Brutal LegendSalviamo il Mondo del Metallo! 

La soluzione si riferisce alla versione del gioco americana, per X360. Potrebbero esserci divergenze rispetto alla versione italiana.

Introduzione

Scendete le scale subito dopo esservi risvegliati, andando così a prendere l'ascia che si trova nella sezione inferiore delle scale. Cercate di evitare i robot che popolano la stanza, possono crearvi diversi problemi, quantomeno fino a quando non avrete preso l'ascia.
Dopo aver preso l'ascia, tornate su per prelevare la chitarra in cima alle scale. Essa vi servirà come arma per causare danni a lungo raggio, possiede infatti la capacità di lanciare dei "raggi" che possono facilmente colpire tutti i vostri avversari. Attenzione però: è possibile che si surriscaldi, smettendo così di funzionare.
Cominciate ad uccidere tutti i druidi presenti nella stanza. Arriverà una suora su uno strano veicolo; usatela per fare pratica con i comandi di blocco ed evasione, che finora avete trascurato. Proseguite dunque all'interno del vicino veicolo, facendolo scendere lungo la collina. Noterete un Earthshaker, potrete con esso annullare la magia di cui siete stati vittime.
Otterrete anche una nuova compagna di gioco. Per utilizzare l'attacco combinato, vi dovrete servire prima del tasto "Double Team", dunque dell'attacco-ascia, lanciandola così verso i vostri avversari.
Dopo la scenetta, date un'occhiata al Tab Slab, è un altare che vi consente di imparare nuovi "assoli" da eseguire con la chitarra. Selezionate l'assolo nominato "Relic Raiser", premendo poi i tasti nell'ordine che apparirà sullo schermo.

Verso Bladehenge!

Procedete lungo il sentiero che si sviluppa in diversi tornanti consecutivi. Si consiglia di condire il vostro percorso con l'utilizzo del Nitro, per aumentare la velocità. Scendete dal Deuce quando vi troverete impossibilitati a procedere, servendovi poi dell'Earthshaker.

Demon Boss

Eseguite un ampio "cerchio" intorno alla zona ove vi trovate, evitando così i colpi nemici. L'avversario è relativamente lento, cercherà principalmente di sbattere la testa su di voi durante il suo percorso. Dato che quei momenti saranno gli unici in cui lui vi potrà colpire, la tattica migliore è servirsi di un Nitro non appena vedrete che l'avversario lancerà la sua testa indietro.
Colpitelo alle "lingue", che si infileranno nel terreno impedendogli ogni movimento. Ne possiede 3, tagliatele tutte in sequenza per completare la prima parte del combattimento.
Non appena il vostro compagno comincerà a distrarre il demone, voi vi dovrete avvicinare al contrappeso: si tratta dell'oggetto scintillante dal lato opposto del cancello. Un Earthshaker vi consentirà di smuoverlo propriamente.
Correte tranquillamente lungo il ponte, il suo crollo è fatto in modo da renderlo comunque attraversabile. Cercate di rimanere sulla destra, evitando così i buchi, cercando di saltare verso le vicine rampe.
Dopo la scenetta, riceverete il primo vero obiettivo, che dovrete approcciare in maniera consapevolmente solitaria. Utilizzate una combinazione della mappa, le frecce del Deuce, e il fascio di luce per arrivare al villaggio di Bladenge. Utilizzate il Tab Slab per imparare un nuovo assolo, chiamato Summon Deuce.

