La soluzione di ArmA II  0

Con l'uscita delle espansioni, forse è meglio rispolverare il gioco originale, no?

Attenzione

La soluzione è basata sulla versione americana per PC del gioco. Potrebbero esserci divergenze con la versione italiana.

Prima Missione - First to Fight

Qualche secondo dopo che avrete ripreso conoscenza, un carro armato nemico farà il suo ingresso nella chiesa. Cominciate a camminare all'indietro, cercando di localizzare il buco sul muro. Uccidete i Chedaki, evitando di rimanere scoperti nei confronti dell'attacco a base di granate, che vi verrà sferrato dai nemici. Dopo una breve scenetta, verrete "trasportati" verso l'USS Khe Sanh. Ascoltate il discorso del comandante, poi procedete verso il ponte, ove si terrà una seconda riunione. Fate una domanda al capo per continuare. Alla fine del briefing, vi verranno fornite due opzioni: allenarvi, oppure completare la lezione. La prima vi avviverà verso i tutorial, mentre la seconda vi farà cominciare la missione successiva. Consigliamo di portare a termine il tutorial, per prendere confidenza con i comandi. Entrate nella stanza accanto a quella dove si è tenuto il briefing. Continuate aldilà dell'ostacolo, poi accovacciatevi e strisciate sotto le scatole per terminare il percorso a ostacoli. Dovrete dunque completare un secondo obiettivo. Parlate con l'istruttore, ottenendo un'arma, scegliete dunque di fare pratica con le armi da fuoco. Dopo aver completato, conversate con l'altro istruttore. Chiedete la shotgun, e sparate a tutti i dischi che verranno sparati, cercando di centrarne il più possibile. Ora andate da Maddox, il pilota - si trova accanto a Venom - per cominciare la missione successiva.

Seconda Missione - Into the Storm

Parlate con Miles, recuperando il mirino laser con la batteria. Dopo il cambiamento di percorso, saltate giù dal Venom e raggiungete Keyhole, il punto segnato sulla mappa. L'attacco al villaggio dovrà cercare di essere il più silenzioso possibile. Comincerà ora la fase 2. Correte verso Pusta, partendo dalla sezione ovest. Non appena sentirete dei suoni provenienti dal party nemico, accovacciatevi e cominciate a strisciare. Posizionatevi accanto all'edificio accanto all'incrocio. Potrete da qui facilmente notare l'ostaggio; consigliamo di cercare di salvarlo, nonostante ciò vada a rendere la missione leggermente più complessa. Servendovi della vostra pistola, cominciate ad uccidere le guardie nei pressi dell'ostaggio, facendo attenzione anche ai nemici che continueranno a fluire dalla vicina strada. Miles vi ordinerà di fuggire dal villaggio, a causa dell'incombente attacco aereo. Consigliamo di non accettare immediatamente il suo consiglio, è meglio recuperare gli ostaggi prima di fuggire.
Eliminate i nemici che popolano l'immediato esterno della capanna sulla sinistra, che nasconde al suo interno un gruppetto di civili, ostaggi. Parlate con la giovane donna, consigliamo di selezionare la seconda opzione di dialogo, sicché la possiate scortare verso la casa nella foresta. Lasciate qui il dottore, per curare i presenti. Valentina (la donna) segnerà sulla vostra mappa la posizione ove i civili sono stati uccisi da Chedaki - vi servirà per uno degli obiettivi, che consiste nella ricerca di prove. Aiutando Sova, egli vi fornirà un'altra posizione da controllare. Muovetevi dunque verso la stazione. Posizionate le cariche di satchel nei pressi della radio. Correte via, collocandovi ad almeno 50 metri di distanza, e procedete dunque alla detonazione. Tornate da Miles, riferendo del completamento di parte della missione. Incamminatevi (o meglio, correte) verso la postazione denominata come "Liquid". Dietro suggerimento di Miles, andate ad esaminare le postazioni che sono state prima segnate sulla vostra mappa da Sova e Valentina. Raggiungete dunque Madison, eliminando le guardie Chedaki nei paraggi.
Dovrete, a questo punto, fornire supporto ai vostri compagni di squadra. Verrà segnato un nuovo obiettivo sulla mappa, denominato come "Pik Kozlova". Attenzione ai nemici in cima alla collina, cercate di rimanere sufficientemente focalizzati tutto il tempo, accertandovi che le guardie non riescano ad uccidervi con facilità. Salite in cima, usate il mirino laser per fungere da supporto. Localizzate dunque il fumo rosso nei pressi della casa, Shilka si trova sotto la grande tenda, nei pressi del carro armato posto a pattuglia. Dopo aver fatto a pezzi tutti gli oggetti segnati, tornate da Miles per considerare la missione come completata.

