Taz Wanted  0

Direttamente dalla Tasmania ecco arrivare sulla X verde il vorticoso Taz Wanted, nuovo platform game destinato a rinfoltire la lin-up giovanile Xbox. Riuscirà ad attirare l'attenzione anche dei più grandi A Massimiliano Elia il compito di svelarci pregi e difetti di questo titolo!

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Tutti allo Zoo con Taz

Taz Wanted appartiene all'ormai folta schiera dei platform tridimensionali. I giochi di piattaforme non sono più quelli di una volta ed ecco quindi che il nostro eroe avrà a disposizione una incredibile libertà di movimento e numerose azioni. Da notare che il gioco è completamente in Italiano e arricchito da un doppiaggio che riprende alla perfezione le voci originali dei personaggi del cartone animato. Il risultato è quantomai spassoso grazie anche a dialoghi non forzati ma del tutto fedeli alle ormai famose avventure televisive dei Looney Toons. Le modalità di gioco disponibili sono la classica single player e quella multiplayer che dispone di numerosi sotto-giochi. Il gioco singolo si apre con un ricco tutorial, diviso in quattro lezioni, durante il quale l'impertinente Titty ci illustra tutte le caratteristiche e le abilità dei Diavoli della Tasmania e ci avverte dei pericoli e delle sorprese che troveremo nel corso dell'avventura. Una volta ultimata questa fase di training, automaticamente ci viene dato accesso alle prime sezioni dell'immenso Zoo. Attraverso gabbie, laghetti e ghiacci che ospitano animali di ogni specie, a volte innoqui altre volte pericolosi, il nostro compito sarà quello di ritrovare la bella (se la si guarda da lontano) She Devil e di sistemare una volta per tutte l'antipatico Yosemite Sam.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Taz: Wanted.... dead or alive

Raggiungere la meta finale non sarà per niente semplice e ci verrà richiesto di completare, per ciascuna ambientazione una serie di obiettivi che vanno dal raccogliere un certo numero di appetitosi sandwich al distruggere una determinata percentuale di oggetti presenti sul percorso. Un impegno maggiore verrà richiesto per raggiungere e distruggere i sette cartelli "Wanted", presenti in ciascun livello, che ritraggono il nostro eroe divenuto ormai un pericoloso ricercato. Questi cartelli sono spesso collocati in posti dal difficoltoso accesso come ad esempio su veicoli in bilico su di un dirupo oppure affissi ad alberi costantemente vigilati da uomini di Yosemite Sam.
Il controllo del personaggio è piuttosto semplice ed intuitivo e in un batter di ciglia dovreste già essere in grado di dribblare gli ostacoli, saltare, camminare in punta di piedi su superfici pericolose, oppure eseguire la spettacolare "mossa del tornado" che ha reso famoso Taz.

That's All Folks!

Dal punto di vista tecnico, Taz Wanted non regale sorprese. Ci si poteva attendere una grafica colorata, fedele allo stile del cartone animato ed è tutto questo che ritroviamo nel gioco. E' innegabile che su XBox si sia vista ben altra qualità ma da un titolo del genere difficilmente si sarebbe potuto tirare fuori qualcosa di meglio. I personaggi sono ben realizzati ed un particolare encomio va alle animazioni che rappresentano una copia pressochè perfetta delle controparti cartoonesche. Anche il sonoro ben si comporta, grazie soprattutto alle irresistibili voci dei protagonisti e a musiche forse semplici e simili tra di loro ma comunque molto azzeccate.

Devo ammettere che, nonostante chi vi scrive sia ormai tutt'altro che un bambino, mi sono divertito non poco con Taz: Wanted. Il concept di gioco è volutamente molto semplicistico ma questo, oltre a facilitare il compito degli utenti più piccini, rende l'esperienza di giocomolto immediata e, soprattutto, divertente. E' pur vero che dopo un paio di ore non sarete troppo lontani dalla conclusione dell'avventura e che una certa sensazione di ripetitività vi avrà probabilmente investito ma questo non toglie che Infogrames abbia colpito ancora un volta nel segno. Taz Wanted è un buon gioco e probabilmente il migliore del genere tra quelli ispirati a cartoni animati. Imperdibile per i più piccoli!

    Pro:
  • Personaggi irresistibili
  • Semplice, immediato, divertente
  • Modalità multiplayer
  • Perfette le voci (in italiano)
    Contro:
  • Più adatto ai bambini
  • Alla lunga ripetitivo

Storie di Diavoli... della Tasmania!

Il passaggio da cartone animato a videogioco è ormai da qualche anno un processo che ha coinvolto tutte le più famose serie televisive amate dai bambini e non solo. Quasi a sorpresa, mancava all'appello la trasposizione videoludica su console di ultima generazione dei Looney Toons ma ecco che puntualmente ci pensa Infogrames a porvi rimedio con una serie di titoli che hanno come protagonisti Titty, Duffy Duck, Bugs Bunny e tutta l'allegra brigata della Warner Bros. Il primo gioco ad apparire sulle nostre pagine è Taz Wanted, platform 3D dedicato al personaggio più originale creato dalla matita del mitico Chuck Jones (scomparso qualche mese fa). Proprio l'irresistibile Diavolo della Tasmania è il protagonista di questo gioco di cui si è parlato parecchio nei mesi addietro. Il quadretto iniziale è degno delle più belle favole: Taz trascorreva dei momenti di pura felicità in compagnia della sua amata She Devil (la controparte femminile di Taz) quand'ecco che la loro intimità venne bruscamente violata dal solito Yosemite Sam che cattura entrambi e li rinchiude in uno zoo. Taz e She Devil vengono divisi ma il primo riesce in qualche modo a liberarsi e parte subito alla ricerca dell'amata diavoletta. Taz diventa però Wanted (ricercato) e si ritrova a vagare per un immenso zoo popolato da feroci animali e dagli uomini di Yosemite Sam. Ce la farà l'irrequieto Diavolo della Tasmania a liberare la sua amata e a riabbracciarla?