The VoidI colori vi salveranno dall'abisso... ma come combinarli? Meglio qui che le riviste di moda! 

La soluzione è basata sulla versione americana per PC del gioco. Potrebbero esserci divergenze con la versione italiana.

Prologo

Seguite le istruzioni della Sorella, procedendo dunque verso l'entrata dell'albero. Tenendo premuto il tasto CTRL, create un piccolo "puntino" sulla figura del "Donor Heart". In questo modo entrerete nei panni del personaggio stesso. Dunque, dovrete cominciare ad avviarvi verso il Void; prima di farlo, prendete possesso di tutte le piante (di tutti i colori, in pratica). Entrate nel lago.

Famine

Il vostro primo obiettivo che vi verrà chiaramente delucidato dalla Sorella lì presente, consiste nel cercare di far crescere il vostro giardino, autonomamente. Prima di procedere, andate a visitare Pharynx, prelevando tutti i colori a sua disposizione; stessa cosa con le "Fireflies".
Dopo aver salvato il gioco, dirigetevi verso il giardino; qui, dovrete cominciare a crescere dell'oro e dello smeraldo, anche questi infine andranno donati alla Sister. E' anche probabilmente la prima volta che cercate di crescere un albero; per farlo, dovrete inizialmente selezionare il colore di cui avete più grande disponibilità; dunque, incamminarvi verso l'albero, premere il tasto CTRL e disegnare un piccolo cerchio (entrando così nella modalità "disegno", in riferimento all'albero che avete mirato). Sempre tenendo premuto CTRL, cominciate a disegnare i simboli che vengono progressivamente mostrati sulla parte bassa dello schermo - cercate di essere il più veloci possibile, così da avere comunque del tempo a disposizione per rimediare ad eventuali magagne nel disegno, meno rare di quanto possiate pensare. Smettete di disegnare quando i punti vita dell'albero avranno raggiunto il massimo possibile. Ricordate anche di recuperare quanti più colori di cui avete bisogno (in questo caso, smeraldo ed oro) durante il vostro peregrinare. Fate il vostro ritorno dalla Sorella, la quale vi fornirà le ultime indicazioni necessarie al successo della vostra iniziativa. Tornate dunque al vostro giardino, ove potrete finalmente far crescere l'albero.
Eliminate i nemici che avranno al contempo cominciato a popolare le camere attorno; vi verrà esplicitamente assegnato questo obiettivo di lì a poco, tanto vale cominciare a soddisfarlo fin da subito. Vi verrà fornita una ricompensa sotto forma di un cosiddetto Haste Heart. Comunque, non pensiate che sia finita qui: sempre lei, vi chiederà anche di riempire 2 cuori. Andate a rintracciare i suoi colori preferiti che saranno chiaramente mostrati sulla parte alta dello schermo. In questo modo, adempierete all'obiettivo di riempire i cuori; ella vi consentirà così di procedere.
Andate a visitare le altre due Sorelle - Ava ed Uta - per ottenere informazioni riguardanti le loro preferenze in fatto di colori, così da poter cominciare a recuperarne anche per loro. Lungo questo peregrinare, sicuramente recupererete una discreta quantità di Azure ed Ambra; li potrete impiegare quasi immediatamente per far crescere dei nuovi alberi in giardino. Completando anche questo compito, potrete passare alla successiva "sezione" di gioco.