Video - Gameplay

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Terza Missione - Amphibious Assault

Cominciate a correre, assieme a tutta la vostra squadra, attraverso gli alberi, cercando di raggiungere le coordinate indicate. Noterete una casupola, al cui interno si trovano diversi soldati Chedaki. Preparatevi per uno scontro a fuoco di durata notevole. Dopo averli eliminati, entrate nella casupola, e usatela come copertura per osservare la disposizione degli avversari lungo l'area di gioco circostante. Uccidete tutti i Chedaki in fuga, localizzate subito Shilka, accanto ad un'altra casupola - nel caso in cui si muova ancora, attendete tra gli alberi per ottenere supporto da parte di Cobra.
Tornate a procedere, fuori dagli alberi, quando i pericoli si saranno esauriti. Dopo la serie di battaglie, date un'occhiata ai cadaveri per recuperare un Dragunov SVD. Diversi nemici potranno essere localizzati nei pressi delle rotaie. Non dimenticate la piccola collina sulla destra, un gruppo di Chedaki cercherà di scappare dalla città usando proprio quella collina come via di transito. Arrivati alla spiaggia, parlate con i vostri alleati lì presenti per completare la missione.

Quarta Missione - Harvest Red

Sarete il leader della squadra, poiché Miles se ne sarà andato. Procedete lungo la strada, facendo attenzione ai dintorni, dai quali periodicamente appariranno soldati nemici in maniera improvvisa. Dopo alcuni minuti, dovreste cominciare a udire un'interferenza, basata su una conversazione radio. Si tratta di cecchini nemici, che cercano di uccidere vostri compagni d'armata. Il vostro obiettivo è liberarvene. Avrete un tempo massimo di cinque minuti per completare questa richiesta. Dovrete cercare di ripulire - in precedenza - l'intera strada principale da presenza nemica, utilizzando i vostri carri armati. Potrete così abbastanza facilmente correre verso la fabbrica, poi spostarvi verso il muro, dal quale potrete notare un cecchino nei pressi del tetto. Utilizzate Sykes, il suo DMR è in grado di eliminarli in un sol colpo. Fate con calma (dovreste, a questo punto, aver avanzato una quantità sufficiente di minuti), colpi sparati a vuoto potrebbero attirare l'attenzione dei cecchini, e vi potreste trovare in una situazione piuttosto spinosa.
Parlate con Cooper, vi riferirà le informazioni ricevute riguardanti il Lovotep nascosto in uno dei magazzini. Tornate al bivio iniziale, dal quale potrete raggiungere la zona del magazzino. Muovete la vostra squadra verso le porte blu, guardate la scenetta che sarà così attivata. Il comandante vi ordinerà di usare il carro armato Ural per trasportare Lopotev.
Non dovrete inizialmente fare nulla, il trasporto comincerà in maniera del tutto automatica. Improvvisamente, tuttavia, il vostro guidatore cambierà completamente rotta. I russi vi cominceranno ad attaccare tramite carro armato. Vi ritroverete in un piccolo magazzino sovietico - cominciate a combattere furiosamente, attendendo i rinforzi che giungeranno in zona per salvarvi. Guardate poi la scenetta di fine missione.

