The Legend of DragoonTHE LEGEND OF DRAGOON 

Un tempo, quando gli uomini e gli Alati combatterono per il dominio del mondo, i draghi erano comandati da esseri umani speciali, detti Dragoni. Essi avevano il dono di domare i draghi e di farli combattere dalla parte degli umani. Grazie a queste persone speciali l'umanità sconfisse la stirpe degli Alati e per molti anni regnò la pace.

THE LEGEND OF DRAGOON THE LEGEND OF DRAGOON

La via dell'eroe

Non è facile per nessuno diventare un eroe. Soprattutto per il protagonista Dart. Orfano fin da piccolo di entrambi i genitori(morti in un attacco del Mostro Nero al loro villaggio) egli si è sempre distinto per le sue doti nel combattimento. Nell'infanzia fu molto amico, quasi fratello, di una ragazza dal cuore d'oro, Shana. Ed è proprio per lei che partirete da Seles, la vostra città d'adozione. Non ho intenzione di raccontarvi tutta la storia, ma vi basti sapere che scoprirete che in fin dei conti la vostra vita sociale non è poi così importante. Si perché questo titolo sarà in grado di coinvolgervi fin dall'inizio in una storia affascinante e ricca di retroscena. Vi prenderà per la trama, per i personaggi, per l'ambientazione. O forse perché, in fondo, tutti noi vogliamo sentirci degli eroi come Dart, ragazzo pieno di insicurezze e di paure che però avrà la forza ed il coraggio di affrontare avventure incredibili.

THE LEGEND OF DRAGOON THE LEGEND OF DRAGOON

The Legend of Dragoon

Dopo un'introduzione spettacolare che vi introdurrà al mondo di "The Legend of Dragoon" vi troverete all'interno di un RPG che possiede una struttura del tutto simile a quella dei titoli della serie Final Fantasy. Avrete infatti a disposizione un party con un numero variabile di personaggi che va da uno (cioè il solo Dart) a tre. Il menù principale è semplice ed efficace e qui potrete modificare i vari parametri dei vostri pg e controllare gli oggetti in vostro possesso. Le sezioni interne sono: Stato (dove verificherete la salute del vostro gruppo), Oggetti, Armi, Beni (cioè gli oggetti che non potete usare), Dotazioni( colpi speciali selezionabili di cui parlerò poi), Sostituzioni (per sostituire i personaggi giocanti con quelli non utilizzati), Configura e Salva. Sarà molto importante la gestione delle armi e delle pozioni magiche perché questo contribuirà largamente al vostro successo. Il gioco si divide in due fasi: quella esplorativa e quella di combattimento. Nella fase esplorativa dovrete girare per le città o per la mappa al fine di proseguire nell'avventura. Nelle varie locazioni avrete la possibilità di entrare praticamente in qualsiasi casa, bottega o quant'altro vi capiti sullo schermo. Potrete parlare con chiunque, anche se effettivamente i dialoghi si ridurranno molto spesso ad un paio di frasi. Ma forse è meglio cosi: pensate se tutti i personaggi (e sono almeno un paio di centinaio) vi raccontassero la loro vita! All'interno della mappa tridimensionale, che utilizzerete per muovervi all'interno del vasto mondo del gioco, seguirete dei tragitti già segnati che però subiranno variazioni con l'evolversi della storia. Interessante l'idea dei tre ingrandimenti grazie alla quale non avrete troppe difficoltà nel trovare anche le locazioni più nascoste. Non potrete salvare quando vi pare ma solo se vi troverete all'interno di una delle tante sfere luminose che troverete nel gioco. All'interno della mappa però il problema non si pone: qui infatti il salvataggio sarà libero.

