La Soluzione di Infinite Undiscovery  1

La Soluzione è basata sulla versione americana per X360 del gioco. Alcuni termini potrebbero non corrispondere con la versione italiana.

Escape from Graad Prison

Vi risvegliate in una cella e vi viene subito mostrato il tutorial dei combattimenti che vi aiuta nell'immediato assalto delle guardie. Superata la scena d'intermezzo seguente, uscite attraverso la porta e avrete accesso al menù. Prendete confidenza con le varie voci: entrare nel menù non interromperà gli scontri durante il gioco. Quando ritenete di aver appreso abbastanza prendete le scale per il piano di sopra e dopo la scena avvicinatevi alle casse: qui vi verrà spiegato come aprirle con la forza quando queste sono chiuse. Mettete in pratica l'insegnamento ed equipaggiate i Bronze Scale Greaves. Proseguite a sinistra, conversate con gli altri prigionieri: in fondo al corridoio salite le scale, ed entrate nella seconda cella, dove raccogliete un Black Berry Potion. Da lì andate al Save Point usando le scale che vedete. A sinistra del punto di salvataggio c'è una cella: parlate col suo occupante e accettate l'Eagle Emblem Gold Coin, quindi andate a destra.

Varcato il portone vi viene spiegato in cosa consiste la "connessione" e il suo utilizzo: quando arrivate a vedere i barili, usate la connessione per far sì che Aya elimini le guardie. Osservate la scena che parte passando dal portone al centro, quindi equipaggiate il Bronze scale Helmet che si trova nella cassa in un anfratto alle vostre spalle. Infine dirigetevi all'ascensore e salite.
Arrivati di sopra aprite la cassa che si trova alle spalle dell'ascensore, poi prendete le scale. Lì incontrate il primo boss, una sorta di orco, sicuramente troppo forte per il vostro personaggio al momento. Non potete fare altro che lanciarvi in una folle corsa sulle scale: sguainate la spada solo per abbattere guardie e barricate, perché correre impugnandola vi rallenterà, fino a farvi raggiungere dal mostro. Potete eliminare i gruppi di nemici che vi si fanno contro colpendo i barili esplosivi da lontano, ma state attenti a non farlo mentre eseguite un attacco ravvicinato. Giunti al piano più elevato potete eliminate l'orco. Usando la connessione, impersonate Aya e colpite i barili esplosivi vicino a cui passa l'orco. La difficoltà è data dal fatto che durante quest'operazione avrete comunque le guardie alle calcagna. Raccogliete la chiave dall'orco abbattuto, infine raggiungete una stanza con un Save Point e tre casse. Indossate l'armatura che trovate, e usate la chiave per aprire il portone rosso, lasciate la prigione e raggiungete Graad Woods. Nel caso abbiate distrutto ogni barricata e ostacolo di legno, otterrete un Situation Bonus.

Graad Woods

Il bosco è molto buio e ciò vi impedisce di vedere distintamente. Tenete a mente che il sentiero principale si snoda da nord a sud. Muovetevi dunque verso sud, eliminate la prima guardia in cui vi imbattete e raccogliete la Red Berry Potion. Ignorate per ora la diramazione a nord-est, al momento irraggiungibile, e guidati dalla luce avvicinatevi all'albero. Lì abbattete le mele che pendono dai rami con Aya, raccogliete due Burguss Apple, e andate oltre, verso la torcia successiva, dove vi aspetta una scena. Qui trovate anche della Medical Herb.

Il bosco inizia a rischiararsi in questo punto, e ciò vi espone maggiormente agli attacchi de nemici. Tuttavia, lupi o guardie che siano, non costituiscono un grosso pericolo: solamente gli Order Hounds possono mettervi in difficoltà. Inoltre esperienza e soldi che potete guadagnare sono molto utili a questo punto. Potete anche decidere di scappare, lasciando che vi tallonino, ma potreste ritrovarvi ad avere un numero di nemici troppo vasto da affrontare in seguito. Infine, non preoccupatevi, questo livello è estremamente lineare, e non rischiate di prendere la strada sbagliata, basta proseguire dritto, seguendo le luci.

Il raggiungimento della prossima torcia fa partire un'altra scena, al termine della quale sarete inseguiti da grossi lupi. Proseguite nella vostra corsa verso le torce, raccogliendo lungo il cammino Blue Berry Potion, Miracoulous Medicines e Black Berry Potion. Nel caso incontriate dei fiori, esaminateli senza impugnare la spada, per ottenere dell'erba medica. Infine, arrivati all'ennesimo posto di guardia, partirà una scena, dopo la quale sarete ancora inseguiti dall'Orco. Al livello a cui siete ora vi procurerà meno danni, ma non siete ancora in grado di sconfiggerlo. Perciò limitatevi a scappare, eliminando gli altri più deboli nemici che vi inseguono insieme all'Orco, e raccogliendo la Miraculous Medicine durante la fuga. Giunti nei pressi del ponte la vostra fuga può dirsi terminata; parte una cut scene, dopo la quale vi trovate con Aya all'accampamento. Salvate, e parlate con tutti i personaggi non giocanti che incontrate: recatevi due volte presso ciascuno per ascoltare tutti i dialoghi, ma non parlate con Aya prima di aver sostenuto il doppio dialogo con tutti! Quando infine avete dialogato con tutti, andate a parlare con Aya per ottenere la Emblazioned Sword durante la scena d'intermezzo.

Luce Plains

Ora vi muovete con Aya in braccio, e in piena luce. Avete due possibilità: un sentiero a ovest e uno a est. Imboccate per primo quello est, proseguite fino alla fine lasciando che il resto del party faccia strage di nemici, ottenendo per voi punti esperienza e monete. Raccogliete i fiori da terra, che si rivelano essere Fresh Herb, e la Black Berry Potion che trovate in un piccolo sentiero. Giunti in fondo la strada è chiusa, perché non potete attraversare il ponte; perciò tornate sui vostri passi e prendete la strada a est, che vi conduce alla città a cui siete diretti. Non perdete mai di vista i vostri compagni, con Aya in braccia siete indifesi e solo loro possono combattere contro nemici in questo livello. Proseguite lungo il cammino seguendo le sue curve: non temete i cambi di direzione, è impossibile sbagliare strada. Al termine del bosco vi trovate in uno spazio aperto e soli, e sotto gli attacchi di un drago. Curatevi di avere la salute al massimo prima di affrontare questa parte del gioco: l'unica cosa che potete fare è correre, evitando i colpi infuocati che il drago vi lancerà da posizione sopraelevata, lasciando che siano questi a colpire i nemici che vi infastidiscono. La vostra fuga termina quando giungete in vista della città di Nolaan: due bambini vi si fanno incontro e inizia una scena.

Nolaan

Dopo la scena potete girare per la città, parlando con i personaggi non giocanti. Quando volete, recatevi alla casa dei due bambini incontrati prima, oltre la salita dalla parte opposta della città rispetto a dove siete entrati. Dopo la cut scene seguite il sentiero che parte sotto la collina, presso la casa dei gemelli. Se volete, prima di incamminarvi, potete fare il pieno di oggetti: c'è una cassa sul lato della casa dei gemelli contente una Graad Onion, ottenete una Panacea parlando prima con Rucha e poi con l'arzillo vecchietto in città e infine delle Red Berry potion parlando alle due donne nei pressi del pozzo.

Dragonbone Shrine

Equipaggiate la Emblazone Sword avuta in precedenza ed entrate nella grotta. Questa spada vi consente di disfarvi più facilmente dei nemici, come il Bloodsucker che vi si para davanti poco dopo l'ingresso. Esaminate il vicolo cieco che parte sulla sinistra e i segni di scavo in fondo, quindi tornate a destra ed entrate nella caverna buia. Dopo la scena d'intermezzo vi conviene tornare indietro sui vostri passi fino a un punto più illuminato, e affrontare lì tutti i Bloodsucker che vi si faranno incontro. Quando li avete eliminati tutti avanzate nella grotta buia, esaminate la luce blu e usatela per illuminare l'antro.

Avanzate fino al prossimo bivio: il percorso di sinistra non porta a nulla, quello centrale contiene un Thorn Cobra (nuovo nemico, ma non vi darà grattacapi) e un Antidoto. Il terzo infine conduce a uno scontro con un gran numero di Thorn Cobra. Mentre i gemelli si occupano degli incantesimi sta a voi eliminare a suon di colpi di spada tutti i nemici: se vi circondano non dimenticate lo Spinning Waltz Attack. Quando avete finito proseguite: ignorate il vicolo cieco a sinistra, rispetto a dove siete entrati, e prendete l'altro. Proseguite fino alla diramazione: entrate e parlate con l'animale all'interno, quindi riprendete il percorso di prima, incontrate un grotta, luminosa e deserta, e passate oltre. Giungete ad un nuovo bivio: nella diramazione di sinistra trovate un topo. Parlate all'animale con Rico, quindi tornate indietro fino alla caverna dove avete incontrato l'altro topo in precedenza e, insieme a lui, ritornate a questo punto del dungeon. Proseguite fino a una grotta poco illuminata. Lì perdete di vista il topo e venite attaccati da un'orda di nemici: Thorn Cobra, Bloodsucker e Fleshbiter. Eliminati tutti i nemici proseguite, passate per una nuova stanza (da cui parte un sentiero senza uscita), proseguite oltre fino a un'altra zona più ampia e piena di nemici. Quando avete finito i combattimenti esaminate il suolo per trovare il topo, il quale vi guiderà a una stanza segreta dove trovate Black Berry Potion, Muscian's Quill e Miraculous Medicine. Da lì tornate alla stanza in cui avete trovato il topo e proseguite.

Alla fine del percorso giungete di fronte al portone chiuso del santuario. Per aprirlo dovete usare la Penguin Parade di Rico, prendere il controllo del Thorn Cobra e del Fleshbiter che incontrate poco prima del portone e condurli in questo modo alla porta per sbloccarla. L'operazione può richiedere diversi tentativi, ricordate che il controllo dei nemici ha una durata di circa un minuto. Dopo una scena d'intermezzo potete entrare nel santuario e affrontare il primo combattimento con un boss: un Orco. Prestate attenzione alle palle di fuoco con cui il drago vi bersaglierà, e continuate a muovervi mentre affondate i colpi su di lui. Cercate di girare intorno al mostro quanto più vi è possibile, liberando le combo mentre egli si scopre per cercare di colpirvi. Durante queste manovre assicuratevi che i gemelli agiscano dalla distanza, guarendo il vostro personaggio e ferendo il mostro.

Dopo aver sconfitto il mostro parte una cut-scene, finita la quale dovete trovare una via d'uscita dal santuario: usate il flauto che avete appena ottenuto alle spalle del Saruleus's Throne per svelare un passaggio segreto nel muro. Da lì parte un sentiero che vi conduce all'uscita e vi rimette sulla strada per Nolaan.. Assicuratevi solamente di raccogliere il Memoirs of a Mage che si trova in una cassa oltre il passaggio segreto.

Nolaan (secondo passaggio)

Giunti a Nolaan tornate alla casa dei gemelli, salvate, e gustatevi la cut-scene, al termine della quale Aya e i gemelli entrano nel vostro gruppo a tempo pieno. Andate ora a svolgere qualche quest secondaria, ma decisamente utile. Innanzitutto prendere la lettera dall'uomo che vedete vagare vicino al negozio, presso le porte del villaggio. La recapiterete al destinatario a Burgusstadt più in là. Ora recatevi invece al pozzo, da lì vedete una casa che ha una parete appoggiata alla roccia. Avvicinatevi ed eseguite col flauto la canzone che avete da poco appreso: un cassa contente un Bronze Ring apparirà in un angolo. Infine recatevi al negozio della città. Prima di tutto procuratevi armature e armi necessarie ad equipaggiare degnamente i vostri compagni. Dopo lo shopping, la proprietaria del negozio vi affiderà tre consegne all'interno del villaggio: portate gli oggetti alla casa del vecchietto dietro il negozio, alla signora che incontrate sul sentiero che parte dal negozio, e all'uomo che trovate nei pressi del pozzo. La ricompensa per il vostro lavoro sarà una Miraculous Medicine.
Quando avete finito in città preparatevi, e tornate a Luce Plains.