Quinta Missione - Razor Two

Parlate con i vostri compagni di team, scegliete l'opzione "We'll stay" (l'alternativa vi farà ricominciare la missione). Consigliamo di utilizzare l'Humvee dotato di M2. Il primo obiettivo consiste nell'incontrare Dressler, all'interno della base militare Elektrozavodsk. A questo punto, il gioco prevede diverse possibili prosecuzioni della missione, che verranno a voi assegnate in maniera casuale:
1) Esaurite tutte le opzioni di dialogo. Drossler segnerà in tutto tre posizioni, si tratta dei luoghi ove la macchina di Lopotev è stata ultimamente vista. Procedete lungo Chernaus, poi spostatvi verso est. Noterete una pattuglia americana. Poi continuate verso la seguente zona segnata sulla mappa, nei pressi della quale noterete una tenda vuota. Il terzo corrisponde ad un piccolo accampamento Chedaki - è qui che Bardak dovrebbe trovarsi. Fermatelo e arrestatelo.
2) Esaurite le opzioni di dialogo; Drossler vi dirà di parlare con Tomas Marny - si trova esattamente dietro di voi. Durante la conversazione, evitate di chiedere "who screwed". Dopo un po' di domande, vi dirà di procedere verso Staroye, ove riceverete un altro indizio - al centro della strada incontrerete Olegich, un guerriero della zona. Vi chiederà di assisterlo alla difesa del villaggio. Attenzione particolare agli avversari provenienti da ovest, la maggior parte dell'assalto proverrà da li. Dopo il combattimento, Olegich vi indicherà due posti ove Bardak potrebbe trovarsi - la centrale in quel di Elektrozavodks, o la cava di Solnichniy; Bardak si trova nei pressi della seconda, ma dovrete per forza esplorare anche la prima per intercettarlo. Lo noterete sicuramente, si tratta dell'unica macchina in zona che cerca di allontanarsi dalla cava. All'interno della centrale potreste trovare anche un AK-74 dorato - attardarsi per prenderlo è però rischioso, poiché Bardak potrebbe scappare in maniera definitiva. Fatelo solo se siete certi di aver eseguito le azioni precedenti alla massima velocità possibile.
3) Parlate con Dressler, dunque con Tomas Marny. Muovetevi dunque velocemente verso Vyshnoye, vostra nuova destinazione. Accanto al pozzo, potrete incontrare Pep. Vi dirà di aver notato alcuni camion nei pressi della fattoria di Malek, che verrà dunque segnata sulla mappa. Fate visita a Malek, minacciandolo di condurlo in prigione in caso di mancata collaborazione. Vi segnerà sulla mappa il castello di Vyshnoye. Raggiungetelo, lì dovreste trovare Bardak in fuga. Nel caso in cui non vi sia, chiamate il supporto aereo. Il comando vi fornirà alcuni suggerimenti utili alla cattura - pattugliate freneticamente la zona attorno al villaggio Gorka per localizzare una macchina in uscita, Bardak sarà sicuramente al suo interno.

Sesta Missione - One Week Later

Missione di brevissima durata. Comincerete su un mezzo AAV P7A1. Guardate la scenetta, verrete poi posizionato su una bicicletta. Non dovrete eliminare alcun nemico, né sarete sottoposti al loro potenziale fuoco. Pedalate, fino a raggiungere la zona di atterraggio, entrate poi in quel di Osprey.

Settima Missione - Manhattan

Muovetevi verso il posto di guardia, parlando con tutti i presenti. Dopo una chiacchierata, salite sull' Humveee e procedete fino alla cima della collina, raggiungendo la base Manhattan. Parlate con Shaftoe, seduto sulla sedia immediatamente sotto alla rete. Il comandante aggiungerà a questo punto una pletora di nuovi obiettivi. Il primo è andare alla ricerca di Gorka. Incamminatevi verso la chiesa, localizzate la riserva di armi immediatamente dietro l'edificio. Fyodoros giungerà in scena, cercando di fermarvi, spiegandovi che le armi servono ai guerrieri NAPA per combattere contro i Chedaki. Parlatene con il vostro comandante. Vi verrà poi detto di raggiungere Novy Sobor, ove poter parlare con un secondo gruppo di NAPA, tra i quali si trova Gorka.
Altra conversazione, dunque uno dei NAPA vi mostrerà il possibile posizionamento di una delle basi principali dei Chedaki. Dovrete ora andare a cercare Lew Nicolayev, uno dei possibili sospetti (di fungere da copertura per i Chedaki). Si trova nel villaggio Khelm, nella sezione est della mappa di gioco. Avvicinatevi lentamente alla sua casa, poiché esploderà di lì a poco. Lew scapperà, voi arrestatelo - ma non riuscirete comunque ad ottenere informazioni da lui. Il secondo sospetto è Lagushina. Putroppo, cambia posizionamento nei diversi momenti del giorno. Guardate il vostro orologio; dalle 11 alle 12.30 troverete Krasnystav. Durante la sera andrà ad incontrare il suo ragazzo, in quel di Olsha. Il resto del giorno sarà a Gvozdno, ma qui sarà più difficile trovarla fuori casa. Cercate dunque di fermarla metre è a Krasnystav. Trasportatevi poi verso Jersey, completando così l'obiettivo collegato al suo arresto.

