Adesso la musica si guarda anche su PlayStation 3  70

Dall'11 giugno i possessori di PS3 possono contare su di un "canale" dedicato esclusivamente ai video musicali.

La battaglia fra PlayStation 3 e Xbox 360 non si combatte solo a colpi di esclusive videoludiche, e la cosa appare più chiara a ogni fiera del settore. Entrambi i sistemi hanno da tempo aperto le proprie porte alla riproduzione di video, con il supporto dei formati più diffusi; e se la console Sony integra nativamente un lettore blu-ray, su Xbox è arrivato da alcuni mesi un servizio di noleggio digitale che vanta anche numerosi titoli in alta definizione. Lo streaming di videoclip musicali rappresenta dunque un'aggiunta tanto naturale quanto scontata a quelle che sono le attuali possibilità multimediali delle console di nuova generazione, ed è PlayStation 3 ad aprire le danze con VidZone, disponibile dall'11 giugno e scaricabile gratuitamente tramite il PlayStation Network.

Si parte!

Il file di installazione di VidZone pesa poco più di 20 MB, e una volta scaricato aggiunge alla sezione "musica" un'icona per l'avvio del programma. La connessione a internet, inutile dirlo, rappresenta un requisito indispensabile per godere del servizio, che ci presenta una pagina di partenza diversa di settimana in settimana. Nel momento in cui scriviamo, ad esempio, oltre all'immancabile classifica sono presenti sezioni speciali come quella del tributo a Michael Jackson, la pagina dedicata agli emergenti Kings of Leon, quella dell'artista della settimana e altre divise a seconda della tematica: canzoni da party, hit future,

rock da stadio, ecc. C'è persino una sezione che ci permette di ascoltare i brani disponibili per Singstar. Ognuna di queste "pagine" costituisce in pratica una playlist indipendente, che si può evidenziare muovendo lo stick analogico del Dual Shock 3 e selezionare tramite la pressione del pulsante Quadrato. La gestione delle playlist in VidZone all'inizio appare quantomeno nebulosa, ma in pratica le differenze rispetto ad altri sistemi simili sono davvero minime: girando per le aree tematiche si può aggiungere qualcosa all'elenco di riproduzione, elenco che però si svuota solo accedendo alle impostazioni (tramite la voce "ripulisci audioteca"). Deputare a questa importante operazione un comando specifico, immediatamente accessibile, sarebbe stato senz'altro meglio.

Controllo volume


VidZone si controlla tramite il Dual Shock 3, nella fattispecie il pulsante Quadrato serve per avviare la riproduzione, il pulsante Cerchio per "annullare" e tornare alla pagina precedente, il pulsante Triangolo per aprire le opzioni contestuali e il pulsante X per effettuare una selezione. Il tasto Start mette in pausa o riavvia il videoclip, mentre il tasto Select passa il video a pieno schermo da quello che è il riquadro di partenza. I tasti dorsali, infine, sono deputati al passaggio al video successivo (R1) o precedente (L1), all'avanzamento veloce (R2) e al riavvolgimento (L2). È possibile utilizzare un telecomando per PlayStation 3 al posto del joypad, anche se al momento tale possibilità è subordinata alla risincronizzazione del dispositivo, che va assegnato al primo slot. Il problema verrà probabilmente risolto con uno dei prossimi aggiornamenti.

Muoversi fra le note

Mentre nella parte sinistra dello schermo passa il primo videoclip che abbiamo selezionato, un menu ci permette di effettuare tutte le possibili operazioni. La voce "in evidenza" comprende la classifica, le ultime pubblicazioni e la pagina iniziale, mentre la voce "cerca" ci permette appunto di avviare una ricerca per video, artista o genere scrivendo le parole chiave tramite il solito sistema di scrittura di