Luce Plains (secondo passaggio)

Ora potete esplorare la zona in cui prima siete stati attaccati dal drago, poiché ora di lui non c'è traccia. Fatte attenzione ai Lumper Marksmen, nuova tipologia di nemici dotati di arco e quindi capaci di colpire da lunghe distanze.
Tenendo la città di Nolaan alle vostre spalle proseguite dritto, attraverso le ondulazioni del sentiero, passate al fianco di quelle che sembrano rovine, fino a giungere in una vasta zona erbosa. Vi conviene sostare un po' in questa zona, ed esplorarla completamente (seguendo la mini-map in alto a destra), per non doverlo poi fare in seguito. Farlo ora vi farà anche guadagnare livelli ed esperienza che torneranno utili nella fasi del gioco che affronterete a breve. Raccogliete tutto ciò che potete e prendetevi cura dei nemici. I Giors, sorta di lupi mannari, sono gli unici nuovi nemici che vi possono impensierire, ma se non lasciate loro tempo di reagire ai colpi sono praticamente inermi.

Terminata l'esplorazione, tornate indietro sui vostri passi, e giunti alla strada piena di curve prendente il sentiero diroccato che trovate sulla vostra sinistra (guardando Nolaan). Eliminate tutti i Lumper Marksmen e gli altri nemici sulla vostra strada e se avete seguito il percorso senza uscire di strada vi dovreste infine trovare alle porte del castello di Prevant.

Castle Prevant

All'ingresso venite accolti dalla spiegazione circa il ruolo del misuratore blu a video: dovete abbassarlo a zero combattendo. Dopo che vi siete sbarazzati di un paio di guardie, ne arrivano altre dai parapetti, seguite da orchi, finché infine arrivano in scena le catapulte. Potete sfruttare queste ultime a vostro vantaggio, schiacciando A quando vi trovate dietro a una di esse e utilizzandole per abbattere i nemici. Prestate attenzione nel mirare, la difficoltà maggiore sta qui. L'eliminazione con la catapulta di dieci nemici sblocca un achievement.La catapulta vi serve anche per colpire il portone principale e far scendere il misuratore blu. Una volta distrutto il portone entrate.

Dopo la cut-scene vi trovate nei pressi di un Save Point. Se tenete agli achievement non salvate finché non avete sbloccato il "Capell to rescue". Proseguite oltre l'ingresso finché non giungete a un incrocio dove uno Stone Gargoyle vi attacca: svoltate a sinistra e sconfiggete le guardie dietro l'angolo, quindi raccogliete la chiave che lasciano al suolo. Usatela per aprire la cella in fondo al vicolo cieco della diramazione di sinistra e raccogliete la Sacrifical Doll. Notate inoltre che all'ingresso potete scorgere Genma, che offre la possibilità di riposare e comprare oggetti. Inoltre i nemici in questa zona si ricreano continuamente.
Ritornate ora al Gargoyle e andate a destra, affrontate i soldati che sbucano dalla cella e notate che al suo interno si trovano due Sunstone e uno Staff Paper. Proseguendo oltre vi trovate a un incrocio: girando a sinistra, e poi di nuovo a sinistra, trovate un'altra chiave aprendo una cassa in una cella. Con questa potete aprire un'altra delle quattro celle chiuse a chiave incontrate prima. Da dove avete raccolto la seconda chiave tornate indietro, e giunti all'incrocio girate a sinistra. Proseguendo trovate un'altra diramazione: ignorate il vicolo cieco di fronte a voi (ci sono però due vasi da rompere) e procedete a sinistra, poi subito a destra, vi imbattete in una zuffa a cui potete partecipare. Infine prendete il corridoio sulla destra per uscire.
Vi ritrovate ora in una stanza rotonda: prendete la via sulla sinistra, affianco al barile esplosivo. Mentre procedete sappiate che verrete attaccati dai Gargoyle. Prendete dunque le scale, che vi conducono in una zona oscura. Sulla destra ci sono dei Gargoyle che si animano per attaccarvi. Dalla nicchia da cui spunta il secondo dei tre che vi si fanno contro trovate un topo: lasciate che Rico gli parli per avere una terza chiave (da utilizzare nelle due celle chiuse a chiave rimaste). Fate fuori anche il soldato che pattuglia l'area illuminato da una lampada.
Muovetevi quindi verso la fine dell'oscurità, dove vi trovate di fronte a quattro possibili direzioni. Escludete subito il vicolo cieco a destra. Fate e esplodere da distanza il barile a sinistra, eliminate la guardia che appare e svuotate la piccola stanza che trovate in quella direzione, infine da lì prendete il corridoio a sinistra. All'altezza delle celle vi troverete attaccati da numerose guardie: notate una in particolare, quella che esce da una stanza. In quella stanza dovete entrare al termine dello scontro e suonare la Precipere song col flauto da dietro le casse per ottenere un Marble. Ritornate sul corridoio, seguite la sua curva e procedete dritto, ignorando la zuffa che notate nel corridoio a destra. Svuotate da nemici e oggetti la stanza col pilastro in cui giungete, quindi tornate indietro ed entrate nella stanza della zuffa. Proseguite attraverso le varie stanze zeppe di guardie e arcieri fino a che non giungete in un'altra area buia: qui dovete fare attenzione ai Gargoyle che si trovano nelle nicchie al centro della stanza, oltre che ai soldati. Prima di proseguire verso l'area illuminata usate Rico per parlare col topo nell'angolo in alto a sinistra per avere dell'Iron Metal. Salite le scale che vi trovate di fronte e fate partire la cut-scene esaminando le porte. Al termine della scena il vostro party cambia composizione. Utilizzate Edward per realizzare una Cell Key usando il pezzo di metallo e marmo: con le due chiavi nell'inventario potete aprire le due porte chiuse al primo piano che mancavano all'appello (e sbloccare così un obiettivo). Rompete le casse che trovate in quest'area a infine salvate.

Proseguite attraverso la stanza adiacente e salite nuovamente le scale, rompete tutti i vasi che trovate nella stanza col pilastro e diffidate della cassa del tesoro che scorgete: si tratta di un nemico camuffato. Guidi avanzate fino a che una scena interrompe l'azione. Dopo la scena salvate e tornate dove la cut-scene ha avuto inizio: aprite la porta vicino alla quale Sigmund parlava nella scena d'intermezzo. Esaminate gli oggetti e verrete attaccati da un gruppo di nemici, uscite a sinistra e in fondo la vicolo cieco suonate la "Percipere" per far svanire il finto muro e poter salire le scale: in cima vi attende un cut-scene, e subito dopo uno scontro con un boss.

Il combattimento con Lester non è nulla di complicato: dovreste essere ad un livello tale da sbarazzarvene con attacchi veloci. Tenete d'occhio la salute, usate lo Slashing Cannon Attack e ne verrete a capo in fretta. Un cut-scene segue il combattimento, quindi avete accesso a un menù per organizzare il vostro party che hi visto numerosi ingressi.
Seguite quindi il consiglio di Sigmund, prendete il sentiero fino al Save Point, salvate, superate il ponte. Infine vi trovate il un'area aperta, prendete il lungo ponte sulla destra ed entrate a Burgusstadt.

Burgusstadt

Dopo la scena d'intermezzo che vi accoglie a Burgusstadt dirigetevi subito nel castello. Al primo incrocio trovate a destra una Miraculous Medicine, quindi un corridoio con diverse porte a sinistra. Aprite la prima, e dopo la cut-scene aprite la cassa che si trova nella stanza. Passate alla stanza successiva: dopo un'altra scena piazzatevi nell'angolo della stanza e suonate la "Percipere" col flauto, dopo di che raccogliete la Sea Axe dalla cassa comparsa. Infine uscite e passate alla porta sulla destra, oltre la quale trovate un biblioteca e un personaggio con cui parlare. Infine, usciti dalla biblioteca, passate all'ultima porta: parlate ai due uomini all'interno, e poi dirigetevi alla prima stanza in cui avete messo piede nel castello per far partire un'altra cut-scene.
Infine tornate nella stanza in cui Micelle si è aggiunta al vostro party e parlatele, quindi tonnate in biblioteca ad ascoltare la richiesta del bibliotecario prima di fare un giro in città.

Parlate subito con la donna con lo scialle rosso, accogliete la sua richiesta e ricevete il Cut of Cured Meat. Lì intorno dovreste notare anche una cassa. Inoltre, entrando nella casa lì vicino potete dare alla donna che lì incontrate l'Eagle Emblem che avete in inventario, per avere in cambio una White Berry Potion. Accettate un'altra quest dall'uomo vicino alle panchine, quindi dirigetevi alla taverna per arricchire l'inventario: parlando con la ragazza al banco lasciate che canti, quindi scegliete la prima opzione di risposta per avere una Blue Berry Potion. Rispondete quindi sì al vecchio lì vicino per ricevere cinque Red Berry Potion. Infine scrutate dentro la cassa e parlate due volte con l'oste per ricevere informazioni utili alla vostra missione; quindi uscite. Se volete fate un giro alla locanda e al General Store (guardate nella cassa lì all'interno) prima di incamminarvi per Fayel.

Tuttavia, se volete, è bene che risolviate ancora qualche quest in sospeso a Nolaan. Portate la Cured Meat alla madre dei gemelli: prestate attenzione poichè lungo il viaggio la carne potrebbe attirare dei mostri. Dopo di che parlate col cane che lì incontrate sfruttando l'abilità di Rico: parlategli due volte, poi seguendo le sue indicazioni andate a cercare l'Old Ring vicino al pozzo, e consegnatelo al ragazzo che si trova nella casa all'inizio del dislivello che conduce all'abitazione dei gemelli: riceverete un'abbondante ricompensa. Parlate anche con la donna dall'aria scossa vicino al pozzo, e fatevi consegnare la ricetta per le medicine che necessita a Burgusstadt. Ritornate dunque a Burgusstadt: parlate all'anziana sulle porte della città, quindi entrate nell'edificio a lei vicino per trovare Denton e consegnargli la lettera. Per completare la quest delle medicine dovete invece recarvi al General Shop per scoprire che il negoziante necessità un ingrediente che si trova nei Luce Plain per realizzare il contenuto della ricetta: andate ovviamente a raccogliere il necessario e consegnatelo al negoziante, infine portate le medicine a Nolaan per avere del Back Pain Medicine come ricompensa. Tornando a Burgusstadt congegnate il Back Pain alla donna vicino al pozzo, quella dall'aria scossa, per avere una Sacrifical Doll. Ora vi è rimasta solo la quest del bibliotecario: il suo completamento è però ostico. Muovetevi verso sud da Nolaan fino a che non vi imbattete in una strada fatiscente: da lì muovetevi verso est fino a che non potete svoltare di nuovo a sud. Vi trovate di fronte un'area con un paio di arcieri. Eliminateli e seguite il bordo del gruppo di rocce per raggiungere il livello su cui si trova il Gior: svoltate a ovest ed eliminatelo. Ora potete tornare a consegnarlo a Burgusstadt e terminare così le quest.

