9.5

Redazione

9.3

Lettori (304)


  • 419
  • 9
  • 675
  • 26

God of WarLa soluzione di God of War 0

Benvenuto...Dio della Guerra...

Attenzione

La soluzione si basa sulla versione americana del gioco, quindi potrebbero esserci delle divergenze per la versione italiana.

Il Mare Egeo

All'inizio del gioco prenderete il controllo di Kratos, che come armi usa principalmente due spade legate da catene alle braccia. Iniziate ad abituarvi ai controlli combattendo coi nemici in questa zona, poi una volta eliminati andate alla porta nell'angolo in alto a sinistra e apritela. Ci sarà uno scrigno, il contenuto vi servirà. Potrete rompere e aprire molti altri contenitori e oggetti per prelevarne il contenuto, mentre continuate verso nord lungo il passaggio. Proseguite nel prossimo corridoio.

Qui subirete un'imboscata da una specie di miniboss. Dovete correre verso il mostro e usare una combinazione di attacchi per eliminarlo il più in fretta possibile. Non potrete schivare vista la taglia del mostro, vi converrà bloccare gli attacchi piuttosto. Colpite dopo ogni suo attacco. Non appena inizierà a cadere, vi verrà resa disponibile l'opzione per iniziare un minigioco, premete il pulsante mostrato dall'icona sulla testa del mostro, poi premete quello mostrato successivamente, ciò vi consentirà di eseguire delle mosse speciali. Nel corso del gioco, ogni volta che affronterete un mostro avrete la possibilità di effettuare mosse speciali, diverse a seconda del tipo di nemico.

Una volta sconfitto il mostro proseguite e iniziate ad attraversare il fosso. Se cadete nuotate al punto di partenza. Sfondate i barili dall'altra parte e poi saltate attraverso la spaccatura nel muro a sinistra. C'è un uomo in gabbia al fondo, parlategli. Salite poi le scale a destra e aprite il cofano. Continuate nella sala oltre la barriera in legno e spalancate la porta. Fuori troverete una scena caotica, dovrete fare a pezzi i nemici letteralmente, strappando loro le ali. Dopo aver eliminato diverse creature volanti correte dal lato opposto, verso le due porte. Apritele, celano degli scrigni. Tornate indietro e continuate il massacro, alla fine comparirà un nemico più serio.

Il mostro ha diversi attacchi. Il primo è un attacco generico con un morso, vi basterà pararlo. Il secondo è una sequenza di attacchi con la testa a sinistra, a destra e al centro, dovrete evitarlo. Il terzo è una spazzata con la testa a livello suolo, potete evitarlo saltando. L'ultimo è un attacco che può ritorcersi contro il mostro: vi prenderà in bocca, ma potrete liberarvi e nel frattempo fargli parecchi danni. Per il resto, attacchi combinati normali saranno più che sufficienti.

Dopo aver sconfitto il mostro scendete in acqua, nel punto in cui era spuntata la sua testa, c'è un buco nella nave. Nuotate, raggiungete la rete al fondo, arrampicatevi. Ora imparerete un nuovo attacco. Arrampicatevi sul palo in alto a destra, attenzione a non cadere. Alla biforcazione andate a destra per trovare un cofano, poi tornate indietro e andate a sinistra, raggiungerete un'altra nave e proseguendo attiverete una scena.

Aprite il cofano vicino, poi andate alla sua sinistra, c'è un save point. Dovrete ora prendere una cassa sulla nave e trasportarla fino a sotto a dove si trovano gli arceri, oppure prenderla a calci per spostarla nello stesso punto. Gli arceri possono distruggerla, se ciò accade dovrete tornare a prendere un'altra cassa. Una volta portata lì sotto usatela per saltarci sopra, aggrapparvi alla sporgenza, salire e uccidere gli arceri, poi aprite il cofano vicino. Al fondo del corridoio troverete una porta chiusa, salite per la passerella sul lato opposto.

Avvicinatevi alla rete e iniziate ad arrampicarvi: potete effettuare attacchi restando appesi. A metà troverete una piattaforma, dovete continuare a salire fino in cima, poi superare un palo, dall'altro lato c'è un cofano. Una volta tornati indietro saltate e prendete la corda, conduce all'altra nave. Rompete i blocchi in legno a destra e sinistra per trovare dei cofani. Dovrete ottenere sei occhi di gorgone per incrementare permanentemente la vostra salute massima (in altre parole, avete appena ottenuto un frammento di globo blu). Fatevi ancora largo, e avvicinatevi alla fiamma blu al fondo. Incontrerete una delle molte divinità greche, che vi darà aiuto, offrendovi un nuovo potere molto utile contro gruppi di nemici o contro boss. Usatelo per liberarvi dei nemici che arriveranno, fate riferimento alla barra blu per sapere quanto potere vi resta; potete ottenerne altro uccidendo alcuni nemici o trovando dei globi blu. Andate alla porta che era bloccata dalla testa di Poseidone e tornate all'esterno. A sinistra c'è un save point che potrebbe esservi utile, a destra dei cofani altrettanto utili. Salite la rete e preparatevi a un combattimento.

Avrete tre mostri da fronteggiare: combattete per prime le idra più piccole, avete il vantaggio di poter usare il vostro nuovo potere. Dopo qualche tempo dalla morte, torneranno in vita: la soluzione è, dopo averle uccise, saltare sule casse dietro di loro, poi sulla piattaforma sospesa con l'oggetto simile a un'ancora, che cadrà inchiodandole definitivamente al suolo. Ripetete la procedura per entrambe le idra piccole, che non potranno più impedirvi di raggiungere quella grande salendo sulla rete.

Dovrete usare molte parate contro i suoi attacchi, e colpire mentre non sta attaccando, usando anche magia mentre ha la testa abbassata. Anche in questo caso, dopo aver ridotto la sua salute a un certo punto avrete la possibilità di iniziare un minigioco per effettuare mosse speciali davvero efficaci, seguite le istruzioni su schermo. Noterete che dopo la prima volta, il mostro sembra aver recuperato la sua salute iniziale, dovrete ripetere la sequenza tre volte prima di attivare l'ultimo minigioco necessario a sconfiggerlo definitivamente.

Una volta ucciso il mostro dovrete scendere nella sua gola, dove troverete un uomo e attiverete una scena. Ora avrete la chiave per aprire la porta chiusa che avete incontrato prima, uscite dalle viscere del mostro e salite sulle casse a destra della nave. Potete saltare e raggiungere la cima, ci sono due cofani. Saltate in aria e aggrappatevi alla corda, scenderete in un luogo che conoscete, potete usare il save point e poi scendere ancora per raggiungere la cassa. Saltate sulla sporgenza e attraversate la sala per raggiungere la porta bloccata, usate la chiave, andate al fondo e aprite l'altra porta.

Le Porte di Atene

All'inizio potete parlare alle donne nel letto, "interagire" con loro, e leggere il diario nell'angolo della stanza se volete. Poi lasciate la stanza, sfondate tutti gli oggetti che trovate per recuperare materiale utile, raggiungete il save point; continuate facendo uso dei forzieri, parlate se volete alla statua di fronte alla nave, poi proseguite sul lato destro verso le banchine. Al fondo troverete dei nemici, più pericolosi di quelli incontrati in precedenza. Andate fino al fondo del percorso, dove troverete una spaccatura nella parete, attraversatela per finire in acqua dall'altra parte. Saltate verso la porta e spostatevi nella sala dove troverete altri nemici e un forziere con una piuma di fenice, trovatene sei per incrementare permanentemente i vostri poteri magici. Al fondo della sala tornate fuori, c'è un cofano. Salite sulle casse e scendete per ritrovarvi all'inizio. Tornate alla spaccatura nella parete ma questa volta saltate attraverso al vuoto per trovare una leva su una piattaforma. Tiratela per salire.

