Assembla che ti PassaAssembla che ti Passa #56 

Nell'Assembla che ti Passa di questa settimana ragioniamo sulla possibilità o meno di vedere una GeForce GTX 1080 Ti

Assembla che ti Passa è una rubrica settimanale che raccoglie le principali novità legate all'hardware da gioco PC e propone tre configurazioni, divise per fasce di prezzo, pensate per chi desidera assemblare o aggiornare la propria macchina. Come al solito i suggerimenti e le correzioni sono ben accette a patto che i toni siano adeguati. Un ulteriore consiglio è quello di leggere i paragrafi che presentano le configurazioni prima di dare battaglia nei commenti.

Le informazioni emerse con l'uscita della GeForce GTX Titan X hanno corroborato i dubbi relativi all'arrivo di una GTX 1080 Ti. Il cuore della scheda, nome in codice GP102, mette in campo 12 miliardi di transistor contro i poco più di sette che compongono il GP104 montato sulla GTX 1080 ed è senza dubbio di una categoria largamente superiore ma ha l'architettura è la medesima ed è decisamente debole nei calcoli double precision. Questo significa che pur essendo una scheda potente e adatta ad alcuni impieghi professionali, la Titan X scende in campo come hardware da gioco, di lusso, indubbiamente orientato a configurazioni surround e al 4K senza compromessi. Assembla che ti Passa #56 Un'eventuale GTX 1080 Ti, presumibilmente vicina alla Titan in termini prestazionali ma più economica, rischierebbe di rendere la nuova ammiraglia NVIDIA un qualcosa di superfluo e incapace di giustificare un esborso di 1200 dollari che da noi, tra l'altro, diventano 1329 euro. Guardando esclusivamente ai prezzi ci sarebbe spazio per una GTX 1080 Ti in zona 900 dollari ma una scheda da gioco venduta a un prezzo del genere ricadrebbe comunque nella fascia extra lusso e come anticipato finirebbe solo per infastidire la Titan X. Se a queste considerazioni ci aggiungiamo un salto di soli 4GB dagli 8GB rispetto alla GTX 1080, un'eventuale alternativa intermedia tra 1080 e Titan X dovrebbe avere 10GB di memoria che sarebbero solamente 2GB in meno rispetto a un'alternativa venduta a oltre 300 euro in più. Per questo molti pensano che la GTX 1080 sia già il corrispettivo della Ti piazzato a un prezzo più alto di GTX 980 e GTX 980 Ti a causa della totale assenza di alternative targate AMD nella fascia alta. Le cose potrebbero ovviamente cambiare nel 2017 con l'arrivo del chipset AMD Vega che dovrebbe puntare in alto anche grazie all'adozione delle memorie HBM2. Se la nuova GPU AMD dovesse davvero stravolgere gli equilibri del mercato delle GPU, NVIDIA potrebbe lavarsene le mani di tutte le nostre ipotesi e decidere di scendere in campo con una nuova soluzione sacrificando così la Titan X, ma solo dopo diversi mesi di commercializzazione. Per qualche tempo, comunque, la Titan X resterà la regina assoluta, capace di superare la GTX 1080 di un buon 30% che diventa addirittura il 50% con un surround da tre schermi 4K. Con 25 milioni di pixel, un setup del genere si avvicina ai 33 milioni di punti dell'8k che molti credono sia la risoluzione destinata a rimanere uno standard per qualche tempo. Assembla che ti Passa #56 Certo, considerando che a questa risoluzione la Titan X si ferma a 16fps e che la GTX 1080 non arriva agli 11fps, almeno con in benchmark Unigine Heaven, è chiaro che il mondo dei videogiochi è ancora lontano da questo traguardo e lo sarà ancora per almeno un paio di generazioni. Ma la televisione, che può permettersi di pensare solo al flusso di dati e al segnale, sta già guardando in questa direzione, almeno in quel Giappone che delle tecnologie di trasmissione televisiva è ancora pioniere. AMD invece guarda ancora al 1080p, pur facendo l'occhiolino al 1440p, con la sua RX 480 che dopo una pericolosa incertezza iniziale, fortunatamente risolta con un update dei driver, si è involata alla grande verso il traguardo di campione assoluto del rapporto tra prezzo e prestazioni. E le cose sono migliorate ulteriormente con i driver Crimson 16.7.2, almeno nel caso di Tomb Raider che a detta di AMD viaggia il 10% più veloce sulla scheda di punta della serie Polaris 10. I nuovi driver includono un sacco di fix molto importanti a partire dal supporto migliorato per il Crossfire per arrivare ai settaggi del software Wattman che ora si resettano se un'operazione di overclock non è andata a buon fine. Tra le rifiniture mirate troviamo la risoluzione delle anomalie grafiche relative a DiRT Rally, Hitman, Total War e Rise of the Tomb Raider ma la lista dei fix include anche la soluzione di problemi forse non particolarmente diffusi ma comunque rilevanti come gli artefatti grafici legati alla tecnologia Freesync, i crash di Overwatch con due RX 480 e i crash di Dragon Age: Inquisition legati alle API Mantle.

Parliamo di risoluzioni estreme e driver AMD nel nuovo Assembla che ti Passa

Configurazione Budget

La configurazione budget è quella orientata al risparmio ma non è necessariamente detto che non ci sia spazio per l'upgrade laddove si presentino prospettive interessanti. Le proposte di questa fascia includono soluzioni pensate per i giochi a basso profilo tecnico e build orientate al 1080p.