Iniziate ora il tragitto per Fayel. Da Burgusstadt proseguite a sudovest e continuate a seguire quella direzione anche quando la strada curva. Giunti a una parete di roccia svoltate a ovest, da lì entrate nelle Oradian Dunes.

Oradian Dunes

Dopo la scena d'intermezzo dovrete decidere la composizione dei due gruppi in cui viene diviso il vostro party: bilanciate le abilità e tenete Balbagan tra i vostri compagni.
Avanzate cercando di mantenere i due gruppi vicini. Raccogliete il Red Berry sulla destra e procedete. Il sentiero declina a ovest e vi imbattete in una zona sabbiosa; mantenetevi ai suoi margini e cercate il sentiero bloccato da una roccia nella parte superiore della zona sabbiosa. Spostate la roccia col Gigatackle di Balbagan per raccogliere 10000 FOL da una cassa, poi tornate sul sentiero che scende a sudovest. Sbarazzatevi del serpente e del nemico alato che vi lanciano un attacco e giungete in un'altra zona aperta: mantenete la direzione sud, senza lasciarvi disorientare dalle tempeste di sabbia. Nonostante la scarsa visuale, non correte grossi pericoli, se non per i mulinelli stessi. Superata la tempesta il sentiero si arrampica attraverso le rocce, divedendosi in alcune diramazioni: quella ad est vi conduce a una Staff Paper, quella ad ovest ad un Save Point.
Giunti al check point dovete ricomporre il gruppo in seguito a una cut-scene. Dopo averlo fatto dirigetevi verso la cassa che galleggia a sinistra, oltre la scarpata. Quindi aggirate la roccia lì vicino per proseguire attraverso una nuova area sabbiosa, disseminata di mulinelli e nemici pronti ad attaccarvi. Sfruttate poi il sentiero roccioso per proseguire verso sudovest: qualora sbagliaste prendendo delle diramazioni vi ritroverete in dei vicoli ciechi, poco male. Se avete seguito la giusta strada vi ritroverete nei pressi di un arco sotto il quale vi attende un serpente: uccidetelo e continuate il cammino verso sudovest, eliminando i mostri che vi si fanno incontro lungo la strada. Una strettoia vi introduce a una nuova area desertica costellata di nemici volanti dopo la quale dovrete aggirare una formazione rocciosa procedendo sempre verso sud. Giunte quindi nell'ultima area attraverso una strettoia: raccogliete il denaro dalla cassa sulla destra ed entrate nel villaggio che scorgete.

Sapran

Dopo la scena d'intermezzo costituite i diversi gruppi, come richiesto, sempre badando al bilanciamento. Muovetevi quindi nel corridoio in cui riparte il gioco, eliminando tutti nemici che vi si parano di fronte. Dovete raggiungere e infrangere il cristallo rosso che scorgete nell'area aperta al termine del corridoio. Dopo averlo distrutto suonate la "Percipere" per far svanire il muro illusorio che custodisce un altro cristallo da distruggere. Tornate all'aperto per notare un altro cristallo da distruggere sulla destra nei pressi di un arco, sempre che i vostri compagni non ci abbiano già pensato. Svelate il falso muro lì dietro suonando il flauto e rompete un altro cristallo. Dopo averlo infranto dirigetevi verso la porta che si trova dritta davanti a voi, entrate e suonate lì il flauto e distruggete il cristallo che compare. Uscite di nuovo e dirigetevi alla ricerca dei cristalli che si trovano nella grossa costruzione a due piani e nell'albero vicino al mulino: per distruggere questi avrete bisogno del Ravaging Raptor di Aya. Con questi due la fase di istruzione dei cristalli è terminata.

In seguiti a una cut-scene vi trovate ad affrontare un boss: Samberas. Lasciate ai vostri compagni il compito di liberarsi dei suoi scagnozzi. State a distanza da Samberas, evitando gli incantesimi a base di fuoco e fatevi sotto appena li avrà scagliati, ritirandovi subito dopo. Ripetete questa sequenza fino alla sua sconfitta.

Dopo la sequenza animata ricompattate il party e salvate nell'area in cui vi ritrovate. Seguite un sentierino finché non si ricongiunge alla direttrice nord-sud che vi riporta alle Oradian Dunes. Qui procedete sistematicamente ad ovest, per quanto i vari ostacoli sul percorso vi consentono. Superata l'area dei Save Point trovate ancora più a ovest una gruppo di persone: raggiungetele per una scena d'intermezzo. Dopo la scena salvate al Save Point sulla sinistra del gruppo e poi andate a parlare con il capo del gruppo, e con Sigmund poi per far partire una nuova scena. Ora dovete badare a non far svuotare l'indicatore rosso a video: la vostra missione consiste nello scortare il gruppo appena incontrato al prossimo Save Point, perdendo meno membri del gruppo possibile. Giungere a destinazione senza che nessuno venga ucciso sblocca un obiettivo. Procedete dritto, e cercate di precedere di qualche passo i vostri compagni di viaggio, di modo evitare il più possibile che vengano in contatto con i mostri. Giunti al villaggio la missione è conclusa, ma subito avete l'occasione per sbloccare un altro obiettivo. Parlate con gli uomini del villaggio, finchè non trovate quello che menzionerà un bambino allontanatosi. Dovrete insistere per avere l'informazione. Poi parlate prima con la donna vicino alle rocce, poi con quella vicino ad Aya. Ora muovetevi con Aya verso l'arco che si scorge a sudovest e fate bene attenzione a ciò che segue: lanciatevi subito verso il bimbo, lasciando che Aya si occupi dell'orso. Colpite prima il serpente a destra, poi i due a sinistra, e dopo averli uccisi aiutate Aya con l'orso. Mantenendo la connessione con Aya usate il Ravaging Raptor per colpire il volatile che cerca di afferrare il bambino mirando al reticolo rosso prima che la barra rossa a video si consumi. Ricordate: se il bambino subirà qualche danno l'obiettivo non verrà sbloccato.

Dopo la cut-scene vi ritrovate a Sapran. Salvate, dirigetevi al centro del villaggio e parlate prima con l'anziana che trovate nell'edificio principale del luogo, quindi con l'uomo all'interno dell'edificio in cui vi imbattete esaminando l'area luccicante sulla mini mappa (qui trovate anche una Bone Bomb). Risolta anche questa quest salvate nuovamente, uscite dal villaggio a sud per una cut-scene. Proseguite tra le dune verso nordovest fino a dove Sigmund si è diviso dal gruppo, assistete alla cut-scene e salvate. Ora dovete raccogliere i dieci pezzi di legna: nella ricerca non trascurate di esaminare i punti luccicanti per raccogliere preziosi oggetti. Badate che dei pezzi di legna si trovano all'aperto. Raccolti i dieci pezzi andate da Aya e assistete alla scena, quindi risistemate i gruppo e proseguite nel cammino verso sudovest, Fayel è vicina.

Fayel

Subito prima e subito dopo l'ingresso a Fayel appare a video una cut-scene. Fatevi un giro tra i vari negozi e prendete confidenza col luogo, quindi dirigetevi verso le porte in fondo alla strada. Dopo la serie di scene d'intermezzo riceve delle Prelude Notations e vi ritrovate nel piano superiore della locanda. Salvate, uscite dalla locanda e una nuova scena interrompe il gioco. Alla ripresa dovrete trovare un orso, Gustav. Prendete l'uscita del villaggio alla destra della locanda. Giunti tra le dune parlate col ragazzino che vedete vicino a Genma e tornate a parlare con Gina, la ragazzina che vi ha avvisato della scomparsa dell'orso. Dopo di che salvate (vi attende uno scontro) e uscite di nuovo da Fayel. Tra le dune svoltate a destra, e seguite le rocce fino a trovare un sentiero che procede a destra e sui telo finchè non parte una scena d'intermezzo. Vi trovate ora a combattere un Goblin gigante: utilizzate una tattica aggressiva, più efficace di una mordi e fuggi. Cercate di attaccarlo dai lati e da dietro e ne avrete rapidamente la meglio. Vi ritrovate a Fayel dopo il combattimento: attivate una cut scene recandovi alla locanda, fate rifornimento (come vi viene indicato) di Miraculous Medicine e quant'altro vi serva, salvate e parlate con Eugene.
Il gioco riparte la mattina seguente: scendete le scale, assistete alla scena d'intermezzo e componete due gruppi. Fatto ciò vi ritrovate nelle Orodian Mountains.

Orodian Mountains

Notate intanto che l'accesso a Fayel è per ora negato (se non avete fatto provviste, ricaricate). Muovetevi lungo il cammino, in direzione di quella torre abbarbicata sulle montagne. Fate attenzione, alla base della collina che state discendendo vi aspettano dei nemici: alcuni di essi lasciano cadere del Copper Metal, se uccisi, che si rivela molto utile. Superati questi e i loro compagni volanti, vi ritrovate ad un bivio. La deviazione a sinistra porta a Fayel, ma come detto non è accessibile ora, quella a destra gira su sé stessa e vi riporta al principio. Muovetevi dunque dritto, avvicinandovi alla vostra meta. Scansate i massi che vi piombano contro ed continuate ad eliminare nemici procedendo finchè non giungete in una zona erbosa. In quest'area non verrete attaccati da molti nemici: temete soprattutto il Fire Gigas. Avanzando oltre trovate l'ingresso per le Bihar Mines: non potete entrare, ma annotatevi il punto sulla mini-map. Proseguite a nordest dunque, e quando torneranno a crollare massi saprete di essere vicini alla prossima area. La zona erbosa prelude a una cut-scene, dopo la quale potete salvare a un Save Point. Riposatevi da Genma se necessario, poi continuate lungo il sentiero che sfocia in una area aperta dopo una nuova pioggia di sassi. Sfruttate la vicinanza dei due gruppi ora per avere velocemente la meglio sui nemici, Fire Gigas incluso. Se avete Barbagan con voi prendete il sentierino che si scorge a sinistra per ottenere il Memoirs of a Thief facendogli distruggere una roccia. Ora, se volete far salire l'esperienza del gruppo muovete a nordest ed affrontate tutti i nemici che incontrate nel vicolo cieco. Altrimenti andate diretti a nordovest ed accedete nella torre.

Vesplumen Tower

Potete salvare appena entrati, e dopo il Save parte una cut-scene, quindi siete obbligati a formare tre gruppi. Scegliete i vostri compagni di strada e salutate gli altri, li raggiungerete solo in cima.

Dirigetevi verso la camera che si apre davanti a voi, liberatevi dei quattro soldati che vi si scagliano contro e attraversate la porta olografica. Seguite la curva verso sinistra della stanza in cui vi trovate, quindi una sorta di chicane destra-sinistra e vi trovate alla base di una rampa di scale da cui vi viene incontro un soldato. Eliminatelo e aspettatevene altri due una volta giunti in cima. Quindi tornate al piano inferiore, seguite il percorso che gira su sé stesso per eliminare un po' di Ranger per raccogliere punti esperienza. Seguite quindi il corridoio finchè la svolta a sinistra non vi conduce sotto la rampa di scale di prima: qui eliminate i due nemici ed entrate nell'ampia stanza a sinistra, dove ne trovate numerosi altri. Liberatevene con lo Spinning Waltz, dopo di che togliete di mezzo il Ranger che vi bersaglia con delle frecce dalla cima delle scale a sinistra. Da lì, scrutando a sinistra, potete esaminare il Dais of Chaos: ora sapete di dover localizzare la giusta sfera e posizionarla per poter andare oltre.