In cima c'è un cofano con globi verdi, ma se avete già preso quello precedente per ora non toccatelo, potrebbe servirvi dopo. Incontrerete tra poco dei minotauri. Per sconfiggere questi nemici dovrete usare attacchi normali e parate, danneggiandolo sino a che non potrete attivare il minigioco per finirli. È possibile finirli anche con attacchi normali, ma ucciderli con le mosse speciali vi consente di ottenere globi verdi di guarigione. Al fondo del percorso c'è un cofano per rifornirvi di potere magico. Seguite il percorso e salite con l'ascensore, sarete in un'area controllata da un nemico che lancia una sfera con spunzoni. Non conviene pararla, meglio schivare o saltare. Quando il mostro avrà subito abbastanza danni, si attiverà il solito minigioco. Dovrete combattere tre mostri di questo tipo in questa zona, se vi attaccano in due usate il potere di Poseidone per danneggiarli entrambi.

Una volta eliminati questi nemici andate nell'angolo in alto a destra per trovare un cofano. Ce n'è un altro vicino alla porta, e un altro ancora se saltate sulla sporgenza in basso a destra. Probabilmente non vi serviranno tutti adesso, ma controllare non fa male. Quello vicino alla porta inoltre cambia colore, potete scegliere così il tipo di contenuto. Seguite la sala oltre questo cofano per raggiungere una stanza con delle casse impilate. Sfondate le casse in legno al fondo di due colonne per scoprire l'uscita, ma non siate troppo precipitosi. Prima di tutto saltate sulla cassa in basso a sinsitra, da qui in diagonale in alto a destra per raggiungere la pila centrale. Ora c'è una piattaforma con una passerella e un forziere, non andate subito lì ma saltate a destra per salire su un'altra pila di casse. Da qui potete vedere un'apertura nella parete con due cofani, che vi saranno utili. Poi saltate indietro e andate sulla passerella con il cofano che avete visto prima, salite poi la passerella e andate fino alla sporgenza sottile. Al fondo saltate verso la rete sulla pila di casse vicina e salite. In cima saltate a sinistra per raggiungere la porta, poi saltate sulla cassa dal lato opposto e di nuovo verso un'altra cassa dal lato della porta, troverete un altro cofano. Ora potete tornare alla porta e attraversarla.

In questa zona c'è un cofano di cui presto avrete bisogno. Avvicinatevi alla porta fiammeggiante e osservate la scena. Dovrete combattere contro Medusa. Cercate di evitare di esser tramutati in pietra dal suo sguardo, un attacco con un raggio verde: se sta iniziando a lanciarlo attaccatela da vicino con il vostro potere, buttatela a terra e infierite. A un certo punto inizierà il minigioco per sconfiggerla. Alla fine potrete staccarle la testa e usarne lo sguardo per sconfiggere anche i minotauri che appariranno.

Attraversate la porta che era bloccata da Afrodite e sconfiggete i nemici nella zona, poi salite sulla passerella al fondo fino a raggiungere quasi la cima. Poi saltate indietro in direzione opposta e dovreste atterrare su una piattaforma con un cofano. Da qui potete saltare in un'apertura nella parete a sinistra per trovare altro materiale. Tornate alla passerella e salite fino in cima, ora. Quando inizierete a muovervi troverete una leva di fronte a voi, non tiratela per adesso. Avvicinatevi alla balestra nel centro e usatela. Ciò aprirà buchi nella parete, con dei cofani. Ignorateli, aprite al massimo il cofano con i globi verdi e salvate il gioco al save point vicino. Tornate giù e tirate la leva per spostare la balestra in un'altra direzione, poi tiratela ancora per spostarla alla vostra sinistra. Usatela, aprite un buco nella parete per ottenere un cofano con una piuma della fenice. Tirate la leva un'ultima volta in modo che la balestra si raddrizzi e sfondate la porta.

Seguite la nuova strada e andate a sinistra alla biforcazione, scendete e sconfiggete tutti i nemici, c'è un cofano vicino al cancello. Aprite il cancello, poi tornate indietro. Girate e salite la passerella da cui eravate arrivati, alla biforcazione vedrete un passaggio sulla parete a destra, salite su questo. Al di fuori sarete attaccati da nemici normali, distruggeteli. Vedete la passerella interrotta? Iniziate a salire da lì. A un certo punto potrete salire in cima alla pila di casse a sinistra. Scendete da qui sul tetto rosso dell'edificio a sinistra. Da qui potete saltare al punto in cui avevate sfondato la parete e aprire i cofani che avevate scoperto. Scendete e attraversate il cancello precedentemente aperto, salite i due passaggi per raggiungere l'area con la parete su cui avevate iniziato a salire. Questa volta salite fino in cima e fatevi strada verso destra, potete saltare anche di lato oltre che verso l'alto. Attenti ai vari nemici, prendetevi tempo. Una volta raggiunto il lato destro scendete lentamente fino al suolo. C'è un passaggio molto stretto che conduce a sinistra, seguitelo per raggiungere una statua. Abbattetela.

Oltre la statua c'è un cofano con globi verdi, e un passaggio verso il basso: seguitelo e saltate verso la testa della statua, potete ora raggiungere il fondo della passerella. In alto ci sono un paio di gorgoni, combattete. A sinistra trovate un cofano con globi verdi, poi salite per raggiungere il prossimo livello. Potete danneggiare due pilastri a sinistra e usarli per saltare verso l'alto. Usate la balestra che trovate per lanciare un rampino verso l'altro lato. Andate davanti alla balestra e saltate sulla corda, attraversate, senza sottovalutare i nemici che comunque potete attaccare mentre vi spostate. Scendete dall'altro lato e aprite il cofano, attraversate la sala a sinistra. Aprite la porta e tornate alla balestra. Salvate il gioco e poi sparate nella direzione da cui siete arrivati per aprire la porta. Arriveranno dei nemici, invece di ucciderli uno alla volta continuate ad usare la balestra per lanciare quattro frecce simultaneamente. Andate al fondo della sala e salite la passerella pe trovare due cofani. Poi scendete e seguite il passaggio verso l'esterno per attivare una scena. La soluzione di God of War

La Via di Atene

Salite le scale e osservate la scena. Usate il save point a destra e seguite poi il sentiero a sinistra verso la città. Il percorso principale è bloccato più avanti, entrate nel tunnel a sinistra. I cancelli vi chiuderanno dentro, insieme a un paio di minotauri. C'è un bottone a terra, se lo premete il cancello dall'altra parte si apre, ma se scendete dal bottone il cancello si richiude. Fate sì che uno dei minotarui passi sul bottone, e bloccatelo sul posto con lo sguardo di Medusa. Ora potete correre al cancello, uscire e fare uso del cofano che troverete. Seguite poi il tunnel verso la città, dove la gente è in fuga.