Il successivo obiettivo riguarda i trafficanti di armi. Si muovono, assieme ai loro compagni, in una macchina di colore bianco. Potrete incontrarli principalmente lungo la via Gvozdno - Grishino. Uccideteli, dunque esaminate i loro cadaveri per recuperare svariate armi, nonché l'indirizzo del loro nascondiglio, in quel di Dobruvka. Avviatevi verso il villaggio, i residenti della zona stanno lavorando per i Chedaki. Uccideteli, dunque entrate nella casa. Date un'occhiata all'interno, per scoprire eventuali prove. Tornate, a questo punto, verso Manhattan, ove potrete parlare con Shaftoe per nuove informazioni. Nuovo obiettivo, localizzare e distruggere i "posti di blocco" posizionati lungo la mappa. Solitamente, sono composti da 3-4 uomini, i quali attaccano con LAV-25. Dovrete distruggerne almeno quattro per completare il tutto - la loro posizione cambia a ogni tornata. A questo punto, verrà il turno della base operativa Chedaki. La sua posizione dovrebbe esservi già stata indicata da uno dei guerrieri NAPA che avete interrogato in precedenza. Prima di cominciare, riarmatevi con un lanciarazzi (recuperabile dai cadaveri dei Chedaki). La base dovrebbe comunque trovarsi tra la diga di Pobeda e Gvozdna. E' possibile usare l'elicottero per raggiungerla in via aerea. Atterrate poi al suolo, e spostatevi verso sinistra per raggiungere il campo.
Arriverà dunque il momento di distruggere la base Chedaki. Posizionatevi accuratamente, servitevi del binocolo per esaminare la struttura e tutti i sentieri che conducono ad / fuori da essa. Attenzione al veicolo di pattuglia, corazzato - aspettate un minuto prima di chiamare il bombardamento. Eliminate i soggetti che stazionano all'esterno della base, potrebbero andare a recuperare delle armi anti-aeree in grado di causare danni piuttosto notevoli. Accertatevi che il bombardamento abbia distrutto tutto, anche i bunker di dimensioni più piccole.
Ora dovrete eliminare il leader. E' probabile che il bombardamento lo abbia già ucciso, in tal caso dovrete solo recuperare il cadavere. Usate la modalità "ricerca" per trovarlo con una certa facilità. Quando vedrete l'indicazione di "obiettivo completato", saprete che la ricerca è andata a buon fine (dovrete recuperare i documenti dal suo cadavere).