Scendete le scale e tornate sui vostri passi a destra, passate sotto l'arco e attivate la cut scene. Continuate a tornare indietro e un piccione vi avvisa che incontrerete Edward al bivio. Non vi resta che proseguire nel cammino finchè Edward non vi consegna la sfera per tornare poi semplicemente a esaminare il Dais of Chaos così da aprirvi la strada: scendete ora le scale e questa volta svoltate a sinistra, camminate e salite la rampa di scale che incontrate. Qui vi imbattete in una piattaforma che fa ricomparire il gruppo in un'altra area. Da lì avanzate verso il Save Point, e poi ancora verso un'altra piattaforma che deforma la realtà per ritrovarvi ancora in una zona diversa. Da lì il corridoio vi conduce a una stanza piena di pipistrelli, dove trovate una leva: colpitela con la spada per far diventare blu il pannello e renderlo così attraversabile. Proseguite lungo il corridoio e le sue curve, oltrepassate il davanzale da cui potete osservare la battaglia in corso tra Edward e alcuni nemici (poiché da lì non potete fare nulla) ed attraversate il pannello sulla destra per ritrovarvi in uno scontro con dei nemici. Eliminate i nemici e avanzate: giungete in una stanza dove dovete risolvere un enigma per proseguire. Si tratta di indirizzare il raggio laser attraverso la giusta sequenza di specchi: inferiore sinistra - inferiore destra - superiore destra - superiore centrale - superiore sinistra (ponendo che quello inferiore sinistra sia quello di fronte al laser). Se sbagliate a girare uno specchio sappiate che al tentativo successivo li dovrete orientare tutti nuovamente. In realtà, gli unici specchi da orientare sono il secondo e il quarto, e necessitano entrambi di una sola rotazione. Seguendo le indicazioni la porta d'uscita si colora di blu, e potete passare oltre.

Avanzando giungete ad una diramazione: svoltate intanto a destra, sbarazzatevi del soldato, e poi di tutti gli altri nemici presenti nella stanza poco oltre. Sappiate che la cassa in quella stanza non nasconde un tesoro, ma un'imboscata di un nemico piuttosto ostico. Diversi colpi di Slashing Cannon dovrebbero bastargli, in ogni caso. Ora tornate indietro e prendete l'altra direzione al bivio. Dopo la scena d'intermezzo vi ritrovate ad affrontare un Fire Gigas: evitate i suoi attacchi frontali infuocati, e colpite anche lui più che potete usando lo Slashing Cannon. Proseguite pure attraverso il pannello, sbarazzatevi del soldato lungo il corridoio e avanzate ancora fino a oltrepassare il pannello sulla destra, facendo attenzione ai pipistrelli che vi aspettano dall'altra parte. Arrivate quindi in una stanza dove trovate due leve: dovete colpirle entrambe contemporaneamente per avanzare. Posizionatevi così tra loro due e usate lo Spinning Waltz, potrete poi passare attraverso il pannello di fronte a voi. Questo vi teleporta in un nuovo corridoio, dove potete salvare e attraversare un altro teletrasporto. Camminate lungo il nuovo corridoio e dopo la svolta a destra guardate la cut-scene. Proseguite poi a sinistra, di lì non potete fare altro che avanzare ed entrare il un altro pannello teletrasportante. Vi ritrovate su un balcone del castello: da lì andate prima a sinistra a sconfiggere un nemico dalle parvenze ferine e trovare una Black Berry Potion poco oltre. Dopo di che ripiegate a destra per affrontare un gruppo di soldati, e i rinforzi (accompagnati da un Gigas) che seguono. Vinto lo scontro procedete a destra fino al prossimo pannello, custodito da nemici. Aprite le casse affianco al pannello, e quindi attraversatelo. Questo passaggio vi conduce ad uno scontro contro un boss, che si attiva non appena passate sotto l'architrave.

Vesplumen Tower 2

Tre guerrieri-ombra sorgono dal suolo, e i loro attacchi sono particolarmente pericolosi. Muovetevi il più possibile per cercare di subire meno danni possibile, e allo stesso tempo continuate ad attaccare, richiedendo con Y le cure dai vostri compagni. Superato lo scontro noterete una porta in basso sulla mini-mappa. Entrate e vi ritroverete davanti a un nuovo rompicapo, questa volta con un numero maggiore di specchi. Il meccanismo è il medesimo di prima. Posto che lo specchio inferiore destra è quello che si trova di fronte al laser, fate compiere: una rotazione allo specchio inferiore destra, due rotazioni a inferiore centrale, una rotazione a mediano destra, una rotazione a mediano sinistra, una rotazione a superiore destra. (Badate che solo la fila inferiore ha tre specchi, destra-centrale-sinistra, le altre due solo quelli destra-sinistra.) Azionate il laser che apre la porta e passate oltre, dove una cut-scene vi consente di posizionare la sfera necessaria e avanzare. Continuate nel cammino, passate attraverso tre portali (non potete fare altro seguendo il corridoio) e giungete su un'altra balconata. Svuotate prima le casse a sinistra, da cui raccogliete Orb of Rebirth Fragment; andate poi a eliminare il gruppo di soldati sulla destra. Proseguite in quella direzione, affrontate i due nemici simil-lupo che vi attaccano e avanzate. Giunti nei pressi di un pannello blu scrutate nelle casse lì nei dintorni per trovare un altro Orb of Rebirth Fragment, non prima però di esservi disfatti dei soldati. Oltrepassate dunque il pannello e aspettatevi tre ondate di nemici dall'alto dopo una cut-scene. Un'altra cut-scene vi segnala la fine dello scontro: avanzate, oltrepassate un nuovo pannello, un altro ancora e un nuovo sciame di pipistrelli. Entrate dunque in una stanza che presenta quattro interruttori nel mezzo: la tecnica dello Spinning Waltz vi permetterà nuovamente di premerli tutti e quattro contemporaneamente e attivare il portale per passare oltre.

Nella stanza successiva incontrate Genma: riposate e salvate, non prima però di procurarvi tramite Genma qualche Medicine, per gli scontri che vi aspettano a breve. Passate quindi oltre, avanzate lungo corridoi e pannelli fino a che non verrete attaccati da un manipolo di soldati. La stanza successiva allo scontro vi presenta un rompicapo, più complicato dei precedenti. Trovate una stanza più piccola con il laser e uno specchio, e una affianco più ampia con numerosi specchi. Entrate prima nella sala più ampia e suonate il flauto per far apparire uno specchio, altrimenti celato. Ora dovrete realizzare due distinte combinazioni di specchi per poter proseguire. Iniziate recandovi nella stanza più piccola ed eseguite una rotazione sullo specchio posto di fronte al laser, quindi passate all'altra stanza. Osservando la sala dall'ingresso (venendo da quella più piccola, ovviamente) ruotate una volta i due specchi alla vostra sinistra; lasciate così quello di fronte a voi; ruotate una volta lo specchio subito a sinistra dell'ingresso; e lasciate come sono lo specchio nell'angolo in fondo a destra, e quello dietro l'angolo a destra. Attivare il laser con gli specchi orientati in questo modo vi permette di ottenere un Orb of Rebirth Fragment.
Ora dovete disporre gli specchi di modo che il raggio laser vi consenta di passare alla prossima sala. Fate compiere anche questa volta una rotazione allo specchio nella sala del laser; quindi affacciatevi sulla sala più grande e mantenendo come prospettiva quel punto di osservazione ruotate una volta lo specchio di fronte a voi, e una volta quello nell'angolo in fondo a destra. Facendo ciò si apre il passaggio che vi conduce nuovamente all'esterno.

Partite eliminando i nemici che vi attaccano da destra: recuperate i pezzi di Titanium e roccia che questi lasciano cadere una volta uccisi. Aprite la cassa oltre il Gargoyle e raccogliete la Panacea, quindi proseguite a destra dove dovrete resistere a un altro assalto nemici. Avanzate finchè non parte una scena d'intermezzo. Riprendete in controllo mentre i vostri personaggi si trovano bloccati tra due barriere: date il comando Wait al gruppo e evitate le rocce in caduta fino ad arrivare grosso modo al centro dell'area, da dove dovreste poter vedere gli altri vostri alleati alle prese con de maghi. Ora tornate dove il vostro gruppo è in attesa: evitate di farvi colpire dalle rocce, altrimenti il gruppo verrà in vostro aiuto e tutti i vostri personaggi moriranno travolti. Fatto ciò dovete giusto eliminare un paio di nemici prima che le barriere cadano e possiate proseguire oltre. Procedete a destra, sbarazzatevi dei soldati che vi attaccano e del Gargoyle che spunta poco dopo. Superate la porta senza aprirla, eliminate il soldato e il Gargoyle, ma lasciate perdere la cassa (è una trappola). Infine tornate alla porta che avete superato. Apritela, avanzate lungo il corridoio e attendete la fine della cut-scene.
Terminato l'intermezzo selezionate "Creation" dal menù, quindi "items", infine "Orb of Rebirth": così facendo i tre frammenti raccolti compongono la sfera di cui avete giusto bisogno. Dopo un'altra cut-scene potete avanzare attraverso il portale appena aperto.

Vi si presenta presto un altro pannello attraverso cui passare, quindi un gruppo di mostri da eliminare. Arrivate poi in una stanza con un nuovo puzzle da risolvere: prima prendetevi cura de nemici, poi abbassate in contemporanea le due leve, al solito usando lo Spinning Waltz. Avanzate lungo il percorso fino a giungere a un Save-Point. Proseguite nuovamente attraverso un altro paio di passaggi fino a giungere a una sala in cui gli interruttori da premere contemporaneamente questa volta sono quattro e lontani tra loro. Per venirne a capo dove far sì che Sigmund usi il Levantine Slash su una sfera mentre voi partite da quella opposta, e rapidamente vi muovete a colpire anche le altre due. Se diventano rosa tutte e quattro insieme il passaggio alla prossima sala è aperto. Avanzate poi fino alla cut-scene dopo la quale inizia un boss fight. Per iniziare eliminate tutti i nemici, fino a lasciare solo il gigante. Quindi attaccatelo con Capell e Sigmund, provvedendo a curali con tutte le medicine recuperate poco fa da Genma. Quando il gigante si teletrasporta seguitelo, e continuate a colpirlo senza tregua: lasciargli delle pausa o dello spazio d'azione significa subire i suoi incantesimi. Terminato lo scontro avanzate, salite la rampa di scale in cui vi imbattete per visualizzare una schermata dei risultati a cui segue una scena d'intermezzo. Quando questa termina vi ritrovate nel pieno di una furiosa battaglia: non lesinate nel chiedere medicazioni con Y, evitate di gettarvi nella caccia al nemico che si teleporta se questo vi trascina in mezzo a una selva di nemici. Cercate, per quanto possibile, di affrontare un paio di soldati alla volta. Questo è il metodo migliore per arrivare vivi fino alla cut-scene che interrompe la battaglia. Alla ripresa avvicinatevi al centro dello scontro e fate fuori i nemici rimasti con rapide combo. La scena d'intermezzo questa volta segnala la vittoria nella battaglia, per la quale sbloccate l'obiettivo Crimson Crusade e ricevete il Sigmund's Pendant.
Con questo il primo disco è terminato, passate al secondo.

Fayel (secondo passaggio)

Alla partenza del secondo disco ripartite da Fayel. Dopo la cut-scene, vi trovate in una stanza: le guardie vi impediscono la strada a sinistra, tutto ciò che potete raggiungere è un balcone. Scendete dunque le scale e osservate la scena che parte quando vi avvicinate alle guardia. Dopo di che avanzate fino al muro, quindi prendete la porta a destra (quella a sinistra è chiusa). Prendete la porta che vi si para subito di fronte ed entrate in città.

