6.8

Redazione

7.4

Lettori (94)


  • 86
  • 16
  • 72
  • 22
  • Data di uscita: 30 maggio 2012
  • Piattaforme: psvita
  • Tipologia di gioco: Sparatutto

Resistance: Burning SkiesLa Soluzione di Resistance: Burning Skies 5

Resisteremo alla resistenza!

Attenzione

La soluzione è basata sulla versione americana del gioco. Potrebbero esserci divergenze dalla versione italiana.

Staten Island - Prima Parte

Durante il vostro primo livello, l'obiettivo sarà combattere gli invasori, mentre portate in salvo i "buoni" presenti in zona. Cominciando la vostra missione, dovrete procedere aldilà del più vicino angolo, per poi salire le scale subito successive. Dovrete dunque superare un tutorial denominato come "Quick Axe". Avendolo fatto, percorrete il successivo corridoio e fatevi strada aldilà della porta: potrete notare svariati "obiettivi" segnalati sullo schermo, potrete lanciare verso di loro le granate a vostra disposizione - tali obiettivi fungeranno da vero e proprio tutorial per il vostro proseguo.
Consigliamo dunque di sfruttare appieno la vostra postazione sopraelevata per terminare la successiva ondata di nemici che proverrà dalla zona dritti davanti a voi. Evitate assolutamente di saltare giù: le conseguenze non potranno che essere nefaste. Seguite dunque l'uomo dotato di pistola che vi farà procedere velocemente aldilà della porta - verrà immediatamente eliminato dai vostri avversari; recuperate tuttavia, senza alcuna pietà, l'arma che verrà da lui rilasciata dopo la sua morte. Continuando a scendere, vi verrà comunicato il vostro nuovo obiettivo, ovvero il cercare di raggiungere la zona di evacuazione. Salite dunque lungo la vicina piattaforma e voltate l'angolo, trovandovi così di fronte ad un nuovo gruppo di nemici. Consigliamo vivamente di sfruttare questa opportunità per utilizzare senza problemi la vostra nuova balestra.
Per sfruttare effettivamente la balestra, dovrete tirare indietro lungo lo schermo mentre mirate, per poi rilasciare il colpo non appena avrete confermato che la direzione verso cui mirate è quella giusta. Dirigetevi dunque verso destra, scendete lungo il tubo circolare. Procedete al suo interno, cercando tuttavia di essere lenti e tranquilli, dato che vi saranno in zona diversi nemici di tipo "scorpione" che scenderanno velocemente dal soffitto - consigliamo dunque di mirare immediatamente verso il soffitto, subito dopo la vostra entrata, così da poterli uccidere alla massima velocità.
Comunque, superati gli scorpioni, vi troverete nei paraggi di un altro save point. Recuperate in zona la carabina, equipaggiatela. Salite la vicina scaletta davanti a voi, procedete dunque verso sinistra. Vi ritroverete in una zona di guerra: per riuscire ad eliminare l'ondata di nemici che seguirà, dovrete tuffarvi dietro alle macchine nei paraggi per ottenere la massima copertura possibile. Le macchine sono posizionate tra voi e i vostri obiettivi, in maniera sufficientemente "strategica" - ovvero in maniera tale da facilitare il vostro procedere. Dovrete poi prestare attenzione anche ai nemici che scendono dai tetti degli edifici. Consigliamo, quando/se possibile, di avvicinarvi a loro e ucciderli alla massima velocità. Dopo la successiva scena d'intermezzo, durante la quale assisterete alla completa distruzione di un aeroplano, date un'occhiata al successivo tutorial che vi consente di ottenere la ruota delle armi.
Muovetevi dunque lungo la successiva piattaforma, voltate l'angolo, terminate l'ondata di scorpioni che seguirà - facendo tuttavia in modo che non riescano a colpirvi (consigliamo dunque di muovervi all'indietro proprio mentre state sparando, così da creare una certa quantità di spazio tra voi e gli scorpioni stessi). Seguite gli alleati attraverso il seguente vicolo, visualizzando infine un'altra scena d'intermezzo che - forse per la prima volta - conterrà alcuni soggetti vostri amici.