Ottava Missione - Bitter Chill

L'obiettivo è portare al sicuro i documenti contenuti all'interno della casa di Spukayev. Salite sull' Humvee dotato di M2, poi guidate fino ai vicini barili per fare la benzina. A questo punto dirigetevi direttamente verso la casa di Spukayev (si trova nei pressi di Krasnystav). Lasciate la vostra squadra davanti alla tenda, Cooper dovrà procedere verso l'interno. Recuperate i documenti dal tavolo per portare a compimento l'obiettivo.
Sarà ora necessario distruggere la casa di Spukayev. Posizionate delle cariche di satchel nella stanza, correndo dunque verso l'esterno della casa. Dovreste ora essere attaccati da un gruppo di Chedaki, in pattuglia di una foresta a nord-ovest. Attaccateli e uccideteli, poi risalite sull' Humvee. Fate esplodere la casa dalla distanza di sicurezza, guidate poi verso la base - ufficializzando il completamento dell'obiettivo. Comincerete a sentire una serie di strani messaggi radio. Salvate il gioco, date le potenziali difficoltà incombenti. L'entrata alla base sarà piena di soldati Chedaki, alcuni anche specializzati in attività di cecchinaggio. Eliminate anzitutto il gruppetto di fanteria. Poi avviatevi verso il posto di guardia, sparate una volta per attirare l'attenzione dei soldati, e correte via al riparo. Da qui, potrete uccidere individualmente i potenti soldati che verranno a cercarvi, sfruttando l'azione sinergica di tutto il vostro gruppo. Salite dunque lungo la collina, per cercare di capire cosa sia successo.
Parlate con Simmons, vi dirà che i russi hanno attaccato la zona. Dovrete ora scegliere con quale gruppo allearvi per combattere contro i Chedaki - è più facile andare a cercare i NAPA, ma sono nettamente meno potenti, rispetto ai CDF (la cui base è però posizionata molto più in là, dunque vi esporrete a maggiori rischi lungo il percorso). Potrete ora scegliere uno tra due possibili approcci tattici:
1) Dopo la morte di Simmons, noterete alcuni soggetti appartenenti al NAPA fare il loro ingresso nella base. Vi offriranno aiuto - potrete decidere se ignorarli o accettare le loro proposte. Correte dunque lungo la foresta, fino ad uno stradone, ove dovreste essere in grado di visualizzare una macchina di colore rosso. Salite, vi trasporterà fino a Novy Sobor. Potrete ora scegliere quale delle due basi raggiungere. Se volete unirvi ai NAPA - correte velocemente verso la residenza del loro leader, usando la macchia boschiva per non farvi notare dai russi. Se volete unirvi ai CDF dovrete usare la foresta come copertura, è l'unico modo. Evitate i villaggi come la peste, sono fittamente popolati da pattuglie nemiche.
2) Ignorate ogni aiuto che vi verrà proposto dai NAPA, preferendovi invece chiamare l'elicottero. Dopo alcuni minuti, mentre venite trasportati, il velivolo verrà danneggiato da alcune armi SAM. Fatelo atterrare, nei pressi di Kabanino (scelta automatica). Parlate con il civile, dunque scappate verso l'interno della vicina foresta. Dovrete ora scegliere se percorrere il breve sentiero verso la base NAPA, o se sciorinarvi l'intera foresta per giungere alla residenza dei CDF.

Nona Missione - Delaying the Bear

Si tratta di una missione riservata ai membri del NAPA, dunque la affronterete solo se avete scelto questa fazione durante l'exploit precedente. Parlate con Little John, poi spostatevi verso la strada. Dite al vostro squadrone di salire sul V-35. Cominciate a farlo muovere; poco prima del villaggio Msta, subirete un'imboscata da parte di alcuni Chedaki. Uscite dal camion, correte velocemente verso la foresta. Se risucite, è meglio evitare la battaglia, la numerosità degli avversari è troppo elevata, ne uscireste probabilmente con le ossa rotte. Entrate a Msta dalla sezione est, ove troverete alcuni membri del NAPA posti a supporto della vostra azione.