Bowels of Hell

Usate il fascio di luce per dirigervi verso le miniere. Parlate con Lars, dunque continuate all'interno. I primi nemici andranno terminati con il nuovo assolo, Battle Cry. Quelli immediatamente successivi, con un colpo "standard" della vostra chitarra, dovrebbe essere assolutamente sufficiente a renderli del tutto inoffensivi.
Dovrete ora provare i nuovi comandi a vostra disposizione. Fate in modo che gli Hari Bangers vi seguano fino alla statua gialla, ponendoli poi alla sua difesa, continuando ancora verso la statua viola. Dopo la scenetta, fatevi ancora seguire, fino ad arrivare nei paraggi dell'ultima statua della serie. Dovranno caricarla, liberando così l'accesso al resto della miniera. Fate loro caricare il carrello, eliminando poi i nemici che vi ostacoleranno nel percorso verso la lava; si consiglia l'assolo Battle Cry.
Eliminate poi i nemici che cercano di distruggere il supporto. Quando si sdoppieranno, attaccando due supporti in contemporanea, mandate i vostri uomini da una parte, mentre voi vi occuperete della sezione opposta.

Head Bouncer

L'Head Bouncer non può essere scalfito dai vostri attacchi diretti. Dovrete utilizzare metodi indiretti per riuscire a renderlo inoffensivo. Conducetelo nei pressi delle rocce, al lato della piattaforma ove il combattimento si svolge. Cominciate a lanciare continui attacchi con la vostra chitarra, assoli in quantità. Usate poi Earthshaker per far scendere le rocce improvvisamente sul suo capo. Tre colpi di roccia lo renderanno completamente inoffensivo. Sarete letteralmente invasi da una gran quantità di avversari. Usate le vostre truppe per eliminarli, esplorando poi il territorio per recuperare eventuali utili oggetti.

Kill Master's Mercy

Tornate all'accampamento, Bladehenge. Parlate con i presenti, vi avvertiranno che Ophelia sta cercando aiuto; più precisamente, ha bisogno del vostro aiuto. Dovrete andare a parlare con Lars, ma per farlo sarà necessario lasciare l'accampamento. Prendete Deuce, la vostra moto, continuando poi verso nord, come vi viene indicato dalla luce.
Arriverete alla casa di Kill Master, ove si trova anche Lars. Salite il sentiero a tornanti, seguendo il vostro appena incontrato amico. Portate con voi, per sicurezza, una certa quantità di Hair Bangers. Vi verrà insegnato un nuovo attacco, chiamato Mosh Pit, al quale parteciperanno anche gli Hair Bangers. Caricate lungo la collina, eliminando i nemici che arriveranno a barche nella vostra direzione. Noterete anche un gruppo di arcieri, colpiteli con degli attacchi a base fuoco, uno ad uno. Continuat ancora, sempre verso la vicina collina.
Arriverete ad un bivio. Voltate a sinistra. Ancora dritti, sempre con Mosh Pit in prima linea, uccidendo tutto il possibile lungo la via. Arrivati in cima, avrete anche a che fare con un gruppetto di arcieri: andrà loro riservato il medesimo trattamento riservato al resto del soggetti lungo la vostra linea d'attacco, cioè l'uccisione per mano del Mosh Pit. Raggiunta la vostra destinazione, guardate la scenetta, per poi usare Deuce - velocizzando notevolmente la discesa. Attenzione ai fiori nei pressi della struttura metallica, potrete guadagnare un miglioramento di uno dei vostri assoli esaminandoli. Usate poi la Tab Slab accanto all'entrata alla tana dei ragni. Apprenderete così un nuovo assolo, chiamata Facemelter.

Tana della Metal Queen

Entrate nella tana, parlando con il Kill Master lì presente, continuando poi a scendere il sentiero fino a trovarvi davanti ad un ragno di dimensioni piuttosto considerevoli. Eliminateli sempre non appena compariranno sul vostro schermo, così da evitare che si accumulino: sarà molto complicato riuscire ad eliminarne diversi in un sol colpo, è una situazione che sarebbe meglio evitare. Esiste comunque una via d'uscita: Earthshaker vi consente di lanciarli lontano, evitando la possibilità che vi intrappolino in un angolo.
Continuate verso il piazzale, dopo aver affrontato due gruppi di ragni, entrambi con le tattiche sopra delineate.