Per prima cosa raggiungete la locanda, e aprite le due porte sulla destra al piano superiore per attivare una serie di scene d'intermezzo. Quindi ritornate per le strade e imboccate l'uscita sulla destra verso le Oradian Mountains per far partire ancora una scena d'intermezzo.
Ora ritornate alla stanza al castello dove vi siete ritrovati all'inizio del disco, ma questa volta salite le scale a sinistra. Superate la stanza di Aya e da lì muovetevi a destra verso la balconata per una scena di intermezzo. Dopo un paio di filmati vi sarà chiesto di scegliere il vostro party, dopo di che vi ritroverete tra le Oradian Dunes. Se ritenete sia il caso è possibile ritornare in città per salvare e fare provviste prima di avventurarvi.

Oradian Dunes (secondo passaggio)

Prima di procedere, andate al recupero del Momoirs of the Mercenar. Tenete Gustav nel vostro gruppo, e andate lì dove l'avete incontrato la prima volta: lì un roccia può essere distrutta dall'Explosive Ride di Gustav, creando così un passaggio che vi conduce a una cassa. Se potete, approfittatene anche per uccidere degli orsi e raccogliere delle preziose zampe.

La vostra destinazione, Port Zala, si trova a nordovest. Lungo la strada in imbattete in qualche tromba d'aria prima che il gioco si interrompa per una cut-scene. Approfittate della camminata per esplorare l'area e completare la mappa; non trascurate le zone elevate, lì trovate una Silver Berry Potion. Giunti all'estremo nordovest avete due uscite di fronte a voi: quella a sinistra per le Bihar Mines e quella a destra per Port Zala. Prendete la seconda.

Port Zala

Dopo la consueta scena d'intermezzo, prendete confidenza con la città: visitate la locanda, dove potete salvare, e suonate il vostro flauto vicino al bancone per far apparire una cassa. Lungo la strada trovate anche la dimora del sindaco, dove raccogliere in Musician's Quill. Trovate inoltre un mercante da cui recuperare oggetti utili avventurandovi verso la spiaggia. Tra la sabbia, prima di un arco, trovate anche il Zala Rock Salt. Infine, muovetevi verso destra rispetto alla zone dell'ambulante, e cercate tra le varie porte quella che potete aprire, oltre la quale trovate diversi tesori da raccogliere. Qui non vi resta molto da fare. Dirigetevi ora alle Bihar Mines (usando la porta in cui non siete entrati tra le dune) per raccogliere un po' di soldi e utili punti esperienza.

Bihar Mines

Subito dopo l'ingresso vi trovate di fronte un gruppo di nemici, e un altro ne segue poco dopo la svolta a destra del percorso. Perlustrate il terreno dopo lo scontro, potrebbero lasciar cadere oggetti utili. Proseguite lungo il corridoio: quando vi imbattete in un ascensore con una grata, ricordatevi che la cassa che scorgete nella stanza sulla destra è in realtà un nemico mimetizzato. La sua sconfitta vi ricompensa con numerosi FOL, ma lo scontro può essere duro. Per proseguire nel gioco comunque prendete l'ascensore e tirate l leva per iniziare la discesa. Giunti a destinazione vi si parano di fronte numerosi nemici, e altri seguono non appena seguite la curva a destra del corridoio. Avanzate fino a una porta: rinfoderate la spada per aprirla, ma sguainatela nuovamente per oltrepassare la barriera. Dopo la nuova schermaglia coi nemici prendete la deviazione verso sinistra del sentiero: a destra ci tornerete in seguito. Liberatevi delle guardie in quello che sembra un vicolo cieco, raccogliete il Muscian's Quill ed esaminate il tubo che trovate al suolo. Trovate anche una porta che vi conduce a una scaffalatura con una cassa sulla sinistra contenente Fugue Notations: fate attenzione alla trappola che queste vi riservano, e alle pericolose guardie che accorrono. Dopo aver vinto anche questi scontri tornate al bivio e questa volta prendete la diramazione destra ed entrate nell'ascensore che lì trovate. Tenetevi pronti, perché all'apertura della porta sarete subito attaccati. Qui potete sbloccare un obiettivo: correte dalla parte opposta della stanza e spingete il carrello da miniera che trovate addosso alle guardie che vi inseguono. Eliminate così tutti i nemici e ottenete il "Reckless Driver Achievement". Ora potete esplorare liberamente la zona, aprite ogni porta ed uscite facendovi guidare dalla luce. Vi ritrovate a Fayel: da lì tornate a Port Zala per proseguire.

Zalan Coast

Per entrate a Zalan Coast raggiungete prima la zona nordest di Zala. Dal molo muovetevi a sinistra lungo la spiaggia, oltre le barche abbandonate: lì trovate l'arco d'ingresso.
Dopo la prima cut-scene proseguite lungo il sentiero sparso di detriti fino a che non ne parte una seconda. Affrontate ora un'altra battaglia campale. Badate che se voi o un vostro compagno verrete toccati da anche una sola onda non potrete sbloccare l'obiettivo "Tide of Battle". La strategia più conveniente consiste nel bersagliare il cavaliere che fa da boss, mentre un altro membro del party guarisce e un terzo di occupa di altri eventuali nemici, il tutto mentre utilizzate la formazione d'attacco "Focus". Prestate ben ascolto a ciò che vi dicono i vostri compagni, perché ad un certo punto il cavaliere collasserà e sentirete qualcuno dire che è ora di precipitarsi alla catena. Portatele qualche attacco, poi correte verso la barriera di rocce a voi vicina e accucciatevi, di modo da porla tra voi e il mare. Questo dovrebbe evitarvi di essere travolti da un'onda gigantesca. Ritornate sul campo di battaglia e ricominciate a bersagliare il boss finchè questi non crolla al suolo: in quel momento potete finire di dedicarvi alla catena. Terminate le cut-scene e le assegnazioni di bonus e achievement vi trovate sulla spiaggia. Da lì, ritornate alla città.

Iniziate a recarvi al bar, dove dovete parlare con Martin. Poi passate alla locanda: entrando attivate una scena d'intermezzo, dopo di che vi ritrovate in mezzo alla via. Proseguite a destra lungo la strada per trovare del Zolo Rock Salt in una cassa. Proseguite in quella direzione se volete fare spese al negozio che trovate poco oltre, fornito di vestiti, armi, oggetti e quant'altro possa servirvi.
Ora potete andare a recuperare Edward, in fondo al molo oltre l'ambulante. Una scena interrompe nuovamente l'azione, quindi vi ritrovate di nuovo alla locanda: uscite e una nuova sequenza viene mostrata. Per proseguire nella trama dovete dunque andare al molo presso la nave attraccata; prima di fare ciò potete comunque girare tranquillamente, cercando oggetti o denari per pagarvi equipaggiamenti. Quando vi sentite pronti riposate, salvate e parlate con l'uomo vicino alla barca.
La vostra prossima destinazione è Kolton.

Kolton

Il viaggio da Zala è narrato all'interno di una cut-scene, al termine della quale il vostro gruppo è invischiato in una battaglia. Suonate la Percipere per rivelare il mostro invisibile, così che i vostri compagni possano colpirlo. Se non fate in tempo a ucciderlo prima che ritorni invisibile, suonate nuovamente col vostro flauto. Dopo una scena d'intermezzo Edward e Michelle non fanno più parte del vostro party, mentre Vic fa il suo ingresso. Da dove vi trovate salvate e uscite.
Vi trovate dunque per le strade di Kolton; potete visitare il negozio giusto di fronte a voi, oppure iniziare a girare per qualche subquest. Andate a destra, e poi ancora a destra. Entrate nella seconda porta in cui vi imbattete per trovare un Shamshir in una cassa. La porta di fronte a questa appena aperta vi conduce a un bottino di 10.000 FOL. Proseguite fino trovare una chiesa e scendete nel sotterraneo per raccogliere il Michelle's Diary. Passate poi oltre la chiesa ed aprite la porta che trovate oltre. Lì un soldato vi darà un paio di occhiali rotti: tornate su vostri passi e seguite il sentiero dal cancello alla sinistra della chiesa fino a trovare una casa sulla sinistra, dove dovete consegnare gli occhiali alla nonna di Simon. Ora tornate per strada, parlate ancora col soldato di prima ed entrate nel bar lì di fianco: salite al piano superiore per trovare una Sacrifical Doll, poi tornate in strada. Dovreste aver fatto quasi il giro completo della città, passate oltre un altro cancello ed entrate nell'abitazione sulla destra per una Kolton Omelette in una cassa. Ora non vi resta altro da fare che visitare il negozio di armi (lo trovate là dove Eugene parla con due guardie). Fatto questo uscite e proseguite a sinistra sulla strada fino a una larga area con tre porte: le due laterali sono bloccate, quella centrale vi porta a un cantiere navale, dove scoprite che il servizio navale per Zala è sospeso. Raggiungete dunque il limite est della città e prendete il portale per Cobasna Timberland.

Cobasna Timberland

Dopo l'ingresso in quest'area vi viene chiesto di comporre due gruppi, uno capeggiato da voi e uno da Vic. Dopo di ciò non vi resta molto da fare se non seguire il gruppo di Vic che fa strada. Le vostre strade si dividono di fronte a un bivio nel percorso (fate attenzione, il fogliame potrebbe trarvi in inganno). Lasciate che Vic vada a destra e voi svoltate a sinistra: avrete presto a che fare con un grosso mostro. Proseguite poi fino ad entrare nel banco di nebbia, dal quale uscirete sul sentiero prima del bivio dove i due gruppi si sono separati. Questa volta andate a destra e mantenetevi sempre alle spalle del gruppo di Vic, colpendo occasionalmente le lucertole in cui vi imbattete, finchè non arrivate a un nuovo bivio. La strada di fronte a voi è un banco di nebbia senza uscita, mentre la via a destra vi conduce ad Halgita.

Halgita

Dopo la scena introduttiva il gioco riparte da una piazza. Ignorate le porte laterali e dirigetevi verso quella di fronte a voi. Da lì prendete il corridoio a sinistra che vi conduce nella zona della locanda: riposatevi se vi serve, fate un giro e ritornate sui vostri passi. Questa volta prendete la doppia-porta centrale per ritrovarvi nella zona del tempio. Aspettate a salire le scale a sinistra e imboccate il corridoio a destra: ricordatevi del negozio in quest'area, i metalli che vende vi saranno molto utili più avanti nel gioco. Aprite quindi la porta a destra del negozio, dove vi imbattete in numerosi altri venditori. Qui incontrate Vic e dovete connettervi con lei, per sfruttare la sua abilità di aprire le casse chiuse a chiave. In fondo alla stanza, infatti, suonando la "Percipere" rivelate una cassa contenente Silk Shawl. Nella porta lì affianco incontrate alcuni dei vostri compagni, ma anche una cassa con dell'Ebony Wood. Tornando verso il negozio di cui parlavo prima potete aprire un'altra cassa per una Miraculous Medicine. Ora continuate a percorrere la strada al contrario fino a ritornare al tempio: questa volta salite la scalinata che vi conduce alla balconata. Lì grazie a Vic potete aprire la cassa e prendere il Bishop Staff.

