Periferiche X360Xbox Live incontra il mondo degli umani 

Chi ha detto che i videogiochi sono per gli asociali?

Bei tempi quando i videogiochi erano considerati un passatempo per pochi eletti, relegati nel loro circolo nerd-elitario e guardati di sottecchi come soggetti potenzialmente asociali dai genitori, penseranno i nostalgici. Xbox Live incontra il mondo degli umani La situazione ora è completamente diversa: non solo perché il videogioco è stato ormai sdoganato di fronte ad un pubblico enormemente più ampio e variegato di prima, ma anche perché l'introduzione della componente online ha aperto le porte prima alla possibilità di godere di un multiplayer sempre presente e a portata di mano, tanto da trasformare la concezione stessa di alcuni generi videoludici in prodotti strutturalmente legati alla fruizione in compagnia, poi alla possibilità di sfruttare la rete per applicare alle console nuove integrazioni multimediali. Il risultato è stata una progressiva trasformazione di queste da macchine esclusivamente dedicate al gioco a centri d'intrattenimento a 360 gradi, punti di smistamento per film, musica, contenuti video di vario genere, notizie e ovviamente giochi. L'ampliamento delle capacità da parte delle console è progredito in parallelo con l'aumento dell'interesse nei confronti dei cosiddetti "social network", ovvero sistemi di comunicazione online basati sullo scambio di informazioni fra un gran numero di utenti connessi, mentre l'intersezione tra l'utenza videoludica e quella di questi network diventava sempre più evidente e ben delineata, fino a rendere palese la possibilità fruttuosa di un connubio tra un mondo e l'altro. Per prima si è mossa Microsoft, annunciando già nel corso dell'E3 2009 l'inserimento di Facebook, Twitter e Last.fm all'interno di Xbox Live. Le prime notizie sui risultati di questa manovra, diffuse da Microsoft alla fine di novembre, hanno dimostrato la bontà dell'iniziativa: circa 2 milioni di utenti connessi a Facebook in meno di un mese, 1,7 milioni di account registrati sul digital delivery video di Zune e un milione circa di accesi a Last.fm, purtroppo non presente dalle nostre parti.

Sempre connessi

A dire il vero Xbox 360 aveva già dato dimostrazione di una certa affinità con i sistemi di comunicazione online attraverso l'integrazione di Microsoft Messenger, sistema di chat e messaggistica tra i più utilizzati al mondo, già da diversi mesi presente all'interno della dashboard della console. Successivamente, l'introduzione della New Xbox Experience ha definitivamente segnato la virata di Live verso un sistema di comunicazione sociale più in linea con l'emergente nuovo gusto del pubblico, un'umanizzazione dall'aspetto simpatico e irriverente in linea con il successo di Wii e dei suoi Mii: l'arrivo degli Avatar ha sancito tutto questo. Oggi le creature che popolano la dashboard possono peraltro essere associate ad un ulteriore compagno virtuale, nella forma di un animale da compagnia. Accanto agli accessori e all'abbigliamento, con l'ultimo aggiornamento è possibile acquistare un animaletto per il nostro avatar, selezionabile all'interno di un'ampia lista comprendente cani, gatti, pesci rossi, uccelli, serpenti e molto altro. Con qualche rapida pressione dei tasti sul controller, dalla gestione dell'Avatar possiamo passare all'utilizzo di Facebook e Twitter, scaricabili come applicazioni aggiuntive e connesse ai rispettivi network pur rimanendo saldamente legati al tessuto del Live. Xbox Live incontra il mondo degli umani Per entrambi i servizi, la grafica e l'interfaccia si mantiene in linea con quella generale della dashboard di Xbox Live, ma le funzionalità fondamentali sono le medesime accessibili anche da internet, se parliamo di visualizzare le foto proprie e degli amici e della possibilità di commentarle, più le ultime notizie e i cambiamenti di stato. Mentre, sono completamente assenti tutte le applicazioni aggiuntive di cui è possibile godere da un PC a casa. Certo, la mancanza di una tastiera si fa sentire al punto da rendere molto appetibile l'utilizzo del tastierino da applicare al controller per poter sfruttare appieno le due applicazioni su Xbox 360, ma la semplice navigazione e consultazione dei contenuti messi in condivisione dagli amici è comunque molto semplice e veloce, soprattutto se si possiede un tv LCD o Plasma che permetta di curiosare tra i propri amici su dimensioni più ampie che non con un monitor pc usuale. Oltre al fatto che vengono segnalati tutti gli amici di Facebook che hanno l'account Xbox Live, così da poter aggiungere alla propria lista amici sulla console persone che non si sapeva giocassero online. Ovviamente l'accesso a Facebook e Twitter avviene (nel caso in cui si abbia di già) attraverso l'account personale dell'utente, i cui dati vengono immediatamente recuperati e riproposti sulla console con le ovvie implicazioni di carattere videoludico come il collegamento alla Gamertag e la comunicazione di quello che l'utente sta facendo su Xbox 360, o ancora l'eventuale integrazione che offrono direttamente alcuni giochi, come la possibilità di scattare "foto" e inserirle nella propria pagina di Facebook.

Nuove frontiere multimediali

Un'altra funzione che è stata potenziata in maniera esponenziale con l'ultimo aggiornamento alla dashboard di Xbox 360 è la possibilità di vedere film attraverso la console. Già dall'arrivo della New Xbox Experience è possibile godere del servizio Video, nel quale è possibile noleggiare film e scaricarli in definizione standard o alta, ma con il nuovo Zune HD viene introdotta la possibilità di visionare film e spettacoli televisivi in streaming, anche in alta definizione, ovvero senza dover pianificare il download prima della visione. Si spera di colmare in questo modo l'ampio gap che separa l'utenza europea da quella americana, che già da parecchio tempo può godere dell'ottima piattaforma Netflix su Xbox Live, visto che il funzionamento è praticamente lo stesso, sebbene il catalogo non sia ancora paragonabile. Xbox Live incontra il mondo degli umani In sostanza, si tratta di navigare all'interno del catalogo di Zune HD, selezionare il film e far partire lo streaming (a pagamento): il film viene visualizzato - se disponibile - in alta definizione a 1080p. Si tratta di uno degli aspetti che proiettano Xbox 360 nel suo nuovo ruolo di provider multimediale domestico, a cui si associano l'opzione "party Xbox Live", che consente in questa forma di vedere un video insieme ad amici, con la rappresentazione grafica dei vari Avatar di fronte ad una sorta di schermo cinematografico, e l'attesa integrazione con Sky, già attiva in alcuni territori europei, che consentirà la fruizione dei contenuti appartenenti al vasto network direttamente sulla console, attraverso varie tipologie di abbonamento nel caso in cui non si abbia già una sottoscrizione al servizio satellitare. Si tratta ovviamente di vedere la frequenza con cui il catalogo di Zune HD verrà aggiornato e la qualità dei titoli che verranno aggiunti, ma visto il buon ritmo tenuto già dal servizio di video download le prospettive sono decisamente rosee, mentre l'introduzione di contenuti video maggiormente differenziati attraverso Sky completerebbe il quadro complessivo dell'offerta d'intrattenimento su Xbox, legittimando in effetti la presenza del "360" accanto al nome, come macchina del divertimento a tutto tondo.

TI POTREBBE INTERESSARE