Metal Queen

Due sono gli attacchi principali a disposizione della Regina del Metal: può caricarvi, e può chiamare dei rinforzi (che vi caricheranno, tanto per cambiare). Come il precedente boss, è "vulnerabile" alla strategia di muoversi in cerchio attorno a lei, riuscirete ad evitare sia la maggior parte dei suoi colpi, sia i deboli proiettili che vi lancerà di tanto in tanto.
Cercate di colpire velocemente il suo motore quando possibile, utilizzando i vostri attacchi-elettrici a base di chitarra. Utilizzate invece l'ascia nelle altre istanze.
Ad un certo punto, circa a metà del combattimento, scomparirà dal campo di battaglia e chiamerà sulla scena alcuni ragni. Sarà facile disporne: utilizzate un veloce Earthshaker per disperderli, uccidendoli dunque uno ad uno senza incorrere in particolari problemi di tempistiche.
Nella successiva parte del combattimento, affronterete regina e ragni in comunione. Anche qui, via di Earthshaker per liberare il campo, per poi concentrarti il più possibile sulla regina piuttosto che sui vicini ragni. Tre-quattro colpi la renderanno completamente inoffensiva, non preoccupatevi troppo.
Dopo la scenetta, utilizzate sempre la moto per uscire dalla tana del ragno, percorrendo il sentiero che vi riconduce al Kill Master. Salite la montagna, dunque prendete a sinistra una volta arrivati nei pressi del bivio. In cima, potrete riportare in vita Ophelia.

Herd the Razorfire

Lei vi chiederà di portare al pascolo un gruppo di maiali. Fortunatamente per voi, il compito non sarà equivalente a quello di un qualsiasi malgaro, poichè essendo questo il mondo di Brutal Legend, i maiali saranno dotati di motocicletta. Si comportano comunque come tipici animali da pascolo; voi dovrete battere in ritirata, ma in maniera tale da farli rimanere all'interno del vostro campo visivo. L'obiettivo è il monumento dove si trova Opehlia. Fate in modo che i maiali si trovino tra voi e la rampa di scale, procedendo avanti.
E' necessario che partano da un ben preciso "binario" a causa della loro scarsa AI, che non consente loro di capire il percorso da seguire a meno che non siano indirizzati in maniera dettagliata, come d'altronde voi farete. Utilizzate il vostro attacco-onda per fare in modo che essi si spostino verso la destinazione; due colpi saranno abbastanza per far partire una scenetta. Reiterate poi la procedura fino a raggiungere il totale prefissato di maiali.

Battle for Bladehenge

Fate il vostro ritorno in quel di Bladehenge, ove tra poco vi attende un combattimento. Incamminatevi verso nord, ove potrete incontrare Lars, che vi informerà a riguardo dei preparativi per la battaglia. Parlate con lui, dunque provate il nuovo assolo, nominato Fan Tribute.
Durante la battaglia, sarete al comando di tre tipi di unità. Conoscete già gli Headbangers, li avete guidati ed apprezzati finora. Le Razor-Girls sono specializzate in attacchi dalla distanza, dato che possiedono delle pistole abbastanza efficaci. I Thunderhogs sono essenzialmente dei curatori, specialmente se utilizzati in doppio team; la loro capacità offensiva è limitata al rendere storditi gli avversari, comunque non del tutto inutile. Dovrete prendere possesso dei due Merch Booths giusto davanti a voi.
Questa non è la parte complicata dell'obiettivo; più difficile risulterà infatti proteggerli dagli incombenti attacchi degli avversari, che cercheranno di attaccarvi da ogni lato. Comunque, per quanto riguarda la conquista, dovrete prima ripulire tutta la zona dalla presenza nemica, noterete a questo punto alcuni punti sul terreno di colore verde.
Avvicinatevi, ed eseguite il vostro nuovo assolo, Fan Tribute. Per la difesa, il metodo migliore consiste senza dubbio nell'iterazione continua della mossa chiamata "Mosh Pit".
Continuate a creare grandi quantità di Headbangers per lanciare Mosh Pit in continuazione a qualsiasi avversario si avvicini alla vostra postazione di gioco. Eventualmente, cercate assistenza dalle Razor Girls per diminuire la densità delle file nemiche prima che esse incombano sulle vostre strutture di difesa. Cinque ondate di nemici vi separano dal completamento della missione, che vi consentirà di accedere ad un nuovo genere di unità, le Groupie.

