 240 MB
Configurazione di Prova
  • Processore: Intel Core QX6700
  • RAM: 2 GB
  • Scheda Video: NVIDIA 8800 GTS 320MB