PS3. Gli "elenchi di riproduzione" includono quelli attualmente selezionati (se ce ne sono) nonché quelli che abbiamo salvato in precedenza. Creare una propria playlist richiede poco tempo ed è possibile aggiungervi un gran numero di video. Completano il quadro le voci "in riproduzione" (per visualizzare le informazioni sul brano in riproduzione), "scarica su cellulare" (nel caso ci siano contenuti che è possibile passare sul proprio telefono) e "video correlati" (una ricerca dei video simili a quello che stiamo guardando). I comunicati stampa di VidZone parlano di qualcosa come diecimila videoclip disponibili, e la cifra sembra verosimile a giudicare dalla vastità del catalogo. Chiaramente ci sono artisti più "coperti" di altri: gli amanti dei Coldplay rimarranno delusi per la mancanza di un qualsiasi loro brano, chi apprezza i Keane si troverà con ben poche canzoni disponibili e lo stesso discorso vale per gruppi come gli One Republic o i Maroon Five. Per quanto riguarda la scena italiana, sono presenti i nomi di maggior rilevo (Ramazzotti,

Pausini) ma per il resto c'è ancora molto lavoro da fare. Fa piacere constatare che in alcuni casi sono presenti anche video tratti da concerti, cosa che avvicina un po' questa applicazione per PS3 a YouTube, dove tali riprese sono all'ordine del giorno. Le differenze rispetto al popolare sito di proprietà di Google, rimanendo ovviamente nell'ambito dei soli videoclip musicali, riguardano i parametri di quantità e qualità: YouTube dispone di un archivio sconfinato, vista la sua natura interattiva (i video vengono caricati dagli stessi utenti), ma nella maggior parte dei casi i filmati presenti su VidZone hanno una qualità molto più alta: la riproduzione in riquadro è perfetta, ma anche a pieno schermo ha il suo perché. Certo, dispiace che non siano stati inseriti videoclip in alta definizione, ma in futuro magari accadrà...

VidZone su PSP


Una delle feature più interessanti di VidZone è di certo la compatibilità con il servizio di riproduzione remota su PSP. Basta infatti sincronizzare la console portatile Sony con la PS3 e avviare il remote play per poter gestire il canale musicale in modo completamente libero, portandosi dietro la propria playlist e guardando i video preferiti mentre ci troviamo in un'altra stanza. I controlli sono esattamente gli stessi, e la qualità di riproduzione dei filmati appare ottima. A numerosi videoclip, infine, è associata una suoneria che è possibile scaricare direttamente sul proprio cellulare.

Impressioni a caldo

Già dopo pochi minuti di utilizzo, VidZone rivela tutto il proprio potenziale e si pone come un'alternativa concreta ai canali televisivi che trasmettono prevalentemente videoclip. Se da un lato per utilizzare il servizio è necessario tenere accesa la console e accedere a internet, dall'altro la componente interattiva ci permette di personalizzare l'esperienza e guardare solo i video che preferiamo, scegliendoli eventualmente in base al nostro umore o seguendo i consigli presenti nella pagina di

partenza. Una cosa ben diversa dal subire passivamente una playlist che non ci piace nell'attesa (magari inutile) dell'ultimo brano del nostro gruppo preferito. La gestione delle liste è inevitabilmente macchinosa, dato il sistema di controllo, e in particolare la ricerca per parola chiave si trasforma in un'operazione lunga e complessa, che spesso dà luogo a piccoli scatti nella riproduzione e talvolta provoca veri e propri blocchi dell'applicazione. Restando in tema di difetti, poi, è impossibile non parlare del mancato "crop" dei videoclip girati in formato 16:9, che dunque vengono riprodotti mantenendo la proporzione 4:3 con bande nere sopra e sotto anziché riempire lo schermo delle TV LCD. Si tratta di "difetti di gioventù" che speriamo vengano corretti rapidamente, e che insieme alle limitazioni del catalogo (mancano ancora alcuni artisti di primo piano, come i Coldplay) rappresentano i soli punti deboli di un'applicazione davvero gradita e interessante, che farà impazzire gli appassionati di musica che possiedono una PlayStation 3.