Salite sul tetto della seconda casa a destra. Potete sfondare la porta e controllare l'interno, per trovare un cofano. Sfondate la porta principale della casa dall'altro lato della strada per trovare altro materiale. Alla porta successiva potete saltare in alto e aggrapparvi alla sporgenza, e da qui saltare sul tetto dove trovate un altro cofano. Controllate l'interno della casa seguente a sinistra, trovate una piuma di fenice. Da qui continuate a seguire la strada finché non curva a sinistra, la casa sulla curva sul lato destro contiene un altro cofano, se salite sul tetto e sfondate la porta. Alla casa dopo, sempre sulla destra, troverete un altro cofano, entrando dalla porta principale. Un paio di case più avanti a sinistra entrate dalla porta principale e aprite entrambi i cofani, troverete un occhio di gorgone e una piuma di fenice. Ancora un paio di case più giù, a destra, un altro cofano. Controllate poi la seconda e terza casa a sinistra, per altri ritrovamenti, poi sfondate il blocco alla fine per passare.

Saltate e prendete la corda, iniziate ad oscillare e al punto più alto saltate per prendere un'altra corda, arrampicatevi per un tratto, poi saltate a sinistra e troverete un cofano, da qui potete saltare dall'altra parte. Continuate verso la piazza.

La Piazza in Atene

C'è gente in fuga ovunque, preparatevi, tra poco avrete a che fare con i ciclopi. Per sconfiggerli schivate semplicemente i loro attacchi, e continuate a colpirli. Alla fine si attiverà il minigioco per effettuare una mossa non finale, ma altamente efficace. Attenzione a colpire un ciclope invece di un cittadino comune, durante questa fase, o sprecherete un'ottima opportunità. Uccidete tutti i nemici che trovate.

Prendete il corridoio sul lato superiore a sinistra della piazza, seguitelo fino a una stanza con porte riflettenti. Ci sono tre pannelli nella stanza che potete rompere per trovare un'urna, un cofano normale, e uno con un occhio di gorgone. Salite in cima alle scale per trovare un altro cofano. Saltate lo spazio vuoto e seguite la donna su per le scale, assisterete a una scena (se per caso cadete nello spazio vuoto invece di saltarlo, troverete oggetti da rompere per ottenere altri globi). C'è un save point in cima, se saltate a sinistra troverete un cofano con una piuma di fenice. Scendete dove è caduta la donna ed esaminatene il corpo, per prendere una chiave. Ora tornate fino in cima, mentre lo fate troverete dei nemici con scudi gialli, che possono essere spezzati con pochi attacchi. Saltate a destra del save point e usate la chiave per aprire la botola, scendete all'interno. Usate il save point che trovate qui e seguite il tunnel fino al cancello, apritelo e salite le scale.

I Tetti di Atene

C'è un rampicante sulla destra, da qui iniziate ad arrampicarvi. Quando non potete più salire, saltate per aggrapparvi al rampicante dall'altro lato, e continuate a salire. Ripetete la procedura, alla fine saltate a sinistra in cima e raggiungete i forzieri, all'esterno troverete un nuovo tipo di nemico. Si muove sottoterra e ne emerge per colpire, per sconfiggerlo dovrete sempre parare mentre si avvicina da sottoterra e poi iniziare ad attaccare mentre esce. Poco dopo avrete a che fare con degli arceri sulle scale, prendetevi il tempo per eliminarli o vi renderanno le cose difficili. Svuotate poi il cofano dopo la battaglia e iniziate a salire le scale. State attenti e attaccate solo quando farlo non vi mette in pericolo, dovrete affrontare diversi guerrieri scheletri e una bestia con una sfera chiodata. Dopo troverete un altro cofano in cima, poi tornate giù e attraversate la porta.

Andate giù all'inizio e troverete un cofano, poi iniziate ad attraversare il ponte e saltate verso la piattaforma, da qui saltate e aggrappatevi al rampicante del pilastro centrale. Andate sul lato destro e saltate verso il prossimo pilastro. Provate a saltare evitando le frecce lanciate dai nemici in modo da non esser colpiti in aria. Sul secondo pilastro andate sul lato destro e saltate, aprite il cofano, proseguite. Arriverete a una biforcazione con uno scrigno che cambia colore, rifornitevi di quel che vi servirà. Prendete il percorso a destra al save point, e salvate nella prossima area. Salite la passerella in cima.

Troverete una passerella nell'angolo superiore a destra del tetto, salite e trovate due scatole, poi scendete e saltate verso l'altro edificio a sinistra. Troverete un altro scrigno multicolore, se saltate a sinistra potete aggrapparvi a una corda. Oscillate e saltate verso l'altro lato, dove c'è altro materiale da recuperare, stando attenti agli arceri. È possibile ucciderli più tardi, e tornare a recuperare il materiale, se preferite. Tornate indietro e sfondate la barriera in legno affianco allo scrigno per saltare al prossimo edificio. Sfondate la barriera e saltate attraverso, forse non ce la farete a raggiungere la sporgenza ma ce la farete ad aggrapparvi ai rampicanti sul muro. Salite e aprite il forziere.

C'è un oggetto luccicante a terra vicino alla rampa, osservate una breve scena poi continuate fino a una rampa che potete abbattere con un calcio. Tornate giù alla stanza con il save point e uscite dalla porta, questa volta andate a sinistra. Raggiungerete una balista (una specie di grossa balestra), che potete usare. Spostatela nella prossima stanza, qui noterete un pannello sul pavimento, andate alla porta dietro di esso e apritela. Ci saranno molti nemici ma potete usare l'ira di Poseidone per eliminarli. Poi uscite e posizionate la balista sul pannello a forma di ingranaggio sul pavimento, tirate la leva. Lasciate la stanza e prendete la balista che è stata ruotata di 90 gradi, tirate nuovamente la leva per riposizionare il pannello e rimetteteci la balista. Giratela ancora una volta in modo che sia di fronte alla porta bloccata, poi usatela per fare fuoco.

Prima di attraversare la porta sfondata, salite la passerella che la leva ha abbassato e svuotate il cofano. Aprite la porta in alto a destra per un altro scrigno. Poi andate alla porta al centro e seguite il percorso per trovare una divinità, che vi garantirà un nuovo potere. Attraversate la porta precedentemente bloccata da Zeus e iniziate a passare sul ponte. Mentre siete sul ponte usate il nuovo potere per eliminare gli arceri, ciò farà sì che si apra la porta che aveva il campo di forza rosso, attraversatela e ci sarà una stanza con muro al fondo, sfondatelo per trovare tre scrigni. Tornate al ponte e attraversatelo, andate a destra alla biforcazione e salvate il gioco qui.