Staten Island - Seconda Parte

Ripreso il controllo del personaggio, subirete subito un attacco attraverso le vicine finestre: per scampare al peggio, tuffatevi sotto alle vicine macchine, mirando poi verso i nemici che saranno per la maggior parte localizzati nei pressi della zona sopraelevata visibile subito sopra di voi. Evitate assolutamente di uscire allo scoperto prima del completamento del vostro obiettivo principale, ovvero la difesa della zona d'evacuazione.
Dopo la scena d'intermezzo, otterrete il Gray Tech, un bonus che vi permetterà di effettuare un upgrade delle vostre armi (sfruttando così appieno la cosidetta "ruota delle armi" che avete già potuto in precedenza visualizzare). Respinta dunque un'altra breve ondata di nemici, vi troverete di fronte al primo vero e proprio boss - l'Executioner. In generale, è caratterizzato da due peculiarità tra loro in parte contrastanti: nonostante i suoi movimenti siano facilmente prevedibili - per potersi girare necessita di molto tempo, posta la sua enorme stazza - i suoi colpi saranno piuttosto complessi da schivare, poiché una volta che avrà deciso di colpirvi, lo farà utilizzando una velocità davvero notevole. Consigliamo dunque di muovervi sempre lateralmente mentre sparate verso di lui, così da subire il minor numero possibile di colpi. Quando/se lo vedrete stordito, avvicinatevi velocemente per infliggere una maggiore quantità di danni.
Muovetevi dunque verso la porta caratterizzata dalla presenza di un'icona, esaminatela facendo in modo che il vostro alleato si presti ad aprirla. Subito dopo, andrete a visualizzare una scena d'intermezzo - purtroppo, per nulla positiva rispetto al vostro gruppo. L'enorme ondata di nemici in arrivo vi costringerà infatti alla fuga - spostatevi velocemente verso sinistra percorrendo la strada nella sua interezza, raggiungendo le due macchine poste una accanto all'altra. La missione finirà in questa zona, ma non illudetevi - la prossima includerà un eguale quantità di combattimenti.

Video - Trailer del multiplayer

Resistance: Burning Skies - Trailer del multiplayer Resistance: Burning Skies - Trailer del multiplayer

Military Ocean Terminal - Prima Parte

Dopo la lunga scena d'intermezzo, procedete scendendo lungo la rampa di scale, superando dunque la vicina porta per arrivare all'esterno. Dovrete ora superare un breve tutorial, denominato "Augur vision" - si tratta della possibilità che vi viene fornita di vedere attraverso gli oggetti, anche completamente "solidi", per mirare ai nemici senza che essi vi possano vedere.
Cercate di mantenere il vostro scudo sempre sollevato mentre procedete lungo il corridoio. Superata la piattaforma a cui sono associate delle brevi scale, procedete verso l'angolo in alto a destra della stanza, ove si trova il successivo passaggio. Percorrete la piattaforma, dunque mirate alla zona posizionata sul lato opposto della stanza, uccidendo tutti i nemici lì posizionati. Giunti infine alla fine della piattaforma medesima, scendete le scale e salite avanti verso la piattaforma ancora seguente, del tutto analoga a quella che avete appena percorso. Arrivati effettivamente all'esterno, subirete un vero e proprio "bombardamento" da ogni direzione. Tuffatevi immediatamente dietro le casse grigie presenti ai vostri lati, uccidendo poi i nemici che si trovano attorno a voi. La loro completa eliminazione vi consente di raggiungere l'obiettivo detto "Assist Ellie". Fatto ciò, fatevi strada verso la cassa arancione, cercando dunque di utilizzare la vicina leva per osservare una scena d'intermezzo durante gli istanti seguenti, completando poi in tal modo l'obiettivo "Solleva la gru".
Percorrete il seguente corridoio, per la maggior parte sottostante alla zona ove l'aereo è caduto durante la scena d'intermezzo. Potrete in tal modo visualizzare una seconda scena d'intermezzo, avente Ellie come protagonista. Completerete così l'obiettivo denominato "Find Ellie", anch'esso opzionale ma - data la semplicità nell'attivarlo e completarlo - vi consigliamo di prenderlo sempre in considerazione.
Dunque, avvicinatevi con prudenza all'uomo dotato di munizioni collocato accanto alle porte con associato il segnale d'uscita. In questo modo, sbloccherete il seguente obiettivo denominato "Magazine Fire". Entrate dunque nella stanza che segue, voltate il vicino angolo, scendete la successiva rampa di scale ed uccidete gli zombie che si trovano nei vostri paraggi. Procedete dunque verso sinistra, entrando nell'apertura visibile nei pressi del muretto di mattoni. Scendete dunque lungo la successiva rampa di scale, ritrovandovi per l'ennesima volta all'esterno. Dovrete ora tuffarvi dietro le vicine casse, unico modo per ottenere una copertura che sia sufficiente a respingere gli svariati nemici che giungeranno in zona.
Nonostante la presenza di tale copertura, ricordatevi che è sempre possibile che un qualche nemico si avvicini a voi in maniera eccessiva: proprio per questo motivo, è necessario spostarsi a destra e a sinistra in continuazione, anche quando/se siete dietro le coprenti casse. In ogni caso, seguendo queste indicazioni, dovreste con relativa facilità raggiungere la fine del livello.