Decima Missione - Badlands

La missione comincerà da parti opposte della mappa, a seconda che abbiate scelto di giocare con NAPA oppure i CDF. In ogni caso, l'obiettivo è conquistare quattro villaggi: Pogorevka, Stary Sobor, Rogovo, Novy Sobor. E' la prima missione in cui userete High Command, nel caso in cui non vi sentiate a vostro agio, consigliamo una brevissima visita al campo d'allenamento, poiché non ci sarà tempo per imparare durante la missione.
Il metodo migliore per raggiungere velocemente il successo di missione consiste nell'attaccare e conquistare i villaggi il più velocemente possibile; tanto più la conquista sarà effettuata senza spargimento di sangue, tanto più risulterà facile prendere possesso anche degli altri villaggio. Evitate di portare con voi i vostri uomini - è sempre meglio effettuare la conquista in solitaria, i compagni dovranno essere posizionati alle porte del villaggio, pronti ad intervenire in caso di reale / estrema necessità. Dirigetevi sempre direttamente al vero "cuore" del paesotto, senza passare per ridondanti strade secondarie. Per quanto riguarda i CDF, non dovreste incontrare reali problemi nella conquista di Pogorevka. Per Rogovo, la chiave è arrivare molto velocemente fino al suo centro. Per quanto riguarda i NAPA, dovrete accovacciarvi e strisciare lungo gli edifici di Novy Sobor per poter raggiungere il suo centro senza essere intercettati da nessuna pattuglia avversaria. Guardate dunque la scenetta, si tratta di una delle prove di cui avete bisogno per raggiungere tutti gli obiettivi della missione.
Cominciate dunque a costruire delle fabbriche di veicoli leggeri all'interno del vostro quartier generale. L'utilizzo di tecnici e/o di UAZ è consigliato per raggiungere il centro di Stary Sobor. Sparate alle gomme dei camion nemici per ottenere la massima efficacia nel vostro assalto. Ricordatevi che un nemico può sempre "risorgere" nel villaggio successivo, situazione che sicuramente tende a farvi risparmiare moltissime munizioni. Parlate con i due figuri nella macchina bianca - vi chiederanno aiuto per la difesa del villaggio Vyshnoye, contro Kalverovich. Procedete in zona a piedi. Il metodo più complicato per risolvere questa situazione è andare a parlare con il sindaco del villaggio, poi nascondere il vostro squadrone tra gli alti edifici nei paraggi. Da questa posizione, potrete facilmente distruggere i nemici che vi assaliranno, poiché avrete un chiaro vantaggio d'altitudine / dislivello. Il secondo metodo, un po' più semplice, consiste nell'avviarsi verso il castello Vyshnoye, e guardare verso la strada ove si trova la fattoria di Malek. Noterete lo squadrone nemico pronto ad attaccare: distruggeteli senza pietà prima che riescano ad accorgersene. Poi andate a parlare con il sindaco di Vyshnoye per ricevere la vostra ricompensa (cioè delle prove, necessarie per l'obiettivo principale della missione). Durante le battaglie in quel di Stary Sobor e Rogovo, vi dovrebbero essere fornite delle informazioni riguardanti Prizrak, il leader dei NAPA. Si tratta di una scelta che avrà un impatto consistente sul prosieguo della missione; facendolo, i NAPA e i CDF si alleeranno contro i Chedaki; non facendolo, combatterete in solitaria - senza alcun dubbio, noi consigliamo di procedere all'esecuzione del leader.
Incontrate la spia dei NAPA nella sezione di gioco indicata, cercando di carpire quanti più dettagli possibili. Vi mostrerà la zona ove Prizrak è in attesa dei suoi sottoposti. Raggiungetela, lì troverete Padre Fydor - in realtà, Prizraz mascherato. Eliminatelo, cercate di essere veloci poiché comincerà a correre subito dopo la chiacchierata, probabilmente intuendo le vostre intenzioni bellicose. Ora raggiungete l'ultimo centro città, attaccandolo velocemente e senza troppe preoccupazioni, dato che entrambi i team saranno avostro favore.

Video - US Marine Corps

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Undicesima Missione - Dogs of War