Commandments

In questo frangente sarete sotto l'ala protettiva di Whaler che per molti versi è in diretta opposizione con le Sorelle. Per questo motivo, il primo dei compiti che vi verranno assegnati riguarda il recupero del cuore che voi stessi avete "riempito" per conto della Sorella. Dato che comunque siete rimasti in buoni rapporti con la Sorella stessa, tornate da lei e senza combattere riuscirete a convincerla; romperà per voi il suo cuore.
A questo punto, passerete a soddisfare le richieste di Mantid. Egli vi imporrà il completamento di 3 "prove" prima di potersi fidare di voi; in cosa consistono? Partendo dalla prima, dovrete estrarre dei colori dalle mine. Dato che la procedura di estrazione è composta da due sotto-procedure, la prima parte "espone" il materiale, la seconda lo estrae effettivamente. Andate dalle due sorelle, Uta e Ava, per ottenere maggiori informazioni a riguardo. Uta sarà colei che infine vi aiuterà. Prima di volare verso le miniere, fermatevi un attimo da Ada, ove potrete cominciare ad utilizzare il suo giardino per crescere gli alberi. Seguite i suoi consigli pedissequamente. Recuperate anche i due colori dalle due miniere (ognuna potrà essere sfruttata per un totale di 3 colori), aspettando però di aver raggiunto il 9° ciclo per farlo. E' infatti un pre-requisito per poter incontrare Mantid (potrete anche procedere all'estrazione anticipatamente, ma finireste con lo sprecare inutilmente del tempo). Allo stesso tempo, dovrete evitare di raggiungere il 10° ciclo, poichè in questo caso sareste forzati a combattere con Mantid, avversario tutt'altro che da sottovalutare.
Il successivo obiettivo che vi verrà assegnato, da parte di Uta, consisterà nell'uccisione di Pangolin. Si tratterà probabilmente del primo vero e proprio combattimento. Si consiglia di accumulare il colore verde e rosso. Collocatevi nei pressi dell'entrata; il Pangolin comparirà periodicamente, con l'obiettivo di mangiare le creature sottostanti. Chiaramente, il momento esatto in cui la creatura si paleserà apertamente, sarà anche il momento in cui consigliamo di aprire il fuoco (vi verrà anche consigliato di recuperare il glifo "Rete"; non è necessario al successo del combattimento - soprattutto, evitate di interrompere la lotta a metà per esaudire questo velleitario desiderio). Il combattimento vero e proprio non necessita di una gran quantità di precisazioni, essendo il primo, chiaramente la difficoltà sarà tarata ad un livello piuttosto basso. Sconfitto il nemico, verrete ricompensati con una lauta quantità di colori.
Salvate il gioco, dunque tornate da Uta; la quale chiaramente vi farà i complimenti per la vostra prima vittoria. Data la facilità, probabilmente si tratta di complimenti non veritieri, più d'incoraggiamento che altro, ma evitando di leggere tra le righe vi soddisferanno comunque. Uta vi informerà anche sulle sofferenze di Ole; egli infatti è alla disperata ricerca di colori. Essendo voi ormai diventati dei veri e propri dispenser di tempera, dirigetevi verso la sua camera. Durante il percorso, consigliamo di fermarvi un secondo per andare a parlare con Ire; vi fornirà una quantità preziosa di informazioni riguardanti il Void. Prima di andarvene, recuperate il cuore, parzialmente nascosto, localizzabile sotto la piattaforma principale.
Arrivati da Ole, dovrete riempire il suo primo cuore di colore (poetico). Eseguito questo ormai facile compito, potrete accedere al suo giardino, altresì noto come "Memory". Fate il vostro ingresso al suo interno, cominciando a far crescere almeno 2 alberi; le colorazioni associate ad Ole sono Ambra e Viola.
Continuate dunque verso Ima (attenzione ai pipistrelli che popolano fittamente la sua abitazione). Anche lei necessita di un pieno di colori. Accontentata anche questa fan, potrete accedere al Ponte e al Muro.
Le ultime due Sorelle che dovrete curare con i vostri colori sono Echo ed Aya. Non risiedono in stabile dimora, dovrete viaggiare lungo la mappa di gioco per incontrarle. Il loro colore preferito è quello oro, dunque cercate di tenerne sempre un pò in scorta per essere pronti all'occorrenza.