La RX 470 è disponibile da ieri e pur non essendo esattamente un'opzione di fascia bassa debutta nella configurazione budget per consentirci di tagliare definitivamente i ponti con la vecchia e decisamente superata generazione di GPU. Il prezzo troppo vicino alla RX 480 rende poco convenienti le versioni OC che finiscono per costare di più rispetto alla RX 480 reference, portandoci a preferire la Sapphire di base da 4GB.

La Radeon RX 470 è a tutti gli effetti una versione castrata della RX 480. In questo caso il chip Polaris 10 si accontenta di 32 compute units, scende al di sotto dei 1000MHz di clock e non supera la soglia dei 5 TFLOP ma garantisce comunque performance ottime e senza compromessi in 1080p, superando agilmente e con costanza la R9 380X.
COMPONENTE PREZZO
PROCESSORE € 110.00
Intel Core i3-6100 3.7 GHZ
SCHEDA MADRE € 60.00
ASUS H110M-K
SCHEDA VIDEO € 200.00
Sapphire Radeon RX 470 4GB
RAM € 40.00
Crucial 8GB (1 x 8GB) DDR4-2133 Memory
ALIMENTATORE € 60.00
XFX Pro Series 550W PSU 80+ Bronze
HARD DISK € 45.00
Seagate Barracuda 1TB
CASE € 40.00
Zalman T3 Mid Tower
OPTICAL DISK DRIVE € 15.00
Samsung SH-S223Q
TOTALE: € 570.00

Configurazione Gaming

Nella fascia gaming di solito si trovano quelle componenti che consentono di lanciarsi nel gaming PC senza paura e di tenere duro per qualche tempo. La resa dei conti con il frame rate è dietro l'angolo ma, con una buona base, è sempre possibile vendere la GPU vecchia prima che si svaluti troppo in modo da acquistarne una nuova giusto in tempo per affrontare il prossimo kolossal videoludico spacca hardware.

Per staccarci in modo netto dalla configurazione budget, questa settimana dedicata alla RX 470, scegliamo una delle prime Radeon RX 480 overclockate disponibili: la Sapphire Nitro. Nella versione da 8GB la scheda supera di un 10% la RX 480 reference consentendo, tra le varie cose, di sfiorare i 60 frame al secondo in 1440p con Rise of the Tomb Raider.

Per quanto riguarda resto della configurazione restiamo sull'ormai classico Intel i5-6400, più che sufficiente per una configurazione di fascia media e capace di garantire una discreta longevità, ma abbandoniamo velleità Mini-ITX tornando su un configurazione classica e affidabile che si basa sulla scheda madre ASRock H170 Pro4.
COMPONENTE PREZZO
PROCESSORE € 170.00
Intel Core i5-6400 2.7 GHz
SCHEDA MADRE € 90.00
ASRock H170 Pro4
SCHEDA VIDEO € 305.00
Sapphire Radeon RX 480 Nitro 8GB
RAM € 40.00
HyperX FURY DDR4 2x4GB 2133MHz CL14 (HX421C14FB/4)
ALIMENTATORE € 60.00
XFX Pro 550W PSU 80+ Bronze
HARD DISK € 40.00
Seagate Barracuda 1TB
CASE € 55.00
Corsair Carbide 100R
OPTICAL DISK DRIVE € 15.00
Samsung SH-S223Q
TOTALE: € 775.00

Configurazione Extra

La configurazione spinta ha un senso compiuto solo per chi punta a risoluzioni estreme, consapevole che il lusso spesso non va a braccetto con la razionalità. D'altronde, diciamocelo, a chi non piace avere un bel motore sotto il cofano anche se c'è da rispettare il limite di velocità?

La scorsa settimana ci siamo accontentati della fascia alta, proponendo la GTX 1070, ma con la configurazione extra di questa settimana torniamo a puntare al massimo anche se la GTX 1080 non è più la regina di questa generazione, surclassata proprio in questi giorni dalla mostruosa GeForce Titan X.

La Gigabyte GTX 1080 Extreme non può ambire alle performance della nuova Titan ma con il clock di fabbrica riesce a superare la 1080 reference anche del 10 percento e questo significa che con un pizzico di overclock può superare i 60 frame al secondo in 4k con titoli come L'Ombra di Mordor. Inoltre al momento è disponibile un'offerta decisamente interessante anche se siamo comunque al di sopra degli 800 euro.
COMPONENTE PREZZO
PROCESSORE € 460.00
Intel Core i7-6700K + Corsair Hydro H100i
SCHEDA MADRE € 150.00
Asus Z170 Pro Gaming
SCHEDA VIDEO € 815.00
Gigabyte GeForce GTX 1080 Extreme
RAM € 95.00
G.SKill Ripjaws V 4x4GB DDR4-3000 CL 15 (F4-3000C15Q-16GVR)
ALIMENTATORE € 150.00
EVGA SuperNOVA G2 850W 80+ Gold
HARD DISK € 235.00
Samsung 950 Pro M.2 SSD/Hitachi Travelstar 7K1000 SATA III 1TB
CASE € 150.00
Corsair Carbide Air 540
OPTICAL DISK DRIVE € 15.00
Samsung SH-S223Q
TOTALE: € 2070.00

TI POTREBBE INTERESSARE