Tour of Destruction

Procedete verso il campo di battaglia visibile immediatamente a nord rispetto a Bladehenge, ove si trova il vostro ingegnere. Parlando con lui, verrete a conoscenza di una specie di fabbrica di motori, chiamata Motor Forge. E' possibile vi venga chiesto di suonare Relic Raise per poter procedere al suo interno. Comprate una mitragliatrice, che potrete inserire su Deuce.
Tornate dal vostro amico ingegnere, che dovrete scortare lungo il livello (è proprio l'obiettivo di questa parte di gioco). Continuate verso nord-ovest, salendo la montagna di Kill Master, per poi scollinare e scendere dall'altro lato. Attenzione ai ciclisti, non sono innocui, possono danneggiare il vostro mezzo di trasporto - i danni cumulati causano la sua esplosione.
Fortunatamente, la vostra nuova mitragliatrice adempie perfettamente al ruolo distruttrice richiesto da questa situazione. Eliminate i ciclisti non appena cercano di tagliarvi la strada, dovranno forzatamente entrare nel raggio d'azione della mitragliatrice.

Fists Shall Fall

Dopo aver completato questa parte, prendete (o comunque andate ad interagire) il Tab Slab, ottenendo un nuovo assolo, di nome Rally Army. Si consiglia, prima di cominciare l'attacco, di andare a recuperare tutti i Tab Slab disseminati sulla mappa, renderanno il controllo dei vostri uomini molto più agevole. Quando vi sentirete pronti, andate a parlare con l'ingegnere.
Potrete ora "volare", più propriamente potrete planare mentre le vostre truppe rimangono sotto di voi. Seguite le istruzioni su schermo, mandando i vostri sottoposti a combattere contro il primo avversario. Non incontreranno alcun problema, l'unico obiettivo di questo frangente è quello di prendere familiarità con la capacità di volare.
Utilizzate principalmente Head Bangers. Gli altri generi dovranno agire unicamente a loro supporto, non saranno egualmente efficaci nella loro offensiva, dunque meglio evitare fin dall'inizio di servirsene. Continuate avanti verso le vicine torri; dovrete distruggerle, purtroppo per vi sono diversi mortai in giro che potrebbero rendervi la vita piuttosto complicata. La soluzione è piuttosto semplice: usate la vostra nuova abilità (il volo) per superare le mura delle torri, distruggendo i mortai direttamente con la vostra ascia.
Più che i mortai, conviene più semplicemente uccidere i soldati adibiti a caricarli. Continuate a muovervi verso il castello nemico, aumentando la vostra armata di Head Bangers. Dopo aver preso possesso di tutte le torri, portate tutte le vostre truppe verso le porte, distruggetele, e fate il vostro vittorioso ingresso all'interno del castello nemico. Non appena entrerete, la missione sarà considerata completa.

Pilgrimage of Screams

Uscite dal tunnel, dirigendo il vostro sguardo verso nord, ove si trova anche il fascio di luce che avete ormai imparato a seguire. Lì, vi potrete incontrare con Ophelia, cominciando la successiva missione. Procedete lungo la collina, scendendo assieme ai vostri uomini. Si consiglia di proteggere i Roadies con alcuni Bouncer, il cui attacco-doppio sarà particolarmente efficace contro i nemici presenti in questa zona.
Superate i due fiumi di lava, servendovi del Face Melter sui nemici che scampano alla falce dei vostri combattenti. Alla fine del percorso, otterrete delle nuove armi per i vostri cosiddetti "assistenti". Saltate su Roadie, tornando indietro lungo la collina, che nel frattempo purtroppo si sarà popolata di nemici. Si consiglia di attaccare con i Roadies.
Arrivati in cima, la missione si potrà dire conclusa; è anche possibile semplicemente "spostare" i nemici dal mezzo del sentiero per ottenere il successo, poichè non è strettamente richiesta la loro uccisione.