Feast

Andate a visitare Una, la quale vi ordinerà di andare a trovare anche altre 3 Sorelle - Ire, Ima, Eli. Ciò dovrà accadere intorno al 13° ciclo. Dovrete dunque riempire 2*3 = 6 cuori in totale. Parlando con Ira, verrete a conoscenza degli sbagli da voi eseguiti; Eli vi parlerà anche del Rito di Devozione. Ima vi parlerà di come riuscire a completare con successo le battaglie, ma i suoi consigli non sembrano essere particolarmente pratici e/o applicabili.
Anzitutto, prima di cominciare la quest principale, vi verrà chiesto (da parte di Montgolfier) di uccidere i due parassiti ancora in giro, cioè Worm e Triton. Ciò succederà attorno al 16° ciclo. Triton può essere ucciso con molta più facilità, dunque cominciamo da lui. Si trova nel reame di Ira; dirigetevi lì, dunque entrate a Lemna. Scendete giù fino al fondo della caverna, lì potrete eliminare il parassita, senza interferenze da parte di altri avversari. Andate quindi da Una, questa volta dovrete andare a prendere il glifo "Rete", pena l'impossibilità di uccidere Worm. Per ottenerlo, dovrete riempire i due cuori di Una, in questo modo, vi consentirà l'accesso alla sezione seguente del reame.
I colori vi salveranno dall'abisso... ma come combinarli? Meglio qui che le riviste di moda!
Dalla cima del percorso, potrete notare facilmente il cuore, proprio davanti alla nave. Scendete giù per ottenere finalmente questo glifo. Dato che, a questo punto, avrete probabilmente raggiunto un livello temporale pari circa al 18° ciclo, non sarà realmente conveniente andare direttamente ad uccidere il Worm. Sarete infatti interrotti da una scenetta, la quale vi metterà in condizione di inseguire la futura "Sorella". Seguendola, potrete ottenere delle importanti informazioni riguardanti il proseguo della nostra avventura all'interno del Void, in quel di Adit.
Saltate verso il piano inferiore, recuperando un cuore-glifo (Ordalia). Ricordate dunque, come chiaramente dice il vostro diario, di andare a visitare tutte le stanze dei dintorni, così da recuperare tutti i cuori presenti. Prestate attenzione ai colori, facendo sì che rimangano bilanciati (siete stati avvertiti da Una a riguardo). Dopo aver eseguito tutta questa procedura, dovrete anche selezionare la vostra "Sorella" preferita, questa scelta avrà un certo impatto sul proseguo del gioco, ma più estetico che pratico, dunque ponderate la scelta unicamente in base alla vostra simpatia verso l'una o l'altra.
Potrete poi finalmente affrontare il Verme; per trovarlo, dovrete dirigervi verso il reame di Eli. Il combattimento si svolgerà molto velocemente, per completarlo dovrete cercare di "catturare" la creatura-esca con il glifo "Rete" da voi da poco recuperato; Worm la attaccherà immediatamente, ma la reazione tra lui e il glifo causerà un'esplosione, che ucciderà il Verme. Recuperate dunque i colori che verranno sparsi in giro dal Verme in seguito alla sua dipartita.