Salite nuovamente la passerella verso il tetto e saltate dall'altra parte. Potete ora uccidere gli arceri e svuotare i cofani. Quando siete pronti saltate dall'altra parte e tornate alla zona in cui il tizio non voleva farvi usare il ponte. Usate il nuovo potere per eliminarlo. Troverete due forzieri nella prima stanza dall'altra parte, poi proseguite sino alla stanza al fondo dove ne troverete altri due. State sul pulsante circolare per attivare l'ascensore e scendere, iniziate a correre mentre attraversate il ponte e assisterete a una scena. Fatevi strada e salvate il gioco al save point dall'altra parte. Salite le scale, dovrete combattere con diversi nemici normali. Potete creare un buco nella parete per trovare un cofano; continuate a salire le scale fino a raggiungere finalmente il Tempio dell'Oracolo. Aprite due cofani, poi iniziate ad attraversare il ponte. La soluzione di God of War

Il Tempio dell’Oracolo

Alla fine del ponte dovrete combattere contro diversi nemici, sconfiggeteli per aprirvi la strada. Ci sarà una scena, alla fine salite le scale e usate i cofani a destra e sinistra dell'ingresso. All'interno andate fino in cima e spostate le statue, per trovare altri scrigni. Queste statue hanno uno scopo, avrete notato ormai che le arpie continuano ad arrivare, e non potete proseguire (capirete perché se salite le scale). Dovete portare giù la statua di sinistra e usarla per bloccare il buco di sinistra, poi fare altrettanto con la statua di destra e il buco di destra. Ora eliminate le arpie restanti e siete liberi. Andate al cancello in basso a sinistra vicino a uno scrigno multicolore, e sollevatelo. Prima di salire le scale saltate sulla sporgenza a destra, troverete un cofano. Salite le scale e iniziate a farvi strada, andate a sinistra per trovare al fondo un passaggio sicuro verso l'alto e proseguite verso destra fino a trovarne un altro. Salite e saltate vicino al save point che trovate qui. Salvate e andate a sinistra.

Seguite il corridoio fino in fondo oltre i nemici e osservate la scena. Andate a destra e notate l'ascensore che scende quando vi salite sopra. Vicino alla porta da cui siete arrivati ci sono due statue. Dovete metterne una sull'ascensore, poi prendete l'altra e mettetela vicino all'ascensore ma non su di esso. Salite sull'ascensore in modo che inizi ad abbassarsi ma saltate indietro in modo da non scendere con esso. Quando arriva al fondo spingete la seconda statua sopra alla prima. Ora scendete e togliete la statua dall'ascensore. Notate una larga piattaforma sostenuta da quattro pilastri e affianco una piccola struttura con un forziere in cima. Spingete la colonna sopra a queste due strutture e piazzatela a destra, un po' distante dall'oggetto alto. Se saltate nello spazio a destra delle due strutture dovreste vedere due cofani in cima, su una sporgenza rocciosa. Dovete saltare sulla struttura piccola con il forziere, da lì sulla piattaforma più alta, e da questa saltare sulla statua e poi sulla sporgenza rocciosa.

Una volta aperti tutti i forzieri scendete, andate in senso orario lungo i muri, noterete due punti in cui c'è una parete rovinata circondata da una specie di arco. Sfondate la parete in questi punti per scoprire dei cofani. Adesso è tempo di salvare la donna: portate le statue impilate a sinistra tra la piattaforma alta e la fontana. Saltate su e salite sulla piattaforma dalla più piccola, poi sulle statue. Da qui saltate e aggrappatevi ai rampicanti. Andate verso sinistra e assistete a una scena, inizierà un conto alla rovescia.

Avete circa 70 secondi per salvare la donna, se non ce la farete ricomincerete dall'inizio. Attraversate i rampicanti e preparatevi a un salto, aspettate che ogni rotazione degli oggetti di fronte a voi sia terminata, saltate. Dal rampicante più in alto raggiungete la corda e passate dall'altra parte. Proseguite fino a trovare un'altra corda e da qui alla fontana, quando vi avvicinate alla tizia avverrà una scena. Poi uscite dalla porta.

Una volta fuori trovate un save point, e due percorsi. Se prendete le scale arriverete a uno stemma e a una parete rocciosa. Potete venire qui per trovare un forziere oltre lo stemma, con una piuma di fenice. Tornate poi al save point e andate a destra, scendete la scala a spirale e aprite il forziere al fondo per un'altra piuma. Saltate oltre la barriera, e siete arrivati alle fogne.

Le Fogne di Atene

Ci sono due forzieri multicolori, ai vostri lati. Seguite le fogne e sconfiggete i nemici che vi attaccheranno. Se saltate dove si trovano gli arceri troverete due forzieri. Scendete e proseguite fino a raggiungere una barriera in metallo, saltate sopra e salite sulla sporgenza. Ci saranno dei minotauri da sconfiggere. Aprite il cofano multicolore a destra e continuate. Altri due li troverete sul percorso, e altri due alla fine. Saltate su e preparatevi a molti nemici. Inizierete da un paio di ciclopi, ora molto più facili senza gente che si metta in mezzo, poi dei minotauri e nemici normali, il tutto complicato da lanci di frecce. Salite la passerella per eliminare gli arceri. Ripetete alla prossima curva e aprite il cofano.

Seguite ancora le fogne fino a un cancello in metallo e saltate in cima, davanti a voi c'è una passerella che conduce a un forziere e alcune scale a spirale. Tirate la leva in cima alle scale per scoprirne altre, che conducono a un luogo familiare. Dirigetevi verso la piattaforma dove avevate visto Ares distruggere la città, è ancora lì. Questa volta prendete il percorso a destra invece di quello a sinistra e salvate, già che ci siete. La porta immensa si aprirà, passatela e girate subito a destra per trovare un forziere. A sinistra ce ne sarà un altro, vi saranno entrambi utili.

Il Deserto delle Anime Perdute

Entrate nel deserto e osservate la scena al vostro arrivo. Se dalla statua correte direttamente su e vi tente leggermente a sinistra troverete un forziere vicino a una grande roccia appuntita. Tornate all'ingresso del deserto e andate a est della statua. Seguite la sporgenza inferiore per un buon tratto fino a raggiungere l'angolo più in basso a destra del deserto. Da qui andate a nordovest e dovreste iniziare a sentire dei canti. A nord dell'area erbosa c'è un tempio. Di fronte al tempio vicino al forziere c'è la prima sirena, usate la magia se potete per eliminarla, è agile. Una volta morta, ne restano due. Non sono facili da trovare, vagano nell'area centrale del deserto. Entrambe sono accompagnate da due minotauri. Una volta eliminati i nemici si aprirà il passaggio nel tempio e potrete entrare per salvare. Aprite i due forzieri e poi scendete le scale. Troverete un nastro trasportatore, evitate gli ostacoli aguzzi. Aprite la porta nella parete e tirate fuori il blocco, c'è un forziere. Spostate il blocco a sinistra fino a colpire la parete e usatelo per saltare alla sporgenza. Da qui attraversate la porta e uscite. Soffiate nel corno e osservate la scena, seguite il percorso senza dimenticare i forzieri e prima di soffiare nel prossimo corno improvvisamente sarete attaccati da sirene. Anche dopo averne sconfitte alcune continueranno ad arrivarne, saranno in tutto una quindicina. Dopo la battaglia ricompare il corno, e potete attivare una scena. La soluzione di God of War

Il Tempio di Pandora

Salvate il gioco, iniziate ad attraversare il ponte. Troverete due forzieri dall'altra parte, vicino alla porta principale. Andate a sinistra e prendete il percorso in discesa che conduce dall'altro lato. Troverete un muro con una maniglia al fondo, tirate finché la parete avrà smesso di spostarsi. Appena lasciate la maniglia la parete si riabbasserà, saltateci sopra rapidamente. In cima vedrete una scena, poi i cancelli saranno aperti quindi scendete e andate alla porta. Due nuovi tipi di ciclope vi attaccheranno, non dovreste avere particolari problemi con loro. Poi salite le scale, andate a sinistra e aprite il forziere, ce n'è un altro anche a destra. Quando avete finito girate la leva al centro, afferrandola e camminando in cerchio. Quando poi entrate, la porta si richiude dietro di voi, combattete contro molti scheletri guerrieri, dovete sconfiggere chiunque prima di poter proseguire. Infine esaminate l'occhio al centro della parete, uno alla volta i personaggi si illumineranno e alla fine, il percorso si aprirà.