Lo svolgimento di questa missione tenderà a cambiare al cambiare delle vostre decisioni precedenti. Nel caso in cui abbiate giù ucciso Prizrak, i NAPA e i CDF combatteranno insieme contro i Chedaki, dunque la missione risulterà molto semplice. In caso contrario, sarà un tutti contro tutti, dunque ovviamente leggermente più complesso. Potrete inizialmente scegliere se dare il comando della missione all'intelligenza artificiale, oppure prenderlo voi stessi. Noi consigliamo questa seconda alternativa, dato che così non vi dovrete preoccupare di gestire un gran numero di truppe (sopratutto se sia i NAPA sia i CDF saranno vostri alleati).
Vi verranno assegnate alcune cittadina da conquistare. Cominciate dai primi villaggi, saranno quasi sguarniti di truppe nemiche, dunque non dovreste aver problemi ad impossessarvene. Ricordate di esaminare sempre con attenzione i vari camion che stazionano negli immediati paraggi dei villaggi, contengono un bottino piuttosto prezioso. Continuate poi la vostra espansione in direzione sud ed est (consigliamo l'opzione "Fast Travel" per evitare gli ingorghi più pesanti). Shaftoe vi contatterà dopo la cattura di Chernogorsk. Manderà una serie di carri armati, Blackhaws e gruppi di fanteria; segnerà anche sulla vostra mappa il nascondiglio di Lopotev, l'isola di Skalisty. Prima di procedere alla sua cattura, è conveniente cercare di prendere possesso di un discreto numero di cittadine, sicché la vostra fanteria sia sufficientemente potente - assicurandovi il successo dell'iniziativa.
La cattura di Elektrozavdosk è probabilmente la parte più complicata dell'intera iniziativa, a causa dei diversi veicoli armati posti a pattuglia della zona. Lasciate parte della vostra squadriglia "principale" alla base, servendovi principalmente di altri generi di unità. Dovrete anche utilizzare parte dei vostri soldi per comprare un Mi-24D. Salite voi stessi alla sua guida; Pik Kozlova potrà fungere da copertura, necessaria per colpire i primi bersagli, che dovranno anche preferenzialmente essere quelli più "grossi". Non riuscendo, avvicinatevi ancora di più. Mandate tutte le vostre unità di tipo BMP-2 verso il centro città. Ripetete la stessa procedura per il villaggio Msta, coincidente anche con la base principale dei Chedaki. Lasciate inizialmente a terra l'elicottero - la presenza di enormi quantità di veicoli anti-aerei potrebbe mettervi in notevole difficoltà - preferendo invece comprare una discreta quantità di carri armati T-72, così da approcciare il bersaglio via terra. Dopo aver preso possesso di Msta, giungerà il momento della cattura di Lopotev.
Volate verso l'isola Skalisty. E' necessario distruggere tutte le guardie prima di entrare. Consigliamo di utilizzare il Mi-24D, velocizza notevolmente la procedura. Attenzione però alla piccola tenda in cima - si tratta della magione di residenza di Lopotev. Avvicinatevi dalla parte est dell'isola. Non cercate per ora lo scontro con il soggetto in nero - si tratta di Lopotev stesso. Uccidete tutti i nemici, poi catturate velocemente Lopotev (scegliete la terza opzione di conversazione). Attendete l'arrivo del trasporto, facendo salire il vostro prigioniero nell'elicottero. Vi verrà detto che Lopotev deve essere trasportato fino in Russia. Raggiungete la parte nord del paese, poi noterete - accanto al villaggio Vybor - alcune unità Spetsnaz che preparano una trappola. Uscite dal vostro veicolo e cercate di ucciderle, evitando che riescano a liberare il vostro prigioniero.

Finali

Il finale che otterrete dipenderà dalle scelte da voi finora eseguite:
1) "What never was": si tratta del finale "buono", voi tornerete a Khe Sanh; si suppone che Prizkrak sia stato da voi ucciso, sicché NAPA e CDF siano alleati. Lopotev verrà interrogato, e dunque verrà scoperto l'assassinio dei Chedaki nella piazza rossa.
2) "Setting sail": uno dei finali "negativi", vi ritroverete ad essere alleati ai NAPA (dunque, sarà uno dei finali ottenibili scegliendo loro come alleati), ancora in conflitto con il CDF. Avrete scelto di mantenere in vita Prizrak. Dovrete fuggire da Chernarus. Salite sul camion, utilizzandolo per raggiungere Elektrozavodsk. Non appena comincerete a vedere truppe russe attorno a voi, scendete giù e - a piedi - salite la collina sulla vostra sinistra. Localizzate la barca nel piccolo porticciolo, con la quale potrete fuggire assieme alla vostra squadra.

3) "Missing in action": il finale, per certi versi, peggiore. I NAPA vengono completamente sconfitti, i Chedaki vanno al potere e Lopotev rimane libero. Muovetevi avanti, dritti. Incontrerete una piccola pattuglia; ignorate i BMP-2, preferendo invece correre verso la chiesa distrutta. Guardate lì la scenetta finale.
4) "Revelation": finale associato ai CDF, ma si suppone che abbiate lasciato Prizrak in vita. I russi non sono riusciti a salvare Lopotev. Parlate con Stavovich, salite sull'UAZ e guidate fino a raggiungere la spia NAPA, segnata sulla vostra mappa. Procedete con la discussione, fino a quando visualizzerete la scenetta di fine gioco.

Soluzione Video - Playlist

Clicca qui per la playlist!

Soluzione Video - Missione "Harvest Red"

Soluzione Video - Missione "Razor Two"