Confusion

A questo punto, dovrebbe essere arrivato il momento di combattere contro Tyrant. Questo potrebbe cambiare a seconda delle vostre scelte, ad esempio nel caso in cui non abbiate scelto Montgolfier come mentore, scelta che viene posta come "default", potreste anche combattere contro di lui. Tuttavia, vi segnaliamo che combattere contro gli altri Fratelli risulta di solito essere attività molto più complessa.
Si consiglia, come visto per il precedente combattimento, di preparare il vostro corpo al combattimento facendo incetta di colori rossi e verdi (che chiaramente andranno anche applicati al vostro cuore, riempiendolo al massimo). Anzitutto, consigliamo fin da subito l'utilizzo massiccio del colore blu, per guadagnare velocità che contro un nemico relativamente lento come Tyrant è in grado di fornire un vantaggio comparato non indifferente. Evitate invece l'utilizzo di gas di colore verde, andrebbe unicamente a creare confusione all'interno del campo di battaglia, senza garantirvi veri vantaggi. Il momento migliore per colpirlo sarà quando comincerà a ruotare, di solito senza spostarsi, rimanendo invece nella stessa posizione (il suo movimento risulterà dunque molto prevedibile e non rischierete di subire danni). In quel momento, allontanatevi e lanciate quanti più colori possibili. Ricominciate invece a schivarlo non appena completerà l'esecuzione di quell'inutile trottola, poichè diventerà immediatamente molto più pericoloso. Si consiglia anche di conservare come ultimo il colore associato alla ruota di minori dimensioni, preferendo inizialmente esaurire le due ruote collocate all'esterno (nettamente più voluminose).
Eliminato l'avversario, otterrete una grande quantità di colori. Riempite i vostri cuori (no, non è un invito romantico) il più possibile e recuperate anche il glifo "Sleeper", anch'esso creato dalla distruzione del nemico. Tornate dunque al Void; in questo frangente temporale il vostro compito sarà semplice, se non addirittura leggermente noioso; dovrete semplicemente continuare a recuperare colori, attendendo l'arrivo del nuovo Fratello. Si tratterà sicuramente di Caterpillar, qui non vi sono possibili variazioni conseguenti alle vostre idiosincrasie. Al momento della sua comparsa, sarete lanciati nel bel mezzo di una fucina d'eventi: la prima Sorella, la vostra iniziatrice al mondo di Void, vi dirà che il tempo inizia a scarseggiare; si sacrificherà per la vostra causa, donandovi tutti i colori a sua disposizione. Aya, al contempo, vi donerà il glifo "Vampiro"; vi informerà anche delle cattive intenzioni del Fratello a lui associato, egli infatti vuole uccidere Una, dunque vi chiederà esplicitamente di porre Una sotto la vostra ala protettiva.
Potrete dunque finalmente cominciare lo scontro con Caterpillar. La tattica dovrà principalmente essere incentrata sull'utilizzo dei glifi "Sleeper" e "Wasp". E' specializzato negli attacchi ravvicinati, corpo a corpo si potrebbe anche dire; per questo motivo, si consiglia di localizzare un pilastro abbastanza lontano dalla sua abituale posizione; consigliamo una protezione "diretta" poichè il nemico è in grado di lanciare nella vostra direzione delle palle rocciose, le quali possono anche uccidervi in un solo colpo. Schivate la roccia, dunque lanciate il Wasp. Non appena si fermerà, uscite fuori dal vostro nascondiglio e bersagliatelo con Sleeper, per poi tornare velocemente al vostro nascondiglio. Nonostante per certi versi paia una tattica vigliacca, è senza dubbio la più efficace. Cercare una maggior spavalderia potrebbe soddisfare gli animi tra voi più arditi, ma ricordate che essere colpiti dalla roccia rotolante equivale a morte certa.
Con i colori ottenuti in seguito alla vittoria, continuate a riempire i vostri cuori; recuperate anche il glifo "Sentinella". Tornate a questo punto al Void, usando i colori recuperati per migliorare lo status dei Cuori delle Sorelle. Ricordate che Aya vi aveva incaricato di uccidere Patriach, il "suo" Fratello, poichè egli aveva in mente di eliminare Una? E' questo il momento giusto per adempiere al suo volere. Collocatevi sopra la camera di Una per iniziare, il momento giusto per farlo è segnalato dal dialogo tra Montgolfier e Moorage. Usate il glifo di Ordalia per cominciare la battaglia, a quanto pare il gioco non vi lascerà cominciare a meno che non eseguiate questa procedura. Patriarch è molto lento, dunque la velocità è senza dubbio il metodo migliore per coglierlo in fallo. Cercate di rimanere sempre dietro la sua schiena, spostandovi non appena egli cercherà di girarsi per colpirvi. I glifo "Wasp" è senza dubbio il più efficace per contrastare questo non particolarmente minaccioso nemico. Otterrete una discreta quantità di colori in seguito alla sua morte. A questo punto, giungerete al cuore di questa fase del gioco, cioè ai combattimenti in serie contro i fratelli. Apparirà infatti quasi immediatamente Pit. La battaglia comincerà immediatamente, non dovrete attivarla voi. Il glifo più efficace contro questo nemico è Repulse. Come utilizzarlo? Pit scaverà un buco e vi lancerà rocce da lì; voi dovrete respingere le rocce facendo ricorso proprio al glifo in questione. Cercate di rimanere sempre vicini al foro in maniera tale da poter ben "mirare". Si tratta in realtà di un combattimento piuttosto semplice, riceverete i colori (parecchi) senza correre particolari rischi. Buon per voi.
Il successivo ciclo coinciderà anche con la comparsa del nuovo Fratello; come vi abbiamo prima anticipato ora essi compariranno senza soluzione di continuità. La sfida qui riguarderà voi e Mantid. La battaglia è un po' particolare, poichè Mantid può essere danneggiato solamente nei momenti in cui sta "assorbendo" delle palle di colore (che appariranno periodicamente sul campo di battaglia). In quei momenti, vi potete avvicinare a lui velocemente; non si può proteggere in alcun modo e voi potrete liberare la potenza del glifo Wasp. Consigliamo invece vivamente di nascondersi il più lontano possibile dal nemico quando egli starà cercando di attaccarvi, poichè sarà praticamente invulnerabile, cercare di danneggiarlo sarebbe tempo perso.
Tornati al Void, recuperate un po' di colori, preparandovi dunque al successivo scontro, sempre contro uno dei Fratelli; in questo caso, l'avversario sarà Whaler. Esiste un metodo abbastanza univoco che vi permette di massimizzare la vostra efficacia combattiva; consiste nell'attendere che abbia recuperato 3 teste e colpirlo fortemente solo a questo punto; infatti, le sue capacità difensive tenderanno a scendere al crescere del numero di teste. Nonostante aspettare tutto quel tempo richieda senza dubbio un certo dispendio energetico per riuscire a difendervi, esistono dei metodi per farcela. Uno di essi consiste nell'utilizzare la magia Shell e subito dopo eseguire dei Ritual, tenendo così il nemico alla larga. Il terzo ritual dovrà poi essere quello decisivo, dato che in quel momento probabilmente i suoi punti vita saranno sufficientemente bassi da permettervi di dargli il colpo di grazia. Recuperate i colori che rilascerà, vi serviranno per affrontare il successivo fratello che anche in questo caso non sarà intervallato da altri generi di battaglia, per certi versi a volte più rilassanti.
Si tratterà di Warden; la tattica da utilizzare si baserà sul glifo "Gufo". Continuate a muovervi da destra a sinistra, in maniera tale da confondere l'avversario, sicchè effettivamente non riesca a capire verso quale direzione colpire per massimizzare l'efficacia dei suoi attacchi. Cercate di percorrere la direzione opposta rispetto al suo pungo e sarete in salvo. Fortunatamente, il livello dei suoi punti vita è piuttosto basso, dunque riuscirete ad ucciderlo senza penare troppo. Anche qui, come ormai solito, recuperate i colori, tornate al Void. Il fratello seguente sarà Ironclad, arriverà da solo, non è dunque necessario andare a disturbarlo nella sua camera: sarete voi da lui disturbati. E' caratterizzato dalla presenza di 3 cannoni sulla sua testa, i quali sparano continuamente. I suoi colpi, per fortuna, non coprono un raggio particolarmente ampio, dunque per scampargli sarà di solito sufficiente rimanere da lui abbastanza lontani. La battaglia non è comunque semplice. Inizialmente, il glifo "Gufo" è probabilmente il più indicato, perchè la sua velocità di utilizzo consente di sfruttare i brevi momenti in cui smetterà di sparare nella vostra direzione con il cannone a tutto tondo. Non appena il primo dei suoi anelli cadrà a terra, dovrete velocemente disfarvi dei cannoni che verranno "creati" dall'anello stesso; dirigetevi verso uno degli angoli dell'area di gioco, usando un magnete per attirare i cannoni proprio in quella direzione. Andatevene poi molto velocemente, evitando ovviamente di avvicinarvi a quella zona. Ripetete la procedura finchè non si disferà di tutti i suoi anelli, rimanendo indifeso ed alla mercè dei vostri colpi. Lo potrete dunque sconfiggere con facilità. Prelevate i colori, dunque tornate al Void; per fortuna, le vostre battaglie contro i Fratelli sono finite.