THE LEGEND OF DRAGOON THE LEGEND OF DRAGOON

Il combattimento

Ciò che però ha sempre contraddistinto un buon gioco di ruolo da uno pessimo è la fase di combattimento. In questo l'ultimo titolo di Sony si rifà molto ai capolavori Square della saga di Final Fantasy. Quando vi troverete a combatterete dovrete agire solo quando sarà il turno di uno dei vostri personaggi. Nel momento dell'interazione potrete attaccare, difendervi (recuperando energia e subendo meno danni dai colpi degli avversari), usare un oggetto, scappare o, più avanti nel gioco, diventare dei Dragoni con la capacità di sferrare attacchi e magie devastanti. Inoltre, quando attaccherete potrete utilizzare le Dotazioni di cui vi parlavo in precedenza: sono dei colpi speciali che otterrete premendo il tasto X al momento opportuno. I combattimenti avvengono nel complesso in maniera rapida e semplice, senza sottomenù d'ostacolo e senza mai far sentire il peso dell'attesa grazie ad intermezzi talvolta spettacolari. Per quanto riguarda invece gli aspetti tecnici posso dirvi che l'ultimo titolo Sony si attesta nella media.

THE LEGEND OF DRAGOON THE LEGEND OF DRAGOON

La tecnica

La grafica non è male. I fondali renderizzati sono ben fatti, ma i personaggi poligonali sono molto scarni sia nella fase esplorativa che in quella di combattimento. Ciò che più mi ha colpito sono però gli effetti grafici delle magie, molto suggestivi e spesso ottimamente realizzati. Il sonoro è buono. Le musiche sono molto carine (anche se quelle di Final Fantasy erano tutt'altra cosa) e gli effetti sonori sono discreti. Non ho affatto amato il doppiaggio dei personaggi, anche se era limitato a poche parole nella fase combattiva. 9

Concludendo…

Concludendo non posso far altro che consigliarvi questo titolo. Era dai tempi di Final Fantasy VIII che non mi divertivo così! E' un gioco incredibilmente longevo e lo ritengo un ottimo acquisto per tutti, ma soprattutto per i tanti fans di Square.
Pro Storia molto intrigante Ottimo sistema di controllo Longevo Contro Non strabilia sotto il profilo tecnico

[Speciale Legend of Dragoon's Artwork]

Draghi e Dragoni

Da sempre, quando si parla di draghi si parla di leggenda. Il drago è l'animale mitologico più conosciuto e ne troviamo tracce in decine di opere medievali. Si tratta di un animale imponente dotato di ali, di una lunga coda e della capacità di sputare fuoco dalle sue gigantesche e possenti fauci. E' stato rappresentato in svariati modi, ma è ormai entrato nella nostra fantasia come un mostro vagamente simile ad un rettile che si prefigge il solo scopo di distruggere qualsiasi cosa, in particolar modo gli esseri umani. Certi credevano che fossero capaci di parlare o avessero altre straordinarie abilità. Molti misteri permeano la figura di questo animale ed è per questo che lo si può definire il simbolo dell'universo Fantasy (per approfondimenti consiglio la visione del film "DragonHeart" ndCartac) Anche nell'ultima fatica Sony il leggendario mostro domina la scena. Si tratta pure in questo caso di un essere crudele al servizio del male ma col proseguire della storia capirete che nel mondo nel quale si ambienta "The Legend of Dragoon" non è stato sempre così. Un tempo, quando gli uomini e gli Alati combatterono per il dominio del mondo, i draghi erano comandati da esseri umani speciali, detti Dragoni. Essi avevano il dono di domare i draghi e di farli combattere dalla parte degli umani. Grazie a queste persone speciali l'umanità sconfisse la stirpe degli Alati e per molti anni regnò la pace. Ma si sa, la pace non dura mai per sempre ed infatti 11.000 anni dopo scoppiò sulla Terra una devastante guerra tra il regno di Basil, governato dal nobile Re Albert, e quello di Sandora, dominato dal crudele Re Doel. Ciò che rese ancora più aspra la battaglia fu la cattura da parte di Doel dell'ultimo drago vivente, Feyerbrand. Voi vi troverete nel bel mezzo della battaglia tra Basil e Sandora. Ma questo è solo un pretesto per la fitta trama che si cela dietro questo immenso gioco.