In questa zona non avete altro da fare, procedete lungo il corridoio fino alla lunghissima scalinata che vi porta in un'area da cui accedere a numerose stanze. Esplorate la fila di stanze sulla sinistra, raccogliete tutto ciò che trovate all'interno e continuate alle scale che trovate in fondo in quella direzione. Vi ritrovate al secondo piano, passate oltre l'ascensore e entrate invece nella stanza sulla destra: esplorate la libreria fino a trovare una cassa sigillata salendo alcuni scalini. Tornate poi sul corridoio e avanzate fino alla rampa di scale, ma prima di salirle aprite la cassa nella stanza lì vicino. Esplorate tutte le stanze che trovate in quest'area, dopo di che ritornate di sotto e usate l'ascensore incontrato prima per raggiungere il terzo piano. All'uscita dell'ascensore ignorate per il momento le scale coperte dal tappeto, avanzate lungo il corridoio sulla sinistra delle scale. Ignorate la stanza oltre le due guardie, ma seguite il corridoio sulla destra per imbattervi in una doppia coppia di porte, oltre le quali trovate Miraculous Medicine e 5000 FOL in due casse sigillate. Ora tornate alla porta oltre le due guardie per far partire delle scene d'intermezzo.

Ora dovete riformare il vostro gruppo (Aya, Rico e Vic sono probabilmente la scelta migliore), dopo di che salvate, visto che il gioco vi fa ripartire dalla locanda, e tornate a Cobasna Timberland.

Cobasna Timberland (secondo passaggio)

Questa volta non c'è un gruppo a mostrarvi la strada. Proseguite dritto affrontando un primo gruppo di lucertole. Poco dopo da un baule potete raccogliere del Malus Wood. Avanzate in quella direzione fino al bivio: lì svoltate a sinistra. Proseguite fino a dove la strada si divide di nuovo, e questa volte andate a destra. Alla prossima divisione della strada non andate a sinistra (dal lì tornate a Kolton), ma proseguite a nord seguendo la mini-mappa. Da qui in poi vi inoltrate in un territorio non ancora esplorato: prendetevi cura dei nemici che vi attaccano come prima cosa. Dopo di che tra le varie direzioni possibili scegliete quella nord, avanzate fino al bivio ed andate a ovest, poiché a est non c'è altro che un muro di nebbia: anche a ovest trovate della nebbia, ma nel mezzo c'è una cassa contenente un Memoirs of an Alchemist. Ritornate all'area dove avete diverse direzioni a disposizione e questa volta andate a est. Avanzate e sbarazzatevi dei deboli nemici lungo la strada: tenete gli occhi aperti, però, perché una sorte di verde spaventapasseri si mimetizza con lo sfondo e se non lo notate vi attacca con potenti incantesimi. Infine una cut-scene vi anticipa uno scontro con un boss. Il combattimento non dovrebbe essere particolarmente difficile per voi a questo punto: selezionate il "Focus" e cercate di avvicinarvi per colpire con la spada. Facendo ciò verrete inevitabilmente colpiti da i suoi sbuffi di fuoco: cercate di evitare di trovarvi di fronte alla testa di leone, perché è quella che infligge il maggior danno, mentre le altre non vi indeboliscono in modo preoccupante. Con il giusto supporto in cure dai vostri compagni lo scontro non dovrebbe durare molto

Da dove vi trovate ora avanzate verso sud, incontrate due gruppi di nemici, quindi un muro di nebbia vicino al quale un baule contiene Ebony Wood. Ritornate poi sui vostri passi fino a dove avete sconfitto lucertole e insetti e da lì prendete la diramazione sud per far aprire da Vic il baule che trovate in fondo, quindi tornate nuovamente al luogo dello scontro. Questa volta scegliete la direzione est, e procedete lungo il sentiero, eliminando i nemici che vi si fanno incontro (attenzione, qui compare un nemico che può sembrare uno de membri del vostro party: se riuscite a sorprenderlo lascerà cadere del Lentisco Wood). Proseguite fino a che il sentiero non si divide in tre biforcazioni. Prendete quella a ovest, e dopo essere entrati nel banco vi trovate in un'altra area: da lì prendete la biforcazione sud (ignorate pure quella a ovest) e camminate nuovamente nella nebbia per giungere in un'area inesplorata. Qui con Vic aprite la cassa per la Sonata Nations, poi tornate sui vostri e questa volta imboccate la biforcazione nord fino a che una scena d'intermezzo non interrompe l'azione. Proseguite ancora a nord, e non dimenticate di raccogliere dell'erba medica, che cresce intorno a dove vi trovate ora. Avanzate in quella direzione ancora, dopo un'altra cut-scene: giunti a un bivio andate a nord per trovare un Save Point. Avanzando vi trovate ai piedi di una rampa di scale quando parte una scena d'intermezzo, dopo la quale dovete prendere la direzione sud fino ad entrare in un banco di nebbia.

Dalla nebbia riemergete nell'area piena di intersezioni già visitata: questa volta dirigetevi a sud fino a un nuovo bivio, dove dovete andare a sinistra. Al prossimo bivio invece dovete proseguire a destra fino a entrare in un banco di nebbia. Da dove vi ritrovate dopo il passaggio proseguite fino a entrare in un altro banco di nebbia. Questa volta dopo essere riapparsi svoltate a est. Lungo la strada incontrate alcuni bivi: al primo svoltate a destra, quindi a sinistra e infine a destra. Ora avanzate dritti fino a fare ritorno ad Halgita. Qui non avete molto da fare oltre a salvare e riposarvi se non parlare con Savio: alla sua domanda rispondete che sembra saggio. Quindi mettetevi in viaggio per Kolton.

Kolton (secondo passaggio)

Subito dopo l'ingresso in città vi attende una cut-scene e una battaglia con un boss. Prima cosa da fare è rendere visibile il mostro suonando il flauto, quindi colpitelo solo quando il segno sopra di lui è rosso. Alternate il suono del flauto con le richieste di cura (se necessarie) e gli attacchi di spada. Prestate attenzione alla barra nella parte alta dello schermo: se questa si esaurisce prima che abbiate la meglio del boss il gioco termina e dovrete ricaricare. Dopo la vittoria nello scontro seguono alcune cut-scene, un tutorial sul "Glyph Rate" e la notifica di alcuni item ricevuti.
Intanto che vi trovate in città potete andare a parlare con Vic, nelle vicinanze del tempio. Poi ritornate dalla nonna di Simon a cui avete prima consegnato gli occhiali, poi parlate con la ragazza vicino alla guardia sulla destra uscendo in strada. Assicuratevi di essere connessi a Rico quando parlate con lei, ciò attiva una nuova quest: per risolverla cercate il cane vicino alla locanda e parlate con il cane che notate lì intorno (sempre usando la connessione con Rico), tornate poi a parlare con la donna e quindi di nuovo col cane.
Infine salvate e andate a Halgita.

Halgita (secondo passaggio)

Entrati in città dovete muovervi con estrema rapidità, perché il compito che dovete eseguire è sottoposto a un limite di tempo, come indicato dalla barra a video: avete dunque tre minuti per raggiungere la camera della imperatrice Svala e sbloccare l'obiettivo "Imperial Guard": evitate ogni nemico, correte subito a destra dopo l'ingresso in città, puntate diretti alle scale (gli ascensori non vanno) e cercate di zigzagare tra le guardie e i mostri seminati lungo i gradini. La vostra destinazione è la sala de trono al terzo piano. Raggiunta l'imperatrice parte una lunga serie di scene d'intermezzo. Quando tornate a controllare il vostro personaggio salite le scale che trovate vicino a voi per raccogliere una Black Berry Potion, poi andate ad acquistare qualche materiale prezioso (in particolare vi serviranno sei pezzi d'oro, sei d'argento e tre di metite) dalla venditrice ambulante vicino al tempio prima di partire per Cobasna Timberlands.

Cobasna Timberlands (terzo passaggio)

La vostra destinazione è Dais, ma per raggiungerla dovrete attraversare ancora le terre nebbiose. Entrando da Halgita, girate a nord al primo incrocio e a ovest al successivo. Proseguite oltre fino a una nuova intersezione: questa volta andate a destra e proseguite verso nord alla successiva e a quella dopo ancora. Quando vi imbattete nelle biforcazioni est ed ovest prendete quest'ultima. Avanzate ora in territorio inesplorato, fate attenzione alle vespe e al primo baule in cui vi imbattete, che si rivela essere un nemico mimetizzato. Eliminate anche la Mandragora e avanzate fino al bivio, lì svoltate a nord ed entrate nella nebbia. Riemergete vicino a dei nemici: eliminateli ed entrate nel banco di nebbia a est che vi conduce a Dais.

Dais

Anche a Dais, dopo la cut-scene, venite accolti da una battaglia con dei boss. In questo caso si tratta di enormi ragni, non troppo pericolosi singolarmente, ma si presentano in un discreto numero. Utilizzate il "Focus" e concentrate gli attacchi di Slashing Cannon su uno di loro alla volta. Quando avrete sconfitto anche l'ultimo di essi vi viene data la possibilità di salvare. Considerate che da adesso fino al boss di fine livello non avrete altre possibilità di salvare: garantitevi quanto meno un livello di esperienza intorno al 40 prima di procedere.

Da dove vi trovate ora partono tre possibili vie d'uscita: imboccate quella centrale e procedete lungo il percorso che vi vede uscire da quella più sinistra, non prima però di aver eliminato alcuni nemici e raccolto della Red Berry Powder e una Halgitian Paper. Potete ora liberare il passaggio di destra dalla ragnatela: preparatevi a una breve paralisi e a un attacco di mini-ragni. Avanzate e vi imbattete in un bivio a cui dovete svoltare a destra. Eliminate i ragnetti e il grande ragno rosso per far partire una cut-scene: sfruttate il ponte di tela creato per muovervi ed eliminare anche gli altri. Prestate attenzione ai funghi che crescono in quest'area, nel caso li colpiate diffondono una polvere che intontisce il vostro party e porta i vostri compagni ad attaccarsi gli uni gli altri.
Da lì procedete lungo la strada obbligata fino al bivio: se volete potete andare a sinistra a sconfiggere due nemici mimetizzati, altrimenti proseguite pure a destra. Lì un altro ragno costruisce un ponte di tela per attaccarvi insieme ai suoi compagni più piccoli: eliminateli tutti e avanzate oltre. Quando giungete in una sala più ampia rivolgetevi a sinistra e strappate la tela che blocca il passaggio, quindi arretrate un po' per prepararvi all'attacco dei ragni che fuoriescono. Una volta liberato il passaggio entrate e suonate il vostro flauto per rivelare una cassa contente Rachnuvus Cloth. Proseguite poi per un nuovo incontro con un ragno e il suo ponte di tela. Dopo una zona più ampia infestata da ragnetti il cammino si fa in salita; avvicinatevi al baratro per far sì che il ragno dall'altro lato vi costruisca il passaggio e poi uccidetelo. Giungete quindi a un bivio: liberate dalla tela il passaggio di sinistra per raccogliere una Para-Gone, poi tornate indietro e procedete a destra, oltre ragnetti e grandi ragni rossi.

Giunti a un nuovo incrocio andate a destra per trovane un altro ancora: raccogliete i tesori a sinistra e avanzate verso la fine del livello a destra. Dopo l'ennesimo baratro e ponte la vostra strada è bloccata da un grosso ragno e la sua tela: eliminate prima il ragno badando a non toccare il grosso fungo, poi squarciate la tela per proseguire. Arrivate di nuovo davanti a una biforcazione: andate a sinistra, avanzate oltre il grande ragno e il solito ponte e prendete la direzione sinistra nel bivio che vi si pone di fronte per raccogliere alcuni oggetti (attenzione al mimic). Tornate poi indietro e avanzate attraverso il passaggio di destra. Dopo un altro scontro liberate il passaggio a sinistra e procedete di là. Dopo un breve cammino avete la possibilità di mettere le mani su una Prismatite Sword: quando vi imbattete nella biforcazione suonate il flauto nel vicolo cieco a sinistra. Dopo aver raccolto l'oggetto avanzate per l'altro percorso disponibile. Questa strada vi conduce allo scontro con un boss, perciò fate tutti i preparativi del caso.