Gli Anelli di Pandora

Seguite il corridoio sino a raggiungere una porta nella parete. Attraversatela per trovare delle macchine, aspettate che si stiano aprendo e poi rotolate attraverso cercando di restare interi. Alla fine troverete alcuni arceri nemici. Aprite poi il cofano multicolore e quello in cima. Tirate la leva al centro della parete a sinistra per abbassare un'altra leva fuori dalla stanza. Correte fuori e iniziate a girare questa fino a che vedrete una fiamma rossa. Avvicinatevi per incontrare un altro dio e acquisire una nuova arma. Poi superate il punto in cui si trovava Artemide.

La Sfida di Atlante

Proseguite nella sala e salvate il gioco. La prossima stanza offre l'occasione di provare la vostra nuova arma contro i nemici. Poi saltate e aggrappatevi al fondo delle scale nell'angolo superiore a sinistra della stanza e proseguite. Eliminate gli arceri e poi passate da quella parte. Nell'angolo troverete un forziere. Scendete e attraversate la sala nella parte inferiore a destra. Seguite il percorso e siate certi di eliminare tutti i nemici, poi tornate alla biforcazione nella sala e prendete la scatola di rocce o quel che sono. Notate che quando premete il pulsante al suolo nella stanza principale la cosa al centro ruota, poi ruota nel senso opposto quando scendete. Portate la scatola di rocce vicino alla cosa che ruota, poi calciatela verso il pulsante. Mentre scivola saltate verso la cosa rotante e vi fornirà la spinta necessaria.

Dall'altra parte troverete diversi nemici e tre forzieri, una volta finito salite la passerella e saltate a sinistra dove prenderete lo scudo di Zeus. Scendete alla stanza di sotto per esaminare la porta a sinistra per posizionare lo scudo, lasciate l'area e tornate a quella di prima, saltate e aggrappatevi alle scale nell'angolo a destra. Se avete ripulito il posto siete tranquilli, altrimenti dovrete combattere. Andate dall'altra parte e tirate la leva, quando il peso scenderà prendete la corda e scendete con essa. Passate sulla corda orizzontale e fatevi strada, dall'altra parte ci saranno alcuni forzieri.

Da queste parti c'è lo scudo di Ade, quando lo trovate siate pronti a un'imboscata, con molti più nemici di quanti ne abbiate in genere affrontati. La parete a sinistra si chiuderà nel frattempo. Sconfiggete tutti e si aprirà un percorso verso una coppia di forzieri. Saltate per raggiungere la corda da cui siete scesi e salite. Tornate alla porta con lo scudo di Zeus e posizionate anche quello di Ade. La porta si aprirà, passate.

Scendete le scale e salvate al fondo. Salite la passerella e attraversate la porta, preparatevi a un pericolo. Dovrete riuscire ad evitare gli ostacoli senza essere colpiti, vi basta aspettare che la minaccia si sposti in avanti rispetto a voi. Ignorate le leve e attraversate la porta a destra. Sconfiggete i nemici e salite sul nastro trasportatore. Evitate ogni ostacolo, poi seguite il percorso su per le scale e attraverso il ponte. A sinistra c'è un cofano multicolore, a destra una parete da scalare. Muovetevi velocemente, una volta raggiunta l'estremità curatevi, poi tirate la leva per abbassare la catena e tornare al punto di partenza.

Ora dovrete distruggere tutti i nemici prima che finisca il tempo. La maggior parte di loro usa scudi. Quando li avrete eliminati tutti potete salire a prendere la maniglia, ora potete uscire dalla stanza e abbassare la catena, comparirà un save point. Tornate alla stanza con gli oggetti in movimento da evitare, tirate rapidamente entrambe le leve poi correte attraverso la porta in cima, dovete essere veloci. Muovetevi lentamente lungo la parete e sollevate la porta. Sconfiggete i nemici ed esaminate l'oggetto in cima, posizionate la maniglia. Ora girate la leva in modo che la sfera sia sulla schiena di Atlante, attraversate il varco a destra e iniziate a salire le scale.

Eliminate i nemici salendo e in cima controllate il forziere a sinistra. Andate a destra e aprite il forziere a sinistra della leva. Poi tiratela e osservate la scena. Dopo scendete e uscite dalla nuova apertura. Afferrate la maiglia sulla cassa e tiratela giù. Quando si sarà abbassata completamente saltate sulla cassa e recuperate la testa del figlio dell'architetto. La cassa si muove e compare un buco sotto di voi, scendete e aprite il cofano al fondo. Fatevi strada e osservate la scena.

Attraverso la porta al fondo raggiungete una zona nuova, salvate e proseguite. Combatterete lungo la strada, esaminate poi la porta con il teschio e usate la testa del figlio dell'architetto per aprirla. Troverete un cilindro rotolante, pronto a schiacciarvi. Lungo la strada ci sono numerosi posti in cui potete evitarlo, ma in realtà si muove più lentamente di voi quindi non è necessaria molta prudenza. Alla fine salite le scale e aspettate per saltare sopra al cilindro. Camminate nella direzione opposta a quella in cui ruota per non cadere e quando arriva vicino alla passerella saltate e aggrappatevi. Salite fino in cima e svuotate numerosi forzieri, c'è inoltre un save point. Oltrepassate la sala, e preparatevi alla prossima sfida. La soluzione di God of War

La Sfida di Poseidone

Andate avanti e vedrete una scena. Dovete combattere contro Cerbero e alcune sue copie minori. Uccidete regolarmente i cerberini, o cresceranno fino a dimensioni normali e saranno guai. Una volta eliminata la minaccia aprite il forziere in cima e poi andate a sinistra. C'è un altro forziere dietro una cassa e alcuni ciclopi, oltre a parecchi arceri. Una volta eliminati tutti raggiungete il fondo del percorso distruggendo i cerberini sulla strada e gli arceri a lato del campo di forza rosso, che alla fine si aprirà.

C'è una leva al centro, quando la tirate la stanza ruota e la porta conduce in altri luoghi. All'inizio a un forziere, da aprire, svuotare velocemente e abbandonare prima che il cancello si chiuda e moriate. Ci sono quattro forzieri, alla quinta volta troverete l'uscita. Dovrete sconfiggere ora un nuovo nemico ma nulla di particolare in effetti, attaccate e parate come al solito, poi andate a sinistra alla catena, saltate sulla parete, salite aggrappandovi alle sporgenze. Una volta in cima andate a destra e trovate un forziere, all'interno c'è una chiave. Saltate di nuovo su e strisciate verso il lato sinistro dove troverete due minotauri. Seguite il percorso fino in cima dove ci sono dei forzieri vicino a un save point.