Military Ocean Terminal - Seconda Parte

Il vostro nuovo obiettivo è fungere da assistenti per Ellie. Procedete dunque aldilà della porta di ferro, sparando velocemente verso destra, subito dopo la sua apertura. Ucciderete così lo zombie che scende dal soffitto. Poi, fatevi nuovamente strada verso destra, scendendo le due seguenti rampe di scale. Continuate a procedere lungo il corridoio, fino a raggiungere un nemico posto a guardia di un bivio lungo il sentiero.
Destra, scendete altre due rampe di scale. Muovetevi verso il lato opposto della stanza, procedete dritti lungo il corridoio verso la porta contrassegnata da un'icona. Scendete la scaletta nei paraggi, visualizzate dunque la successiva scena d'intermezzo. Continuate poi a procedere dritti lungo il medesimo sentiero, scendendo infine verso l'apertura che - a prima vista - può somigliare ad una specie di tubo. Troverete in zona una grande quantità di rocce da superare, nonché vari angoli da svoltare: prestate sempre estrema attenzione in questi specifici casi, il corridoio risulta infatti essere stretto e non disporrete dunque di una grande quantità di spazio tra voi e i vostri nemici, se/quando li vedrete con un certo ritardo, come spesso andrà ad accadere.
Comunque, giunti all'esterno, dovrete combattere contro un boss - di dimensioni piuttosto notevoli. Come tutti i boss di grandi dimensioni, sarà tuttavia caratterizzato da una certa lentezza di movimento ed incapacità di rispondere con prontezza ai vostri attacchi. Consigliamo vivamente di equipaggiare la carabina, dunque cominciare a colpire a ripetizione i piccoli zombie che il boss "emetterà" in continuazione - contrariamente a quanto siete abituati, è infatti qui importante eliminarli, nonostante non siano determinanti per il proseguo del gioco - infatti, se/quando riusciranno ad avvicinarsi a voi in maniera notevole, correrete il rischio di subire notevolissimi danni.
In generale tuttavia, vi saranno ampie interruzioni temporali tra un'ondata di nemici e la successiva. Noterete inoltre che il boss andrà ad aprire la bocca non appena sarà stordito: attendete questo momento, scaricando verso di lui tutta la vostra potenza di fuoco.