Agony

All'arrivare del 27esimo ciclo, sarete "vittime" di un altro sogno; in esso dovrete rincorrere la vostra "ragazza", per il momento solo immaginaria, lungo i tetti di una città, anch'essa apparentemente immaginaria. Poichè non può essere comunque catturata durante il sogno, non preoccupatevi troppo della vostra velocità, non cambierà il risultato finale. Verrete ri-trasportati al Void automaticamente.
Verrete informati della presenza di un soggetto che vuole uccidere tutte le Sorelle, una ad una. Voi dovrete, chiaramente, difenderle. Verrà selezionata una sorella, come punto d'inizio per questo massacro (solitamente una tra Ima e Una). Arriveranno poi Aya e Echo, vi diranno di salvare due sorelle che abbiano però un colore in comune. Andate immediatamente a visitare la Sorella prescelta. Dopo la breve chiacchierata, verrete "evocati" da Triumphator che basilarmente vi sfiderà. Eccovi dunque di fronte al primo combattimento di questo frangente.
Il punto debole di Triumphator che sarà immediatamente visibile in seguito all'inizio del combattimento, è la sua completa e totale incapacità di movimento bipede o quadrupede. L'unica opzione che può utilizzare per spostarsi è una sorta di teletrasporto, svanirà dentro una nuvola per poi riapparire da qualche altra parte, sempre lungo il livello. Purtroppo, per questo motivo, non è facile compilare una procedura tattica in grado di avvantaggiarvi considerevolmente. Il glifo migliore è probabilmente l'ormai solito Wasp; avvicinatevi al nemico, cercando di colpirlo intensamente nei momenti in cui staziona in un singolo posto. Non appena sentirete il rumore di un corno, saprete che un suo attacco sarà incombente: servitevi del glifo "Shell" per uscire indenni dalla schermaglia.
Tornati al Void, recuperate un po' di colori (cercando di privilegiare Nerva e Lympha). Attendete dunque l'arrivo del ciclo numero 30. Sarete convocati da Montgolfier che a quanto pare non porta affatto buona novella, anzi; dovrete con lui combattere, così da ottenere l'Heart of Breakthrough. Il combattimento comincerà di lì a poco. Come il precedente boss, Montgolfier sarà un avversario piuttosto statico: si collocherà in un singolo punto del campo di battaglia, cominciando a lanciare bombe nella vostra direzione, quasi senza soluzione di continuità. La tattica migliore consiste qui nell'utilizzo di Wasp e Gufo - chiaramente, nei momenti di pausa tra un colpo nemico ed il successivo - nonchè Shell per gli istanti in cui sarete bersagliati dall'avversario. Muovervi su e giù per le scale è un altro buon metodo per schivare i suoi colpi senza rischiare di perdere troppi punti vita. Recuperate i colori che la sua morte automaticamente vi fornirà, facendo dunque ritorno al Void.