Nella prossima stanza troverete un lungo percorso e una leva senza maniglia. Scendete e andate fino in cima. Esaminate la porta e prendete la maniglia a destra della stanza. Tornate indietro e mettetela sulla leva, iniziate a girarla per abbassare una delle gabbie. Spingetela verso il bordo e poi su per la collina. Quando arrivano i nemici mettetela sul cemento spezzato e combattete. Continuate fino a raggiungere la cima, spostatela e mettetela sul pulsante dietro la leva. Ora tiratela, e si aprirà una porta. Scendete al fondo ed esaminate l'oggetto luccicante di fronte alla statua per ricevere il tridente di Poseidone. Usandolo potete stare sott'acqua. Usate il save point dietro la statua e poi saltate in acqua a sinistra. Salite la passerella e aprite il forziere, e quello dall'altro lato. Saltate nella pozza di destra e nuotate verso l'estremità più bassa dove troverete un passaggio.

Sott'acqua potete effettuare mosse per spezzare gli oggetti che vi bloccano la strada. Sconfiggete tutti i cerberini dall'altra parte e aprite il forziere a sinistra, poi la porta e tirate la leva per scoprire il nuovo percorso dietro la statua di Poseidone. Andate lì, sconfiggete i due cerberi e le arpie, salite sui nuovi blocchi di pietra e seguite il percorso. Saltate in acqua al fondo e nuotate sott'acqua tra le rovine. Incontrerete una naiade ma non potete fare niente, continuate a nuotare e passate il piccolo tunnel in lato a destra. Alla biforcazione girate a destra e arriverete ad una apertura a forma di bocca. Fermatevi all'entrata e preparatevi, dovrete schizzare attraverso lo spazio davanti a voi cercando di evitare di farvi ferire. Proseguite sott'acqua fino a che non potrete riemergere, poi dovrete sconfiggere tutti i nemici perché si abbassi il campo di forza intorno alla leva. Tiratela e si aprirà un cancello. Saltate di nuovo in acqua e tornate alla biforcazione, andate a sinistra questa volta. Uscite dall'acqua e sconfiggete i nemici, sfondate la parete in cima per trovare urne e al fondo un forziere con una chiave.

Tornate ancora alla biforcazione, andate in giù. Qui è dove avete aperto la larga porta, ora potete passare. C'è un save point sommerso, usatelo poi sfondate la parete a sinistra del save point e nuotate verso l'alto dalla naiade per raggiungere una stanza con dei forzieri. Tornate indietro e nuotate in profondità quando raggiungete la statua di Poseidone ma non troppo lontano, fermatevi quando vedete una catena sotto di voi. Attaccate a questa ci sono delle barriere che vi feriranno se le toccherete. Aspettate che una vi sorpassi poi scendete, e lanciatevi a sinistra. Quando vi fermate sarete sopra a una delle aree sicure, quindi fermatevi lì, poi quando arriva la prossima barriera salite, e ripetete la sequenza. Poi potrete nuotare normalmente fino al fondo e scendere in una conduttura circolare. Nuotate fino a raggiungere la superficie, ci sarà un save point a sinistra.

Sconfiggete i tre minotauri che compaiono, aprite i cofani su entrambi i lati. C'è una leva al centro, tiratela per alzare un passaggio che conduce in cima. È un passaggio temporaneo, quindi muovetevi in fretta. Dall'altra parte ci sono cofani a destra e sinistra. Saltate in acqua e nuotate di nuovo alla leva, tiratela ma questa volta non saltate tra le piattaforme, saltate in acqua a sinistra. Nuotate fino al fondo e nella parte bassa del pilastro maggiore troverete una stanza segreta, se entrate i pilastri si abbasseranno e trascorso un certo tempo funzioneranno come ascensore. Seguite il tunnel sino a spuntare in superficie al fondo. Salvate il gioco e lasciate la stanza, combattendo coi nemici con gli scudi gialli, tornate alla stanza con il cilindro rotante e salite nuovamente le scale, questa volta saltate in acqua a sinistra e nuotate nell'apertura circolare lungo il percorso. Seguite il passaggio sino alla nuova area.

A destra ci sarà una porta che potrete aprire usando attacchi normali, salvate il gioco e andate fino al fondo dove troverete un paio di forzieri e una passerella. Salite e seguite la sala, pronti alla nuova sfida.

La Sfida di Ade

A sinistra e destra delle scale ci sono dei forzieri. Saltate a sinistra della stanza per trovare una porta, quando la esaminate dovete accettare la sfida di fare un sacrificio di sangue. Fatelo e un nuovo tipo di nemici apparirà. C'è anche un'area circolare intorno all'ingresso, uccidete abbastanza nemici all'interno del cerchio in modo che si apra la porta. Procedete e usate la piattaforma vicino alla porta a sinistra per saltare sulla sporgenza superiore. Troverete tre forzieri, poi scendete e aprite la porta a sinistra.

Il pavimento si muove, e sotto c'è lava. Calcolate bene il momento in cui saltare. Oltrepassate le lance rotolando, poi preparatevi a superare un labirinto. Alla prima biforcazione andate a destra, poi a sinistra, al fondo ci sarà un forziere, poi tornate alla biforcazione e andate dritti questa volta, poi a sinistra (a destra troverete un forziere per curarvi). Troverete una leva da girare per passare al prossimo livello. Vicino all'ascensore potete prendere il blocco nella parete e spingerlo avanti per farlo scendere. Correte al fondo prima che il passaggio crolli e svuotate il forziere. Tornate indietro e andate a destra alla biforcazione, poi nuovamente a destra e spongete il blocco avanti sino a farlo cadere. Sconfiggete i nemici, curatevi e aprite la porta verso sinistra. Andate a sinistra alla biforcazione.

C'è un blocco, aspettate che esca e poi seguitelo e saltate in cima. Uccidete i nemici in quest'area ma non potete ancora attraversare la porta, dovete uccidere tutti i nemici nel labirinto. Gli ultimi due sono oltre la porta, bloccati. Il blocco si allontana sempre di più, fino al terzo passaggio, quando riparte da capo. Aspettate che sia abbastanza lontano da poter passare attraverso la porta ad arco e uccidete gli ultimi due nemici. Adesso potete attraversare la porta che era chiusa. Salite sul pulsante di fronte a voi per far alzare la statua da terra. Scendete e saltate in acqua dove si trovava la statua. Al fondo troverete un interruttore, ora la testa sta emettendo un raggio. Uscite dall'acqua e salite la passerella a lato della statua, girate la leva dietro la testa per spostarla nella direzione opposta e mostrare il vostro cammino. Scendete, salvate al fondo delle scale, entrate in quella stanza.

Dovrete evitare le sfere in fiamme e raggiungere la porta senza finire carbonizzati. Una volta al fondo combattete con i nemici, e aprite i forzieri. Avrete superato delle porte lungo la strada, la terza di queste sulla parete di sinistra, è quella che vi interessa. Entrate e preparatevi a combattere, vi aspettano diversi minotauri. Sconfiggeteli insieme agli arceri per rimuovere il campo di forza, poi andate a destra e uccidete tutti i nemici che trovate, dovete eliminare tutti gli arceri per poter procedere. Tornate alla stanza precedente e andate a sinistra, saltate su e seguite la corda, scendete nell'arena e preparatevi a scontrarvi contro un'orda di nemici. Alla fine salite la passerella e saltate sulla prossima sporgenza.

