È sempre tempo di musica  6

Abbiamo provato il nuovo particolare progetto dei PixelJunk!

La GDC 2012 non sarà manifestazione dai grandi annunci o titoli presentati, ma presenta diverse perle in ambito di sviluppatori indipendenti e produzioni estremamente valide che poi arrivano sulle piattaforme di digital download dei vari produttori di hardware. I PixelJunk hanno una lunga militanza soprattutto su PlayStation 3, dove hanno sviluppato diversi titoli apprezzati dagi utenti della console di Sony. Sono un team giovane, vario e se vogliamo fortunato, visto che hanno come base operativa la bellissima Kyoto e annoverano tra le proprie file persone provenienti da tutte le parti del mondo, compresi due italiani.

Il prossimo progetto in arrivo, previsto entro un paio di mesi, si chiama 4am, titolo piuttosto peculiare che fa uso del PlayStation Move in maniera diversa dal solito. Immaginate uno spazio attorno allo schermo dove si sta giocando all'interno del quale "fluttuano" le basi musicali e tutti gli strumenti. A video c'è un'interfaccia minimalista, psichedelica e praticamente senza musica, per arricchirla bisogna muovere il Move controller all'esterno dello schermo alla ricerca delle basi musicali di cui sopra. Non appena scovata una il controller vibra, a questo punto bisogna premere il tasto apposito e "trascinare" la traccia stessa all'interno dello schermo, arricchendo di concerto la composizione musicale.

Tutto qui, concetto semplice ma innovativo, con pochi passaggi è possibile creare una colonna sonora personalizzata sulla quale agire con effetti quali cross fading (tasto premuto e controller verso destra e sinistra), pinch, riverbero (tasto premuto scuotendo il controller) e così via, per tutta una serie di campionamenti classici. Lo scopo in 4am è quello di creare musica senza un obiettivo specifico, ma rilassarsi e divertirsi mentre si sperimenta con i vari effetti e le skin presenti che si sbloccano man mano che si gioca e si ottengono determinate condizioni. Noi ne abbiamo viste sei, come quella denominata Kyoto, ad esempio, che aveva anche effetti di pioggia a corredo, nonché uno stile grafico completamente differente.

La cosa carina di 4am, ad ogni modo, è la parte sociale che gli gira attorno: è possibile infatti pubblicare su Facebook o Twitter la data del proprio "concerto", le altre persone possono scaricare su PlayStation 3 e PC in maniera gratuita il visualizzatore e quindi ascoltare/vedere il concerto aumentando il numero di follower degli aspiranti DJ e dando vita quindi ad un esibizione live dove gli spettatori non pagano una euro. Un'idea interessante e particolare quindi quella che gira attorno 4am, dubitiamo purtroppo che possa avere una presa generale sul pubblico, ma alla sua uscita non mancheremo di esternare le nostre impressioni.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

CERTEZZE

  • Utilizzo interessante del Move
  • Componente social valida

DUBBI

  • Presa sui videogiocatori
  • Longevità nel tempo