Video - Trailer

Breakthrough

Attendete dunque il successivo ciclo (non ci sarà molto da aspettare, per vostra fortuna); la Sorella che è stata precedentemente selezionata per voi, vi apparirà in sogno, invitandovi ad inseguirla. Purtroppo, non potete prenderla, come sempre succede nei sogni. Parlate con Aya (o meglio, state a sentire il suo monologo o sermone) ed entrate in una qualsiasi delle camere. Vi verrà esplicitamente indicato che dovrete raggiungere il livello "Turgor" per avere qualche speranza di poter continuare sulla retta via. Vi verranno fornite 3 possibili opzioni: scegliere la Sorella che più preferite, riempire completamente i suoi 4 cuori e farla ascendere usando il Breakthrough (questa è l'opportunità preferita nel caso in cui abbiate accumulato una grande quantità di colori associati alla Sorella in questione, poichè l'ascensione richiede appunto una riserva di colori considerevole); l'altra possibile opzione è andare all'Adit ed ascendere personalmente, utilizzando sempre Breakthrough (modalità più semplice, ma probabilmente il finale ottenuto sarà meno soddisfacente); potrete infine scegliere di morire assieme al Void, al completamento del 35° ciclo.
Poichè il 35esimo è, come avete potuto capire, l'ultimo ciclo, evitate di selezionare il primo dei 3 metodi elencati nel caso in cui pensiate di non fare in tempo ad accumulare i colori necessari. Praticamente questo può essere considerato come il finale del gioco, anche se, data la non-linearità insita nel suo svolgimento, potreste esserci arrivati seguendo un percorso leggermente diverso rispetto a quanto elencato durante la guida. Consigliamo comunque di salvare il gioco e prima di procedere all'ascensione provare l'ebbrezza d'eseguire qualche azione che normalmente sarebbe proibita, poichè in grado di affliggere negativamente il vostro procedere lungo la storia principale. Potreste provare ad uccidere una Sorella, ucciderle tutte - in questo caso, godrete un diverso finale, poichè la vittoria andrà ai Fratelli (il finale sarà tuttavia molto meno spettacolare dell'alternativa); potreste far tornare in vita 2 Sorelle aventi in comune il colore preferito/di riferimento/d'appartenenza; infine potreste anche far ascendere la prima Sorella, compito piuttosto difficile e gravoso, poichè sarà necessaria una quantità notevole di colore, molto maggiore rispetto alle opzioni che vi abbiamo prima elencato.
Una piccola indicazione su come far tornare in vita la prima Sorella, nel caso in cui vogliate davvero rispondere a questa sfida. Andate verso la sua camera, colorate l'albero e piutturate il glifo "Breakthrough". Dovrete dunque riempire per l'ennesima volta tutti e 4 i suoi cuori; non sarà facile, dato che recuperare i colori diventa sempre più complicato con il procedere del gioco (dato che, teoricamente, non dovreste più riempire i cuori di questa Sorella, essendo lei morta). Evitate però di uccidere gli Scorpioni, lei vi comunicherà che infestano il suo giardino, ma sono troppi, si rigenerano autonomamente e non c'è modo di fermare questo processo di rigenerazione: assolutamente sconsigliato.