Un altro labirinto: andate avanti alla prima biforcazione, poi a destra alla seconda per trovare un forziere. Tornate indietro di pochi passi e andate a sinistra. Andate a destra alla prossima, salvate. Dovete attraversare, ma c'è anche una macchina letale. Quando arriva vicina, saltate in alto per evitarla. Andate avanti alla prima biforcazione e poi a destra alla seconda. Quando arrivate alla piattaforma sicura passate sul lato destro dove troverete un forziere con una piuma di fenice. Tornate alla piattaforma e andate avanti. Riattraversate uno spazio vuoto, poi andate a sinistra alla prima biforcazione per trovare un forziere. Tornate indietro e continuate a scendere. Andate a destra alla prossima biforcazione e aprite il forziere, poi andate avanti alla biforcazione, dovete aspettare che passi il braccio no narmato, e saltare su quello. Da qui camminate avanti e salite la passerella. Attraversate sino alla prossima piattaforma ma prima di scendere, continuate a destra fino a trovare un forziere. Tornate indietro e scendete.

Scendete la passerella al fondo e seguite il percorso nella prossima sala, girate la ruota alla fine e osservate una scena, poi andate a sinistra per scendere in un luogo familiare, scendete e salvate il gioco lungo il percorso. Siate certi di aver piena salute, poi uscite e preparatevi a combattere contro un nemico.

Il punto migliore per voi è la sporgenza al fondo della stanza, quindi raggiungetela. Quando il nemico alza la mano sinistra, preparatevi a saltare a sinistra per evitare il suo attacco; quando ha caricato, preparatevi a saltare per evitare le fiamme dal basso. Tutto il resto, potete pararlo normalmente. Dovete colpire il nemico in modo che si allontani quattro o cinque volte, dopo ognuna potrete avere accesso a mosse speciali se sarete rapidi. Poi sarà paralizzato temporaneamente, e potrete andare al fondo dell'area e tirare la leva per caricare il cannone e colpirlo. Ripetete il processo due volte, poi le cose cambiano, inizierà a perdere pezzi di armatura ogni volta che subisce danni, andate avanti a combattere sinché verso la fine si bloccherà di nuovo, raggiungete nuovamente la leva e ponete fine alla battaglia.

Ora potete attraversare la grande porta attraverso una crepa al fondo, salite poi le scale a spirale e usate il save point in cima. Più avanti troverete tre forzieri, esaminate poi il libro al centro della stanza. Tirate il coperchio della cassa e prendete la testa del figlio dell'architetto. Tornate a dove avete combattuto il minotauro, troverete un'altra divinità, e otterrete un nuovo incantesimo: usatelo per eliminare i nemici che arriveranno qui, poi passate attraverso il varco che Ade bloccava e nuotate alla stanza con l'oggetto rotolante. Inserite mentre siete sott'acqua la testa del figlio dell'architetto nella porta per abbassare il livello dell'acqua. Trovate la leva vicino al muro, vicino c'è una porta, apritela, correte al centro della statua nel mezzo e troverete una leva. Giratela fino a che sarà allineata con la porta appena aperta, lasciate la stanza e iniziate a girare la leva vicino alla porta finché la porta sarà allineata con la sala esterna, andate alla sala esterna e assicuratevi che la porta sia allineata in modo che tutte le porte siano in linea con la stanza con il save point al fondo. In quest'area, troverete una parete che potete far ruotare per scoprire una stanza in cui usare le due chiavi trovate in precedenza, e avere accesso ad altro materiale.

Una volta che le porte sono tutte allineate andate al save point, da qui vedrete una maniglia vicino agli scalini, non quella in centro ma quella luccicante. Quando la impugnerete attiverete una scena. Poi correte al centro e tirate la maniglia per far salire l'ascensore, lascaite la stanza e attraversate il ponte: ci sarà una scena e una battaglia con un nuovo nemico, dovrete sconfiggerne tre prima di poter procedere. Mentre attraversate avrà luogo un'altra scena, poi potrete raggiungere l'altro lato, leggere il libro al centro, e iniziare a salire. La soluzione di God of War

Le Rupi della Follia

Sconfiggete tutti i nemici in cima e gli arceri in lontananza. A sinistra dietro le urne c'è un forziere. Andate a destra e saltate di piattaforma in piattaforma fino alla corda, attraversatela e combattete quelli che vi aspettano. Girate la manovella per alzare una passerella e salvate il gioco. Salite e seguite i percorsi sino a una porta. Se continuate a sinistra invece di entrare subito troverete un forziere. Entrate nell'area della caverna e seguite il percorso fino a una manovella che potete ruotare, giratela per collegare il percorso alla piattaforma con gli arceri, ruotatela più del necessario perché inizierà a tornare indietro non appena smettete di girarla, avrete appena il tempo per saltare sull apiattaforma. Una volta fuori dalla caverna in cima andate a sinistra per trovare un forziere, poi saltate sulla passerella a destra.

Dovrete eliminare tre minotauri qui, poi dietro l'angolo c'è una porta con due teste a lato che sembrano aver un tempo indossato delle collane. Se saltate dietro quella di destra troverete un forziere. Andate a sinistra dal forziere attraverso la caverna, e saltate in acqua. Quando ne uscirete dall'altra parte potete sfondare la parete dietro le cascate per ottenere dei globi rossi. Tornate alla porta con gli emblemi a forma di volto e seguite il percorso per raggiungere un forziere vicino a una corda, scendete con la corda e entrate nella caverna. Oltre a molti nemici che dovrete uccidere, ci sarà un enigma per voi.

Il vostro scopo è connettere tutti i blocchi in modo che non ci siano vuoti. Potete usare la piattaforma centrale per ruotarli. Prendete il blocco in alto a destra e mettetelo sul meccanismo, ora giratelo in senso antiorario una volta. Mettete questo blocco contro il cancello in modo che quello in basso a destra che non può essere spostato riempia il buco. Poi prendete il blocco a forma di T, ruotatelo di 90 gradi e mettetelo al mezzo in modo che riempia il buco nel pezzo che avete posizionato in precedenza. Spostate il blocco piccolo vicino al cancello, non lo userete mai. Prendete quello a forma di L in alto a sinistra e ruotatelo di 180 gradi, mettetelo a sinistra del cancello. Restano due spazi vuoti, uno corrisponde a un pezzo alto due blocchi, l'altro è quello in alto a sinistra.

Prendete la collana e lasciate la caverna, salite la passerella a destra, c'è anche un save point. Salite e andate a destra, scalate passando dall'altra parte sul lato della montagna fino a trovarvi sopra alla corda dove eravate scesi. Tornate alla porta coi due emblemi e inserite la collana. Ora dovete tornare indietro, di parecchio, sino ad oltre la stanza in cui avevate ruotato le due piattaforme per saltare da una all'altra. Uscite dalla caverna, ora potete andare giù per una passerella o seguire il sentiero a sinistra. Scendete dalla passerella, poi oltre altre due, raggiungete un save point. Da qui andate a destra e vedrete un albero morto, potete saltare sulle rocce a lato dell'albero per raggiungere un altro percorso e un'altra area.

Seguite questo percorso nell'area principale della caverna dove sarete intrappolati e obbligati a combattere contro alcuni nemici. Quando uscite dal lato opposto troverete un ascensore, girate la manovella per farlo salire. Salite sul peso a destra per abbassare un passaggio verso la piattaforma al di sotto, funzionerà come scorciatoia, non scendete ancora. Entrate nella caverna e preparatevi. Notate i buchi nel pavimento, c'è una leva a lato del cancello. Quando la tirate si apre un altro cancello, e inizia il conto alla rovescia. Vicino a voi c'è un blocco che potete muovere, dovete spostarlo dall'altro lato della caverna e usarlo per raggiungere la sporgenza prima che sparisca. In cima c'è un forziere, apritelo per trovare una piuma di fenice e poi saltate verso i rampicanti. Prendete la collana e andatevene.

