Rogue PlanetIntervista ad Agharta Studio 

Quattro chiacchiere con il team responsabile di uno dei prodotti più interessanti in uscita su App Store.

Rogue Planet per iPhone
In digital delivery su None

Dopo il debutto su App Store con 1112, Agharta Studio è ora impegnato al lavoro sul promettente Rogue Planet, strategico ispirato alla serie Advance Wars in uscita a breve su iPhone e iPod Touch, e pubblicato da Gameloft. In attesa di poter provare il gioco con mano, abbiamo scambiato quattro chiacchiere con i responsabili del progetto.

Multiplayer.it: Ciao, potete descrivere brevemente il gioco per i nostri lettori?
Agharta Studio:Rogue Planet è un progetto ambizioso: un gioco di strategia a turni con una modalità Storia composta da 19 missioni principali e 15 aggiuntive, per un totale di 34 missioni giocabili da soli o in modalità multigiocatore locale, 102 medaglie da raccogliere e un gameplay che supera le 100 ore. Ci siamo cimentati nella produzione di un classico gioco di strategia a turni, apportando però una serie di innovazioni. Il titolo è sviluppato appositamente per sfruttare al meglio le caratteristiche delle piattaforme Apple.  

Intervista ad Agharta Studio M.it:Quante persone hanno collaborato allo sviluppo? E quanto è durato quest'ultimo?
A.S.:Come lo dimostrano i titoli di coda del gioco, il team di produzione è decisamente ristretto. Solo 3 persone hanno lavorato a tempo pieno su questo progetto: un designer, un grafico e un programmatore. Il ricorso al contributo di collaboratori esterni si è limitato quasi esclusivamente all'audio e alle musiche. Per produrre un gioco come questo, con più di 100 ore di gameplay, ci sono voluti 8 mesi di lavoro a tempo pieno. 

    M.it:Il genere degli strategici sta diventando molto popolare su iPhone e iPod Touch, probabilmente per via del sistema di controllo tramite touch screen. Quali sono le differenze più rilevanti rispetto al classico connubio mouse + tastiera utilizzato per gli stessi prodotti su PC?
A.S.:Agharta Studio si specializza nello sviluppo di progetti destinati esclusivamente ai dispositivi Apple. Il nostro obiettivo è proporre giochi originali che sfruttano appieno le caratteristiche di queste piattaforme: comandi tattili, rotazione e zoom con la punta delle dita. Niente a che vedere, quindi, con i comandi classici dei giochi per PC. Bisogna trovare le soluzioni ottimali per offrire ai giocatori la migliore esperienza di gioco possibile.

Intervista ad Agharta Studio M.it:Rogue Planet sembra ispirarsi in modo chiaro a titoli come Advance Wars, con cui peraltro condivide la natura "portatile". Il vostro gioco si rifà agli elementi classici del genere degli strategici a turni o introduce qualche novità?
A.S.:In effetti Rogue Planet presenta alcuni punti in comune con il titolo Nintendo, ma non mancano le novità: distruzione di ponti ed edifici, riparazione e rifornimento delle unità e delle postazioni di combattimento. Inoltre, la possibilità di esplorare la nave madre in modalità Storia consente un approccio del tutto nuovo al gioco.

  
M.it:Sarà possibile sfidare altri giocatori online tramite il servizio Gameloft Live?
A.S.:Rogue Planet consente di ingaggiare combattimenti all'ultimo sangue nella modalità multigiocatore locale. Inoltre, abbiamo l'intenzione di proporre un aggiornamento gratuito che consentirà di giocare partite multigiocatore online e frammentarle a proprio piacimento grazie al sistema Push Notification. Per quanto riguarda la scelta tecnica, stiamo valutando assieme a Gameloft la possibilità di sfruttare la rete Gameloft Live.

M.it:Quali sono, secondo voi, i punti di forza di Rogue Planet? Quali aspetti vi interessa maggiormente che vengano notati dalla comunità dell'App Store?
A.S.:Rogue Planet è uno dei pochi giochi per dispositivi portatili che non ha nulla da invidiare ai grandi titoli per console, grazie al suo design, alla grafica e alla complessità del gameplay. L'obiettivo di Agharta Studio è la realizzazione di giochi di qualità per piattaforme Apple, come Rogue Planet e 1112, titoli che potrebbero essere offerti anche per le console concorrenti. 

M.it:Quale sarà il prezzo di vendita al pubblico? Saranno disponibili aggiornamenti con nuove missioni in futuro?
A.S.:Il rapporto qualità prezzo sarà dei migliori! Stiamo pensando di offrire pacchetti con nuove missioni, o persino un'intera campagna attraverso il sistema In-App Purchase per un prezzo più che ragionevole. 

  M.it:C'è la possibilità che Rogue Planet diventi una serie nel caso in cui il primo episodio raccolga un buon successo?
A.S.:Al momento le nostre forze sono concentrate sullo sviluppo di 1112. Sulla base del successo di Rogue Planet potremmo prendere in considerazione lo sviluppo di un seguito degno del suo predecessore e ricco di sorprese.

  Intervista ad Agharta Studio M.it:Gameloft è tra le società più attive su App Store. Vista la l'esperienza in ambito cellulare su java e brew, in cosa l'hardware Apple ha cambiato la scena del mobile gaming? Quali sono i principali vantaggi e i difetti?
A.S.:Il sistema di affari esemplare messo in piedi da Apple consente a piccoli sviluppatori di talento di proporre i loro prodotti a un pubblico eccezionalmente vasto e farsi così una clientela. Molti studi di produzione e utenti, però, sperano che i titoli AAA non finiscano per perdersi nel mare delle applicazioni in circolazione.

  M.it:La pirateria su iPhone è davvero un problema a livelli così drammatici come affermano alcuni sviluppatori?
A.S.:La pirateria non è un vero problema, è qualcosa che è sempre esistito parallelamente all'acquisto dei giochi. Il vero problema di oggi sembra essere l'abbondanza di applicazioni disponibili su AppStore, che diminuisce la visibilità dei titoli più interessanti e potrebbe nuocere all'avvenire degli studi di produzione più piccoli.

 

TI POTREBBE INTERESSARE