George Washington Bridge

Dopo la scena d'intermezzo iniziale, date un'occhiata ai vostri dintorni per capire cosa sta effettivamente succedendo: pare che svariate Chimera stiano partendo dal New Jersey per raggiungere velocemente New York. Scesi in zona, il vostro obiettivo sarà salvare tutti i sopravvissuti prima che il ponte vada a cadere giù. Comunque, ripreso il controllo del personaggio, zoomate velocemente in avanti per uccidere i primi nemici che giungeranno in zona - tenteranno infatti inizialmente di rimanere nascosti, ma proprio zoomando riuscirete quasi sicuramente a polverizzarli senza problemi.
Muovetevi dunque in avanti, mirando agli avversari posizionati nella zona subito sottostante all'arco. Sfruttate una combinazione di arco e frecce per terminarli. Ricordatevi inoltre che la carabina è generalmente la miglior opzione per riuscire a terminare i nemici lungo questo livello, specialmente per il combattimento ravvicinato - dunque, subito dopo aver ucciso gli avversari collocati subito sotto all'arco, ri-equipaggiatela con prontezza. Il vostro successivo obiettivo sarà ora la localizzazione di un percorso alternativo: procedete lungo il bordo della piattaforma sopraelevata, tuffatevi dietro la zona leggermente più "sopraelevata" rispetto al resto, ottenendo in tal modo il massimo della copertura; dunque, zoomate verso i nemici all'angolo ed uccideteli con prontezza. Lungo la medesima zona di gioco, potrete subito udire dei colpi che provengono dalla zona immediatamente sopra di voi. Consigliamo vivamente di volgere subito lo sguardo in quella direzione e sparare verso i nemici lì presenti con la massima prontezza: dispongono di un notevole vantaggio altitudinale rispetto a voi, di conseguenza è bene evitare di auto-posizionarvi in una situazione svantaggiosa.
Avendo superato questa zona, dovrete procedere con il seguente obiettivo, ovvero la difesa del VTOL. Per riuscire ad uccidere i nemici presenti lungo questo livello, dovrete sfruttare alternativamente la zona di copertura "alta" - ovvero negli immediati paraggi del muretto - assieme a quella "bassa" - ovvero subito aldilà del muretto. Sfruttate la vostra mappa come punto di riferimento per riuscire a capire con precisione il layout della stanza, sapendo che i nemici provengono principalmente dai lati, riuscirete quasi sicuramente a superare questa zona senza subire eccessivi danni. Consigliamo inoltre di trasportare l'icona della granata verso lo schermo, così da poter uccidere gruppi di nemici di dimensioni notevoli, in contemporanea.
Entrate dunque verso l'interno della vicina botola, visibile nell'angolo in alto a destra. Avendo ucciso il nemico che uscirà da essa, procedete subito sotto per raggiungere il tunnel di manutenzione - non fatevi qui ingannare dal bivio, cercando di procedere verso l'alto non andrete mai nella direzione giusta! Comunque, scendete lungo il vicino sentiero e spostatevi verso sinistra. Saltate dietro al vicino muro per ottenere della copertura addizionale, evitando anche così di subire eccessivi danni. Quando/se vedrete dei nemici assemblarsi in gruppi di notevoli dimensioni, consigliamo di taggarli sempre con la risposta automatica "granata", sicché vengano terminati velocemente ed in ogni caso dalla granata medesima.
Nel mentre, le chimera vi spareranno in continuazione. Consigliamo dunque di muovervi sempre di copertura in copertura per rimanere al sicuro, mirando alle Chimera solo dopo che avrete ucciso i nemici "più piccoli" visibili attorno a voi. Quando, infine, anche le Chimera saranno state polverizzate, il livello potrà essere dichiarato concluso e procederete verso Ellis Island.

Video - Trailer sulla storia

Resistance: Burning Skies - Trailer sulla storia Resistance: Burning Skies - Trailer sulla storia