Tornate alla porta con le due facce, posizionate anche la seconda collana, ora le sporgenze si muoveranno, aspettate che siano del tutto estese e saltate. Saltate indietro per alcuni forzieri, poi a destra, proseguite e si attiverà una scena. Seguite il percorso fino al fondo e saltate tra le corde per raggiungere l'altro versante. Qui troverete un ascensore, tirate la leva per attivarlo. Seguite il tracciato e raggiungete la tomba dell'architetto.

La Tomba dell’Architetto

Qui dovrete saltare tra alcune piattaforme, stando attenti a non farvi ammazzare nel processo. Una volta fatto aprite il cancello, combattete fino all'area esterna e sconfiggete i ciclopi e i cerberi vari. Siate certi di eliminarli prima che crescano, al solito. Ci sono tre passerelle qui, salite per quella di lato non rotta e sfondate la porta in cima per trovare un forziere con una piuma di fenice. Scendete e salite per quella di mezzo, girate la leva così che l'ombra del peso sia sopra al terreno sconnesso. C'è una leva al fondo quindi andate a tirarla per colpire il terreno. Risollevate il peso usando la leva e girate in modo che l'ombra sia sul pulsante dall'altra parte, abbassate il peso e saltate giù dalla sporgenza per tornare a terra.

Prendete la statua nell'angolo a sinistra e spostatela dall'altra parte, fatela scendere e posizionatela in cima all'altro pulsante. Ora c'è ancora un pulsante, lo trovate sulla strada da cui siete arrivati, mettetevi sopra di esso per sbloccare la porta. Dovete essere veloci, non resta aperta per sempre. Una volta dentro andate dal lato opposto della tavola e staccate la testa dal corpo. Nella prossima area trovate un save point e due forzieri a destra. Entrate nella struttura poi scendete le scale a spirale, raggiungerete dei nastri trasportatori. Dei nemici vi attaccheranno e non potrete andarvene fino a che non saranno tutti morti, quindi datevi da fare. Dopo la battaglia potrete aprire la porta e tirare la maniglia sulla sfera al centro. Esaminate la scatola e scendete con l'ascensore. Spingete la scatola fuori dalla porta principale e osservate la scena.

Il Sentiero di Ade

Davanti a voi ci sono due forzieri e un save point. Saltate tra le piattaforme sopra di voi per raggiungere un forziere. Poi andate a destra e seguite il percorso per trovare altri globi rossi. Prendete a sinistra fino a una larga piattaforma e combattete contro i nemici che trovate qui. Attenzione ad evitare le lame del meccanismo. Saltate alla seconda piattaforma a destra per trovare un forziere, al fondo ce n'è un altro, arrivateci velocemente prima che arrivi un arcere. Seguite il percorso a destra e poi verso il basso per raggiungere altri globi rossi. Tornate al primo palo rotante e saltate a sinistra. Da qui in poi le cose saranno difficili, avrete bisogno di abilità e fortuna per evitare di morire facilmente. Per il resto, non avete in realtà bisogno di indicazioni, incontrerete qualche forziere e molte possibilità di morte. Alla fine, raggiungerete un ennesimo forziere e un save point. Dovrete saltare di piattaforma in piattaforma mentre vi bersagliano di frecce, e dall'altra parte dovrete eliminare ogni nemico nell'area per sbloccare infine la porta. Quando il campo di forza svanirà dovrete arrampicarvi su un oggetto rotante, attenzione alle lame mentre salite. Ci sono punti nella salita in cui rischiate di restare bloccati, inoltre. Una volta in cima, troverete un forziere, saltate poi a destra e sconfiggete tutti i nemici, poi preparatevi a un'altra scalata tra le lame, peggiore della precedente. C'è un save point a destra in alto, vicino a due forzieri; poi dovrete ancora combattere, una volta che tutte le piattaforme saranno saltate fuori correte in cima, dove assisterete a una scena. Poi salite la corda e preparatevi alla parte finale. La soluzione di God of War

Il Tempio dell’Oracolo

Ci sarà un save point, poi dovrete farvi strada combattendo con orde di nemici sino a raggiungere un'area esterna dove avevate salvato la donna dalla corda. Salvate il gioco alla porta sul retro e passatela per trovare forzieri con ogni tipo di globo. Quando uscite si attiverà una scena.

Qualsiasi attacco di Ares per ora può essere bloccato, quindi usate la cosa a vostro vantaggio. La chiave per la vittoria può essere l'incantesimo ricevuto da Ade. Usate qualsiasi altro mezzo, ma soprattutto questo, e state pronti a difendervi con parate. Potete anche usare l'ira degli dei a inizio combattimento, dovrebbe ricaricarsi in tempo per quando servirà di nuovo. Quando potrete effettuare le mosse speciali eseguite correttamente la sequenza, e attiverete una scena.

Nella prossima parte, dovete difendere la vostra famiglia da cloni di voi stessi. Ci sono numerosi cloni, più di quanti se ne potrebbero contare, quindi è fondamentale che rimaniate vivi. Potete anche trasferire salute ai membri della vostra famiglia, dovrete farlo forse un paio di volte per impedire che muoiano. Anche in questo caso comunque la vostra migliore arma è l'incantesimo datovi da Ade. La prima forma di Ares vi ha lasciato molti globi rossi, quindi dovreste avere pieno potere. Usate poi anche l'ira degli dei, e dovreste ottenere la vittoria.

Dopo un'altra scena, è tempo di affrontare la forma finale di Ares. Danneggiare Ares significa curare voi stessi, e viceversa: se subite danni, lui sarà curato. Non potrete più bloccare tutti i suoi attacchi inoltre, ma solo una parte di essi. Il primo è una sorta di vampata che scaglia con la mano, imparate a schivarla prima che vi colpisca; il secondo tipo di attacco è più facile da evitare: attraverserà il terreno e spunterà da qualche altra parte, il che significa che stanno per spuntare quattro pilastri e colpirvi. Se siete anche solo al suolo o se siete colpiti, subirete danni. Una volta che il nemico si teletrasporta, quindi, iniziate a correre normalmente. Dovreste così riuscire ad allontanarvi a sufficienza da restare fuori portata, e tutto ciò che vi resterà da fare è saltare una volta che colpiranno il suolo simultaneamente. Dopo i suoi attacchi Ares si fermerà un momento urlando furente, quello è l'istante adatto a colpirlo. La cosa più importante da ricordare è che non dovete provare ad attaccare a meno che non stia urlando, se para più di tre vostri attacchi consecutivi lancerà una vampata che non potrete evitare o bloccare (avviene durante una specie di mini-scena), quindi se lui inizia ad effettuare parate, smettete immediatamente di attaccarlo o finirete male. Anche sapendo quando parare e schivare, è probabile che subirete comunque dei danni, e ciò lo guarirà in parte, tenetelo presente: ma tenete anche presente che questo è l'ultimo ostacolo reale prima del termine del gioco.

Video della soluzione - Prima parte