March to Impalement

Tornate indietro fino alla vostra temporanea base, parlate con Roadie, che vi fornirà l'accesso alla seguente missione. Mandate immediatamente il vostro squadrone all'attacco della torre presente sulla parte sinistra della mappa.
La elimineranno in un batter d'occhio, senza incontrare complicazioni. Saltate poi sul Roadie, cominciando ad usare l'attacco doppio-team sul resto delle torri presenti sulla mappa. La torre di controllo dovrà essere invece distrutta con le vostre stesse mani, o meglio con la potenza della vostra chitarra! Un qualsiasi attacco elettrico la metterà fuori uso, vi potrete così ricongiungere con il vostro Roadie.
Assieme a loro, azzerate la seguente torre nella sequenza, per poi uccidere il resto dei nemici con una saggia unione ed alternanza di doppio team ed attacchi chitarra-elettrica. La missione è corta, non sorprendetevi se arriverete alla fine in men che non si dica.

Sanctuary of Sin

Dovrete cominciare immediatamente a recuperare svariate risorse per pensare di riuscire a completare questa missione, poichè sono necessari ben due miglioramenti del vostro palco per produrre l'unità essenziale al successo, cioè i Roadies.
Durante la prima parte del combattimento, cominciate a mandare le vostre truppe di Headbangers verso i Merch Boot localizzati lungo tutto il campo di battaglia; la loro densità è maggiore in mezzo, dunque potreste volervi concentrare su questa parte. Usate l'assolo di nome Rally nei paraggi di uno di essi, dopo averlo conquistato, liberando in questo modo un facile punto d'accesso per il resto del livello.
Potrete dunque cominciare a costruire i Roadies. Consigliamo di averne almeno tre prima di cominciare la seconda parte della missione. Lanciateli con forza verso la roccaforte nemica, eventualmente servendovi delle loro capacità di doppio team per cominciare a distruggere le vicine torrette. Prima le due immediatamente all'interno del castello, così da consentire al resto dei vostri uomini di entrare senza essere colpiti dal fuoco avversario.
Il compito dei Roadies sarà praticamente espletato una volta che avranno azzerato la capacità di fuoco di queste due torrette, poichè l'avversario non potrà mai resistere all'arrivo di tutte le vostre forze in blocco. Distruggete la porta d'ingresso per completare il livello in via definitiva.

It's Raining Death

Riunitevi con il vostro gruppo per cominciare la missione; purtroppo, dovrete sorbirvi una scenetta d'intermezzo prima di poter iniziare. Cominciate dunque a correre velocemente per scappare alla distruzione del colosseo, evitando il contatto con i mostri, ma senza fermarvi ad ucciderli: non serve a nulla, sareste dolo distrutti dalla caduta dell'apparato.
Scendete le scale, poi sinistra. In cima, spaccate la finestra ed il vicino barile, procedendo all'interno della vicina stanza. Salite la vicina rampa. Spaccate la parte centrale della vicina stanza, uscendo poi dalla finestra, trovandovi così sotto le gambe della grandissima statua. Girovagando, riuscirete poi a trovare la rampa di scale che vi consentirà di scendere giù e concludere la missione, arrivando all'uscita dal livello.