Ellis Island

Procedete scendendo lungo il sentiero. Deviando velocemente verso destra, tirate fuori la vostra carabina per eliminare l'ondata di zombie visibile sulla distanza. Dovrete dunque visualizzare un'altra scena d'intermezzo di Ellis Island - dopo averla completata, deviate ancora verso destra e continuate a muovervi velocemente lungo il sentiero superando le varie ondate di nemici.
Tuffatevi dietro le vicine basse coperture, muovetevi sempre avanti saltando tra le varie zone sopraelevate. Sfruttate una combinazione di arco e frecce per colpire con precisione gli zombie visibili in cima; dopodiché, potrete visualizzare l'ennesima scena d'intermezzo, non appena avrete raggiunto la zona più in alto di tutte. Dall'apice non si potrà che scendere: procedete lungo la vicina scaletta, superando poi la stretta porta presente lungo il medesimo piano, raggiungendo così l'angolo della stanza. Continuate poi a procedere lungo il medesimo sentiero, deviando per due volte verso destra. Dopo la scena d'intermezzo che seguirà, rimanete lungo la parte sinistra del muro - il vostro obiettivo sarà dunque ripulire completamente dalla presenza nemica la successiva zona di gioco.
In questa zona, consigliamo vivamente di passare ad usare la vostra carabina - la quantità di nemici risulterà infatti notevolmente aumentata, ma saranno quasi tutti dotati di pochissimi punti-vita, dunque un colpo solo di carabina dovrebbe essere sufficiente ad annientarli. Distrutto il primo gruppetto di avversari, procedete verso l'alto, deviate verso sinistra, proseguite sempre dritti lungo il medesimo sentiero, poi deviate ancora verso sinistra procedendo lungo le medesime scale. Osservate dunque la scena d'intermezzo che seguirà. Dovrete ora affrontare ciò che può essere considerato come il "boss" del livello: in questo combattimento, la chiave per riuscire a raggiungere la vittoria consiste nel muovervi alla massima velocità possibile, e cercare di infliggere enormi quantità di danno in brevissimo tempo - ovvero dovrete uscire allo scoperto solo se/quando il vostro principale avversario interromperà il suo flusso di colpi.
Come usuale, durante il combattimento verrete periodicamente assaliti da svariati nemici, che spesso verranno evocati dal boss principale: quando ciò succederà, consigliamo di spostarvi velocemente all'indietro, così da creare un po' di spazio tra voi e questi soggetti - nel mentre, dovrete continuare sempre a sparare. In tal modo, nessuno di questi uomini riuscirà effettivamente a raggiungervi e danneggiarvi.
Il vostro ultimo obiettivo sarà ora fuggire - il sentiero risulterà essere completamente lineare, e ben indicato sullo schermo. Dopo la fuga, otterrete il trofeo "Ellis Island", nonché la facoltà di procedere verso il successivo livello.

Protection Camp

Godetevi inizialmente la scena iniziale, dato che vi state avvicinando alla fine del gioco. La numerosità delle chimera in zona sta aumentando velocemente: il vostro primo obiettivo dovrà dunque essere la loro pronta eliminazione, soprattutto per quanto concerne le chimera nella vostra immediata vicinanza/prossimità. Fatto ciò, scendete la più vicina rampetta di scale e procedete dritti lungo il successivo sentiero. Noterete subito alcuni soggetti ostili che vi sparano dalla zona subito sopra di voi: consigliamo dunque vivamente di mirare verso l'alto durante questa sezione di sentiero, così da non subire passivamente il fuoco nemico.
Esaminate dunque la mappa per orientarvi; la vostra destinazione è, in linea generale, nella zona sud-ovest. Procedete dunque verso l'interno dell'associata struttura, deviate verso sinistra per procedere ancora avanti attraverso la seguente porta, arrivando infine finalmente all'esterno. Dopo l'ennesima scena d'intermezzo, durante la quale una nave aerea trasportatrice verrà completamente distrutta (come ormai solito in questo tipo di scene d'intermezzo), saltate molto velocemente verso i cestini di colore grigio visibili nelle vicinanze.
Prestate al contempo attenzione ai cecchini collocati nei pressi delle postazioni sopraelevate: possono causare gravi danni in brevissimo tempo! Come avete già fatto per una delle zone di gioco precedenti, è bene cercare di volgere il vostro sguardo verso l'alto e colpire dunque i cecchini con la massima priorità. Muovetevi ancora avanti, rimanendo sempre adiacenti al vicino muro sulla sinistra. Dopo l'ennesima scena d'intermezzo (piuttosto breve), procedete aldilà della porta. Dunque andate dritti, salite le due rampe di scale. Esaminate la stanza all'angolo, poi continuate a scendere lungo il sentiero localizzando un'arma nascosta. Dovrete ora vedervela cotro una specie di boss; fortunatamente, in questa specifica istanza otterrete l'aiuto dei vostri alleati. Consigliamo di preferire un approccio dalla distanza: sparate al boss ripetutamente dalla zona da lui più lontana possibile, lasciando contemporaneamente i vostri alleati procedere verso le immediate vicinanze del nemico, sicché siano (un po' vigliaccamente) loro a subire la maggiore quantità di danni.
Chiaramente, quando/se i vostri alleati si allonteranno progressivamente dalla postazione nemica, dovrete poi voi avvicinarvi. In linea generale, l'obiettivo è compiere sempre un'operazione che sia "opposta" rispetto a ciò che faranno i vostri compagni di team. Quando l'avversario sarà stato stordito, sparate verso di lui tutta la riserva di granate che vi rimane, dunque procedete velocemente verso un'altra zona di gioco. Otterete infine il trofeo "Protection Camp", nonché la possibilità di procedere verso - finalmente - l'ultimo livello di gioco.