Consigli Generali

- Si consiglia di provare a giocare prima una partita di "prova", usando il manuale come guida per capire le meccaniche di gioco principali, reiniziando poi completamente, in maniera tale da non perdere cicli per capire come si gioca.
- E' possibile che, durante il processo di raccolta di colori, siate "interrotti" da una voce, la quale vi dirà (per certi versi un pò senza tatto) che state sprecando un dato colore. Ciò significa molto semplicemente che la riserva di colore per quella determinata gamma è piena, dunque ulteriore raccolto sarà effettivamente sprecato, quindi è sconsigliato continuare.
- Nel caso in cui abbiate bisogno di fare una piccola pausa, ma non vogliate perdere quantità di colore, andate in una delle camere: al loro interno non vi sarà alcuna perdita di colore, al contrario di quanto succede all'interno del Void.
- Per entrare nel Void, utilizzate uno dei cancelli presenti, oppure saltate in un abisso, oppure entrate in un lago. Nonostante questa possa sembrare un'indicazione abbastanza "ovvia" per un esperto, parecchie persone hanno dei problemi a capire inizialmente dove devono andare per entrare in questo mitico "Void".
- Prima di accedere al Void, cercate di riempire completamente i vostri cuori, evitando così di correre il rischio di morte al momento del tuffo. Parecchia gente deve ripetere l'intera prima parte del gioco semplicemente perchè si tuffa inavvertitamente, senza prima recuperare sufficienti risorse.
- Evitate assolutamente di riempire oltre il limite le singole riserve di colore, poichè tutto ciò che è in eccesso cadrà a terra e sarà irrimediabilmente perso: non c'è modo per recuperare colore che sia caduto dall'apposito contenitore, scomparirà per sempre dalla mappa.
- Recuperate i colori dalle piante il prima possibile, dato che la loro crescita non è infinita e continua: raggiunto un certo livello si fermeranno e nel caso in cui non le sfruttiate in tempo, regrediranno (effettivamente, è uguale a ciò che succede nella realtà).
- All'inizio di ogni nuovo ciclo ricordatevi di collocare una certa quantità di trappole (a meno che non abbiate già recuperato tutti i colori possibili), evitando così che parte del colore vi venga rubato dai parassiti in zona.
- Date un'occhiata al vostro Diario almeno all'inizio di ogni ciclo, evitando così di perdere tempo prezioso: non farlo vi potrebbe far raggiungere il 35° capitolo senza aver completato il gioco, costringendovi così al finale più acerbo.
- Ricordate sempre che all'interno del Diario è disponibile un tutorial che vi può ricordare come eseguire i singoli Glifi, molto utile specialmente durante i primi combattimenti, durante i quali è facile dimenticarsi come effettuare glifi che magari utilizzate (e utilizzerete) solo saltuariamente.

Utilizzo dei Colori

Ogni eseguibile nel corso del gioco può essere facilitata (o rallentata/ostacolata) dall'utilizzo di un particolare colore. In dettaglio:
- Prima di donare un qualsiasi colore ad una delle Sorelle, riempitevi di oro, sicchè il colore necessario a riempire il cuore della Sorella sia minore.
- Prima di piantare un albero, riempitevi di colore viola, sicchè l'impianto costi meno. I colori vi salveranno dall'abisso... ma come combinarli? Meglio qui che le riviste di moda!
- Prima di cominciare la raccolta, tingetevi di azzurro; l'azzurro aumenta la vostra velocità, riuscirete ad effettuare la raccolta in minor tempo e potrete sfruttare al meglio ogni ciclo.
- Prima di cominciare una battaglia, tingetevi completamente di smeraldo e rosso vermiglio; questi colori riducono il numero di incontri casuali all'interno di ciascuna camera.
- Prima di convertire Lympa a Nerva, tingetevi completamente d'ambra, la conversione risulterà per voi notevolmente più vantaggiosa.
- Per capire in quale camera ci sono quali colori e non perdere dunque tempo con esplorazioni del tutto inutili, potrete semplicemente cliccare con il tasto destro sulle camere stesse: comparirà un elenco di colori presenti.
- Ricordatevi sempre di attivare le trappole prima di andarvene, come abbiamo anche prima suggerito.

TI POTREBBE INTERESSARE