Il bersaglio principale della battaglia è la Regina, che tuttavia tende a stare in disparte e nascondersi nel suo tunnel di sicurezza. Fatevi strada attraverso i suoi scagnozzi e colpitela con tutto ciò che avete: cercate di arrivare il più spesso possibile a lei, perché più passa il tempo più correte il rischio che i vostri compagni soccombano per la gran quantità di avversarsi, ponendo fine al gioco. Dopo aver stanato e ucciso la Regina proseguite lungo il tunnel che occupava: raccogliete Odious Eye, Panacea, Overture Notations e Silk Robe fino a giungere al Save Point. A questo punto procedete lungo il percorso per guardare una cut-scene, terminata la quale vi aspetta un'altra boss battle, piuttosto semplice in verità. Non dovete far altro che caricare con la spada fino alla sconfitta del nemico: se ciò avviene entro 2 minuti ottenete anche un Memoirs of a Mage. Tuttavia lo scontro non scorre così liscio: dopo una cut-scene vi ritrovate ancora in battaglia. Suonate il flauto per rivelare il vostro avversario e rimanete a breve distanza da lui così da suonarlo nuovamente quando torna invisibile. Nel mentre ai vostri compagni spetta il compito di colpirlo quando il simbolo sopra di lui è rosso. Dopo un certa quantità di danni lo scudo si abbassa momentaneamente e potete concentrare i vostri colpi sulla catena. Ripetete questo schema di attacco fino a che lui non crolla e potrete portare l'ultimo colpo alla catena. Fatto ciò una scena conclude lo scontro e l'obiettivo Amber Ace viene sbloccato.

Halgita (terzo passaggio)

Vi ritrovate ad Halgita al termine della cut-scene. Andate al primo piano con l'ascensore e avvicinatevi al tempio per una cut-scene. Vi ritrovate poi all'interno: uscite e parlate con Feina, poi andate a salvare e riposare alla locanda. Ora preoccupatevi della richiesta di Feina: andate da Micelle (la trovate nel tempio dietro Feina), collegatevi a lei e usate l'opzione "craft" finche non è disponibile il Damask Cloth che Feina vuole (servono 2 pezzi d'oro, due d'argento e uno di metite). Realizzate i tre vestiti richiesti (salvate prima di ogni craft così potete ricaricare nel caso non riesca) e porteteli a Feina. Tornerete più tardi a prendere la ricompensa. Avanzate poi verso l'uscita per Cobasna Timberlands per attivare una scena d'intermezzo; fate poi passare del tempo e tornate da Feina per la vostra ricompensa. Ora potete partire per Kolton.

Kolton/Port Zala/Fayel

Attraversate Cobasna Timberland ed entrate a Kolton. Dopo il video avanzate verso le guardie che stanno affianco alla porte per farne partire un altro. Quindi andate al molo, dove ora potete imbarcarvi per Port Zala. Dopo la cut-scene che vi accoglie a Zala dovete raccogliere degli oggetti nelle vicinanze: un Piece of Wood alla fine del molo; un Rag indietro all'interno; un Vase a sinistra, vicino a un edifico; una Doll in un pacchetto vicino al magazzino sulla strada: una wooden Box nel magazzino.
Attraversate poi la strada laddove avete raccolto il Vase, passate vicino ai rottami dove trovate un Battered Notebook vicino a un muro, e un Bouquet alla sua destra; lì dietro a sinistra c'è una Tail vicino a una cassa.
Avanzate ora per il viale principale della città finchè non vi imbattete in alcuni barili addossati a un muro: poco prima c'è una Strage-Colored Bag. Prendete posi la via a sinistra oltre i barili, girate poi a destra dove una donna parla con Aya e sulla sinistra trovate una Dentures.
Ora non vi resta che portare questi oggetti ad alcuni personaggi non giocanti per ricevere delle ricompense. Pralte quindi con Martin per la Wooden Box. Connettetevi poi con Rico e andate a parlare con l'uomo nel magazzino vicino alla spiaggia; parlate poi con ciascuno de tre topi nella stanza e ancora con l'uomo per ricevere del Lux Baton. Trovate poi un uomo tra due edifici nella zona del magazzino a cui potete dare il pezzo di legno trovato. Riportate poi la dentiera all'uomo in fondo al viale nel paese per ottenere 800 FOL. Parlate poi con Seraphina al negozio e ricordatevi della sua abilità di creare metalli. Infine fate un giro nei negozi, che ora contengono oggetti più potenti, prima di intraprendere il viaggio per Fayel. Incontrate lungo la strada dei nuovi nemici, che dovete rendere visibili col flauto, e altri già incontrati che non costituiscono particolari insidie. Giunti a Fayel raggiungete il re nella sala del trono e parlate con lui. La prossima destinazione è Sapran.

Sapran/Fayel e il viaggio per Kolton

Non perdete tempo lungo il tragitto e raggiungete Sapran entro 3 minuti per sbloccare un altro obiettivo. Evitate ogni scontro e avanzate prima verso nordest, quindi verso sudest quando siaete grosso modo a metà strada sulla mappa.
Finita la cut-scene d'ingresso vi aspetta una boss battle, in verità alquanto semplice: vi basterà girare intorno al nemico suonando il flauto e in brevissimo tempo i vostri compagni verranno a capo della situazione. Dopo le cut-scene che seguono dirigetevi a Fayel. Giunti a Fayel andate per prima cosa a salvare alla locanda, poi raggiungete la sala del trono per una serie di cut-scene.
Dopo di queste vi ritrovate a Oradian Dunes. Da qui dovete raggiungere Port Zala, e una volta lì dirigetevi verso la nave ormeggiata per una nuova serie di cut-scene che precedono il viaggio per Kolton. Arrivati a destinazione giratevi e procedete verso la porta alle vostre spalle per far partire una nuova scena d'intermezzo. Una volta finita avanzate per il viale fino all'avvio di un'altra scena, quindi salvate alla locanda e andate alla porta est della città, dove potete scegliere la destinazione: Castle Vallette.

Castle Vallete

Dividete i molti personaggi ormai a vostra disposizione in tre gruppi; giusto il tempo di una cut-scene e vi ritrovate in mezzo a una battaglia, ma oltre ai colpi di spada non vi serve molto per venirne a capo. Avanzate poi lungo il corridoio fino alle scale, dove vi attende un agguato. Eliminate le due lucertole alate e potete scendere: lì sotto sarete attaccati da un altro gruppo di mostri, prima di poter risalire grazie a un'altra rampa di scale. Lì in cima vi attendono dei soldati e dei maghi. Superato anche questo ostacolo avanzate fino alla fine della stanza, dove una delle due casse che scorgete nasconde un nemico mimetizzato. Prendete le scale tra i due bauli e iniziate a scendere, eliminando gli strani mostri volanti che vi attaccano. Proseguite prendendo la nuova rampa di scale che vi si para di fronte fino a giungere in un passaggio più ampio, battuto da una sola guardia. Uccidetela e seguite il percorso, sconfiggendo altre tre guardie a cui fa seguito un Mage. La strada poi curva a sinistra e dopo un paio di guardie vi trovate ad affrontare un mago in un'ampia stanza che viene bloccata al vostro ingresso da barriere magiche. Un esercito di scheletri sorge dal terreno: dovete sconfiggerli tutti per far scendere le barriere e poter proseguire. Giunti a un bivio andate prima a sinistra ed esaminate la scritta lampeggiante sul muro, poi tornate sui vostri passi fino al bivio, ma questa volta andate dritto. Venite attaccati da tre guardie nei pressi delle redici di un enorme albero, dopo di che vi imbattete in un altro bivio.imboccate la strada a sinistra e avanzate attraverso diversi attacchi de nemici fino a un'ampia sala che precede un bivio.Esaminate se volete la strada a sinistra, al momento bloccata, ma proseguite dritti e seguite il corridoio: passate oltre il passaggio a sinistra e proseguite dritti fino alla cassa contenente il Memoirs of a Mage, poi tornate indietro e prendete la svolta ignorata poco fa.

Vi si apre di fronte una nuova situazione in cui la stanza è bloccata da barriere magiche e alcuni scheletri sorgono dal pavimento. Questa volta però il numero di nemici è elevato, e lo Spinning Waltz diventa indispensabile per vincere lo scontro. Uscite dalla stanza ed esaminate la porta in fondo alla svolta a sinistra, poi tornate sui vostri passi e procedete dritto. Gli attacchi dei pipistrelli sono ormai scontati lungo il corridoio. Arrivate comunque a una rampa di scale che scende, ma prima di poter risalire dovete vincere ancora uno scontro con gli scheletri. Infine nella prossima area in cui arrivate vi scontrate direttamente col Necromancer che evoca gli scheletri: la zona sarà bloccata dalle barriere, ma il combattimento sarà con lui solo. Usate lo Slashing Cannon, seguite i suoi movimenti quando si teletrasporta ed evitate i suoi attacchi di fuoco; non dovrebbe servire altro per uscire vincitori. Nella stanza oltre le barriere vi attende un punto per salvare.
Dal Save Point avanzate verso la lanterna per vedere aprirsi una porta lì di fianco: leggete la poesia e notate che oltre la porta si trova un segno arancione al suolo, che se calpestato fa accendere delle luci dalle porte intorno. Si tratta di un puzzle: dovete passare attraverso le porte secondo l'ordine suggerito dalla poesia sul muro notata in precedenza. l'ordine è: bianco, rosso, bianco, blu, giallo, porpora, rosso, porpora, rosso, bianco, blu, giallo, porpora, rosso, porpora, rosso, bianco, blu, giallo e porpora. Superato il puzzle vi ritrovate in una stanza con degli scheletri di fronte a voi: questa volta dovrete essere particolarmente rapidi a eliminarli, e poi prendere il passaggio segnalato da una lanterna al suolo. Un'altra piccola stanza popolata di scheletri vi aspetta: sconfitti i nemici prendete la porta a destra. Seguite il corridoio fino alla svolta a sinistra in una stanza dove un nemico con una lanterna vi aspetta tra i pilastri. Oltre la stanza vi aspetta un nuovo bivio: a sinistra c'è un nemico mimetizzato, a destra prosegue la vostra avventura. Il corridoio imboccato vi conduce attraverso delle scritte sulle pareti fino a una sala dove spicca una sfera poggiata su un piedistallo. Qui dovete colpire la sfera nel momento in cui brilla di un particolare coloro. Colpitela quando è blu e vi si apre un passaggio per dei FOL e Memoirs of a hunter. Colpitela poi quando brilla in verde per aprire la porta bloccata e passare oltre.

La stanza che vi si apre di fronte è identica alla precedente: di nuovo colpite la sfera quando è blu per aprire un passaggio che conduce a un tesoro, e quando è verde per proseguire. Nella stanza successiva invece sembra che manchino le sfere sui piedistalli: suonate il "Percipere" per farle apparire, e seguite lo stesso schema di prima. Superate anche questa sala e vi trovate all'imbocco di un lungo corridoio: percorretelo eliminando gli scheletri che vi si parano davanti, sconfiggete la Lanterna nell'area innevata e passate oltre lungo il corridoio. Giunti in fondo trovate sulla destra una porta, che se aperta avvia una cut-scene che vi introduce allo scontro col boss. La dinamica è la consueta: infliggete numerosi attacchi di spada al boss per farlo cadere in uno stato di momentanea inattività. In quel momento potete colpire la catena poiché le barriere che la proteggono cadono anch'esse temporaneamente. Ripetete questa sequenza per tre o quattro volte, badando ad evitare le eruzioni infuocate per avere la meglio.
Dopo la cut-scene riprendete il controllo nelle Plodhif Caverns.