Doom's Dawn

I vostri amici, con cui vi incamminerete verso la missione, si trovano esattamente dall'altro lato della montagna. La missione si incentra sulla difesa di una vicina costruzione. Cominciate a costruire i Merch Boot nelle vicinanze. Cercate di proteggerli con una buona quantità di unità poste a loro guardia, diverrebbero altrimenti un bersaglio molto facile per tutti i vicini nemici.
Ve n'è un terzo, leggermente sotto i primi due, cercate di raggiungerlo in scioltezza e velocità. Cominciate poi a comprare degli upgrade per le vostre unità. Inizieranno ora purtroppo i problemi, dato l'arrivo di una discreta quantità di avversari praticamente da ogni lato. L'utilizzo di Face Melter è consigliato su tutti i nemici che riescono ad avvicinarsi in maniera eccessiva e pericolosa al vostro palco.
Dovrete affrontare 3 ondate di nemici prima di trovarvi al cospetto del gruppo finale, che come potete immaginare sarà fortemente più cospicuo dei precedenti. Non appena vedrete i Fire Baron entrare nel vostro campo visivo, pensate ad uccidere gli altri nemici personalmente, mandando il resto delle vostre unità a combattere la nuova apparizione, che potrebbe crearvi uno stuolo di problemi se non uccisa con prontezza.
Saltate poi sul palco nel caso in cui la situazione si faccia critica; così potrete mirare con più cura. Resistendo a quest'ultima ondata avrete completato la missione.

Deliver the Metal

Ad est potrete localizzare un ponte, è quella la giusta direzione. Usate il Relic Raise in corrispondenza delle infiorescenze per rendere transitabile il ponte. Purtroppo, sarà subito distrutto dall'inveterato intervento di Ophelia. Tornate in quel di Bladehenge per dare inizio alla missione.
Fate scorta di generi necessari, per poi tornare con la vostra camionetta nei pressi del ponte. Dovrete in pratica fungere da scorta per tutta la sua durata. La strategia migliore consiste nel rimanere leggermente a distanza dalla camionetta, cercando di uccidere uno ad uno i ciclisti incombenti. Non preoccupatevi, il numero di nemici non aumenterà al procedere della strada, dunque potrete ucciderli con la dovuta calma.
Solo la parte finale vi potrebbe mettere leggermente in crisi. Ricordate che non è necessario ucciderli tutti, il van corre per bene, concentratevi sull'eliminare quelli più vicini e pericolosi piuttosto che sulla meticolosità. Tornate indietro fino al ponte per mettere la parola fine alla missione. A Number of the Beasts
Dirigetevi al nuovo accampamento, all'interno della giungla, ove potrete parlare con il Barone ivi presente. La missione consiste nel recuperare tre bestie di grandi dimensioni, per portarle poi al cospetto di Lita.
Anzitutto, prendete la vostra moto, e svegliate il simil-gatto nelle vicinanze, che fungerà così da vostro simil-assistente. Si tratta della prima delle bestie che dovete recuperare per conto di Lita; il metodo consigliato per riuscirvi consiste nel procedere il cerchio, tenendo sempre premuto il tasto "attacco". In questo modo si creerà un cerchio di fiamme al suolo; voi dovrete cercare di stringere progressivamente questo cerchio, chiudendo al suo interno la bestia.
Quando lo spazio sarà ridottissimo, l'animale sarà considerato come catturato. Dirigetevi ora verso l'albero segnalato sulla vostra mappa. Nei suoi paraggi (immediatamente a sud) potrete fare la conoscenza con la seconda bestia. Il metodo per catturarla è esattamente lo stesso.
Una volta riportato l'animale all'ovile, dirigetevi verso est per trovare l'ultimo. E' sotto una radice, nei pressi dell'albero più grande della zona. Anche qui, la metodologia è la medesima dei frangenti appena passati, nulla di sorprendente.
Per scampare alla trappola di fuoco, dirigetevi verso il retro della zona, usando Relic Raiser accanto ai boccioli rossi. La missione potrà così dirsi completata.