Conversion Tower & Final Boss

Il boss finale di Resistance: Burning Skies è notoriamente piuttosto complesso. Oltre alla difficoltà insita nel suo essere un boss, richiede anche una certa fortuna per riuscire a procedere senza eccessivi intoppi. Esistono comunque alcune strategie che possono essere impiegate per cercare di ottenere un discreto successo nel vostro affrontare questo nemico.
Anzitutto, dovrete tenere in conto la tendenza di questo boss a sfuggire a tutti i colpi basati su spari e/o analoghe tipologie di colpo. Dovrete infatti sempre usare la pistola "Mauler", unico modo per colpire il boss sempre e comunque. Il nemico è dotato di una testa gigante, nonché di braccia e gambe capaci di infliggervi danni davvero notevoli quando/se vi avvicinerete in maniera significativa all'avversario. Il metodo migliore per contrattaccare in questi casi consiste nel collocare il vostro personaggio quanto più vicino possibile alla porta da cui siete giunti - in questo modo, sarete sempre all'esterno del raggio d'azione delle mani giganti appartenenti al boss. Purtroppo, ciò vi creerà un altro problema, rendendo infatti la battaglia piuttosto lenta - da tale posizione è infatti complesso riuscire a colpire ripetutamente il boss. Ciononostante, consigliamo vivamente di evitare ogni rilevante tentativo di deviazione da questa strategia, poiché risulterebbe controproducente.
Il boss lancerà poi a ripetizione delle bombe verso di voi. Non potrete fare nulla per respingere tali bombe, almeno durante gli istanti iniziali: dovrete infatti attendere che diventino di un colore rossastro prima di poter procedere. Quando lo faranno, dovrete colpirle con un potente calcio per intercettarle. Se tenterete di effettuare questo colpo quando le bombe non saranno rossastre, perderete unicamente molti punti vita - di conseguenza, evitate di farlo!
Dovrete, in pratica, distruggere due consecutive ondate di questo genere di bombe. Sparate in loro direzione, collocandovi tuttavia sempre nei paraggi della porta. Attenzione dunque alla brevissima terza ondata di bombe: in questo caso, avrete a disposizione un solo tentativo per respingerle, anche con due soli tentativi le bombe esploderanno nei vostri paraggi causandovi notevoli danni, consentendo poi al boss di colpirvi immediatamente e di - quasi certamente - uccidervi. In tal caso, dovrete necessariamente ricominciare dall'ultimo checkpoint. Comunque, siamo certi che - sapendolo con un certo anticipo - riuscirete a respingere senza problemi le bombe in questione, completando con successo sia la battaglia che il gioco nella sua interezza!

Soluzione Video - Playlist

Clicca qui per la playlist!

Soluzione Video - Prima Parte

Soluzione Video - Seconda Parte