Plodhif Caverns

Salvate e se volete spendete un po' di FOL con ciò che Genma ha da offrirvi lì vicino. Assicuratevi inoltre che Capell abbia equipaggiato la Capell Doll. Avanzate lungo il percorso, dopo una scena d'intermezzo vi trovate da soli. Proseguite ed aprite la cassa sulla sinistra per del Crystallite Metal. Avanzate ancora fino a che non vedete il resto del vostro gruppo attraverso una fessura. Correte a sinistra, eliminate il grosso mostro e avanzate ancora. Dopo una curva a destra venite attaccati da altri mostri: a questo punto il grosso centipede di prima irrompe dal muro sulla destra, causandovi qualche danno, ma fortunatamente non prende parte allo scontro. Avanzate nuovamente per imbattervi in un una sorta di lumaca che vi danneggia vomitando una sostanza velenosa: avvicinatevi rapidamente e portate pesanti colpi, per poi ritrarvi. Quando la eliminate dal suo corpo si sprigionano numerose piccole lumache: lo Spinning Waltz si rivela ancora una volta molto utile. Esaminate dunque la cassa lì intorno e da lì proseguite a sinistra fino a un bivio: la strada a destra nasconde un baule che va rivelato dal vostro flauto. Dopo averlo aperto tornate indietro e prendete la strada a sinistra. Liberatevi dei quattro serpenti che vi attaccano usando lo Spinning Waltz e avanzate fino al prossimo bivio.

Benché sia indifferente qui la scelta tra le due strade, prendete il percorso di sinistra, in quanto meno popolato di nemici. Vi attendono infatti degli insetti verdi che se riescono ad affrontarvi in un gruppo numeroso possono mettervi parecchio in difficoltà. Inoltre dove il tipico suono vi avviserà, potrete suonare il flauto per rivelare un falso muro, dietro il quale si celano 160.000 FOL contenuti in una cassa (quella di sinistra, in realtà, quella a destra è un nemico mimetizzato). Dalla stanza segreta avanzate verso sinistra, liberandovi di insetti e serpenti. Infine la strada si divide ancora: a sinistra vi aspetta un grosso insetto, a destra numerosi nemici. Proseguiti dunque dritto dove alcuni pipistrelli e dei numerosi serpenti arriveranno ad attaccarvi. Oltre i tre serpenti il percorso curva a destra, vi imbattete in alcune casse e superate alcuni nemici attraverso stalagmiti e caverne. Oltre l'area cavernosa tenete la sinistra per evitare una nuova irruzione di un grosso centipede: dopo l'attacco prendete la strada in salita a destra per riunirvi al gruppo in una cut-scene. Assegnate la formazione al party e salvate; dopo di che avanzate fino alla grossa roccia, fatela distruggere da Balbagan, raccogliete il tesoro e avanzate infine a sinistra verso Pieria Marshlands.

Pieria Marshlands

Se avete Komachi nel gruppo sfruttate la sua abilita "Ash" per aprire la cassa sulla sinistra contenente Atlantis Metal. Dopo pochi passi sotto la pioggia una cut-scene introduce una boss battle. Scegliete Aya, Balbagan ed Edward nel vostro party, e concentrate i vostri attacchi sul drago: evitate comunque che gli altri nemici nell'area vi arrechino troppo danno, e non esitate a chiamare le cure con Y. Dragon Eye e Dragon Fang vi spettano se eliminate il mostro entro due minuti. Eliminate i nemici rimasti, svuotate le casse e procedete oltre. Dopo una serie di cut-scene dovete entrare nella stanza a cupola alle vostre spalle. Spostatevi sulla parete di sinistra per rivelare col flauto una cassa nascosta. Se volete lì c'è anche un passaggio che conduce a Kolton, nel caso voleste migliorare il vostro equipaggiamento. Usate poi il Save Point poco oltre sulla destra. Raggiungete poi i vostri compagni a sinistra procedete di nuovo alla scelta del gruppo. Avvicinatevi quindi al passaggio sulla destra, e dopo altre cut scene questo sarà accessibile e vi condurrò all'Underwater Palace.

Underwater Palace

Aprite la porta per una cut-scene a cui segue una boss battle. Il nemico questa volta è decisamente tosto: può assorbire molto più danno di qualunque altro nemico già affrontato ed è dotato di un attacco a distanza devastante. Per vostra fortuna impiega qualche secondo a caricare quest'ultimo, ma evitarlo è comunque difficile. Mantenetevi sempre a distanza ravvicinata per evitare che possa portare questo attacco. Utilizzate un membro del party per diffondere cure, mentre gli altri utilizzano i più potenti attacchi fisici per bersagliare il boss. Appena vi si apre uno spiraglio usate lo Slashing Cannon. Ci vuole un po' di tempo, ma dovreste riuscire a venire a capo di questo scontro. Dopo di che parte una scena d'intermezzo, e dovrete di nuovo dividere il party in tre gruppi.

Procedete lungo il corridoio con il vostro gruppo, ignorate le deviazioni a destra e sinistra (si tratta di vicoli ciechi) ed entrate nel portale, non prima di aver aperto la cassa alle sue spalle. Da qui in poi non potete fare altro se non seguire il percorso fino alla cima della torre: non ci sono bivi o deviazioni. Tuttavia il percorso è popolato da alcuni nemici piuttosto ostici. In particolare vi attende una stanza dove il numero dei nemici è consistente. Dopo non molto vi ritrovate in una nuova boss battle: i boss questa volta sono due, ma non particolarmente veloci, né forti. Tuttavia si teleportano sfuggendo ai vostri attacchi: semplicemente concentratevi su uno dei due, e finite l'altro quando il primo è crollato. Raccogliete la potentissima armatura Phoenix Feather Racket oltre la porta e continuate l'ascesa. A breve incontrerete un altro numeroso gruppo di nemici: questa volta la difficoltà è data dalla presenza di due Frost Gigas, che portano pericolosi attacchi aerei e sono vulnerabili solo agli attacchi di fuoco. Avanzate, aprite le casse lungo il cammino, e affrontate una sorta di grifone, già visto nelle Timberlands. Anche questa volta evitate gli attacchi diretti, che potrebbero costarvi caro viste le sue cariche, e attaccate dai lati, mentre i vostri compagni vi aiutano con attacchi e cure. Oltre il grifone vi attendono altri nemici, non particolarmente temibili, ma da non sottovalutare. Resistete per ottenere un Phoenix Feather Hood da una cassa poco oltre.

Oltre questa cassa provvedete a curarvi, perché una nuova battaglia è alle porte. Vi trovate contro un Necromancer e il suo esercito di alleati. Ricordatevi che il vero obiettivo è il mago, non fatevi eccessivamente distrarre. Avvicinatevi ad attaccare quando la spada diventa verde, ritraetevi prima che diventi rossa e inizi a roteare. Vista la sua capacità di teleportarsi sfuggendo agli attacchi il combattimento può essere discretamente lungo. La ricompensa è in una cassa oltre questa sala: Phoenix Feather Boots. Continuare a salire attraverso scale e portali fino a un save-point: lì trovate anche Genma, che potete usare per riposare o comprare oggetti. Assicuratevi in questo punto che Capell non abbia equipaggiata la Aqua Blade, ma che usi piuttosto la Prismatite Sword, o un'altra spada potente in modo simile. Raccogliete l'Amarlista nella stanza successiva e avanzate lungo il percorso obbligato fino alla cut-scene.

Vi trovate ora ad affrontare una grossa piovra, che recupera energia se i vostri compagni usano armi a base d'acqua. Slashing Cannon Attack alternati a incantesimi, stando bene attenti a ritrarsi dai veloci colpi di tentacoli, sono il miglior modo per sopravvivere allo scontro. A questo punto è bene tornare a salvare prima di avanzare; notate che nella stanza successiva alla piovra trovate un Sovereign Ring. Dopo averlo raccolto passate attraverso un portale: in seguito alla la valutazione sul vostro comportamento lungo il livello vi ritrovate in un corridoio da percorrere per far partire una scena d'intermezzo.

Vi viene dunque chiesto di formare un party per affrontare una battaglia contro un boss: per vostra fortuna lo scontro si rivela di facile soluzione, vista la lentezza mostro. Inoltre il suo punto debole è proprio la testa, unica parte esposta. Dovete giusto temere l'attacco portato con le sue mandibole, in grado di prosciugarvi quasi tutta l'energia. Poco dopo questo scontro, tuttavia, siete attesi da un'altra boss battle, subito dopo una cut-scene.
La dinamica di questa battaglia è la medesima che ha caratterizzato gli scontri con i boss per tutto il gioco. Tuttavia in questo caso il boss si protegge con un cerchio di catene intorno a sé, ed egli può lanciare attacchi dall'interno della sua protezione, mentre voi non potete colpirlo finché tutte le catene che compongono la barriera non sono state abbattute. In ogni caso bastano pochi colpi per far cadere la singola catena. Una volta liberato dalla protezione inseguitelo infliggendogli colpi. Allontanatevi però rapidamente sia quando le catene intorno a lui diventano rosse e prendono a roteare, sia quando lievita dal suolo: questi due comportamenti preludono a potenti attacchi. Ad ogni modo, dal momento in cui avrete abbattuto le catene, non vi ci vorrà molto a sconfiggerlo. La vittoria nello scontro vi sblocca l'obiettivo "Vengeance at last" e vi ricompensa con una cut-scene, dopo la quale potete salvare. Aprite dunque le porte di fronte a voi, salite le scale e una cut-scene vi introduce all'area finale.

Lunar Sanctuary

Avanzate lungo il corridoio in cui vi ritrovate, attraversate diverse porte fino a giungere ai piedi di una scalinata. Al che una cut-scene viene attivata e vi trovate ad affrontare un boss. Il combattimento è simile al precedente: cercate di usare lo Slashing Cannon appena possibile, ed evitate i suoi attacchi quando inizia ad agitare le catene in aria. Allontanatevi quando si alza in volo, perché a breve vi si scaglierà contro come un proiettile. Riavvicinatevi subito dopo e continuate a portare colpi fino alla sua sconfitta. Una nuova cut-scene segue la vostra vittoria. Quando il filmato termina ha inizio lo scontro finale del gioco.

Come immaginabile, la battaglia è particolarmente ostica. Il nemico è protetto da alcuni anelli rotanti da cui partono dei colpi qualora entriate nel loro raggio d'azione. Mantenetevi a distanza di sicurezza ed avanzate per colpire solo quando gli anelli smettono di roteare. Da distanza potete comunque agire sugli scudi usando la Grimm Valseti Ability. Qualora veniate sbalzati fuori dalla zona di sicurezza, corrette a zig-zag evitando i fulmini che vengono scagliati dagli anelli: insistete nella richiesta di cura con Y perché i vostri alleati sono particolarmente lenti nell'esaudire le vostre richieste in questo frangente. Mentre procedete ad abbattere la barriera il campo di battaglia si popola di ombre rappresentati i vostri compagni d'avventura non presenti nel party: prendevi subito cura di loro perché sono nemici parecchio pericolosi, senza tuttavia trascurare di portare colpi al nemico principale. Quando tutti i dischi di protezione sono caduti lanciatevi nell'attacco più duro e potente che potete portare. Infatti, anche senza barriera a difenderlo è in grado di procurarvi parecchi danni nel caso decidiate di girargli ripetutamente intorno. Sarà un lungo e duro scontro, ma se riuscite a mantenere a un buon livello l'energia richiedendo cure con Y ne uscirete infine vincitori. Quando quest'ultimo boss sarà caduto non vi rimane che godervi il filmato che conclude il gioco.