Regret's Infinite Mire

Scendete le scale del tempio, arrivando nei pressi del pavimento della giungla. Qui, potrete incontrare Lita; sarà anche qui il vostro riferimento per la missione. Usate immediatamente Flame Breath per eliminare la prima ondata di Gravedieggers, sono molto vulnerabili al fuoco. Il metodo è il seguente: percorrere il sentiero dei Gravedigger, usare il Flame Breath, battere in ritirata mentre i mostri muoiono ustionati; ripetere il processo per ogni "sorgente" di Gravedigger, fino a sterminare la prima ondata.
Arrivati al simile vicolo-cieco, voltate a sinistra, il sentiero vi condurrà aldilà del blocco. Usate tutte le vostre forze per uccidere le pantere che si trovano in questa zona, ben più pericolose dei Gravedigger, che comunque non mancheranno (ma che ormai sapete come distruggere senza pietà e remore). Ai pressi del ponte, eliminate le altre pantere, dunque usate una qualche magia di tipo fuoco con il successivi esseri di sesso femminile che continueranno a cercare di bloccare la vostra avanzata.
Attenzione all'imboscata che vi attende alla fine del sentiero. Cercate di camminare in maniera circolare, usando l'attacco fuoco più potente per eliminare i nemici, che ancora una volta - come tipico di questo livello - saranno particolarmente sensibili a questo genere di elemento.
Avvicinatevi alla corda a lato per liberare il passaggio, percorrendo dunque il sentiero fino alla sua fine, coincidente alla fine della missione.

Dry Ice Wet Graves

Entrambi i lati di questo campo di battaglia sono caratterizzati dalla presenza di un Merch Boot. Dovrete riuscire a fare vostro almeno una di queste locazioni essenziali alla vostra sopravvivenza. Conquistarli non sarà complicato, ricordate tuttavia di adibire parte della vostra armata alla loro protezione, pena la perdita quasi immediata dei nuovi possedimenti.
La tattica migliore è la seguente: occupatevi personalmente dei Reapers nemici (li noterete subito, cavalcano dei destrieri di colore nero) con il vostro Face Melter. Nel mentre, i vostri Roadies dovranno occuparsi sia del resto dei nemici (meno pericolosi), sia delle costruzioni di Ophelia. Solo così non sprecherete tempo per creare continuamente nuovi Roadies, che verrebbero comunque velocemente distrutti dai Reaper di Ophelia.
Continuate tranquillamente ad espandere la vostra armata, lanciandola verso l'accampamento di Ophelia, e raggiungerete la vittoria più velocemente di quanto potreste aspettarvi.

Racing the Reaper

Si consiglia di procedere all'upgrade di Deuce; le armi più indicate sono il Bolt Thrower o l'Heatseeker, entrambi richiedono esattamente la stessa quantità di "moneta" di gioco per essere acquistate (180).
L'inizio della missione coinciderà con il vostro incontro con Magnus. Cominciate a distruggere i Reaper che cercano di attaccare la camionetta; non dovrebbe rivelarsi un compito eccessivamente complicato, specialmente se avete seguito il consiglio di migliorare il livello delle vostre armi. Vi troverete poi di fronte ad Ophelia, stranamente Deuce non ci sarà in questo frangete, ma lo potrete comunque evocare.
Dunque, chiamatelo al vostro fianco, cominciando ad eliminare i servitori di Ophelia. Quando sarà rimasta solo lei, concentrate le vostre personali forze sull'avversario, senza scomodare i vostri assistenti: un po' di colpi di Ascia ed assoli di qualsiasi genere saranno sufficienti a renderla incapace di intendere e di volere.

Sea of Black Tears

Procedete verso sud, ove potrete incontrare Lita. Cominciate subito a fare vostri i Merch Boots lungo la zona di gioco, ne avrete bisogno per riuscire a completare il livello, dato che richiede che voi abbiate tre miglioramenti a vostra disposizione.
Evitate di incamminarvi sul ponte, i nemici lì presenti sono piuttosto aggressivi, e abbastanza forti da mettervi in difficoltà nel caso in cui li affrontiate senza ancora aver eseguito gli upgrade. Il vostro obiettivo, durante la prima parte del combattimento, consiste nel distruggere le due torri poste a protezione del palco avversario.
Cominciate tuttavia a collocare le vostre unità - una volta pronte - nelle vicinanze del suddetto ponte, pronte a sferrare un attacco unitario improvviso. Evocate i Rock Crusher, con loro potrete cominciare l'opera di distruzione sul ponte. Voi stessi dovrete occuparvi dei Reaper, usando il vostro efficacissimo Face Melter. Come abbiamo già visto in precedenza, i Reaper possono causare gravi danni all'interno delle vostre forze, dunque è meglio curare singolarmente la loro eliminazione.
Evitate i campi di forza nei pressi delle torri. Dovranno essere distrutte con gli attacchi doppi dei Rock Crusher, non sensibili a questo genere di barbare protezioni. Le altre unità dovranno occuparsi delle forze di Ophelia, in arrivo praticamente da ogni possibile direzione. Le Metal Beast sono probabilmente le migliori armi contro questo tipo di attacco, che comunque non dovrebbe presentare particolari complicazioni, specialmente tenendo conto che avete dovuto affrontare ben di peggio per arrivare fino a qui.
Continuate dunque verso il palco, distruggendo tutto il possibile, con l'aiuto dei Roadies, specializzati in questo genere di attacchi.

Abomination Overdrive

Due saranno i vostri bersagli principali durante la battaglia finale. Entrambi i lati della mappa sono caratterizzati dalla presenza di teste di dimensioni piuttosto considerevoli. Cominciate a costruire la vostra armata, eliminando i gruppetti di avversari che si presenteranno davanti a voi lungo tutto il percorso. Cominciate a creare un po' di Fire Baron e Razor Girls per uccidere questi noisi, deboli avversari, mentre l'armata di Headbangers dovrà essere riservata al prosieguo.
Attendete dunque che i Merch Boots vi lancino delle carreggiate di risorse, che vi consentiranno di migliorare notevolmente il livello dei vostri soldati. Ricordate di inserire nel gruppo anche almeno due Headsplitter ed un Rock Crusher, in alcune istanze assolutamente indispensabili. Eseguite tutti i miglioramenti possibili, poichè non ci saranno altri momenti in cui potrete farlo, la conclusione del gioco si sta velocemente avvicinando.
Cominciate ad attaccare le teste, cominciando da quella a sinistra (preferibile attaccare il suo collo). Subito dopo la sua caduta, evocate Deuce, per continuare a procedere lungo la successiva rampa, che vi condurrà ad uno degli occhi della testa gigante. Al contempo, la vostra armata dovrà dirigersi verso il lato esattamente opposto, attaccando così il collo; ottimizzerete così le risorse a vostra disposizione.
Non appena eliminerete del tutto la testa che state attaccando personalmente, sarete vittime di un attacco praticamente da ogni lato da parte degli avversari. Se avete seguito le nostre indicazioni, sarete comunque a buon punto, dato che la vostra armata avrà già considerevolmente danneggiato il collo della testa dall'altro lato del livello. La procedura è comunque la stessa: non appena il collo sarà stato fatto a pezzi, dovrete percorrere la vicina rampa fino alla sua parte finale, per dare il colpo di grazia all'occhio qui presente.
L'ultima parte del livello vi vedrà selezionare la rampa centrale, e continuare dritti fino al occhio di Dovilicus, che si trova alla sua fine. Cominciate ad attaccarlo sia con la vostra ascia, sia con gli assoli - in pratica, con tutte le armi a vostra disposizione, sia fisiche che esoteriche.
Si incatenerà ad un lato della stanza. Utilizzate degli attacchi Pyro verso le sue catene per "liberarlo", dato che non è possibile attaccarlo mentre si trova in questa strana collocazione. Quando avrà tagliato tutte le sue catene, arriverà giù e comincerà a combattere con voi. Usate il Face Melter per occuparvi delle suore. Dovrete liberarlo nuovamente dalle catene prima della fine del combattimento. Attaccatelo al massimo delle forze con la vostra ascia non appena toccherà terra per mettere fine alla missione, nonchè all'intero gioco.

Soluzione Video - Playlist

http://www.youtube.com/view_play_list?p=548D3DB54747FCA7&search_query=brutal+legend+playthrough

Soluzione Video - Prima Parte

Soluzione Video - Seconda Parte

TI POTREBBE INTERESSARE